20/07/2017
Diego Crivellari
3-03174

Per sapere – premesso che:
   il decreto legislativo 19 agosto 2016, n. 177 («Disposizioni in materia di razionalizzazione delle funzioni di polizia e assorbimento del Corpo forestale dello Stato»), affida, tra l'altro, al Corpo nazionale dei vigili del fuoco – oltre alle competenze già previste dalla normativa vigente – nuove e ulteriori competenze in materia di contrasto attivo degli incendi boschivi, come definite dall'articolo 7, comma 1, della legge 21 novembre, n. 353 («legge quadro in materia di incendi boschivi»);
   la carenza di organico che riguarda il Corpo nazionale dei vigili del fuoco costituisce un fattore di evidente preoccupazione;
   gli incendi che anche in queste settimane colpiscono vaste aree del Paese costituiscono una vera e propria emergenza di carattere nazionale;
   la legge di bilancio 2017 ha previsto una serie di stanziamenti finalizzati ad assunzioni straordinarie per il Corpo nazionale dei vigili del fuoco pari a 23 milioni di euro per il 2017 e pari a 80 milioni di euro a decorrere dal 2018;
   il Governo ha parimenti annunciato di voler esaurire la graduatoria del concorso pubblico 814 (decreto ministeriale n. 5140 del 6 novembre 2008) –:
   quali iniziative il Governo intenda porre in essere al fine di potenziare stabilmente gli organici del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e prorogare la validità della graduatoria del concorso pubblico 814, garantendo il suo esaurimento.