21/07/2017
Giovanni Burtone
3-03178

Al Ministro dell'interno, al Ministro della difesa, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:
   è atteso l'approdo presso il porto di Catania, della nave C-Star, una imbarcazione di 40 metri noleggiata dal movimento estremista di destra «Generazione identitaria»;
   la C-Star è salpata da Gibuti e l'armatore è la Maritime Global Service Ltd, società inglese con sede a Cardiff. Rappresentante risulterebbe essere lo svedese Sven Tomas Egerstrom, che risulta legato a una serie di società attive nel settore della sicurezza e specializzate nella difesa privata con impiego di ex militari russi e ucraini;
   da giorni attraverso i social si pubblicizza tale iniziativa denominata Defend Europa con il dichiarato intento di bloccare gli arrivi di imbarcazioni con migranti salvati nel Mediterraneo;
   suddetta organizzazione già nel mese di maggio 2017 aveva posto in essere sempre nelle acque del porto di Catania un'azione dimostrativa ritardando l'approdo dell'imbarcazione di una ong;
   una serie di associazioni, dalla Rete antirazzista catanese al Comitat NoMuos/NoSigonella alla Comunità di Sant'Egidio, all'Arci Catania hanno chiesto alle autorità competenti, a partire dal prefetto, di evitare l'attracco di questa nave sollevando questioni di sicurezza e di tutela dell'ordine pubblico;
   la città di Catania non ha assolutamente bisogno di ulteriori elementi di tensione –:
   quali iniziative il Governo intenda assumere per evitare l'attracco presso il porto di Catania della C-Star e quali misure di sicurezza si intenda porre in essere per scongiurare qualsiasi problema di ordine pubblico all'interno del porto e della città di Catania, considerata la matrice estremista del movimento in questione.