Ivan Scalfarotto

Eletto nella Circoscrizione Lombardia 1

Legislatura XVII

Biografia:

Dopo oltre vent’anni di lavoro in banche italiane e internazionali nel settore delle Risorse Umane in Italia e all'estero, Scalfarotto comincia la sua attività politica partecipando alle Primarie dell’Unione del 2005 che incoroneranno Romano Prodi quale candidato leader alle elezioni politiche dell’anno successivo.

Su invito dell'allora Segretario del Partito, Piero Fassino, Scalfarotto si iscrive ai Democratici di Sinistra pochi giorni prima del congresso di Firenze che nel 2007 deciderà la confluenza nel Partito Democratico. Con la costituzione del PD, viene eletto all’Assemblea Costituente e nominato nella Commissione dei 100 che avranno l’incarico di redigere lo Statuto del Partito. Al termine del Congresso del 2009, che porta Pierluigi Bersani alla Segreteria, viene eletto Vicepresidente dell’Assemblea Nazionale del Partito. 

Nel 2013 è eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati. Con la nascita del governo Renzi diventa nel 2014, prima persona apertamente LGBT ad assumere un incarico di governo, Sottosegretario di Stato alle Riforme costituzionali e ai Rapporti con il Parlamento. Ad aprile del 2016 viene nominato Sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo economico con delega al Commercio internazionale e all’Attrazione investimenti. Alle elezioni del 2018 Scalfarotto è rieletto alla Camera dei Deputati nella collegio proporzionale di Milano città.

Scalfarotto si è da sempre occupato di diritti civili e in particolare dell’uguaglianza delle persone LGBT. E’ stato relatore e primo firmatario del disegno di legge contro l'Omofobia e la Transfobia approvato dalla Camera dei Deputati nel settembre 2013 ma mai esaminato dal Senato. Nel 2010 ha fondato “Parks - Liberi e Uguali”, associazione tra imprese impegnate a garantire pari opportunità alle persone LGBT nei luoghi di lavoro. Nel 2015 e nel 2016 Scalfarotto compare, in entrambe le occasioni come unico italiano, nella "Global Diversity List - Top 50 diversity figures in public life” che elenca le cinquanta persone che a livello mondiale hanno maggiormente contribuito, nella loro funzione pubblica, al progresso e al riconoscimento del valore della diversità e delle differenze.

Scalfarotto vive a Milano con suo marito Federico, con il quale grazie alla Legge 76/2016 si è unito civilmente nel maggio del 2017.