28/03/2020 - 11:46

"L"intervista concessa oggi dal Presidente Macron a Repubblica, Stampa e Corriere è un appello forte e impegnativo all'Unione Europea perché assuma senza esitazioni tutte le responsabilità e tutte le decisioni che la lotta al coronavirus richiede. Un appello a superare gli egoismi nazionali in nome di un'Unione Europea che non puo' essere uno spazio comune in cui ciascuno pensa solo a se'. Un'Europa che deve lasciarsi alle spalle le strumentali contrapposizioni tra cicale e frugali per realizzare insieme politiche di crescita e stabilità per tutti. Non si esce da questa devastante crisi senza una vera solidarieta' europea

È  un appello che ogni governo europeo ha il dovere di raccogliere e adesso. La velocita dell'epidemia richiede altrettanta velocita di risposta. E dal comune impegno, che Macron ha ribadito con forza, di Italia e Francia a combattere insieme questa battaglia deve venire una sollecitazione a tutti paesi dell'Unione a uscire dalle reticenze e dalle false ragionevolezze per realizzare quel colpo di reni necessario per dimostrare ai cittadini che l'Europa c'è e agisce."

Lo ha dichiarato Piero Fassino, Vicepresidente della Commissione Esteri della Camera e Presidente dell'Interparlamentare Italia-Francia.

28/03/2020 - 10:13

“Il direttore di Repubblica Verdelli oggi dalla colonne del suo giornale propone di isolare la Lombardia, vero focolaio italiano, per 15 giorni. No caro Verdelli, la Lombardia non va chiusa, quasi fosse un lazzaretto, la Lombardia va aiutata. Magari a partire dalle altre regioni italiane, come chiede l'appello pubblico lanciato dai primari di anestesia e rianimazione lombardi. I quali lamentano che, nonostante da 20 giorni stiano facendo sforzi estremi, non hanno ricevuto aiuti da altre regioni limitrofe, che per fortuna non hanno l'emergenza drammatica lombarda, e che potrebbero fornire personale medico e infermieristico, attrezzature di supporto, per aiutare concretamente la sanità lombarda a fare fronte al dramma che sta vivendo. Invece di invocare la chiusura della Regione Lombardia si invochi la solidarietà attiva verso la Lombardia del resto del paese, chiuso in un regionalismo che alza muri invisibili e inaccettabili. Il personale medico lombardo è allo stremo, il ministro Speranza e i governatori delle regioni limitrofe si attivino, diano una risposta all'appello accorato dei primari di anestesia e rianimazione lombardi”.

Lo dichiara il deputato democratico Alfredo Bazoli, capogruppo in commissione Giustizia.

27/03/2020 - 19:59

“Ha ragione Draghi: una crisi epocale richiede misure straordinarie. La BCE ha iniziato acquistando 750 miliardi di titoli. Andare oltre come richiedono Italia e altri 8 governi europei: coronabonds, MES senza condizionalità, piano straordinario di investimenti. Decidere subito.”

Lo scrive su twitter Piero Fassino, vicepresidente della commissione Esteri della Camera dei Deputati.

27/03/2020 - 18:28

“La risposta risoluta e immediata del ministro Lorenzo Guerini per far fronte all’emergenza venutasi a creare presso l'Irccs Oasi Maria Santissima di Troina ci dà il senso di come anche il comparto della Difesa sia mobilitato a supporto del personale sanitario e della popolazione. Il fatto che già domani mattina, il team della Difesa, coordinato dal Centro Operativo Interforze, effettuerà una prima ricognizione insieme alle autorità sanitarie dell’Irccs per gestire immediatamente le necessità della struttura rafforza il senso di comunità e di azione unitaria fra enti locali e governo nazionale. Come Partito Democratico lo abbiamo detto e continueremo a ripeterlo: questo non è il momento delle polemiche, della faziosità e della propaganda. I cittadini si aspettano da tutti noi aiuto, sostegno, condivisione e vicinanza. Ancora un grazie dunque al ministro della Difesa, sia per la sensibilità con la quale, sin dalle prime battute, si è interessato alla vicenda, che per la rapidità e la serietà del suo intervento a supporto della Regione Siciliana. Insieme, uniti e con alto senso civico, sconfiggeremo questo virus”.

Così Carmelo Miceli, deputato e responsabile Sicurezza del Pd.

27/03/2020 - 16:52

“Come democratici abbiamo creduto nell'Europa, quell’Europa che ha consentito la pace, la democrazia e il welfare state, dopo due conflitti mondiali. Ora siamo di fronte ad una crisi senza precedenti dal Secondo Dopoguerra ad oggi, dove all'emergenza sanitaria si aggiunge quella economica. Noi chiediamo all'Europa di fare l'Europa, per come l’abbiamo concepita e molti di noi giovani sognata.

Solidarietà e coesione, fine degli egoismi, dei nazionalismi e dei sovranismi. Se ne esce infatti solo tutti insieme. Qualche suggerimento pratico per evitare che questa recessione diventi stagnazione lo ha dato Mario Draghi. Per cercare di dare una prospettiva per il futuro dobbiamo finanziare - tutti insieme - la gestione dell'emergenza e la tutela della salute, e dobbiamo mettere - tutti insieme- il lavoro e le imprese nella condizione di ripartire.

Come? Con potentissimi investimenti pubblici senza tener conto dei debiti pubblici nazionali e con l'emissione di eurobond (o coronabond), con il debito europeo che serva a salvarci tutti. Giochiamo una partita che è la partita della vita. Non ci sarà data, se falliremo, un’altra possibilità. Serve coraggio. L’Italia lo mette in campo, lo stesso faccia l’Europa”.

Lo scrive su Fb la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo.

27/03/2020 - 16:51

“ L'Europa faccia uno sforzo in più e superi gli egoismi nazionali! L'Italia è in prima linea per ottenere misure ulteriori e risorse comunitarie supplementari rispetto a quelle, pur rilevanti, già previste da BCE, BEI e Commissione.
Invitiamo però tutte le forze politiche a sostenere con forza il Governo nell'azione sui tavoli di Bruxelles e a smetterla con propaganda e bugie irresponsabili su MES o altri strumenti europei.
L'Italia è impegnata per ottenere fondi straordinari per famiglie, lavoratori e imprese affinché nessuno sia lasciato solo! È il momento, questo, della coesione nazionale”.

Così il capogruppo democratico in commissione Ue alla Camera Piero De Luca

27/03/2020 - 16:21

“Le fake news possono seriamente indebolire le politiche e gli strumenti per contrastare la diffusione del virus. Per questo bene l’annuncio del sottosegretario Martella sulla messa in campo di forti iniziative contro chi diffonde false informazioni.”

Lo scrive in una nota il deputato dem, Alberto Losacco.

“Solo negli ultimi giorni – prosegue Losacco – sono diventate virali false informazioni su improbabili cure dal virus, chiusure (a livello mondiale!) anche dei negozi di prima necessità, sulle scarpe infettive, sulle bocciature e le promozioni nelle scuole.

Queste informazioni possono indurre un’ampia platea di cittadini a comportamenti sbagliati o improvvidi. Senza naturalmente dimenticarsi tutto il filone complottista che può alimentare sentimenti di ansia e di angoscia.

L’inquinamento dei pozzi dell’informazione è uno dei grandi problemi del nostro tempo e con l’emergenza in corso sta dimostrando tutta la sua tossicità. 

È doveroso a questo punto intervenire. Occorre perseguire gli autori e, allo stesso tempo, attivare strumenti che aiutino i cittadini a giudicare criticamente l’informazione sulla Rete e a distinguere tra fonti credibili e non credibili”.

27/03/2020 - 16:20

“Quanto sta avvenendo in questi giorni in Abruzzo è gravissimo. La Regione ha lasciato completamente soli i piccoli comuni del territorio. La Asl non è in grado di dare indicazioni chiare e univoche, anzi sembra brancolare nel buio e senza una filiera di comando. Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, tira fuori dal cilindro soluzioni spregiudicate e prive di sostegno logistico per i positivi al Coronavirus come l’Hotel Cristallo, un albergo a Campo Imperatore dove i malati sono lasciati al freddo e senza acqua e cibo. Oltre all’emergenza Covid19 c’è dunque l’emergenza incompetenza che può diventare un vero e proprio dramma. Ho già chiamato il Prefetto per sollecitare un contatto immediato con il Sindaco di Collarmele, Antonio Mostacci, a cui mi sento particolarmente vicina. Il trattamento riservato ai malati abruzzesi abbandonati a Campo Imperatore è vergognoso e intollerabile. Per fare chiarezza, trovare una rapida ed efficace soluzione e individuare le responsabilità, ho deciso di presentare una interrogazione parlamentare. Ci troviamo di fronte a uno scandalo nazionale”.

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

27/03/2020 - 14:52

“Bene la piena consapevolezza di G20 e Oms della necessità di rafforzare la programmazione della struttura sanitaria sul territorio e sulle linee di prevenzione con un’azione strutturata di ricerca sui vaccini a livello globale e locale. La battaglia ai virus non si esaurisce al covid-19, ma si estende alle future minacce epidemiche che riguarderanno la popolazione globale. È necessario quindi un ritorno ad una cultura vaccinale e un recupero del ruolo della medicina d’igene e dei ruoli dei dipartimenti di prevenzione sul territorio italiano. Credo serva quindi la costruzione di un’Agenzia Italiana per la prevenzione ai virus presso il ministero della Salute e L’Ististuto Superiore della Sanità con il compito di attuare, monitorare e verificare il rafforzamento dei dipartimenti d’igiene e prevenzione nelle singole regioni e con il compito di far seguire in modo strutturato stress test e simulazioni per verificare le rispondenze del territorio alle misure per prevenire e trattare infezioni e virus. D’altra parte, in un sistema federale come quello della sanità italiana, il ruolo forte dello stato si manifesta proprio nella lotta ai virus. La questione del già basso livello vaccinale della popolazione ci mostra che è un tema che lo Stato, alla fine, dovrà assumere su di sé, fornendo al territorio strumenti di indicazione e controllo. Rafforzare quindi investimenti in ricerca, sia su irccs, che su istituti zooprofilattici e centri di ricerca.” Così Beatrice Lorenzin ex ministro della Salute e deputata Pd.

27/03/2020 - 13:43

La differenza tra un gangster e uno statista è nelle parole che usa per rassicurare la propria nazione nel momento piú difficile”. Lo scrive su twitter il deputato del Pd, Andrea Romano, commentando le parole di Matteo Salvini sul quotidiano Libero, in cui minaccia la rivolta se il governo non tirerà fuori i soldi.

 

27/03/2020 - 13:13

La Ue è nella tempesta perfetta, non la porteremo in salvo facendo prevalere egoismi e regole adottate per altri contesti. Alcuni stati europei sembrano ignorare che un rifiuto di aiuti comprometterebbe in modo definitivo crescita e sviluppo dell’intero continente.

Lo ha scritto su Twitter Andrea De Maria, deputato Pd, Ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati

 

27/03/2020 - 12:35

“Quanto accaduto ieri al supermercato Lidl di Palermo è molto grave. Esprimo la mia solidarietà ai lavoratori e alle forze dell’ordine intervenute dopo che venti persone, con i carrelli pieni di generi di ogni tipo, hanno provato a uscire senza pagare. È un fatto molto grave, che non può essere in alcun modo tollerato”.

Lo scrive in una nota il Commissario regionale siciliano del Partito Democratico, Alberto Losacco.

“L’aspetto più preoccupante – prosegue Losacco – è che l’idea dell’assalto sia nata sui social. In questi giorni, con la scusa dell’emergenza sanitaria, stanno nascendo in Rete pagine che incitano a comportamenti di odio e violenza. C’è il rischio che personaggi violenti e gruppi criminali adoperino l’emergenza per i propri fini. Per questo occorre prestare la massima attenzione a queste pagine che stanno nascendo in Rete, che devono essere immediatamente segnalate a Facebook e alla Polizia Postale per la loro rimozione. Nella fase che attraversiamo, di grande responsabilità da parte della stragrande maggioranza dei cittadini, comportamenti violenti e prevaricatori come quelli verso i lavoratori e i clienti del Lidl di Palermo non sono assolutamente tollerabili”.

27/03/2020 - 12:26

L’Europa è nata per fare di tanti popoli una comunità priva di egoismi e sovranismi. Senza esitazioni si metta tutto il necessario per sostenere famiglie e lavoro.‬
‪Siamo minacciati da una pandemia non da conti in disordine. Noi siamo ancora “Per un’Europa libera e unita”‬.

L’ha scritto su Twitter Graziano Delrio Capogruppo Pd alla Camera dei Deputati allegando la foto del Manifesto di Ventotene
 

27/03/2020 - 11:40

"Bene che il vertice dei 27 primi ministri europei, rimuovendo il blocco degli scorsi Consigli, abbia dato luce verde all'avvio dei negoziati per l'adesione di Nord Macedonia e Albania. È un segnale di fiducia e di speranza non solo per i popoli dei Balcani occidentali, ma anche per tutta l'UE impegnata a gestire la più difficile crisi che l'Europa conosca dal dopoguerra ad oggi.
Adesso va rapidamente indicata la data di avvio dei negoziati e l'Italia, vitalmente interessata all'integrazione europea della regione, dovra' svolgere un ruolo di come sponsor e partner dei paesi della Balcani occidentali"
Lo ha dichiarato l'on. Piero Fassino, Vicepresidente della Commissione Esteri della Camera dei Deputati

27/03/2020 - 11:22

“Apprezziamo lo sforzo di chiarezza che il Governo ha fatto pubblicando la FAQ che in modo netto specifica come fiori, piante, sementi possano essere venduti. Ciò significa che la GDO può continuare a tenere i propri corner, e si può riaprire un canale commerciale che in alcune realtà si era chiuso. Nelle scorse settimane lo abbiamo ripetutamente sollecitato come Pd e siamo felici del risultato ottenuto grazie all’impegno di tutti” lo dichiarano Susanna Cenni, vice presidente della commissione Agricoltura e responsabile Agricoltura per il Pd d i capigruppo nelle commissione Agricoltura di Senato e Camera Mino Taricco e Antonella Incerti. “ ovviamente non è sufficiente a mettere in sicurezza il comparto. In queste ore stiamo lavorando comunque per emendamenti che consentano estensione dei provvedimenti di alleggerimento di oneri e spese, e dovremo intervenire sui danni già subiti dal settore anche modificando norme di accesso agli aiuti ed allo stesso fondo di solidarietà. Il settore floricolo e una delle eccellenze della nostra produzione agricola. - concludono i parlamentari Pd. Parliamo di decine di migliaia di imprese ed addetti, di realtà territoriali interamente dedicate a questa economia. Siamo certi che si migliorerà utilmente il Cura Italia, e si interverrà nei prossimi provvedimenti”

Pagine