13/09/2019 - 18:57

"Il presidente Conte si è preso questo impegno di fronte al Parlamento: la parità salariale deve essere una priorità di questo governo. Chiederò che venga calendarizzata il prima possibile in commissione Lavoro". Lo dichiara Chiara Gribaudo, vice capogruppo del Pd alla Camera, nel corso delle iniziative alla Festa di Leftwing a Roma.

"La proposta che ho depositato, condivisa dalle donne di numerose forze politiche, punta a combattere un'ingiustizia che in Italia può portare una donna a prendere un quinto in meno dello stipendio di un uomo, a parità di mansione. Per questo serve introdurre una forte trasparenza e sanzionare con certezza chi non la applica”, conclude.

13/09/2019 - 17:24

“Il grido d’allarme lanciato oggi a Novara dalle autorità locali e regionali circa l’esigenza di passare alla fase finale delle procedure ministeriali per l’attuazione della Città della Scienza e della Salute di Novara è fondato. Nei mesi scorsi, l’ostracismo ideologico della ex ministra Giulia Grillo aveva impedito di finalizzare il percorso autorizzativo per la nuova struttura sanitaria novarese, portato avanti in maniera del tutto analoga per il nuovo Parco della Salute di Torino per il quale invece dal ministero era avviato il via libera. La dichiarazione resa oggi dal presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, circa la disponibilità regionale a varare una legge a garanzia del partenariato pubblico-privato per la realizzazione del nuovo ospedale di Novara -condizione posta, forse impropriamente, dal ministero per procedere oltre- sgombra il campo da ogni dubbio. Mi attendo a questo punto che il nuovo ministro della Salute, Roberto Speranza, finalizzi in maniera concreta e definitiva un percorso per il quale vi è già stato l’accordo di programma tra Stato e Regione, nonché l’assenso della Conferenza delle Regioni con il relativo inserimento nel Piano Sanitario Nazionale, e avrò modo di sollecitarlo direttamente e personalmente in questa direzione.

Peraltro, visto che la Regione Piemonte si appresta a legiferare in materia di garanzie per la nuova struttura pubblica di Novara, potrebbe tranquillamente fare altrettanto anche per il Verbano Cusio Ossola mettendo finalmente la parola fine a questo traccheggiamento in materia di edilizia sanitaria che rischia di far perdere le risorse pubbliche già stanziate per il nuovo nosocomio del VCO“.

Lo dichiara il deputato Enrico Borghi, segretario d’aula e membro dell’ufficio di presidenza del Partito Democratico alla Camera, che oggi ha partecipato a Novara alla riunione pubblica indetta dalla giunta regionale presso l’Azienda Ospedaliera.

13/09/2019 - 16:47

“Se confermato dagli esiti giudiziari della vicenda, il quadro emerso sul sistema dei monitoraggi dei viadotti è grave e inquietante”. Lo dichiara Raffaella Paita, capogruppo Pd in Commissione Trasporti alla Camera, a proposito delle misure cautelari nell’ambito dell’inchiesta sui report “ammorbiditi” relativi alle condizioni dei viadotti della rete autostradale.

“Quando in ballo – spiega – c’è la sicurezza delle persone, non possono essere ammesse ombre sul rigore con cui vengono svolti controlli sulle infrastrutture. Il monitoraggio e le conseguenti attività di manutenzione delle strutture sono questioni delicatissime e come tali devono essere svolte nel modo più approfondito possibile. Auspichiamo per questo che la magistratura accerti in tempi rapidi ogni responsabilità e individui, se ci sono, quali sono le possibili falle o escamotage che possono indebolire nel sistema di monitoraggio dei viadotti”.

“Da parte nostra lavoreremo come priorità sul piano legislativo per arrivare a ulteriori meccanismi di rafforzamento dei controlli nel quadro della revisione delle concessioni, anche a partire dal lavoro della commissione ”, conclude.

13/09/2019 - 13:41

La capogruppo del Partito Democratico alla Camera in commissione Agricoltura, Maria Chiara Gadda interviene sul tragico incidente sul lavoro che ieri è costato la vita a quattro persone in provincia di Pavia. “Quella delle morti sul luogo di lavoro è una guerra silenziosa che miete davvero troppe vittime. L’agricoltura è un settore dove purtroppo i dati sono allarmanti. L’ultimo episodio ieri ad Arena Po, nel pavese, dove una storia positiva di imprenditoria ed emancipazione sociale è diventata tragedia. Qualità e sicurezza non possono essere solo un adempimento documentale. Serve formazione sul campo, efficienza e razionalizzazione dei controlli”.

“È stato un errore nella scorsa legge di bilancio tagliare gli incentivi per le aziende che investono in sicurezza”, aggiunge la deputata Dem. Bisogna invertire la rotta ma soprattutto voltare pagina rispetto ad adempimenti e controlli ridondanti e spesso nemmeno coordinati tra loro, formazione insufficiente e disomogenea sul territorio nazionale, bassa informatizzazione e scarsa interoperabilità delle banche dati della pubblica amministrazione. Adesso serve maggiore efficienza, rigore e unità d’intenti, altrimenti ci ritroveremo ogni giorno a piangere vittime che si sarebbero potute evitare.

“Che la lotta alle morti bianche sia una priorità si dice da anni, oggi è venuto il tempo della concretezza. Per questo c’è bisogno di una visione d’insieme, che veda dalla stessa parte imprese, organizzazioni sindacali, istituzioni e pubblica amministrazione. La sicurezza sul posto di lavoro deve essere percepita come un investimento e non solo come un costo, e credo che la pubblica amministrazione per prima debba fare un passo in avanti per essere al fianco delle imprese e dei lavoratori in questo percorso. Questo è un tema su cui il nuovo governo appena insediato - e da oggi pienamente operativo - dovrà lavorare con urgenza. Il Parlamento sono certa farà la sua parte”. Conclude la capogruppo dem.

12/09/2019 - 19:56

"La priorità dei prossimi mesi è evitare che la Lega di Salvini vinca le prossime elezioni regionali nelle regioni attualmente governate dal centro sinistra". Lo dichiara Claudio Mancini, deputato del Partito Democratico e segretario della Commissione Finanze alla Camera.

“C’è un modello di buon governo locale da salvaguardare – continua - anche valutando tutte le convergenze e le alleanze elettorali possibili. Mi sembra naturale che le forze alleate nel governo nazionale discutano seriamente di come andare alle elezioni regionali per scongiurare un risultato favorevole alle opposizioni di destra”.

“Il sistema maggioritario a turno unico nelle regioni spinge alle alleanze più larghe, tanto più visto che il Governo nazionale e la maggioranza che lo sostiene possono prendere slancio e fiducia da un voto positivo nelle regioni”, conclude.

 

12/09/2019 - 18:50

“L’incredibile accostamento con cui Fasano associa le immani tragedie del ‘900 alla legittima attività di critica di Michele Anzaldi, non è solo offensivo per le vittime ma anche goffo: rivela infatti il disperato tentativo di Fasano di difendere l’occupazione salviniana di Tg1 e Tg2”. Lo dichiara Andrea Romano, deputato del Partito democratico, a proposito delle parole di Vincenzo Fasano.

“Se - continua – per le puntuali denunce di Anzaldi contro la discutibile gestione dei palinsesti, contro le assunzioni esterne decise più in base all’osservanza politica che al merito, contro le quotidiane violazioni del pluralismo (con tanto di richiami Agcom), si scomoda addirittura il nazismo, significa che si sono finiti gli argomenti: rimane solo il tentativo di tenersi buono un potenziale alleato difendendo le posizioni conquistate da Salvini all’interno del servizio pubblico”.

“A Fasano consigliamo di rileggersi qualche testo storico. Si renderà conto che, oltre all’evidenza dei fatti, è andato contro ogni senso del ridicolo”, conclude.

12/09/2019 - 18:20

“Ipocrita come pochi… ci avevate messo 90 giorni per fare il governo e 10 per nominare i sottosegretari. E' chiaro perché hai sfiduciato il tuo governo: ad amministrare solo con bugie e slogan non riuscivi proprio più”.  Lo ha scritto Ettore Rosato, vice-presidente della Camera, in risposta alle parole con cui Matteo Salvini ha criticato i ritardi sulla nomina dei sottosegretari.

12/09/2019 - 13:45

“La notizia della multa ai volontari che a Foggia aiutavano persone bisognose e senza tetto è sconcertante. Se fosse confermata saremmo di fronte al paradosso di uno Stato che anziché affiancare chi svolge attività di volontariato e sostegno sociale, al contrario arriva al punto di colpirli. Spero si sia trattato solo di uno spiacevole equivoco, che andrebbe comunque chiarito immediatamente. È necessario multare chi delinque nelle stazioni e sui binari, garantendo maggiore vigilanza e sicurezza per i cittadini, non cadere in queste assurdità.”.

Lo dichiara il vice presidente del Gruppo Pd della Camera Michele Bordo.

12/09/2019 - 12:16

"Deve esserci sicuramente un errore: una multa a chi fa volontariato è una follia. C'è gente che vive dell'aiuto di altri e chi ha fatto della solidarietà un modo attivo di partecipare alla vita sociale. Lo fa mettendo a disposizione tempo, passione e coraggio. Lo zelante funzionario di polizia, ove mai l'accaduto venisse confermato, dovrebbe imparare a valutare diversamente chi lavora per lo Stato, gratuitamente e distinguerlo da chi infrange le regole".

Lo ha scritto su Facebook il Vice Presidente della Camera, Ettore Rosato.

12/09/2019 - 11:36

“Il veto del sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, alla partecipazione di Saviano e Zerocalcare al Festival degli Incontri va respinto nel metodo e nel merito. Nel metodo, perché Biondi non ha alcun titolo per sindacare una scelta che spetta in piena autonomia alla direttrice artistica della manifestazione, Silvia Barbagallo. Ma anche nel merito, poiché il programma dell’evento ha avuto il via libera dei cinque saggi nominati d’intesa tra il ministero della Cultura e lo stesso comune. La censura di Biondi, che lunedì con scarso senso delle istituzioni manifestava davanti a Montecitorio con Meloni e Salvini contro la sovranità del Parlamento nel giorno della fiducia al nuovo governo Conte, va respinta con nettezza. E insieme ad essa la retorica del ‘No alla passerella con i nostri soldi’. I fondi sono stati infatti stanziati interamente dal Mibac. Biondi, anziché assumere la postura del ‘gerarca minore’ del MinCulPop mettendo le mani sulla cultura, si prenda cura di una città che sembra abbandonata a sé stessa, con gli studenti aquilani che vanno ancora a scuola nei Musp, i Moduli a uso scolastico provvisorio”.

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

11/09/2019 - 19:29

“Prendiamoci subito un impegno vero per le donne e il lavoro: una legge per la parità salariale”. Lo scrive su Facebook Chiara Gribaudo, vice-presidente del gruppo Pd alla Camera.

“In queste settimane – continua - mi è capitato spesso di partecipare a discussioni e dibattiti sul mondo del lavoro e le donne. È importante ci sia questa sensibilità, ma ora è il momento di portare fatti concreti. Abbiamo già presentato una legge in Parlamento firmata da quasi tutte le forze politiche che ora dobbiamo chiedere che sia messa in discussione in commissione, per poi arrivare il prima possibile a dare il giusto riconoscimento alle donne nel mondo del lavoro. È un diritto che non si può più ignorare. Perché oggi nel mondo del lavoro sono ancora troppe le discriminazioni e le disuguaglianze che impediscono una libera scelta di coniugare lavoro e famiglia. Come riporta infatti il Gender Gap Report 2017 di Job Pricing, in Italia gli uomini hanno guadagnato in media 30.876 euro, il 12,7 per cento in più delle donne, che si sono fermate a 27.228.  Oggi una donna lavoratrice, nel settore privato, può percepire anche un quinto di stipendio in meno del suo collega uomo, a parità di mansione e di ore lavorate. Si tratta di un'ingiustizia che va a sommarsi alle difficoltà delle donne nel conciliare i tempi di vita e di lavoro. Non è solo una questione di numeri, è una questione di civiltà, di libertà e diritti”.

“Il presidente Conte nel suo intervento ha deciso di accettare questa sfida, ora non possiamo perdere un minuto di più”, conclude.

11/09/2019 - 16:26

“In commissione Esteri con il collega Maurizio Lupi abbiamo chiesto di ascoltare le voci dei ragazzi protagonisti delle proteste a Hong Kong. L’Italia tenga alta la bandiera delle libertà e dei diritti civili”. Lo scrive su Twitter Lia Quartapelle, capogruppo Pd in Commissione Esteri alla Camera.

11/09/2019 - 15:12

“Il primo intervento annunciato dal governo sugli asili nido è un provvedimento che riguarda da vicino gli enti locali, così come l’impegno ad affrontare la questione dello status di Roma capitale e dei suoi extra costi. Per questo credo che la prossima legge di Bilancio debba essere orientata a modificare il patto di stabilità in misure che sbloccano la spesa dei comuni per dare risposte ai cittadini e mettere risorse nel circuito reale dell’economia. Il Festival delle Città organizzato da Ali, l’associazione delle Autonomie Locali Italiane sarà, quindi, l’occasione per affrontare concretamente il tema del rapporto tra amministratori locali, governo e parlamento e per valutare come la prossima legge finanziaria saprà agire concretamente sulla capacità di iniziativa dei comuni italiani”.

Lo ha detto Claudio Mancini, deputato Dem e segretario della commissione Finanze, nel corso della presentazione del Festival delle Città organizzata da Ali, l’associazione delle Autonomie Locali Italiane.

10/09/2019 - 18:35

“Centinaio ha da fare, aspetta ancora che la Von der Leyen lo chiami per fare il commissario. Non ha notato che Salvini nel frattempo si è bevuto il suo governo... Forse per questo non ha avuto tempo per il passaggio di consegne alla neo ministra”. Lo ha scritto su Facebook il Vicepresidente della Camera, Ettore Rosato.

“Ma Teresa Bellanova è donna in gamba, le consegne se l'è prese da sola a cominciare dalle mancate promesse ai pastori sardi e il sostegno agli agricoltori colpiti dal maltempo”, conclude.

10/09/2019 - 17:38

“Sono anni che sogniamo un’Europa dello sviluppo che faccia investimenti per la sostenibilità e per stimolare la crescita; un’Europa solidale che non abbandoni chi si trova disoccupato; un’Europa forte, in grado di far pagare le tasse alle grandi multinazionali del web. Un’Europa all’altezza delle sfide che un mondo sempre più connesso e rapido ci presenta”. Lo scrive su Facebook Lia Quartapelle, capogruppo Pd in Commissione Esteri alla Camera.

“Il tempo per cambiare l’Europa è arrivato. Questo è quello che Ursula Von Der Leyen ha chiesto di fare a Paolo Gentiloni scegliendolo come commissario agli Affari economici. È una grande responsabilità e un onore per il nostro Paese poter avere un ruolo chiave per rilanciare l’Europa. Buon lavoro Paolo, farai onore all’Italia”, conclude.

Pagine