22/09/2017 - 19:19

Il presidente dei deputati del Pd, Ettore Rosato,  domani alle 18,30, sarà in Sicilia, a Pedara (Ct), in piazza San Diego, a sostegno della candidatura alle regionali di Anthony  Barbagallo.

 
22/09/2017 - 17:26

“Una conferma della bontà del lavoro svolto da questo governo con il Ministro Orlando e da questo Parlamento in materia di Giustizia. “Così Anna Rossomando, deputata del Pd in commissione Giustizia alla Camera che aggiunge: “La decisione del Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa di chiudere 119 fascicoli relativi a condanne della Corte di Strasburgo nei confronti del nostro paese è la dimostrazione che l'Italia, riguardo al problema dei pagamenti degli indennizzi a chi ha subito un processo troppo lungo, ha compiuto importanti passi avanti. Le novità introdotte sulla legge Pinto, con la possibilità di accedere a fondi aggiuntivi qualora la dotazione iniziale sia esaurita, è solo uno dei tasselli del lavoro svolto per rendere il sistema giustizia più efficace ed efficiente: nella stessa direzione – conclude Rossomando - vanno infatti anche la riforma del processo penale e la depenalizzazione di alcuni reati minori, che hanno proprio come obiettivo primario, sul quale si cominciano a vedere i primi risultati, la riduzione dei tempi dei processi”.

 

22/09/2017 - 17:25

"Il Protocollo d'intesa firmato oggi dalla Ministra Fedeli e dal Ministro Lotti pone ancor di più l'accento sull'importanza dello sport nella formazione dei ragazzi. È importante che la scuola articoli un'offerta sempre più ampia per lo sport per la sua valenza come attività fisica e come elemento di crescita grazie ai suoi valori portanti di impegno, lealtà, rispetto delle regole e inclusione. 

L'attenzione posta sui laureati in scienze motorie, inoltre, sottolinea la necessità di intraprendere un cammino, ancora lungo, ma necessario, per il riconoscimento di queste professionalità". Così in una nota la deputata Pd, Laura Coccia.

22/09/2017 - 13:49

Ancora un’ operazione delle forze dell’ordine, questa volta in Calabria, che ha portato agli arresti domiciliari due fratelli di Amantea per lo sfruttamento vergognoso di lavoratori, aggravato da una intollerabile discriminazione razziale.
Ringraziamo  i Carabinieri della Compagnia di Paola,  finalizzata al contrasto dello sfruttamento dei rifugiati  ospitati nei centri di accoglienza, per questa brillante operazione e al contempo voglio sottolineare quanto sia stata fondamentale l’approvazione durante questa legislatura della legge contro il caporalato, legge di cui ci sentiamo orgogliosi e soddisfatti.

Dopo anni e anni di indifferenza nei confronti di questo  sistema di sfruttamento disumano dei lavoratori, immigrati o non,  e del mondo criminale che c’è dietro, il problema del caporalato è  finalmente sotto l’occhio vigile delle istituzioni preposte a contrastarlo. Oggi ci sono gli strumenti idonei messi a disposizione della legge e la volontà politica di arrivare a sconfiggere questa piaga vergognosa”. Così Nicodemo Oliverio, capogruppo Pd in commissione agricoltura.

22/09/2017 - 12:32

“Grazie alle riforme di questi anni, al lavoro degli ultimi Governi e del Parlamento e alla spinta del Pd anche oggi arriva un risultato positivo per il nostro Paese. L'Italia ha risolto l’annoso problema dei ritardi nei procedimenti e nei pagamenti degli indennizzi dovuti a chi ha subito un processo troppo lungo. Dopo ripetute condanne da parte della Corte di Strasburgo, l’Italia riceve questo importante e autorevole riconoscimento da parte del Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa, organo preposto a vigilare l'esecuzione delle sentenze della Corte di Strasburgo. Il Comitato riconosce gli ‘importanti sviluppi’ dopo le misure adottate dal Parlamento italiano per rimediare ai ritardi e, conseguentemente, ha deciso di chiudere 119 fascicoli relativi a condanne della Corte di Strasburgo. Molto rimane ancora da fare ma la strada intrapresa è quella giusta”.

Lo ha detto Walter Verini, capogruppo Pd in commissione Giustizia.

22/09/2017 - 10:24

"Il Ministro Dario Franceschini con una splendida scelta ha inserito nel Piano strategico "Grandi Progetti Beni Culturali", definitivamente approvato con il parere favorevole della Conferenza Unificata  Stato-Regioni e del Consiglio Superiore dei Beni Culturali, il finanziamento di 3 milioni di euro per il completamento della Multimedia Valley di Giffoni Valle Piana.

In particolare il finanziamento è  finalizzato a portare a termine nella Giffoni Multimedia Valley il corpo A che ospiterà il museo, un progetto fortemente voluto dal Comune con il Sindaco Antonio Giuliano  e che ho seguito in questi mesi. Un'opera fondamentale per sviluppare ed arricchire ulteriormente la straordinaria realtà del Giffoni Film Festival per Ragazzi, un Festival unico al mondo e bellissimo che si lega alla meravigliosa intuizione di Claudio Gubitosi e che è sempre di più un grande Attrattore culturale.

Un grande plauso al Ministro Franceschini che continua con la sua azione lungimirante a rilanciare l'intero e decisivo mondo della Cultura e dei Beni Culturali nel nostro Paese, attraverso un complesso di investimenti, misure normative ed interventi mirati ed incisivi". Così il deputato Pd Tino Iannuzzi.

21/09/2017 - 19:40
“Il Mezzogiorno ha potenzialità da sviluppare che possono dispiegare effetti positivi nel medio e lungo periodo e dare così una prospettiva di ulteriore crescita all'intero sistema produttivo italiano”. Lo ha dichiarato Stefania Covello, deputata e responsabile Mezzogiorno del Partito democratico, nel corso di “Scusi, che ora è in Italia? E’ Mezzogiorno”, incontro in programma alla Festa nazionale dell’Unità di Imola,  con Adriana Giannola (Svimez), Domenico Arcuri (Invitalia), Luigi Sbarra (Fai-Cisl), il vice-ministro al Mise Teresa Bellanova.

Oggi – ha continuato – abbiamo avuto modo di fare il punto, con i soggetti sociali e il governo, sui progetti fin qui messi in cantiere e i risultati ottenuti. Dai patti per il Sud nati con il Masterplan durante i Millegiorni, alle ultime misure approvate con il decreto legge, convertito prima della pausa estiva, come le Zes e Resto al Sud. I dati su Pil e occupazione fanno segnare traguardi inimmaginabili solo fino a due anni fa. L’Istat certifica che il Mezzogiorno non solo cresce ma lo fa a una velocità maggiore del resto del Paese. Siamo, insomma, sulla strada giusta. Ora, si tratta di consolidare questa tendenza positiva, dando più sicurezza sociale alle persone e rafforzando il sostegno all'occupazione giovanile. In questo senso, il lavoro svolto dal ministro De Vincenti è una garanzia.  Altrettanto importante è la conferma, offerta dal vice-ministro allo Sviluppo Economico Bellanova, di un massimo impegno per accelerare sulla operatività delle misure già approvate e inserire nella legge di Bilancio interventi mirati  soprattutto verso i giovani”.

“Il Pd, il Governo Renzi e, in continuità con essso, quello Gentiloni, hanno avuto il merito in questi anni sono riusciti a trasformare in Meridione da eterno nodo irrisolto a risorsa dell’Italia e a restituire a questo territorio la centralità politica ed economica che gli spetta”, ha concluso.

 

21/09/2017 - 19:16

"La discussione in corso sul tema dell'equo compenso alla Commissione lavoro del Senato deve far compiere un altro passo avanti al mondo del lavoro autonomo e dei liberi professionisti, dopo la recente approvazione dello Statuto del lavoro autonomo (detto anche Jobs Act) che ha consentito, per la prima volta, di prevedere per queste attività importanti tutele: maternità, malattia, deducibilità delle spese di formazione ecc. Vogliamo sottolineare due concetti fondamentali: il primo è impedire, per il futuro, che nelle pubbliche amministrazioni vengano banditi appalti che prevedono 'zero remunerazione' alle prestazioni libero-professionali e autonome". Lo dichiara Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera.
"Capita - spiega - agli architetti e agli ingegneri e a molte altre professioni: siamo ormai arrivati al lavoro gratuito. Fissare dei livelli minimi inderogabili, a partire dalla Pubblica Amministrazione, diventa una scelta indispensabile per garantire una remunerazione dignitosa e un lavoro di qualità. Il secondo punto è quello relativo al campo di applicazione di una normativa di equo compenso: a nostro avviso non può riguardare soltanto gli Ordini, ma deve anche coinvolgere il mondo del lavoro autonomo. Per definire l'equo compenso, proponiamo di utilizzare per il lavoro autonomo il tavolo già previsto dalla legge 81 del 2017". 
"Il nostro compito è quello di restituire al lavoro, autonomo e dipendente, il giusto livello di tutele e dignità che purtroppo è stato messo in discussione da una filosofia malata di concorrenza, che si è basata esclusivamente sulla logica del massimo ribasso di tutele, salari e tariffe", conclude.

21/09/2017 - 17:38

“La stazione Hirpinia è la dimostrazione che anche al Sud è possibile programmare e realizzare infrastrutture fondamentali per lo sviluppo del territorio, in tempi brevi e con qualità progettuale. Dal 2014 in poi il Governo Renzi, in piena sinergia con la Regione Campania ed Rfi e con la massima condivisione da parte del territorio, ha impresso una forte accelerazione sul finanziamento dell'opera e sul completamento della progettazione; nel mio intervento, ho sottolineato la strategicità di questa stazione anche ai fini dello sviluppo industriale ed ho ribadito quanto sia importante implementare il progetto della piattaforma logistica nei pressi della stessa stazione. Inoltre bisogna recepire le istanze provenienti dai comuni affinché questa struttura sia facilmente accessibile e si integri al meglio con la realtà preesistente”. Così il deputato del Pd nella commissione Affari Costituzionali della Camera Luigi Famiglietti, a margine del suo intervento nel corso dei lavori della conferenza di servizi, convocata oggi presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per le valutazioni sul progetto definitivo del collegamento ferroviario dell’Alta Capacità-Alta Velocità Napoli-Bari, relativamente alla tratta “Apice-Hirpinia".

21/09/2017 - 16:53

"Ora, dopo il voto praticamente all'unanimità del Senato per il passaggio di Sappada in Friuli Venezia Giulia,  si prosegua rapidamente anche alla Camera a votare il passaggio di Regione per Cinto Caomaggiore.

Le leggi che prescrivono i passaggi di regione sono chiare e la volontà espressa democraticamente dai cittadini va rispettata proprio in ossequio alla legge. Le considerazioni di opportunità politica e gli effetti indesiderati si combattono cambiando le leggi, non evitando di rispettare quelle esistenti per calcoli più o meno astrusi.

Quanto all'opportunità di provvedere al passaggio di Regione con legge costituzionale, chi sostiene questa tesi non sa o finge di non sapere che esistono sentenze precise che attestano la piena legittimità delle leggi ordinarie. Si eviti perciò di perdere ulteriore tempo,  l'attesa dei cittadini di Cinto Caomaggiore dura da 11 anni,  e si proceda". Così il deputato Pd Giorgio Zanin

21/09/2017 - 16:20

L’Associazione Lavoro&Welfare, presieduta dall’on. Cesare Damiano, organizza, in collaborazione con la Fondazione Radici della sinistra Cesena , la 5° edizione della Summer School (e)Labora: lavoro,innovazione, equità il 22 – 23 e 24 settembre a Cesenatico , presso il Museo della Marineria.

Il tema scelto per la tre giorni è “Vivere nel futuro: l’umanesimo del lavoro”, che si svilupperà in sessioni mattutine e pomeridiane, affrontando argomenti diversi fra i quali i giovani e la previdenza, la Gig Economy, il lavoro autonomo, l’industria 4.0, l’alternanza scuola – lavoro e la prossima legge di Bilancio.
Venerdì 22 settembre alle ore 18 presso la sala Convegni del Palazzo del Turismo, dopo i saluti istituzionali ai quali prenderanno parte l’on. Giovanni Battafarano, segretario dell’Associazione Lavoro&Welfare, l’on. Sandro Brandolini , Fondazione Radici della sinistra, il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli e gli onorevoli Alberto Pagani ed Enzo Lattuca , aprirà i lavori della Summer School il Ministro della Giustizia Andrea Orlando.
Nei giorni a seguire è prevista la presenza, in qualità di relatori, di esponenti del mondo politico , del mondo universitario e del mondo dei media, insieme a diverse testimonianze del mondo del lavoro e delle associazioni. Tra questi il Presidente della Commissione Lavoro alla Camera Cesare Damiano , il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti , la Ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli , la segretaria generale della CGIL Susanna Camusso, gli onorevoli Patrizia Maestri , Davide Baruffi, Antonella Incerti, Miriam Cominelli e Maria Luisa Gnecchi, il segretario della UIL Guglielmo Loy, la Presidente dei Consulenti del Lavoro Marina Calderone, il Presidente del CNEL Tiziano Treu e dell’INAPP Stefano Sacchi.

“L’attività di formazione politica è l’obiettivo principale della nostra Associazione. La diffusione della cultura del lavoro resta uno strumento prezioso per superare le difficoltà e le disuguaglianze sociali che l’attuale situazione di crisi ci pone di fronte ogni giorno” dichiara Cesare Damiano.
“Ogni anno proviamo a dedicare i giorni della summer school a una riflessione politica, economica e lavoristica confrontandoci con gli esperti della materia per provare anche noi a proporre il nostro contributo alla discussione. Ad oggi abbiamo superato le 150 iscrizioni: di questi tempi di sfiducia nella politica per noi è davvero un importante risultato.”

I lavori potranno essere seguiti anche attraverso la diretta Twitter #FormazioneLW e la diretta Facebook su https://www.facebook.com/lavoroewelfare/

21/09/2017 - 16:08

"Le parole, nette e coraggiose, usate da Papa Francesco per condannare la pedofilia devono indurre a proseguire, con ancora più vigore, nell'azione di tutela dei minori e nel contrastare un crimine efferato, che umilia e azzera l'infanzia". Lo dichiara, in una nota, la deputata del Pd e membro della

Commissione bicamerale per l'infanzia e l'adolescenza, Vanna Iori. "Il Papa ha riconosciuto che la Chiesa si è mossa in ritardo su questo tema, ma allo stesso tempo l'ha spronata a un impegno maggiore e concreto", prosegue. "Nella nostra società, dove i minori sono soggetti sempre più vulnerabili e indifesi, occorre lavorare
assiduamente sul fronte della prevenzione, puntando su educazione e formazione, ma anche su un contrasto più forte quando si ha a che fare con situazioni che vengono coperte o insabbiate", aggiunge la deputata del Pd.
"Gli abusi sui minori vengono spesso sottaciuti, nascosti in ambiti, come la famiglia, che dovrebbero invece costituire un ambiente protetto e sano per lo sviluppo dei bambini e delle bambine", aggiunge Iori. "Nessuna tolleranza contro chi abusa dei minori perché cancellare l'infanzia equivale a cancellare la vita e il futuro della nostra società", conclude Iori.

 

21/09/2017 - 15:26

“Da tempo il Partito Democratico bagherese segnalava gli illeciti dell’Amministrazione di Patrizio Cinque e l’inchiesta della magistratura dimostra che avevano ragione. Da paladini della legalità diffusa ad artefici dell’illegalità, Bagheria è diventata il simbolo della disfatta politica del M5S. Visto che il modello Bagheria per Cancelleri è il modello Sicilia, i siciliani non avranno più alcun dubbio sulla scelta del loro Presidente della Regione. Ma se ormai i fallimenti grillini nelle amministrazioni locali non fanno più notizia, stupisce invece molto il silenzio dei leader nazionali del movimento, a cominciare da Grillo e il suo sacro blog. Silenzi che ci confermano come dal grido ‘onestà, onestà’ si sia passati ad ‘omertà, omertà’”.

Così la deputata del Partito Democratico, Magda Culotta.

21/09/2017 - 14:32

La Regione Veneto torni sui suoi passi

“Mentre il parlamento nazionale approva una nuova normativa per la diagnosi e cura delle persone con disturbi dello spettro autistico e assistenza alle famiglie, contemporaneamente la Regione Veneto diminuisce i servizi rivolti agli stessi soggetti, addirittura declassando i servizi di neuropsichiatria infantile da ‘complessi’ a ‘semplici’”. Lo dice Daniela Sbrollini, deputata del Pd e vicepresidente della commissione Affari sociali della Camera.

“La letteratura scientifica - prosegue Sbrollini - e la totalità dei medici considerano l’autismo tra i disturbi pervasivi dello sviluppo, si tratta di una sindrome complessa, organica e relazionale che coinvolge anche il nucleo familiare. Gli interventi che il nostro sistema sociosanitario deve offrire non possono non essere all’altezza delle necessità reali delle famiglie. Questo della Regione è l’ennesimo taglio sulla sanità e sul sociale. Se il Veneto perde posti nelle graduatorie per la sanità nazionale è colpa anche di episodi come questi. Il prossimo referendum consultivo sull’ autonomia costerà ai cittadini quasi 15 milioni di euro, fondi che sono stati tolti a tantissimi servizi, prestazioni e incentivi che avrebbero potuto essere investiti proprio nella cura dei più fragili. La Camera dei deputati invece già da due anni ha approvato una legge quadro in cui la parola chiave è ‘inclusione’ ed è facendo leva su questa parola, e quindi mettendo in atto tutte le azioni che naturalmente ne derivano, che si vuole venire incontro ai bisogni di chi è affetto da questa sindrome e alle loro famiglie. I servizi sociosanitari fondamentali per l’autismo sono stati inseriti nei livelli essenziali di assistenza (LEA), sono aggiornati con l'inserimento delle prestazioni della diagnosi precoce, della cura e del trattamento individualizzato mediante l'impiego di metodi e strumenti basati sulle più avanzate evidenze scientifiche disponibili. La nostra Regione invece sembra comportarsi esattamente all’opposto. Intendo presentare un’interrogazione parlamentare al Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, perché valuti se ci sono gli estremi per contrastare le scelte organizzative e sanitarie attuate dalla giunta Zaia. Come vicepresidente della commissione Affari sociali della Camera sono a disposizione delle associazioni e delle famiglie che con impegno, coraggio e grande dignità si battono quotidianamente per la salute dei propri figli e dei soggetti più fragili. Un Paese moderno e civile si misura soprattutto per l’attenzione e l’efficacia dei servizi offerti a chi ne ha più bisogno”.
 

21/09/2017 - 14:30

"I dati sui vaccini dell’Osservatorio Scienza Tecnologia e Società non fanno che confermare come, al netto delle polemiche politiche e delle fin troppe fake news circolate sul web, gli italiani abbiano pienamente recepito il messaggio dell’importanza della prevenzione vaccinale per la tutela della salute collettiva. Anche su uno degli argomenti più discussi, ossia l’obbligo legato alle iscrizioni agli asili e scuole per l’infanzia, addirittura l’87% degli intervistati si è detto concorde su questa misura ritenuta necessaria per non mettere a rischio la salute degli altri. Gli italiani hanno dato prova di intelligenza e responsabilità, a differenza di leghisti e 5 stelle che speculano da mesi contro la legge". Così il responsabile sanità Pd, Federico Gelli.

Pagine