18/05/2018 - 14:26

“Il contratto di governo sottoscritto da Lega e Movimento Cinque Stelle e le recenti dichiarazioni del responsabile economico della Lega Claudio Borghi su Banca Monte dei Paschi di Siena hanno già prodotto effetti nefasti che risparmiatori e lavoratori Mps hanno potuto toccare con mano. Davvero uno strano modo di considerare Mps “Patrimonio dal Paese da salvaguardare”.  Fino a ora le uniche azioni concrete per rimediare a errori del passato, sono quelle svolte con serietà dal Governo a guida Pd e dal ministro Pier Carlo Padoan, che ha consentito un impegno diretto, una ripartenza e il rilancio dell’istituto senese. Spero che tali sforzi non vengano compromessi con improvvisazione e irresponsabilità da giocatori di risiko. C’è chi ha lavorato per la stabilità e il rilancio e chi in pochi minuti ha provocato una discesa pesantissima. Mi auguro che gli elettori ne tengano conto, come hanno già fatto nella fiducia accordata a Padoan a Siena durante le precedenti elezioni politiche, nelle scelte per le prossime amministrative”. Così Susanna Cenni, parlamentare del Pd alla Camera ha commentato le recenti dichiarazioni del responsabile economico della Lega Claudio Borghi su Banca Monte dei Paschi di Siena al centro anche del “contratto” per l’Italia di Lega e M5S.

18/05/2018 - 14:05

"In questi anni il tracciato della Tav è stato modificato dagli amministratori locali per salvaguardare interi territori coniugando l'ammodernamento infrastrutturale, lo sviluppo economico ed occupazionale e la sostenibilità paesaggistica ed ambientale. Oggi rinunciare all'alta velocità Torino-Lione danneggerebbe il nostro Paese: per questi motivi faremo di tutto per evitare che l'opera si blocchi. Capisco la smania di potere di Salvini e Di Maio, ma che fine hanno fatto le rassicurazioni che i parlamentari della Lega hanno espresso pochi giorni fa in Confindustria Piemonte sull'importanza dell'opera?". Lo afferma  Silvia Fregolent, deputata del Pd.

17/05/2018 - 19:17

In occasione della Giornata Internazionale contro l’omotransfobia, il Presidente della Camera Roberto Fico ha organizzato ieri un incontro con le associazioni LGBTQI, che ha poi peraltro disertato delegando al proprio posto la Vicepresidente Mara Carfagna, senza allargare l’invito a nessun parlamentare, a cominciare da quei deputati che della Comunità LGBTQI sono parte e che hanno lavorato negli anni a difesa dei diritti e dell’inclusione delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans”. Lo denunciano i deputati del Partito democratico Ivan Scalfarotto, Silvia Fregolent, e Alessandro Zan.

“Un’idea proprietaria dell’istituzione – spiegano - che piega una celebrazione che appartiene a tutti a logiche di parte, smentendo platealmente le solenni promesse, espresse da Roberto Fico nel suo discorso di insediamento, di essere il presidente di tutti. Celebrare la giornata internazionale contro l’omotransfobia in sostanziale clandestinità è del resto coerente con le linee politiche del M5S, che nella scorsa legislatura ha direttamente o indirettamente boicottato tutte le leggi sui diritti civili portate avanti dal Pd ed è evidentemente il primo pedaggio che il M5S paga alla nascente alleanza con una forza politica razzista e omofoba quale la Lega”.

“Possiamo purtroppo già dire senza tema di smentita che la Presidenza Fico non produrrà nessun passo in avanti per i diritti civili nel nostro Paese”, concludono.

17/05/2018 - 19:15

"Prima Sana, ora Farah. Due ragazze di seconda generazione, due italiane di origine pachistana, vittime di violenze e costrizioni da parte delle loro famiglie perché sono ragazze che vogliono essere libere di vivere e di amare". Lo dichiara Lia Quartapelle, deputata del Partito democratico, a proposito di Farah, la ragazza di Verona, incinta di un uomo, di Verona trascinata dai genitori in Pakistan per abortire.

"Come già fatto per la tristissima vicenda di Sana  - continua - presenterò una interrogazione al ministro degli Esteri per sapere se le notizie relative a Farah siano vere e come lo Stato italiano si stia attivando per proteggerla".

"Queste ragazze vanno in tutti i modi aiutate nel loro percorso di crescita e autonomia, evitando il razzismo e le generalizzazioni pericolose di cui purtroppo si nutre anche una cattiva politica", conclude.

17/05/2018 - 17:23

“Interrompere la realizzazione della Tav Torino-Lione è una scelta sbagliata e dannosa per Torino, per il Piemonte e per l'Italia. Risorse pubbliche nazionali ed europee già spese e impegnate sarebbero sprecate e il nostro Paese verrebbe privato  di un’importante opera strategica per lo sviluppo economico dei prossimi anni. Interrompere i lavori esporrebbe inoltre l'Italia al rischio di essere marginalizzata sia nei confronti dell'Ovest che dell'Est Europa”.

Lo dichiara il deputato democratico Andrea Giorgis.

17/05/2018 - 17:22

“L’assessora Montanari non faccia, come dicono a Roma, la ‘vaga’. Che si possano utilizzare pecore e mucche per tenere in ordine parchi di grandi dimensioni lo sanno tutti ed è una buona soluzione. Ma si dimentica  dei giardinetti e delle aiuole sotto le case e vicino alle scuole romane”. Lo dichiara Michele Anzaldi, deputato del Partito democratico, a proposito degli annunci dell’assessore all’Ambiente del Comune di Roma Pinuccia Montanari sull’utilizzo di pecore e mucche per la manutenzione dei parchi della Capitale.

“I grandi parchi – spiega – sono solo un aspetto del problema. Con l’arrivo della bella stagione, associato come quest’anno a piogge copiose, la situazione delle aiuole in prossimità delle case o delle scuole rischia di andare fuori controllo, con tutti i rischi conseguenti rischi in termini di zecche e di altri parassiti.  Il taglio dell’erba non può essere rimandato oltre. La Montanari dia questo risposte concrete e urgenti. Deve trovare per uscire dal vergognoso stallo sulle aree verdi prodotto dall’improvvisazione e dalla mancanza di programmazione della giunta Raggi”.

“Quello che abbiamo davanti agli occhi è, comunque, il risultato di un gestione dissennata delle aree verdi, diventate invivibili e spesso inavvicinabili, dopo il mancato degli appalti alle cooperative che si occupavano della loro manutenzione”, conclude.

17/05/2018 - 14:49

n occasione della Giornata Internazionale contro l’omotransfobia, il Presidente della Camera Roberto Fico ha organizzato ieri un incontro con le associazioni LGBTQI, che ha poi peraltro disertato delegando al proprio posto la Vicepresidente Mara Carfagna, senza allargare l’invito a nessun parlamentare, a cominciare da quei deputati che della Comunità LGBTQI sono parte e che hanno lavorato negli anni a difesa dei diritti e dell’inclusione delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans.”

E’ quanto denunciano a nome del Gruppo del Partito Democratico a Montecitorio i deputati Ivan Scalfarotto, primo firmatario e relatore del ddl contro l’omotransfobia approvato dalla Camera nella scorsa legislatura; Silvia Fregolent, Responsabile Pari Opportunità e diritti civili del PD, e Alessandro Zan, primo firmatario di una proposta di legge contro l’omotransfobia in questa legislatura.

“Un’idea proprietaria dell’istituzione” affermano gli esponenti dem “che piega una celebrazione che appartiene a tutti a logiche di parte, smentendo platealmente le solenni promesse, espresse da Roberto Fico nel suo discorso di insediamento, di essere il presidente di tutti.”

“Celebrare la giornata internazionale contro l’omotransfobia in sostanziale clandestinità è del resto coerente con le linee politiche del M5S, che nella scorsa legislatura ha direttamente o indirettamente boicottato tutte le leggi sui diritti civili portate avanti dal PD” aggiungono i deputati democratici “ed è evidentemente il primo pedaggio che il M5S paga alla nascente alleanza con una forza politica razzista e omofoba quale la Lega. Possiamo purtroppo già dire senza tema di smentita che la Presidenza Fico non produrrà nessun passo in avanti per i diritti civili nel nostro Paese.”

17/05/2018 - 12:57

“Ci hanno detto che il contratto di Governo sarebbe stata la traduzione della democrazia diretta, a me sembra di più la dichiarazione di potere della partitocrazia sulle altre istituzioni democratiche”.

Così il deputato Dem Emanuele Fiano, componente dell’Ufficio di presidenza del Grupp Pd alla Camera, sul suo profilo Twitter.

17/05/2018 - 11:28

“Terribile quanto accaduto a Taranto, siamo vicini alla famiglia della vittima. Di nuovo in un porto, di nuovo nel campo siderurgico, di nuovo un lavoratore in appalto. Questa scia di eventi drammatici ci dice che c’è un problema di struttura e di cultura della prevenzione. È urgente un patto tra le forze del lavoro perché la sicurezza diventi priorità condivisa.” È quanto dichiara l’on. Chiara Gribaudo, vice capogruppo del Pd alla Camera, in merito alla morte dell’operaio travolto da una fune questa mattina nel porto di Taranto.

17/05/2018 - 09:50

Incontro parlamentari Pd con Paola De Micheli

 

“Si è svolto un utile incontro dei parlamentari del Pd delle aree terremotate con il sottosegretario alla ricostruzione e commissario per il terremoto 2016 Paola De Micheli per stringere su alcune emergenze delle aree terremotate sia del 2016/2017 che del 2009”. Lo dichiara la deputata del Partito democratico Stefania Pezzopane.

“Lega e M5S continuano a giocare con l’Italia, dicono che stanno scrivendo la storia – afferma Pezzopane - ma alle popolazioni terremotate servono norme urgenti, non rinviabili. Il 31 maggio ci sono delle scadenze su tasse ed emergenze e bisogna subito intervenire per le proroghe. E’ urgente varare un decreto legge, questa è la richiesta che ho ribadito a Paola De Micheli, che proroghi lo stato di emergenza e che dia continuità alle misure di carattere fiscale, economico e sociale. In particolare, per il terremoto 2016/2017 è urgente la proroga della busta paga pesante, con l’ampliamento dei tempi di restituzione almeno in 60 mesi; la proroga della sospensione dei mutui, delle utenze,    la prosecuzione delle misure di sostegno al reddito (cassa in deroga) e quelle per regolarizzare le soluzioni abitative temporanee.

“Al fine di accelerare l’opera di ricostruzione – continua la deputata democratica -, va presa inoltre una decisione coraggiosa, con l’abolizione della doppia conformità, oltre a  interventi mirati a correggere le difformità gravi riscontrate in questa prima fase di ricostruzione”.

“Quanto al terremoto del 2009  - conclude - ho chiesto a Paola De Micheli di inserire in un necessario ed urgente decreto la norma per fermare definitivamente la richiesta della Ue di restituzione delle tasse alle imprese a cui erano state sospese con legge dello Stato italiano nel 2009 così come richiesto da Regione Abruzzo, Comuni e categorie produttive. Questo governo o quello nascente devono rispettare le popolazioni e produrre un decreto entro il 31 maggio”.

16/05/2018 - 18:53

“Abbiamo garantito il nostro impegno concreto per giungere alla più celere soluzione affinché i risparmiatori possano accedere al fondo di ristoro previsto dalla scorsa Legge di bilancio”

Lo dichiarano i parlamentari del Partito Democratico Ettore Rosato, Alessia Rotta, Debora Serracchiani, Francesco Boccia, Roger De Menech e Andrea Ferrazzi, che hanno incontrato oggi, presso gli uffici della Camera dei Deputati, una delegazione dei risparmiatori delle banche venete, tra i quali Franco Conte, Presidente Codacons Veneto, Barbara Puschiasis, Consumatori attivi FVG, Patrizio Miatello, Associazione Ezzelino da Onara, e altri rappresentanti delle associazioni.

“L’emendamento del Partito Democratico, concordato con le associazioni dei risparmiatori, prevedeva – spiegano i deputati - che il termine per l’emanazione del DPCM attuativo della norma fosse ridotto a 90 giorni (30 marzo 2018) in luogo di 180”. Ai risparmiatori delle banche venete, poste in liquidazione coatta amministrativa, abbiamo assicurato che non verrà meno il nostro impegno affinché vengano al più presto emanate le norme attuative e – concludono - si arrivi alla certezza dell’ottenimento di una forma di ristoro”.

16/05/2018 - 17:41

“Le politiche familiari devono essere al centro dell’agenda politica del prossimo governo: accanto alle politiche strutturali e temporanee messe in campo in questi anni, la questione demografica deve diventare prioritaria e strategica, perché gli effetti negativi a livello socio-economico si ripercuoteranno sull’intero sistema Paese”. Lo dichiara Elena Carnevali, deputata Partito democratico, nel corso del convegno organizzato da Aied oggi a Roma sulla questione demografica in Italia.

“Il Partito Democratico – continua -  in questi anni ha messo in campo concrete politiche per le famiglie che vanno dalla legge 0-6, dal congedo parentale utilizzabile in un arco di tempo più lungo, all’estensione dell’indennità di maternità per le lavoratrici iscritti alla gestione separata fino a misure più temporanee come il voucher baby sitter, il bonus bebè o il premio nascita. Le riflessioni emerse dal convegno di oggi, confermano l’urgenza dell'inversione di rotta. Questo può avvenire solo attraverso nuove politiche fiscali di rafforzamento dei servizi a sostegno della genitorialità e delle famiglie e dell’occupazione femminile. Il nostro obiettivo, in questa legislatura, sarà quello di dare strutturalità al welfare familiare attraverso l’assegno universale e la dote unica per i servizi, che saranno in grado di sostenere i figli nell’arco dell'intero percorso di crescita”.

“Il compito che siamo chiamati ad assolvere è quello di rimuovere ogni ostacolo che ancora oggi si frappone tra la volontà di fare figli e le concrete possibilità di crescerli”, conclude.

16/05/2018 - 13:58

"Segnalo che nel famoso Contratto di governo di M5S e Lega non c’è una riga dedicata alla ricostruzione post terremoto". Lo scrive su Twitter Alessia Morani, deputata del Partito democratico, a proposito delle trattative tra Lega e M5S per la formazione del governo.

15/05/2018 - 18:49

Gli uffici di presidenza dei gruppi Pd di Camera e Senato e i parlamentari dei territori colpiti dal sisma del 2016/2017  hanno incontrato il Commissario per la Ricostruzione, on. Paola de Micheli, per mettere a punto le proposte normative e avere gli aggiornamenti sulle ordinanze e lo stato della ricostruzione.

Per il Pd , pur in presenza di una situazione politica complicata, è urgente varare un decreto legge che proroghi lo stato di emergenza e che dia continuità alle misure di carattere fiscale, economico e sociale. In particolare, i democratici chiedono: la proroga della busta paga pesante, con l’ampliamento dei tempi di restituzione almeno in sessanta mesi; la proroga della sospensione dei mutui, delle utenze,   nonchè  la prosecuzione delle misure di sostegno al reddito (cassa in deroga) e quelle per regolarizzare le soluzioni abitative temporanee.

Al fine di accelerare l’opera di ricostruzione, il Pd chiede con forza l’abolizione della doppia conformità oltre a  interventi mirati a correggere le difformità gravi riscontrate in questa prima fase di ricostruzione.

 Il Pd continua ad impegnarsi con serietà per dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini delle aree colpite dal terremoto.

15/05/2018 - 17:27

Conferenza stampa - mercoledì 16 maggio – ore 13

Camera dei deputati, sala conferenze stampa

Lo scorso 2 maggio è stata presentata alla Camera dei Deputati una proposta di legge affinché anche l’ordinamento italiano si doti di uno strumento normativo di contrasto al fenomeno dell’omotransfobia, tornato drammaticamente all’attenzione dell’opinione pubblica dopo la denuncia da parte della stampa locale e nazionale di numerosi atti violenti e discriminatori nei confronti di persone appartenenti alla comunità LGBTQ.

Per questo, mercoledì 16 maggio alle ore 13 presso la Sala Conferenze Stampa della Camera dei Deputati sarà presentata alla stampa la proposta di legge, di cui l’On. Alessandro Zan è primo firmatario.

Interverranno: Alessandro Zan, Deputato PD; Silvia Fregolent, Deputata PD, responsabile Dipartimento Diritti e Pari Opportunità del Partito Democratico; Ivan Scalfarotto, Deputato PD, sottosegretario di Stato allo Sviluppo Economico; Monica Cirinnà, Senatrice PD; Tommaso Cerno, Senatore PD.

Pagine