24/06/2019 - 18:44

"Complimenti a Milano e Cortina per l'assegnazione dei giochi invernali 2026 ma il rimpianto di Torino che per colpa del M5S è del sindaco Chiara Appendino ha rinunciato alla candidatura è oggi grandissimo”. Lo dichiara Silvia Fregolent, deputata del Partito democratico, a proposito dell’assegnazione a Milano e Cortina dei Giochi invernali del 2026.

“La mia città ha perso una occasione irripetibile di sviluppo sostenibile, di crescita economica e occupazionale e, di promozione internazionale rinunciando a un appuntamento di prestigio e di valore mondiale. Anche se continuerà a governare fino alla fine del mandato Chiara Appendino conclude qui la sua carriera politica. Nessuno, dopo questa disfatta, avrà il coraggio di ricandidarla”, conclude.

24/06/2019 - 14:22

“Anche per organizzare le celebrazioni di San Giovanni il sindaco Appendino sta creando gravissime difficoltà ai commercianti del centro di Torino. I divieti di somministrare bevande in contenitori di vetro e di utilizzare i dehors sono giustificati in piazza Vittorio, che ospiterà lo spettacolo dei droni di stasera, ma sono francamente incomprensibili se allargati a quasi tutto il centro storico. Con l’unico risalutato di penalizzare gli esercenti onesti e favorire i venditori abusivi. Per questo motivo ho depositato oggi un’interrogazione al ministro dell’Interno chiedendo interventi urgenti per limitare i pesanti disagi che l’amministrazione comunale ha imposto alla cittadinanza con scelte unilaterali e non condivise con il tessuto produttivo della città e per intensificare i controlli riducendo la presenza di commercianti irregolari”. Lo dichiara Silvia Fregolent, deputata del Pd.

20/06/2019 - 12:53

“Secondo la sindaca del Comune di Torino si gestiscono le consulenze e gli incarichi pubblici alle sue spalle e senza consultarla. Forse Chiara Appendino non si sta rendendo conto che, quando ricopri il ruolo di prima cittadina, cercare di liberarsi dalle accuse e dagli avvisi di garanzia ammettendo di essere all’oscuro di tutto è come riconoscere di non essere in grado di governare la città. Oggi abbiamo avuto la conferma che Appendino non solo è inadeguata, ma è anche incapace di far rispettare la legalità persino a Palazzo Civico. Quando si dimetterà sarà sempre troppo tardi”.

Così la deputata Pd, Silvia Fregolent, commenta la difesa della sindaca che ha ammesso di non essere stata a conoscenza dell’assegnazione al suo ex portavoce, Luca Pasquaretta, dell’incarico al Salone del Libro, nonostante su tale vicenda Appendino fosse stata interpellata ufficialmente in Consiglio comunale ben due volte.

19/06/2019 - 16:18

"L'unico risultato del Dl Crescita è stato quello di incentivare il ritorno degli sportivi professionisti dall'estero in Italia”. Lo dichiara Silvia Fregolent, capogruppo Pd in Commissione Finanze alla Camera, a proposito del Dl Crescita. 

"Ci aspettavamo – continua - da questo governo, dopo i tanti proclami e le promesse, misure efficaci per contrastare la fuga dei 'cervelli' o dei 'giovani' dal nostro Paese. Ci ritroviamo invece una norma voluta da M5S e Lega che permette, ad esempio, alle società di calcio, di risparmiare il 50 per cento sull'ingaggio dei tesserati italiani provenienti dall'estero: facendo un esempio lo stipendio di Maurizio Sarri lo pagheranno per metà la Juventus e per l'altra metà i cittadini”.

“Se da tifosa bianconera mi riservo per ora ogni giudizio, da contribuente sono fortemente indignata": conclude.

17/06/2019 - 13:11

“Come avevamo ampiamente annunciato il progetto di recupero delle Palazzine Ex Moi si sta rivelando un flop, l'ennesimo dell'amministrazione Appendino. Sono i numeri a certificarlo: degli oltre 1000 immigrati presenti originariamente negli edifici sono stati reinserite ad oggi nella società soltanto circa 70 persone; nonostante le evacuazioni fossero iniziate fin dal 2017 e gli ingenti finanziamenti statali spesi. L'unico evidente risultato delle politiche del M5S, condivise e supportate dal Ministro Salvini, è la presenza di numerosi nuovi clandestini, senza possibilità di regolarizzazione ed integrazione, a Torino ed in Piemonte": è quanto dichiara Silvia Fregolent, deputato Pd.

13/06/2019 - 16:03

"Ancora una volta Di Maio ed il M5S si sono dimostrati forti con i deboli e deboli con i forti”. Lo dichiara Silvia Fregolent, capogruppo Pd in Commissione Finanze della Camera, a proposito dell’approvazione dell’emendamento al Dl Crescita su Radio Radicale. 

“In pochi mesi hanno cambiato idea su tutto: dall'Ilva alla Xylella, dalla Tap all'uscita dall'Euro; hanno lottizzato la Rai, hanno salvato Salvini dal processo, hanno chiuso i porti e respinto le navi dei profughi, hanno salvato le banche con i soldi pubblici, si sono piegati alle multinazionali che delocalizzano. L'unica battaglia di principio su cui si sono arroccati incomprensibilmente sono i finanziamenti a Radio Radicale, continuando uno scontro incomprensibile a sostegno di una emittente libera che racconta senza filtri la vita politica del Paese”, conclude.

13/06/2019 - 09:14

“Il Governo è andato sotto in Commissione su Radio Radicale. La  Lega vota con le  opposizioni per salvare la radio mentre i 5 stelle votano contro seguendo le indicazioni di parere contrario del VICE ministro Castelli ".

Così la deputata del Pd Silvia Fregolent, Capogruppo in  commissione Finanze.

11/06/2019 - 12:30

"Ancora una volta la maggioranza boccia l'emendamento del Pd sulla tampon tax, un provvedimento importante per abbassare l'Iva sui prodotti igienici femminili e agevolarne l'acquisto essendo un bene primario per tutte le donne. Mentre in quasi tutti i Paesi europei i prodotti igienico-sanitari femminili sono distribuiti gratuitamente o venduti con l’Iva agevolata, in Italia restano considerati un bene non primario, quindi tassati al 22 per cento. Tutto questo è assurdo. Si tratta di una norma di civiltà e rispetto per le donne che non possono scegliere e sono costrette ogni mese a sostenere delle spese necessarie per gli assorbenti. La maggioranza ancora una volta nega un diritto di civiltà e per le donne solo per fare propaganda. Atteggiamento grave e irresponsabile.

Ma soprattutto ancor più ridicola è la motivazione invocata dal viceministro Laura Castelli, la quale sostiene che la riduzione dell’Iva non comporterebbe la riduzione del prezzo. Una assurdità che spiega la loro difficoltà ad essere coerenti con quanto richiesto quando erano all’opposizione negli anni scorsi”. Lo dichiara Silvia Fregolent, capogruppo Pd in commissione Finanze di Montecitorio.

05/06/2019 - 12:34

Nuova interpellanza al ministro dei Beni e delle Attività Culturali

“La situazione del Teatro Regio rischia di divenire irreversibile. Prorogare fino a settembre l’incarico del sovrintendente Graziosi, la cui gestione inadeguata ha aggravato un quadro occupazionale già critico a causa del Decreto Dignità che penalizza dipendenti e direttori in scadenza di contratto, significherebbe distruggere la credibilità internazionale dell'ente musicale e compromettere la continuità dell’offerta artistica. ll fatto che a oggi non sia stata ancora presentata la stagione 2019-2020 è un campanello d’allarme che non può essere sottovalutato. Ci appelliamo al ministro Bonisoli affinché intervenga tempestivamente per risollevare le sorti di un tempio mondiale dell’opera lirica”.

Lo chiedono le deputate del Pd, Silvia Fregolent e Chiara Gribaudo, in una nuova interpellanza parlamentare al Ministro dei Beni e delle attività cultuali.

"E’ ormai chiaro - aggiungono Silvia Fregolent e Chiara Gribaudo - che l’amministrazione comunale di Torino non sia più in grado di gestire i problemi. Chiediamo al ministro di valutare la possibilità di commissariare l’ente ed emanare al più presto, come peraltro ha promesso da mesi, un provvedimento che possa superare il blocco dei contratti a tempo determinato, introdotto dallo scellerato Decreto Dignità, che sta gravemente compromettendo l’attività e la sopravvivenza stessa del Teatro Regio e di tutte le fondazioni lirico sinfoniche italiane”.

30/05/2019 - 16:22

E manda ispezione al Regio di Torino

“Prendiamo atto con soddisfazione che il Ministero della Cultura abbia annunciato oggi che effettuerà una ispezione ufficiale per verificare la gestione del Teatro Regio di Torino". Lo dichiara Silvia Fregolent, deputata Pd, sulla risposta del governo alla sua interrogazione sulle criticità del prestigioso ente teatrale piemontese, che si è svolta oggi, giovedì 30 maggio a Montecitorio.

"Evidentemente - continua - Bonisoli, dopo averne approvato la nomina a Soprintendente, si è reso conto che Graziosi non era all'altezza del ruolo, come d’altronde era evidente dal suo curriculum e dalle sue esperienze pregresse. Meglio tardi che mai. Meglio tardi che mai potremmo dire, anche se in questi mesi sono state mortificate le numerose professionalità che lavorano al Regio e svilito il suo prestigio". 

"Chiederemo conto dell'esito di tale ispezione ma è doveroso rimarcare come un maggiore approfondimento da parte del Ministero stesso sulla figura del Sovrintendente ed una minore arroganza da parte del sindaco Appendino, che ha imposto con presunzione e prepotenza il nominativo di Graziosi, avrebbe potuto portare a scelte migliori e maggiormente condivise”, conclude.

28/05/2019 - 15:54

“Il voto delle Europee e delle Regionali sancisce la clamorosa conclusione della parabola discendente di Chiara Appendino, passata in poco tempo da sindaco più amato d’Italia e possibile candidato premier, alla totale sfiducia dei suoi concittadini nel M5S locale e nazionale”. Lo dichiara Silvia Fregolent, deputata del Partito democratico.

“La stessa Appendino, dichiarando di aspettarsi questo tracollo elettorale, ha implicitamente ammesso di aver fallito nell’amministrare la città. Se avesse maggior coraggio si dovrebbe dimettere”, conclude.

24/05/2019 - 12:24

«Walter Preziosi ha ancora la fiducia del Ministro Bonisoli per ricoprire degnamente il ruolo di Sovrintendente della Fondazione del Teatro di Torino? Se non è così prenda immediatamente tutte le iniziative necessarie per revocare l'incarico»: è quanto chiede in una nuova interrogazione parlamentare la deputata del Pd, Silvia Fregolent.

«Il 29 dicembre del 2018 il Ministero dei Beni Culturali rispose alla mia scorsa interrogazione ribadendo che Preziosi aveva un curriculum adeguato e una 'specifica e comprovata esperienza nel settore'. Bonisoli approvò ed appoggiò quindi la sua nomina nonostante l'attuale Sovrintendente avesse conseguito in Svizzera una laurea in economia e fosse stato responsabile nel 2017 di un disavanzo di bilancio di 600mila euro nella gestione della Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi. L'attuale disastro del Regio era quindi prevedibile. Ormai solo la sindaca Appendino rivendica con orgoglio la sua nomina e continua a difendere a spada tratta un personaggio ormai indifendibile, arrogante ed inadeguato»: conclude Silvia Fregolent.

21/05/2019 - 11:53

“Lo scambio di accuse tra Salvini ed M5s sulle responsabilità del tragico rogo di Mirandola è forse il punto più basso della dialettica elettorale della storia della Repubblica. Da una parte, il ministro dell'Interno, che dovrebbe essere garante della sicurezza dei cittadini, in evidente crisi di panico per il recente calo di popolarità, utilizza perfino la morte di un’anziana signora e della sua badante, peraltro straniera, per criminalizzare tutti gli extracomunitari. Dall’altra M5s, che fino a oggi (soprattutto dalla scorsa campagna elettorale) ha sostenuto e condiviso la politica intollerante della Lega nei confronti dei migranti, è divenuto all’improvviso paladino dei diritti umani soltanto per recuperare qualche punto nei sondaggi. Mai come in questi casi il silenzio dovrebbe essere d’oro".

Lo dichiara la deputata del Pd, Silvia Fregolent.

20/05/2019 - 13:11

"Salvini e Di Maio, come due alunni impreparati sorpesi a copiare, continuato a tirare in ballo Matteo Renzi per coprire i loro evidenti fallimenti. Forse non si sono accorti che l'ex segretario del Pd non è più al governo da ormai 2 anni e mezzo": è quanto scrive Silvia Fregolent, deputato Pd, sul suo profilo Twitter.

15/05/2019 - 12:05

“Oggi Di Maio esulta per i dati Istat su industria con ordinativi a -3,6% su anno. Contento lui...”. Così su twitter Silvia Fregolent, capogruppo Dem in commissione Finanze alla Camera.

Pagine