20/06/2019 - 17:56

“La Motorizzazione di Torino è ormai al collasso e il personale presente, a causa dello stop al turnover e per i recenti pensionamenti, non può più garantire servizi adeguati alla comunità: chiediamo al ministro Toninelli di intervenire con urgenza per risolvere questa situazione divenuta insostenibile”: è quanto dichiara il deputato Pd Davide Gariglio in una interrogazione presentata oggi a Montecitorio che chiama in causa il dicastero delle Infrastrutture e Trasporti.

“Da tempo la cronica mancanza di personale della Motorizzazione civile di Torino sta creando gravi disagi ad un vasto bacino di utenza ed a molte imprese della filiera come le agenzie di pratiche auto, le scuole guida e le autofficine che effettuano le revisioni. Adesso però i ritardi per la revisione ed i collaudi dei veicoli, per effettuare gli esami di pratica per le patenti e per l’adempimento delle pratiche sono inaccettabili. La Motorizzazione di Torino interessa un grande bacino di utenza e deve essere messa nelle condizioni ottimali per erogare con tempestività ed efficacia i servizi ai cittadini ed alle imprese oltre a e garantire un'idonea sicurezza sulle nostre strade”: conclude Davide Gariglio.

13/06/2019 - 15:30

“Lega e M5S votano no alla ripresa dei lavori della Tav nel corso del dibattito del Decreto Sblocca Cantieri”. Lo dichiara Davide Gariglio, componente Pd in Commissione Trasporti alla Camera.

“In questo decreto non c’è nessuna norma che determini la ripresa dei cantieri delle decine di grandi opere bloccate in tutta Italia. Si è trattato soltanto di una ignobile operazione mediatica per veicolare le false promesse di Lega e M5S in campagna elettorale. Dopo le elezioni infatti nessun impegno si è concretizzato. Ne è la diretta testimonianza l’assenza in Aula oggi dei due vicepremier Salvini e Di Maio e del Ministro Toninelli”, conclude.

12/06/2019 - 15:59

“Riprendere i lavori della Torino–Lione che l’attuale governo ha bloccato da mesi utilizzando come pretesto la parziale e faziosa indagine costi benefici commissionata allo storico esponente No Tav Marco Ponti”. Lo chiede Davide Gariglio, componente Pd in Commissione Trasporti alla Camera, in un ordine del giorno al Decreto Sblocca Cantieri.

“Vedremo – continua - se oggi il governo e la maggioranza di Lega e M5S avranno il coraggio di tornare sui loro passi decidendo in Parlamento e con un atto di indirizzo la ripresa dei cantieri della Tav. Siamo pacatamente ottimisti perché Salvini ha dichiarato recentemente ‘che le grandi opere saranno sicuramente realizzate, secondo un'indicazione che risulta confermata dal recente voto espresso dai cittadini’”.

“Inoltre con gli ulteriori finanziamenti dell’Unione Europea, che farebbero risparmiare all’Italia oltre 1 miliardo e 300 milioni di euro, sarebbe veramente incomprensibile rinunciare all’opera”, conclude.

12/06/2019 - 14:56

“Riprendere i lavori della Torino–Lione che l’attuale governo ha bloccato da mesi utilizzando come pretesto la parziale e faziosa indagine costi benefici commissionata allo storico esponente No Tav Marco Ponti”. Lo chiede Davide Gariglio, componente Pd in Commissione Trasporti alla Camera, in un ordine del giorno al Decreto Sblocca Cantieri.

“Vedremo – continua - se oggi il governo e la maggioranza di Lega e M5S avranno il coraggio di tornare sui loro passi decidendo in Parlamento e con un atto di indirizzo la ripresa dei cantieri della Tav. Siamo pacatamente ottimisti perché Salvini ha dichiarato recentemente ‘che le grandi opere saranno sicuramente realizzate, secondo un'indicazione che risulta confermata dal recente voto espresso dai cittadini’”.

“Inoltre con gli ulteriori finanziamenti dell’Unione Europea, che farebbero risparmiare all’Italia oltre 1 miliardo e 300 milioni di euro, sarebbe veramente incomprensibile rinunciare all’opera”, conclude.

11/06/2019 - 17:18

“Monitorare con attenzione TikTok, il social network cinese con cui si possono condividere brevi clip video e musicali, per prevenire e contrastare la diffusione di video non autorizzati ed episodi di grooming (adescamenti online) e cyber bullismo”. Lo chiede Davide Gariglio, deputato Pd, con un’interpellanza al governo depositata oggi alla Camera.

“Gli utenti di TikTok – continua - sono ormai due milioni e mezzo in tutta Italia, quasi tutti minorenni e in gran parte dagli 11 ai 14 anni. Si tratta di una app per smartphone potenzialmente pericolosa soprattutto perché sconosciuta agli adulti, già sanzionata negli Stati Uniti dalla Federal Trade Commission per l’utilizzo di video e dati di minori senza consenso e bandita dal governo dell’India per incoraggiamento alla pornografia. Chiedo al governo di raccogliere l’allarme già lanciato dalle forze dell’ordine, come nel recente caso dei Carabinieri di Moncalieri, che hanno appurato i pericoli di TikTok nella loro azione di prevenzione nelle scuole sui rischi della rete. Sono necessari quindi interventi urgenti per impedire che l’attività sui social metta a rischio la sicurezza e la dignità dei ragazzi e che sia pienamente conforme alle leggi vigenti”.

“Credo sia altrettanto opportuno, in questa direzione, promuovere iniziative mirate negli istituti scolastici per informare gli studenti sui potenziali pericoli causati da un utilizzo non responsabile dei social network in generale e di TikTok in particolare”, conclude.

10/06/2019 - 16:20

“Equiparare i monopattini elettrici alle biciclette: questo in sintesi il contenuto di un emendamento del Pd alla Proposta di legge di modifica al Codice della Strada che verrà discusso da domani, martedì 11 giugno, in Commissione Trasporti di Montecitorio”. Lo annuncia Davide Gariglio, componente Pd in Commissione Trasporti alla Camera.

“La nostra proposta è quella di parificare giuridicamente le bici con monopattini, segway, hoverboard e monowheel, superando quindi il confusionario decreto del Ministro Toninelli che ancora una volta, invece di regolarizzare e promuovere la mobilità elettrica, sta creando confusione sull’utilizzo di tali mezzi imponendo ai comuni responsabilità ed oneri spesso insostenibili. Ci auguriamo che la maggioranza accolga questa nostra proposta”, conclude.

 

07/06/2019 - 15:39

"La detenzione deve potere essere un’opportunità di recupero e reintegro sociale. Mai come oggi è opportuno ribadire la funzione formativa e didattica del carcere per opporsi alla logica del 'mettere in galera e buttare via la chiave' del governo populista”. Lo dichiara Davide Gariglio, deputato del Partito democratico, che stamani ha visitato all'istituto professionale nel penitenziario di Torino.

“È per questo – continua - che mi sono recato oggi a visitare l'istituto professionale all'interno del carcere di Torino denominato comunemente 'officina scuola'. Ho potuto verificare come gli insegnanti svolgano progetti educativi e professionali di grande valore: l'anno scorso ad esempio hanno collaborato con il Museo Egizio mentre quest'anno il laboratorio di falegnameria sta lavorando con il Museo Ferroviario Piemontese. La qualità dei lavori e l'impegno dei carcerati è davvero notevole. Molti di loro si trovano per la prima volta nella loro vita ad avere l'occasione per studiare e imparare un lavoro e le loro storie sono molto più complesse di quelle che gli attribuiamo dall'esterno giudicandoli sommariamente".

"L'importanza di questo progetto è chiaro guardando le statistiche: chi segue un percorso professionale avrà meno possibilità di una recidiva. Questo significa benefici per l'intera società sia in termini di sicurezza che economici”, conclude.

04/06/2019 - 19:32

"Con la disponibilità dell'Unione europea di portare dal 40 al 55 per cento la sua partecipazione al finanziamento del tunnel di base della Torino-Lione, l'Italia risparmierebbe oltre 1 miliardo e 300 milioni di euro”. Lo dichiara Davide Gariglio, componente Pd in Commissione Trasporti alla Camera.

“A oggi infatti il nostro paese spenderebbe 3 miliardi di euro per la tratta internazionale e 1,7 miliardi di euro per la tratta nazionale ma con la nuova rimodulazione dei finanziamenti da parte dell'Ue i costi si ridurrebbe passando a 2 miliardi di euro e 1,3 miliardi di euro rispettivamente per la parte internazionale e nazionale. Rinunciare ad una opera strategica con costi così ridotti sarebbe una follia”, conclude.

03/06/2019 - 17:15

"Salvini continua a ripetere come un disco rotto che la Tav va fatta: ma dal Vicepresidente del Consiglio dei Ministri e leader del partito del 34 per cento alle Europee ci aspettiamo fatti e non solo parole”. Lo dichiara Davide Gariglio, componente Pd in Commissione Trasporti alla Camera, a proposito a proposito delle dichiarazioni del vice-presidente del Consiglio Matteo Salvini sull’Alta velocità Torino-Lione.

“Evidentemente quel coraggio che pretende dagli altri manca prima di tutto alla Lega che in questi giorni ha fatto l'ennesimo passo indietro sulla Torino - Lione ritirando l'emendamento sulla ripresa dei lavori al Decreto Sblocca Cantieri”, conclude.

29/05/2019 - 16:34

"La resa dei conti del M5S e il braccio di ferro con la Lega sul rimpasto di governo bloccano ancora le infrastrutture. Nessuna novità non solo sulla Tav, nonostante i bandi Telt siano scaduti ieri, ma anche sulle numerose opere ferme da mesi per colpa del governo”. Lo dichiara Davide Gariglio, componente Pd in Commissione Trasporti alla Camera.

“Il livello dello scontro è così elevato che anche sugli emendamenti del Decreto 'Sblocca Cantieri' non c'è accordo all'interno dell'esecutivo. Ormai è chiaro che il Ministro Toninelli, che torna oggi a parlare dopo il silenzio imposto dalle molteplici gaffe, sia stato sfiduciato dalla stessa maggioranza”, conclude.

28/05/2019 - 15:06

“Il Ministro Stefani, intervenuto oggi in audizione presso la Commissione bicamerale per le questioni regionali, ha comunicato che M5S non si è ancora espresso sulla proposta di intesa tra governo e le tre regioni che hanno chiesto maggiori poteri allo Stato centrale. Dopo la campagna elettorale ricomincia quindi la manfrina tra Lega e Movimento 5 Stelle che ha portato alla paralisi del Paese”. Lo dichiara Davide Gariglio, deputato Pd e vicepresidente della Commissione parlamentare per le Questioni regionali.

“Come per Tav ed altre infrastrutture strategiche il governo continua ad essere infatti incapace di risolvere i problemi dei cittadini. È da un anno che si parla di trasferimento di ulteriori poteri alle Regioni, millantando una imminente decisione, ma siamo ancora al nulla”: è quanto dichiara Davide Gariglio, deputato Pd e vicepresidente della Commissione parlamentare per le questioni regionali.

28/05/2019 - 12:42

"Oggi scadono le manifestazioni d'interesse legate ai bandi lanciati da Telt a febbraio per il tunnel di base della Torino-Lione: vediamo se Salvini, come promette da mesi, sbloccherà i lavori della Tav o ricomincerà a fare melina con il M5S in attesa di un probabile rimpasto di governo": è quanto dichiara Davide Gariglio, deputato Pd in Commissione Trasporti di Montecitorio.

23/05/2019 - 18:00

“Alberto Cirio è palesemente ostaggio del conflitto tra Salvini e Berlusconi, ormai ostili a livello nazionale, ma costretti a convivere alle elezioni regionali. Il candidato del centrodestra alla Regione, imposto dal leader di Forza Italia e mal sopportato dalla Lega, non avrebbe spazio di iniziativa per governare con autorità ed autonomia ed incapace di imporsi in un quadro politico confuso che lo vedrebbe alleato con la Lega in Regione ma avversario del Carroccio in Italia. Finirebbe quindi per essere soltanto spettatore e garante istituzionale dei veti incrociati che sta bloccando oggi lo sviluppo: basta ricordare l’attuale blocco dei lavori di Tav, Asti – Cuneo o Variante di Carmagnola. Il Piemonte con lui rischia la totale paralisi”.

Lo dichiara Davide Gariglio. 

21/05/2019 - 16:30

“Oggi sulla Tav, come avevamo annunciato, si è palesata l'ultima vergognosa pantomima della Lega che ha ritirato al Senato l'emendamento sulla ripresa dei lavori della Torino-Lione al provvedimento ‘Sblocca Cantieri’”. Lo dichiara Davide Gariglio, componente Pd in Commissione Trasporti alla Camera, a proposito del ritiro da parte della Lega dell’emendamento allo Sblocca Cantieri sulla Tav.

“E’ arrivata l'ultima conferma sul fatto che la Tav, per la Lega, sia solo una merce di scambio con i 5 Stelle utile a tenere alta la tensione con l’alleato di governo in vista delle elezioni. Non so se questa strategia potrà essere utile per le Europee, sicuramente sarà un boomerang per le Regionali del Piemonte dove il candidato del centrodestra Cirio dovrà spiegare ai cittadini l’ennesimo imbarazzante voltafaccia sulla realizzazione di una infrastruttura fondamentale per la crescita economica e sociale”, conclude.

20/05/2019 - 15:00

"Dove sono finiti i finanziamenti stanziati dai precedenti governi Pd per il bando nazionale ‘Sport e Periferie’?”. Lo chiede Davide Gariglio, deputato del Partito democratico, che presenterà un’interrogazione al presidente del Consiglio e al sottosegretario con delega allo Sport.

“La data ultima di assegnazione delle risorse – spiega - era stata fissata ad inizio aprile ma con ben due decreti la Presidenza del consiglio dei ministri ha posticipato prima di 35 giorni e poi di ulteriori 45 giorni la pubblicazione dei vincitori dei progetti. Purtroppo l'ultima proroga scadeva venerdì 17 maggio ma dal governo tutto tace. ‘Sport e Periferie’ è uno strumento che potrebbe permettere la realizzazione di interventi edilizi per l’impiantistica sportiva spesso fondamentali per lo sviluppo della cultura sportiva, la rimozione degli squilibri economico-sociali e l’incremento della sicurezza urbana soprattutto nelle periferie”.

“Ancora una volta però, come già successo per l'edilizia scolastica, il governo del cambiamento posticipa l'assegnazione di risorse già disponibili da tempo creando problemi agli enti locali, all'associazionismo sportivo ed a milioni di cittadini", conclude.

Pagine