18/11/2019 - 16:49

Mercoledì 20 novembre –  ore 13.00 Sala stampa Montecitorio

Partecipano: Marco Lacarra, deputato Pd e primo firmatario della proposta; Filippo La Torre, Presidente Aistom (Associazione Italiana Stomizzati); Pier Raffaele Spena Presidente Fais (Federazione delle Associazioni Incontinenti e Stomizzati); Vincenzo Falabella Presidente FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegiche); Laura Del Campo Direttore FAVO (Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia); Catia Mosconi Presidente dell’Associazione “La strada per l’Arcobaleno – Spina Bifida; Luigi Cecere dell’Associazione AIMAR (Associazione Italiana Malformazioni Anorettali); Mario De Gennaro Presidente FIC (Fondazione Italiana Continenza); Gabriele Roveron Presidente AIOSS (Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia); Rosina Ceccarelli Presidente AIURO (Presidente Associazione Infermieri di Urologia Ospedaliera).

Mercoledì 20 novembre, alle ore 13.00, presso la Sala stampa di Montecitorio si svolgerà una conferenza stampa per la presentazione della proposta di legge, d'iniziativa del deputato Pd Marco Lacarra, a sostegno delle persone incontinenti e stomizzate. Per favorire e promuovere interventi in loro favore al fine di assicurare la piena tutela del diritto alla salute attraverso il miglioramento delle condizioni di vita fisiche e psichiche, il rispetto della dignità umana e il perseguimento di obiettivi di equità e di inclusione sociale. Un problema - quello dell’incontinenza, delle disfunzioni del pavimento pelvico e delle stomie - che coinvolge in Italia oltre 5milioni di persone. Non si tratta di una questione solo sanitaria e assistenziale: il problema è culturale, e passa anche attraverso il riconoscimento di queste patologie e di questi disturbi al pari di qualsiasi altro.

16/10/2019 - 12:27

Mise convochi il gruppo giapponese per chiarimenti

"La ex Magneti Marelli leader del settore automotive in Italia, venduta nel maggio 2019 da Fca al gruppo giapponese Calsonic Kansei, ha dato vita alla Magneti Marelli CK Holdings, una multinazionale con 170 stabilimenti fra Europa e Giappone. Nelle scorse settimane la Marelli ha chiesto la cassa integrazione per 910 lavoratori degli stabilimenti bolognesi di Crevalcore e Bologna. Siamo preoccupati per la situazione dei lavoratori anche alla luce del fatto che non conosciamo il piano industriale né la strategia di sviluppo da parte dell'azienda. Per questo abbiamo chiesto al Mise che venga convocata la Calsonic Kansei per chiarire la situazione per il presente e le intenzioni per il futuro, oltre a dedicare particolare attenzione a questi temi di prospettiva nel tavolo di confronto con associazioni di categoria e sindacati, già convocato dal ministro Patuanelli per il 18 ottobre. Sempre per questo abbiamo chiesto che si identifichi una strategia nazionale di sviluppo dell'automotive, tenendo conto delle realtà e delle capacità italiane".

Lo ha chiesto il vicepresidente Pd della commissione Attività produttive di Montecitorio, Gianluca Benamati, nel corso di un question time al Mise in commissione, a prima firma Benamati e dei deputati Bonomo, De Maria, Lacarra, Manca, Nardi e Zardini.

01/10/2019 - 17:04

"Ancora una volta i Maestri cattolici italiani hanno messo in campo una interessante iniziativa di coinvolgimento dei cittadini nelle piazze. L'evento 100 Piazze ha la funzione di sensibilizzare la cittadinanza su temi importanti come il rapporto del cittadino con il proprio territorio, il concetto di cittadinanza inteso come appartenenza ad una comunità, come valorizzazione della cultura e della storia di quella comunità. Sono temi che è fondamentale che i giovani apprezzino perché molto spesso si riduce il senso della cittadinanza ad una mera qualificazione di natura giuridica; in realtà cittadinanza significa appartenere alla propria comunità ed essere testimoni della cultura e della storia di quella comunità". Lo dichiara il deputato del Pd, Marco Lacarra, a margine dell'iniziativa che ha presentato a Montecitorio, 100 Piazze per l'impegno educativo nelle scuole.

"Da sempre i Maestri cattolici hanno svolto un ruolo illuminato nella storia della nostra vita democratica e oggi con questa iniziativa vogliamo coinvolgere tutti i giovani insegnando loro la cultura della cittadinanza attiva, con piccoli insegnamenti e gesti di vita quotidiana. Cultura democratica e cittadinanza devono andare di pari passo ed è fondamentale che questo avvenga in primis nelle scuole. I ragazzi devono ritrovare il loro rapporto con i docenti e fra di loro con tutto il territorio", aggiunge la deputata Pd Flavia Piccoli Nardelli.

01/10/2019 - 09:24

"Il tema dell'educazione alla cittadinanza, responsabile e democratica, è fondamentale per un Paese democratico come il nostro, soprattutto per la formazione dei giovani. Dobbiamo educare i nostri ragazzi a quei principi di eguaglianza e condivisione per creare le basi per un futuro ancora più democratico. Per questo è importante che nelle scuole si parli di educazione alla cittadinanza attiva, insegnando ai ragazzi giorno per giorno piccoli gesti quotidiani di collaborazione e cooperazione". Lo dichiara il deputato Pd, Marco Lacarra, che oggi martedì 1 ottobre alle ore 14:30 introdurrà presso la sala stampa di Montecitorio la conferenza stampa "100 Piazze per l'impegno educativo 2019", un evento promosso dall'AIMC, Associazione Italiana Maestri Cattolici.

26/09/2019 - 16:54

"Il tema dell'educazione alla cittadinanza, responsabile e democratica, è fondamentale per un Paese democratico come il nostro, soprattutto per la formazione dei giovani. Dobbiamo educare i nostri ragazzi a quei principi di eguaglianza e condivisione per creare le basi per un futuro ancora più democratico. Per questo è importante che nelle scuole si parli di educazione alla cittadinanza attiva, insegnando ai ragazzi giorno per giorno piccoli gesti quotidiani di collaborazione e cooperazione". Lo dichiara il deputato Pd, Marco Lacarra, che martedì 1 ottobre alle ore 14:30 introdurrà presso la sala stampa di Montecitorio la conferenza stampa "100 Piazze per l'impegno educativo 2019", un evento promosso dall'AIMCAssociazione Italiana Maestri Cattolici.

16/07/2019 - 13:30

“A volte anche dall’opposizione, se si lavora bene e con determinazione, si riesce a ottenere risultati utili. Il disegno di legge presentato dalla ministra della Salute, Giulia Grillo, in materia di sicurezza degli operatori sanitari ha accolto una delle nostre proposte su cui da mesi davamo battaglia. Nel testo presentato in Senato, infatti, è stata inserita la norma con la quale si prevede che in caso di danno degli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie nell’esercizio delle loro funzioni scatterà la denuncia d’ufficio, anche senza la querela della persona offesa. Finalmente si dà una risposta alle oltre tremila aggressioni registrate nel 2017 e che rappresentano meno della metà di quelle subite dai professionisti, i quali tendenzialmente non sporgono denuncia. Si tratta di un cambio di passo, che avevamo anche suggerito e previsto in una nostra specifica proposta di legge alla Camera, e che può davvero rappresentare un forte deterrente per le aggressioni ai medici e agli infermieri, poiché non era sufficiente il solo inasprimento delle pene”.

Così i deputati Dem Paolo Siani, pediatra e componente della commissione Affari sociali, Vito De Filippo, capogruppo della commissione Affari sociali, e Marco Lacarra, componente della commissione Lavoro.

10/07/2019 - 14:14

“Chiediamo al ministro del Lavoro e Politiche sociali, alla luce delle ultime affermazioni rilasciate, delle conseguenze delle decisioni della Procura, quali rischiano di essere le conseguenze occupazionali per i lavoratori Arcelor Mittal su tutto il territorio nazionale a partire da Taranto”. Lo chiedono i deputati Pd, Serracchiani,  Carla Cantone, Chiara Gribaudo, Marco Lacarra, Stefano Lepri, Romina Mura, Antonio Viscomi, Alessandro Zan, in una interrogazione a risposta immediata al ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, che si svolgerà domattina alle ore 9 in commissione Lavoro di Montecitorio.

06/06/2019 - 17:03

“Quali iniziative urgenti il ministro Di Maio intende adottare per salvaguardare uno stabilimento fondamentale per il tessuto produttivo di Napoli e dell'intero Mezzogiorno e gli oltre 400 posti di lavoro messi in pericolo dalla sua chiusura e mediante quali strumenti di confronto, nei mesi successivi alla firma dell'accordo con Whirlpool, è stato monitorato l'andamento del piano di investimenti annunciato?” Lo chiedono i deputati del Pd Debora Serracchiani, Chiara Gribaudo, Carla Cantone, Marco Lacarra, Stefano Lepri, Romina Mura, Antonio Viscomi, Alessandro Zan e altri deputati in un’interrogazione al ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico.

“Nella giornata di venerdì 31 maggio 2019 – proseguono i deputati del Pd - l'azienda multinazionale Whirlpool, durante un incontro con alcune organizzazioni sindacali, ha reso nota la propria volontà di procedere alla riconversione del suo sito produttivo di Napoli e alla cessione del ramo d'azienda ad una società terza. Lo stabilimento industriale napoletano è specializzato nella produzione di lavatrici ad alta tecnologia e conta attualmente la presenza di 420 operai, il cui futuro lavorativo è ora messo seriamente a rischio, senza alcun preavviso, insieme a quello di molti lavoratori dipendenti delle aziende campane dell'indotto. Questa decisione della proprietà è arrivata in maniera unilaterale, dopo che il 25 ottobre 2018 Whirlpool aveva annunciato un piano industriale di 250 milioni di euro di investimenti da distribuire tra il 2019 e il 2021, alcuni dei quali da realizzare nello stabilimento di Napoli, ottenendo così, nell'accordo firmato dal governo, l'utilizzo degli ammortizzatori sociali che avevano lo scopo di supportare proprio il piano di investimenti. Dal mese di aprile sono giunte al governo, da parte delle organizzazioni sindacali, richieste congiunte di confronto, rimaste del tutto inascoltate, affinché fosse riaperta l'interlocuzione con la proprietà della società multinazionale presso il ministero competente in modo da seguire da vicino l'andamento e l'applicazione del piano di rilancio degli stabilimenti Whirlpool. Ci aspettiamo dal ministro Di Maio risposte urgenti per scongiurare la chiusura di un sito produttivo vitale per il Mezzogiorno”.

17/04/2019 - 16:29

“Siamo molto preoccupati perché il governo M5s-Lega non ha saputo dare alcuna risposta alla nostra interrogazione sul mancato perfezionamento della convenzione sottoscritta da Inps, Ispettorato nazionale del lavoro, Confindustria e Cgil, Cisl, Uil, finalizzata alla certificazione della rappresentanza delle organizzazioni sindacali per la contrattazione collettiva nazionale di categoria. La firma della convenzione, scaduta ormai dal 16 marzo scorso, era stata prevista con appuntamento, data e ora, dal ministro del Lavoro. Poi però la sottoscrizione dell’atto formale è sparita dai radar del governo. La convenzione, peraltro già definita dalle parti sociali, serve per certificare la rappresentanza sindacale ed è un tassello fondamentale su un tema di grande attualità. Quale profonda riflessione deve ancora compiere il governo dopo oltre dieci mesi dal suo insediamento? Perché non è stata ancora firmata questa convenzione? Sono domande che restano ancora una volta senza risposta, anche dopo le parole di oggi del sottosegretario Durigon. Come su molti, troppi, altri temi, l’esecutivo giallo-verde naviga a vista, e a rimetterci è l’intero mondo del lavoro e il Paese”.

Così Debora Serracchiani, dopo la risposta del sottosegretario Durigon all’interrogazione firmata, oltre che dalla capogruppo Pd in commissione Lavoro, dalle deputate e dai deputati Dem: Chiara Gribaudo, Carla Cantone, Marco Lacarra, Stefano Lepri, Romina Mura, Antonio Viscomi e Alessandro Zan.

02/04/2019 - 15:25

“Toninelli non sarà più ricordato solo per le sue tante gaffe sulle opere da potenziare che erano in realtà inesistenti, ma da oggi, dopo il taglio del nastro del tratto Toritto-Modugno della Statale 96 Bari-Matera, anche per le inaugurazioni di infrastrutture finanziate dai famosi esecutivi di centrosinistra precedenti, in questo caso dal governo Renzi. Il ministro delle Infrastrutture, se cercava un rilancio della sua immagine offuscata, ha purtroppo sbagliato ancora una volta indirizzo, intestandosi un’opera sulla quale non ha toccato palla. Anzi, se si è potuta completare con merito è stato proprio perché non occorrevano né finanziamenti firmati M5s-Lega, né una delle ridicole analisi costi-benefici del suo dicastero”.

Così i deputati Dem Vito De Filippo, Ubaldo Pagano e Marco Lacarra.

14/02/2019 - 16:06

Da Pd presto proposta organica per soluzioni

“Non si può che esprimere un’amara insoddisfazione per le modalità con le quali il governo sta affrontando le due delicatissime questioni della Xylella e delle gelate in Puglia. L’unico risultato è stato solo di dividere rappresentanza e agricoltori”. Lo dichiarano i capigruppo Pd in Commissione Agricoltura alla Camera e al Senato Maria Chiara Gadda e Mino Taricco e i parlamentari democratici Teresa Bellanova, Francesco Boccia, Michele Bordo, Dario Stefano, Marco Lacarra, Alberto Losacco, Assuntela Messina, Ubaldo Pagano.

“Il caos generato negli ultimi mesi – continua - è il risultato di una politica che non risolve i problemi, ma li alimenta e li cavalca per ragioni di consenso elettorale. Nonostante le tante promesse, il settore agricolo è stato totalmente ignorato dalla legge di bilancio prima e dal dl Semplificazioni poi. Oggi il governo pensa di ergersi a salvatore, invece sono i primi responsabili del ritardo. L’agricoltura italiana si merita dignità: non basta sventolare misure come l’etichettatura, bisogna che sotto l’etichetta ci sia un prodotto e che le aziende siano aiutate e sostenute in maniera adeguata. Per questi motivi, di fronte ai dissidi tra le forze di maggioranza, depositeremo i primi giorni della prossima settimana una proposta organica del Pd che chiederemo a tutte le forze politiche di condividere”.

“Troppe volte ha promesso Centinaio, noi mettiamo sul tavolo misure concrete. Gli agricoltori meritano risposte. Questo governo non comprende nemmeno le loro esigenze”, concludono.

02/10/2018 - 17:08

I deputati democratici Marco Lacarra e Anna Ascani parteciperanno domani alla conferenza stampa 'Cento Piazze per "l'impegno educativo'
promossa dall'Associazione italiana maestri cattolici e dal Forum associazioni Familiari.

Mercoledì 3 ottobre 2018, ore 11.30
Sala Conferenze Stampa – Camera dei Deputati

interverranno:
Giuseppe Desideri, presidente AIMC
Maria Grazia Colombo, vice presidente FORUM
Marco Lacarra, deputato PD
Anna Ascani, deputata PD