26/06/2020 - 18:01

“Solo un soggetto totalmente privo del senso delle Istituzioni e in preda alla disperazione da perdita del consenso può definire il Prof. Mauro Palma ‘garante dei delinquenti’. Un ex vicepremier e ministro dell’Interno non può e non deve far scadere ad un livello così basso il confronto fra opinioni diverse. Per questa estate consigliamo al leader della Lega, anziché di alzare il gomito con i mojito del Papete, una più sana e utile attività: la lettura della Costituzione italiana. Ne troverà certamente giovamento la sua cultura in termini di rispetto dei diritti fondamentali di tutti gli uomini e le donne, compresi ovviamente quelli dei cittadini detenuti, molti dei quali addirittura in attesa di giudizio o, persino, reclusi da innocenti”.

Così il deputato dem Carmelo Miceli, responsabile Sicurezza del Partito democratico.

24/06/2020 - 16:10

“Abbiamo chiesto alla ministra Lamorgese quali valutazioni abbiano permesso lo svolgimento della manifestazione del Circo Massimo a Roma il 6 giugno 2020. Una manifestazione organizzata da ultras di destra, cui si sono uniti Forza Nuova, i fuoriusciti della Rete delle Comunità Forzanoviste, Avanguardia e Rivolta Nazionale. Una mobilitazione nata dagli ultras del Brescia della Brigata Leonessa, legata al network del Veneto fronte skinheads, e dagli Ultras della Lazio, collegati agli Irriducibili, e cresciuta sui social trovando consenso anche tra Lealtà Azione (presente nella curva nord dell'Inter) la veronese Fortezza Europa (vicina alla curva dell'Hellas), gli ultras del Varese, del Bologna, dell'Ascoli, della Juventus, della Roma; anche in considerazione del fatto che la manifestazione era stata preceduta da dichiarazioni di minaccia contro la classe politica, le Forze dell'ordine, i giornalisti. Inoltre, abbiamo chiesto alla ministra quali iniziative urgenti intenda adottare per assicurare che episodi simili non si ripetano nelle prossime iniziative che risultano già annunciate”.

Così Carmelo Miceli, deputato dem e responsabile Sicurezza del Partito Democratico, intervenuto in Aula per il Question time.

Nella replica affidata ad Emanuele Fiano, della Presidenza del Gruppo, è stato espresso soddisfazione per il lavoro della ministra Lamorgese “per come ha interpretato il suo ruolo, per l'intelligenza, la sensibilità ed il senso dello Stato che ha sin qui dimostrato e mostrato al Paese tutto. Noi - ha proseguito Fiano - sentivamo la mancanza, in quel palazzo, di questo senso dello Stato. La risposta alla nostra interrogazione è certamente corretta sotto il profilo della normativa vigente, o meglio é consentita dalla vigente normativa, e cioè la preferenza di un atteggiamento repressivo posteriore invece che preventivo rispetto allo svolgimento di una manifestazione, in ossequio all'articolo 17 della Costituzione, del quale però appare non rispettato, nel caso in esame, quell’avverbio ‘pacificamente’ così importante. L'impressione è che servano nuove norme penali per impedire che, chi si riunisce per esercitare violenza come fine programmato, non lo possa fare. Servono, inoltre, nuove norme penali più incisive per impedire l’apologia e la propaganda neofascista, associata nel caso in esame ad alcune delle sigle presenti. Così come pensiamo che vadano chiusi determinati movimenti legati a queste ideologie e a queste forme di  violenza. Cosa che faremo con apposite proposte di legge”.

23/06/2020 - 17:32

“Piuttosto che attaccare in maniera strumentale e propagandistica la Chiesa e i suoi parroci, come don Biancalani, che si trovano in prima linea sul fronte dell’accoglienza, l’ex ministro dell’Interno faccia finalmente autocritica. Se in Italia ci sono migliaia di migranti irregolari, che vivono ai margini della società, e che si ritrovano preda della criminalità organizzata per sopravvivere, lo si deve proprio a Matteo Salvini e ai suoi ‘Decreti Insicurezza’. Esprimiamo solidarietà agli uomini e alle donne di Chiesa, all’associazionismo cattolico e laico, e a tutti coloro che sono un costante punto di riferimento per chi vuole continuare a fare dell'umanità un punto qualificante del nostro Paese. È anche per rispetto a loro che archivieremo i Decreti Salvini, simbolo di un fallimento non solo materiale, perché non risolvono un problema anzi lo alimentano, ma anche morale e culturale”.

Così Carmelo Miceli, deputato dem e responsabile Sicurezza del Partito Democratico.

21/06/2020 - 13:59

“Nel 246esimo anniversario della fondazione della Guardia di Finanza giunga alle donne e agli uomini delle Fiamme Gialle il ringraziamento per il quotidiano lavoro a presidio della legalità e la straordinaria dedizione con cui stanno fronteggiando il tentativo delle mafie di trarre vantaggio dal Covid‬.” Lo dice in una nota il deputato dem Carmelo Miceli, responsabile sicurezza del Partito Democratico.

21/06/2020 - 12:45

“Mentre la Sicilia, come altre regioni, sta facendo i conti con il post emergenza coronavirus e nonostante il minor impatto rispetto ad altre aree del Paese prova a rispiristinare voli e i collegamenti per far tornare i turisti, Matteo Salvini interviene a gamba tesa in questa difficile sfida e per una nave di migranti che attracca nel pieno rispetto della legge definisce l’Isola ‘campo profughi d’Europa’. Queste sono le parole di un irresponsabile, di una persona senza alcun senso della realtà. Parole di uno che, per la disperata necessità di gridare all’invasione, non si crea alcuno scrupolo di ledere l’immagine di una terra che ha disperato bisogno di turisti, contribuendo a mettere a rischio una stagione già difficile. Salvini faccia un favore alla Sicilia e ai siciliani, li lasci stare e torni a ingozzarsi di ciliegie.” Lo dichiara in una nota il deputato siciliano Carmelo Miceli, responsabile sicurezza del Partito Democratico.

20/06/2020 - 20:35
"Solidarieta' alla collega Giulia Grillo per le violente minacce ricevute. ‪È arrivato il momento che la politica si unisca, al di là della appartenenze, per combattere il linguaggio dell'odio e della violenza.” Lo scrive su Twitter il deputato dem Carmelo Miceli, responsabile sicurezza del Pd.

 

16/06/2020 - 08:56

“L’istituzione delle Zone Economiche Speciali per la Regione Sicilia è la conferma dell’attenzione che questo Governo dedica al Mezzogiorno. Il provvedimento riguarda oltre seimila ettari di aree portuali, retroportuali e aree di sviluppo industriale con l’obiettivo di attrarre investimenti nei settori della logistica, dei trasporti e del commercio accompagnando la transizione ecologica degli insediamenti produttivi.

L’impegno del Ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Giuseppe Provenzano, rappresenta il frutto di un lavoro collettivo, che ha visto in prima linea la deputazione meridionale.

Si tratta di una misura che costituisce un’enorme opportunità, perché crea le condizioni per attrarre rilevanti investimenti sfruttando la semplificazione amministrativa che caratterizzerà la grstione delle Zes e la possibilità di accedere a rilevanti sgravi fiscali.

“La Sicilia dovrà farsi trovare pronta a sfruttare questa occasione, in particolare per ciò che riguarda il settore della portualità.

Progettualità e capacità di spesa in tempi rapidi devono essere le linee guida da seguire da subito per sfruttare nel miglior modo possibile le opportunità offerte dall’istituzione delle zone economiche speciali”

Lo dichiarano i deputati democratici Pietro Navarra e Carmelo Miceli.

04/06/2020 - 10:26

“La politica a noi piace così, al servizio di chi ha diritti da difendere. Con la presentazione alla Camera dell’emendamento del Pd e di altre forze di governo al Dl Rilancio, sulla vicenda della sospensione dell’assunzione di molti idonei con riserva della polizia di Stato entrati in graduatoria di un concorso del 2017, diamo risposta positiva al desiderio e alle aspettative di chi vuole servire questo Stato è difenderlo, nonostante chi avesse allora responsabilità di Ministro dell’Interno, avesse fatto cambiare al governo le norme di assunzione a concorso già avviato. Siamo contenti per quei ragazzi, per la politica e per la giustizia”.

Così i deputati dem, Emanuele Fiano e Carmelo Miceli, e la senatrice Roberta Pinotti.

30/05/2020 - 16:00

Spiace dovere constatare che al Sindaco Tranchida sia sfuggito che il bando sugli Assistenti Civici  è stato concordato dal Governo con ANCI, così come deve essergli sfuggito che gli assistenti civici non sono una invenzione dell’ultimo minuto ma esistono da vent’anni in centinaia di comuni.

Lo dichiara il deputato dem Carmelo Miceli

14/05/2020 - 17:24

“Rispondendo al nostro QT il sottosegretario Sibilia ha confermato la disponibilità a che i proventi delle sanzioni per le violazioni delle norme sui limiti di spostamento durante la quarantena possano essere destinate ad iniziative di solidarietà nei confronti degli operatori delle forze di polizia che, per causa di servizio, abbiano contratto il coronavirus e abbiano riportarto danni permanenti. Ci conforta sapere che sulle oltre 14 milioni di persone controllate quelle sanzionate siano state poco più di 220 mila, segno evidente dell’efficacia deterrrente del DL 19 e del modo in cui i cittadini per primi hanno perfettamente compreso la necessità di rispettare i divieti.
Ma alla felicità  per il fatto che la maggior parte dei cittadini italiani abbiano rispettato la legge vorremmo aggiungere quella di potere destinare gli introiti per uno scopo benefico. E a breve presenteremo una proposta di legge affinché tutto questo diventi realtà ”.

Lo dichiara il deputato e responsabile Sicurezza dem, Carmelo Miceli, che oggi ha presentato un QT al ministro dell’Interno assieme ai colleghi Ceccanti, Fiano, De Maria, Pollastrini, Raciti e Viscomi.

09/05/2020 - 17:33

“Una bellissima notizia per il Paese, per le donne e per chi decide di dedicare la propria vita agli altri.
Il nostro ringraziamento più forte deve andare ai nostri servizi di intelligence esterna che ancora una volta hanno dimostrato il loro enorme valore”
Lo afferma in una nota Carmelo Miceli Responsabile Sicurezza della Segreteria Nazionale del Partito Democratico.

08/05/2020 - 16:24

“Per garantire la sicurezza di lavoratori e cittadini, le riaperture delle attività devono essere in linea con gli esiti del monitoraggio della curva epidemiologica previsto dal ministero della Salute. Sarebbe estremamente grave se, per anticipare di qualche giorno, si mettesse a rischio la salute delle persone e si alimentassero nuovi focolai. La responsabilità ricadrebbe totalmente su chi oggi fa scelte affrettate e superficiali. Una gara tra le singole istituzioni a chi apre più in fretta senza tenere conto dei dati epidemiologici sarebbe a dir poco irresponsabile”.

Così il deputato dem e responsabile Sicurezza del Pd, Carmelo Miceli.

28/04/2020 - 20:04

“È assolutamente condivisibile e da sostenere l’ipotesi di dare vita ad aperture differenziate fra territori regionali in sicurezza da dopo il 18 maggio avanzata dal Pd”. Lo dichiara il deputato democratico Carmelo Miceli, responsabile Sicurezza per la segreteria nazionale.
“Scelte che andranno fatte  - spiega l’esponente dem -in modo attento e scrupoloso in base al monitoraggio delle curve dell’epidemia e in proporzione alla capacità delle strutture sanitarie territoriali di affrontare situazioni di stress e della disponibilità degli strumenti di protezione”.

17/04/2020 - 16:14

“Abbiamo appreso dalla stampa della decisione, assunta dal commissario straordinario per l’emergenza sanitaria Domenico Arcuri, di stipulare - mediante un’autorizzazione amministrativa e non legislativa - un contratto di cessione gratuita della licenza d’uso sul software e di appalto di servizio gratuito con la società ‘Bending Spoons’ che si occuperà di realizzare la app di contact tracing denominata “Immuni”. Si tratta della prima iniziativa adottata in Italia di un sistema di tracciamento dei contatti individuali, che sfrutta la tecnologia Bluetooth e che - sempre secondo informazioni di stampa - sarebbe frutto di una selezione del gruppo di esperti indicato dalla ministra dell’Innovazione, Paola Pisano.” Lo dichiarano in una nota il deputato Carmelo Miceli, membro della commissione Giustizia della Camera e responsabile sicurezza del Pd e il deputato Enrico Borghi, membro della commissione Difesa della Camera e componente del Copasir.

“La questione posta sul campo da questa scelta - evidenziano i deputati dem - pone una serie di questioni sul tavolo che meritano di essere necessariamente approfondite, quali l’assenza di una legislazione di settore che introduca i meccanismi di controllo, di garanzia e di sicurezza di un meccanismo di tracciamento di massa della popolazione, fino alla opportunità e alla scelta politica di avviare un percorso di questa natura che non ci risulta sia stato oggetto di confronto e conseguentemente di condivisione, sul piano politico e parlamentare. Sarà nostra premura esercitare ad ogni livello una azione garantista e approfondita in materia, al fine di evitare pericolose derive sul versante delle libertà individuali e collettive che devono assolutamente essere evitate”.

08/04/2020 - 20:10

“Le minacce e gli insulti al giornalista di Repubblica Salvo Palazzolo sono a dir poco ignobili. A lui e alla redazione la vicinanza e la solidarietà mia e del Partito Democratico.
Il ruolo della stampa è fondamentale per una democrazia, specialmente quando, attraverso la cronaca, racconta il modo in cui la mafia tenta di fare sciacallaggio sull’emergenza.
A Salvo Palazzolo giunga il nostro abbraccio”.

Lo dichiara Carmelo Miceli, componente delle Commissioni Giustizia e Antimafia e Responsabile nazionale Sicurezza del PD.

Pagine