03/06/2020 - 14:58

"Dopo le risorse stanziate per contrastare l'emergenza e aver predisposto misure ad hoc per sostenere, nel Dl Rilancio, alcuni settori chiave come quello dell’edilizia, occorre ora un piano di interventi straordinari per l'industria e in particolare per l'auto".

Così Martina Nardi, capogruppo Pd in Commissione Attività produttive della Camera.

"Il comparto dell'automobile - aggiunge la deputata dem - con un fatturato di 93 miliardi di euro, 5.700 imprese e 250mila occupati, rappresenta il 5,6% del Pil. Il calo di immatricolazioni in questi mesi è stato prevedibile ma drammatico. É ora necessario intervenire con efficacia per sostenere le imprese in questo difficile momento incentivando modelli di mobilità meno inquinanti e più sicuri anche attraverso il rinnovo graduale del vetusto parco macchine nazionale circolante".

 

27/05/2020 - 17:07

"I 6,5 milioni di euro stanziati dal Ministero dello Sviluppo economico per sostenere le imprese di Massa rappresentano risorse fondamentali per promuovere il rafforzamento del tessuto produttivo locale, per attrarre nuovi investimenti e creare nuova e qualificata occupazione": è quanto dichiara  Martina Nardi, capogruppo Pd in Commissione Attività produttive della Camera, sui finanziamenti alle aree di crisi industriale.

"L'erogazione dei contributi è inoltre il segno tangibile dell'attenzione del governo nei confronti del nostro territorio e potrà interessare una vasta platea di beneficiari a partire dalle reti d'impresa": conclude Martina Nardi.

26/05/2020 - 18:13

“Nei giorni della chiusura totale, di silenzio assordante, c’era un’unica preoccupazione da parte di commercianti, artigiani e imprenditori: come faremo a ripartire? A pagare gli operai, le tasse, i fornitori? L’impegno del governo è stato dare risposte a queste legittime domande.
Il governo ha messo in campo garanzie pubbliche per liquidità immediata, consapevole che per la ripartenza non basta il fondo perduto o il sostegno economico una tantum, cosa che peraltro è stata fatta, ma serve una ingente fornitura di liquidità.
Il decreto liquidità si inserisce in questo quadro.
Il parlamento, grazie al governo che ha saputo ascoltare, è stato realmente centrale, realmente protagonista dei cambiamenti corposi che si sono effettuati.
Il partito democratico, è stato come un motore ibrido, discreto e pacato ma roboante nei momenti giusti.
Dal lavoro delle commissioni, esce un provvedimento rinnovato, più in sintonia con le richieste e le aspettative delle Piccole Medie Imprese.
Io esco, dal lavoro fatto in questi giorni, con la consapevolezza che è il tempo di costituire una banca pubblica, perlomeno è il tempo di cominciare a discuterne l’utilità.
Con questo decreto diamo le risposte ai nomi e ai visi che conosciamo, che frequentiamo, consapevoli che il nostro lavoro sarà utile alla ripresa delle loro aziende, è stato utile al Paese”. Lo ha detto in Aula la deputata del Pd, Martina Nardi, dichiarando il voto di fiducia del Pd al decreto Liquidità del governo.

23/05/2020 - 15:35
"Su Alitalia chiediamo al governo e a tutte le forze che lo sostengono massima trasparenza e chiarezza sulle scelte e sul futuro di un azienda strategica per il nostro Paese e sulla quale sono stati investiti e verranno investite ingenti risorse pubbliche. Il prossimo management dovrà essere all'altezza delle sfide che il futuro ci riserverà." È quanto dichiarano Davide Gariglio, capogruppo Pd in commissione Trasporti alla Camera e Martina Nardi, capogruppo Pd in commissione Attività produttive di Montecitorio. 

"Uscite autonome e sponsorizzazioni ad personam - concludono i deputati dem - come quelle portate avanti dalla senatrice Lupo del Movimento 5 Stelle, non sono soltanto inopportune ma tradiscono un utilizzo personale del ruolo pubblico inaccettabile e controproducente".

 

21/05/2020 - 18:53

"Nuove norme e risorse a sostegno delle Pmi grazie alle modifiche apportate al decreto Liquidità dalla Camera”. Lo dichiara Martina Nardi, capogruppo del Pd in commissione Attività produttive, sugli emendamenti approvati a Montecitorio.

"Mi riferisco in particolar modo all'intervento dei Confidi per garantire fino al 100 per cento i prestiti erogati alle imprese, all'estensione fino a 30 anni per i mutui concessi, all'innalzamento fino a 30mila euro dei finanziamenti erogabili senza valutazioni di merito con pre ammortamento fino a 24 mesi, al fondo di garanzia esteso anche alle aziende a controllo pubblico. Il tessuto delle  Pmi è centrale per l'economia e l'occupazione del nostro Paese: queste misure - conclude Nardi - rappresentano un primo passo per sostenere la necessaria liquidità delle imprese nella fase 2 dell’emergenza".

20/05/2020 - 20:33

“Abbiamo approvato un emendamento molto importante al decreto Liquidità, che concede alle imprese di avere un orizzonte temporale più ampio per la restituzione dei prestiti. Si supera, infatti, il limite dei dieci anni, precedentemente previsto. Più tempo, dunque, per la restituzione, più tempo per ripartire. Inoltre la garanzia dal Fondo può essere cumulata con un’ulteriore garanzia concessa da Confidi, o da altri soggetti abilitati al rilascio di garanzie, fino alla copertura del 100 per cento del finanziamento concesso. Questo emendamento si inserisce nelle iniziative del Pd per facilitare l’accesso al credito, dare maggiori garanzie e più tempo per la restituzione”.

Lo dichiara Martina Nardi, capogruppo Pd in commissione Attività produttive della Camera.

13/05/2020 - 18:46

“Abbiamo chiesto al ministro Patuanelli quali misure urgenti intenda assumere per rilanciare e sostenere il comparto dell’edilizia, favorendo anche una filiera produttiva italiana legata alla riqualificazione energetica e alla riconversione ecosostenibile. L'edilizia rappresenta da sempre un settore trainante del sistema economico ed occupazionale del nostro Paese e può costituire uno dei settori strategici per la ripartenza economica dell’Italia in questa Fase 2. Non dimentichiamo che la produzione in Italia del settore delle costruzioni è rappresentato per il 74 per cento dagli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio edilizio e delle infrastrutture esistenti, e non c’è alcun dubbio che un fattore di crescita è rappresentato dagli incentivi per l’efficienza energetica, fortemente voluti dai governi di centrosinistra di questi anni, che hanno svolto un’azione anticiclica, promuovendo la riqualificazione del patrimonio immobiliare, le politiche di risparmio energetico e di contrasto al consumo di suolo”.

Così in Aula Chiara Braga, capogruppo Pd in commissione Ambiente della Camera, intervenendo per il Question time.

La risposta del ministro che ha annunciato che nel decreto in approvazione nel prossimo Consiglio dei Ministri ci sarà l’aumento del Sismabonus e dell’Ecobonus al 110 per cento “ci vede molto soddisfatti - dichiara Martina Nardi, capogruppo Pd in commissione Attività produttive nella replica - questi provvedimenti rappresentano una bella pagina, ed esprimono concretamente quello che il governo vuole fare per il futuro, come può diventare l’Italia dopo l’emergenza covid: non tornare come prima, ma rendere il Paese un posto migliore dove vivere. L’edilizia - prosegue l’esponente dem - è da sempre il motore trainante dell’economia italiana, investire nel Sismabonus e nell’Ecobonus vuol dire che la qualità dell’abitare, la qualità delle città, è al centro della nostra azione politica. Siamo assolutamente convinti che questa sia la strada giusta. Certo - conclude Nardi - sappiamo che la burocrazia resta un grosso problema, a maggior ragione nell’edilizia, dobbiamo dunque fare di più e meglio per snellire le norme e renderla più semplici, per semplificare. Questa è la nuova sfida, per regalare agli italiani un Paese all’altezza del futuro”.

06/05/2020 - 16:18

"La proroga della sospensione del pagamento del pedaggio tra i caselli di Aulla e La Spezia Santo Stefano, a seguito del crollo ponte di Aulla avvenuto nelle scorse settimane, è un'ottima notizia. Ringraziamo il governo ed la ministra De Micheli per la tempestività con cui sono intervenuti. E' ora necessario che il Parlamento acceleri l'iter previsto per la nomina ufficiale del Commissario al fine di definire in tempi brevi le modalità di ricostruzione dell'infrastruttura ed iniziare i lavori. Personalmente ritengo che la soluzione della rampa sulla autostrada A15, sulla quale verrà presa una decisione nella prossima settimana, rimanga la soluzione migliore per venire incontro alle esigenze immediate della comunità locale. E' altrettanto fondamentale rimuovere rapidamente le macerie per evitare che i blocchi di cemento crollati possano causare un effetto diga sul fiume".

Lo dichiara Martina Nardi, deputata Pd sull'audizione della ministra delle Infrastrutture e Trasporti che si è svolta oggi, mercoledì 6 maggio, alla Camera dei Deputati.

04/05/2020 - 17:47

“La Fase 2 passa inevitabilmente da un rilancio complessivo dell’economia italiana attraverso politiche economiche e fiscali, in quest’ottica sono molto positive le parole del ministro Patuanelli sulle detrazioni oltre il 100% per gli ecobonus e i sismabonus. Riteniamo fondamentale però incentivare il più possibile la formazione di una filiera italiana, in modo che questi incentivi abbiamo ricadute positive non soltanto su chi ha la possibilità di utilizzarli ma anche su tutto quell’indotto che si verrebbe a formare, dall’edilizia all’artigianato. Gli ecobonus sono fondamentali per una ripartenza green, in chiave energetica e di sicurezza, per questo dobbiamo fare in modo che la filiera sia il più possibile italiana. E’ decisivo per il rilancio occupazionale, ed è una battaglia che possiamo e dobbiamo portare anche in Europa”

Lo dichiarano Gian Mario Fragomeli, capogruppo Pd in commissione Finanze alla Camera e Martina Nardi, capogruppo Pd in commissione Attività Produttive

04/05/2020 - 15:21

«Le proposte del Partito Democratico sul ristoro degli affitti sono state accolte pienamente dal ministro Gualtieri che ha dimostrato attenzione e sensibilità riguardo ad un intervento oggi fondamentale per sostenere le imprese. Verranno quindi ampliate le misure già vigenti sul credito di imposta sui canoni di locazione di negozi e botteghe e verrà inoltre creato un finanziamento ad hoc a fondo perduto per risarcire tre mesi di affitto a tutte le categorie produttive che hanno registrato un calo consistente del fatturato: dai commercianti agli artigiani»: è quanto dichiara Martina Nardi, capogruppo Pd in Commissione Attività produttive della Camera.

30/04/2020 - 15:41

“Il governo si attivi immediatamente per fare chiarezza sulla vicenda della giornalista de 'Il Tirreno' minacciata dalla Polizia Municipale di Massa”: è quanto chiede in una interrogazione parlamentare la deputata del Pd, Martina Nardi, sui fatti accaduti nei giorni scorsi. Una cronista della cittadina toscana sarebbe stata fermata ed intimidita da agenti mentre stava lavorando per realizzare un servizio sull'utilizzo delle mascherine.

«Se confermato - aggiunge Nardi - quello che è successo sarebbe inaccettabile. Quanto accaduto dispiace ancora più dal momento che i cittadini di Massa hanno sempre avuto con la Polizia Municipale un rapporto cordiale ed amichevole. La stampa ha un ruolo fondamentale nelle nostre democrazie, e deve essere messa nelle condizioni di svolgere il proprio lavoro. Succede fin troppo spesso che la criminalità organizzata tenti di mettere a tacere la libera stampa, non si sentiva affatto la mancanza di tentativi intimidatori da parte di chi dovrebbe proteggere i cittadini garantire la legalità. Trovo grave - conclude Nardi - che il Sindaco di Massa e il comando della Polizia Municipale non abbiano ancora chiarito la vicenda e non si siano scusati pubblicamente sull'accaduto, che ovviamente non può restare impunito”.

23/04/2020 - 13:33

"La norma introdotta nel Dl Liquidità sui prestiti di 25 mila euro alle imprese è chiara: le banche non possono utilizzare tale somma per coprire fidi già aperti dalle aziende, ma esclusivamente per promuovere la ripresa delle Pmi".

Lo dichiarano in una nota congiunta i deputati del Pd Martina Nardi, capogruppo del Partito Democratico in Commissione Attività Produttive e Claudio Mancini, Capogruppo PD in Commissione Banche.

"Su richiesta del Partito Democratico, il direttore generale dell'Abi Giovanni Sabatini, intervenuto in audizione oggi sul provvedimento alla Camera, ha comunque assicurato che invierà subito una circolare alla banche su questo tema per evitare errate interpretazioni.  Nell’insieme dell’audizione - conclude la nota - il Partito Democratico giudica positivamente l'impegno dell'ABI per una corretta e tempestiva attuazione del decreto liquidità".

22/04/2020 - 16:43

“Abbiamo chiesto al ministro Patuanelli quante risorse intenda impegnare il governo con misure a fondo perduto per assicurare il sostegno alle piccole e medie imprese, sia per far fronte nell’immediato all’emergenza, sia nella fase  di ripartenza delle attività produttive. La chiusura forzata e prolungata a seguito dell’emergenza Coronavirus è una situazione straordinaria che non ha precedenti nella storia della nazione ed è indubbio che il governo si sia attivato prontamente per la tenuta del sistema economico e dell’occupazione con il decreto Cura Italia e con quello di Accesso al credito, investendo importanti risorse per garantire gli ammortizzatori sociali, sostenere il reddito dei lavoratori e favorire il mantenimento della liquidità delle imprese. Riteniamo che le risorse a fondo perduto per le Pmi siano fondamentali, e chiediamo al governo la massima attenzione”.

Lo dichiara Martina Nardi, capogruppo del Partito Democratico in commissione Attività produttive e Turismo, intervenendo alla Camera per il Question Time.

“Non ci sfugge - sottolinea l’esponente dem nella replica - che il governo ha sostenuto il sistema paese, ha dato liquidità agli enti locali e messo in campo da subito massicci interventi di protezione sociale e di sostegno economico, avviando la più grande redistribuzione di ricchezza mai avvenuta prima. Per la prima volta è stato elargito a tutti gli autonomi un finanziamento di 600 euro a fondo perduto. E ha pagato la cassa integrazione a tutti i lavoratori. Due circostanze che non hanno precedenti. Le Pmi sono la spina dorsale del Paese, e con 7 milioni di lavoratori ne rappresentano il nerbo vitale. Bene dunque - conclude Nardi - i 12 miliardi per bollette, affitti e finanziamenti a fondo perduto di cui ha parlato il ministro Patuanelli. Sono stanziamenti fondamentali”.

16/04/2020 - 16:46

"Lo show di Salvini e della Lega sulle proposte per rilanciare il turismo è un offesa all'intelligenza degli italiani e alla professionalità delle imprese, che vogliono giustamente risposte concrete per contrastare la crisi. Si tratta di slogan populisti e demagogici che contraddicono quanto fatto e detto fino a oggi proprio dal Carroccio": è quanto dichiara Martina Nardi, capogruppo del Partito Democratico in Commissione Attività produttive e Turismo della Camera sulla conferenza stampa della Lega che si è tenuta oggi.

"Ma veniamo per gradi: dare 1000 euro a famiglia, senza distinzioni, significa stando ai recenti dati Istat, trovare circa 28 miliardi di euro, praticamente una vecchia Legge di Bilancio, in un momento drammatico per l'economia pubblica. Siamo stati i primi a proporre un bonus viaggi, ma deve essere comunque sostenibile per la finanza pubblica. La Lega vuole poi superare il decreto Dignità: quella Legge che lei stessa ha voluto ed approvato al governo qualche mese fa. Salvini ritorna poi sulla Bolkenstein, quella direttiva europea varata dal governo di centrodestra con apposito decreto legislativo nel 2010; quella stessa direttiva che nel 2018 lo stesso Salvini, da vicepremier, decise di non modificare, respingendo le proposte delle opposizioni tra cui il Pd. Per quanto riguarda la riduzione dell'Iva è poi difficile ricevere delle lezioni da chi, preso dal delirio di onnipotenza del Papetee, avrebbe voluto far pagare a tutti gli italiani l'aumento dell'imposta nel 2020, bloccato poi per fortuna dall'attuale governo. Detto questo, anche sul tema del turismo e dell'estate in spiaggia, sono necessarie la collaborazione e l'apporto costruttivo di tutte le forze politiche. Salvini e la Lega però siano seri e la smettano di fare continua campagna elettorale sulla pelle e sulla salute degli italiani": conclude Martina Nardi.
 

16/04/2020 - 12:57

"Occorre istituire fin da ora un tavolo istituzionale 'Spiagge sicure' per l'estate al mare: per programmare regole certe in tutto il territorio nazionale coinvolgendo Ministeri competenti, autorità scientifiche, Conferenza Stato Regioni, sindacati e associazioni di categoria. Mi riferisco in particolar modo a temi fondamentali come l'accesso e il distanziamento nelle spiagge, la fruibilità dei servizi negli stabilimenti, le modalità di balneazione, la garanzia dei controlli e l'introduzione di prezzi calmierati prevendo incentivi compensativi per le imprese".

Così Martina Nardi, capogruppo Pd in Commissione Attività produttive e Turismo di Montecitorio.

"Gli stabilimenti generano ogni anno un giro d'affari di oltre 15 miliardi di euro. La prossima sarà sicuramente un'estate anomala, ma dobbiamo cercare di mettere in sicurezza spiagge, lavoratori e clienti. Occorrono però norme efficaci, condivise ed uniformi in tutte le Regioni mentre ad oggi, ad esempio, solo in alcuni territori è consentita la manutenzione delle pertinenze, con il rischio che alcune località turistiche possano trovarsi svantaggiate rispetto ad altre. Ed anche per evitrare che alcune soluzioni estermporanee, come la proposta dei recinti in plexiglas per gli ombrelloni, possano generare polemiche, confusione e false aspettative": conclude Martina Nardi.

Pagine