28/06/2018 - 11:51

“La bocciatura al Senato dell’emendamento sulla sospensione del pagamento delle tasse per le aree terremotate è un fatto molto grave. La maggioranza ha bocciato sia l’emendamento del Pd che quelli di Forza Italia e FdI. Una vera doccia fredda per l’intera comunità e per le imprese. Gli emendamenti erano stati accantonati con la promessa di una soluzione che però evidentemente non sono stati in grado di trovare. Si tratta di una scelta in netta contraddizione con la propaganda fatta in campagna elettorale delle forze oggi impegnate nel fantomatico ‘governo del cambiamento’. Spiace molto anche perché tutti i parlamentari eletti nei territori colpiti dal terremoto si erano impegnati a sostenere quella proposta che veniva incontro alle legittime aspettative di cittadini ed aziende. Ed invece poi hanno contribuito alla bocciatura degli emendamenti. Ovviamente il Partito democratico non si arrende dinnanzi a questa sciagurata decisione del Senato e ripresenterà lo stesso emendamento con grande determinazione alla Camera. Sono già al lavoro”.

Così la deputata Dem Stefania Pezzopane, dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

26/06/2018 - 11:24

“Voglio fare i complimenti ed augurare buon lavoro al nuovo sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto. La sua vittoria ha un valore doppio. Da un lato, è importante perché interrompe i 14 anni di amministrazioni comunali targate centrodestra; dall’altro, è ancor più preziosa perché giunge nonostante un quadro generale del voto amministrativo che ha segnato una difficoltà per le forze del centrosinistra. Per queste ragioni è giusto complimentarsi con l’intero gruppo dirigente del Pd teramano, a cominciare dal commissario Sandro Mariani, che ha saputo gestire un operazione così rilevante coronandola con un successo; ed inviare gli auguri a tutti i consiglieri eletti ed un ringraziamento particolare a coloro che pur non essendo eletti hanno contribuito alla vittoria di D’Alberto. Mi metto fin da subito a disposizione della città di Teramo, comune terremotato, rinnovando il mio impegno e di tutto il Gruppo Pd a migliorare alla Camera il decreto Terremoto, assolutamente insufficiente, che sta per essere approvato al Senato”.

Così la deputata Dem Stefania Pezzopane, dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo Pd.

21/06/2018 - 17:20

“Al Senato la montagna ha partorito un topolino. Tutti i proclami pre e post elettorali si infrangono nel primo vero banco di prova di questo governo: la questione terremoti. E questo sarebbe il ‘governo del cambiamento’? Prima delle elezioni ascoltavamo annunci fuoco e fiamme e ora? Solo tanti, troppi, rinvii. L’impianto del decreto rimane quello iniziale di un governo che operava solo per funzioni ordinarie. Le proroghe vanno benissimo, ma bisogna entrare nel merito. In particolare sulla questione della restituzione delle tasse sospese nel post 2009 in Abruzzo. Facile sollecitare paure sui rifugiati e fare la voce grossa in Europa. Mentre invece per i terremotati del 2009 in questa fase non si è fatto ancora nulla. Non va bene. Non c’era una parola sui terremoti nel discorso di insediamento del presidente Conte e la questione delle imprese aquilane che rischiano di soccombere non è stata presa nella giusta considerazione. Infatti questo governo appare forte con i deboli e debole con i forti. La verve anti europeista si squaglia per i terremotati aquilani. Il de minimis va alzato a 500mila euro. La proroga è insufficiente. Se nemmeno in Aula l’emendamento dovesse passare, mi batterò qui alla Camera. Occorrerà un’azione decisa per cambiare verso a queste scelte. Nel ringraziare i senatori che si sono battuti dai banchi dell’opposizione, a cominciare da D’Alfonso e Verducci, annunciamo che riprenderemo la battaglia a Montecitorio”.

Così la deputata Dem Stefania Pezzopane, dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo Pd.

21/06/2018 - 11:20

“Poter partecipare ai lavori della commissione Ambiente è per me motivo di grande soddisfazione. Da questa importante postazione potrò occuparmi con determinazione a questioni molto rilevanti per la mia Regione, l’Abruzzo. Non solo il tema ancora così centrale della ricostruzione post terremoto, ma anche di parchi, autostrade, del metanodotto e di tutte quelle tematiche strettamente connesse alle questioni ambientali strategiche per un territorio come quello da cui provengo. Un ringraziamento speciale va, ovviamente, al Gruppo della Camera del Partito democratico, che ha voluto scommettere sul mio impegno anche con la mia presenza nell’Ufficio di presidenza”.

 

Così la deputata Dem Stefania Pezzopane, componente della commissione Ambiente e della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

15/06/2018 - 11:11

"Ci auguriamo che il Senato accolga la proposta dei senatori democratici che,  con un emendamento al dl Terremoto a prima firma D’Alfonso, risolve il contenzioso fiscale delle aziende abruzzesi delle zone colpite dal sisma 2009. Ci sono anche altri emendamenti dello stesso tenore di altri gruppi parlamentari. La soluzione indicata dal Pd, infatti, permetterebbe di mantenere la sospensione degli obblighi fiscali previsti dalla legge del 2011 e successivamente, nel 2015,  dichiarata illegittima con una decisione miope della commissione europea”. Lo dichiara la deputata dem Stefania Pezzopane, della presidenza del Gruppo.

“Con l’emendamento – spiega - si interviene sulla soglia del de minimos elevando la soglia a 500.000 €, ciò consentirebbe di risolvere gran parte dei contenziosi. L’approvazione dell’emendamento è urgente perché stanno inesorabilmente trascorrendo i 120 giorni concessi dalla proroga per la presentazione della documentazione al commissario. È evidente che la approvazione di questo emendamento consentirebbe la riapertura della trattativa in Europa. Proprio da questo banco di prova su reali situazioni di difficoltà di cittadini e imprese verificheremo se la maggioranza è in grado di ascoltare un contributo concreto per un’emergenza come quella che vive la nostra Regione o se si ferma alla sola sterile propaganda”.

“Siamo fiduciosi – conclude Pezzopane - e personalmente seguirò tutti i delicati passaggi con i colleghi del senato e poi alla Camera”.

14/06/2018 - 15:49

“Nelle sue prime uscite pubbliche il neo sottosegretario ai Beni culturali, l’esponente M5s Gianluca Vacca, unico esponente abruzzese del governo, si è limitato a semplici dichiarazioni generiche. Nell’augurargli buon lavoro, vorrei ricordargli che l’Abruzzo ha alcune importanti specificità che ruotano intorno alla ricostruzione dai due terremoti. Da Vacca, finora, non ne abbiamo avuto alcuna menzione. Tutti i rappresentanti abruzzesi dei governi della scorsa legislatura hanno invece sempre dedicato particolare attenzione a questo tema. Già nel decreto Terremoto, in questi giorni in discussione al Senato, ci sono questioni molto rilevanti collegate all’Abruzzo e ai suoi cittadini, auspico che il sottosegretario sia in prima fila in questa battaglia”.

Così la deputata Dem Stefania Pezzopane, dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

14/06/2018 - 13:36

“Nelle sue prime uscite pubbliche il neo sottosegretario ai Beni culturali, l’esponente M5s Gianluca Vacca, unico esponente abruzzese del governo, si è limitato a semplici dichiarazioni generiche. Nell’augurargli buon lavoro, vorrei ricordargli che l’Abruzzo ha alcune importanti specificità che ruotano intorno alla ricostruzione dai due terremoti. Da Vacca, finora, non ne abbiamo avuto alcuna menzione. Tutti i rappresentanti abruzzesi dei governi della scorsa legislatura hanno invece sempre dedicato particolare attenzione a questo tema. Già nel decreto Terremoto, in questi giorni in discussione al Senato, ci sono questioni molto rilevanti collegate all’Abruzzo e ai suoi cittadini, auspico che il sottosegretario sia in prima fila in questa battaglia”.

 

Così la deputata Dem Stefania Pezzopane, dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

11/06/2018 - 16:36

“La decisione di chiudere i porti italiani per non soccorrere dei naufraghi, fra cui oltre un centinaio di minori senza genitori e delle donne incinte, è un marchio del disonore che accompagnerà per sempre Matteo Salvini. Il ministro dell’Interno, lo stesso che si fa fotografare con in mano il Vangelo e il Rosario, ha strumentalizzato la prima occasione utile: sottraendo l’Italia al rispetto minimo dei diritti umani, cercando di guadagnare qualche voto in più nella domenica elettorale, isolando il nostro Paese nel contesto europeo. Ironia della sorte sarà la cattolicissima Spagna, del neo presidente del Consiglio socialista Sanchez, ad accogliere la nave delle vittime innocenti Aquarius. Lapidarie le sue parole: ‘E’ nostro dovere evitare una catastrofe umanitaria’. E per il cattolicissimo Salvini?”.

 

Così la deputata Dem Stefania Pezzopane, dell’Ufficio di Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

07/06/2018 - 11:24

“Che fine ha fatto il ministero della Montagna promesso da Salvini in campagna elettorale? Non ve ne è traccia nel programma del governo, di cui il segretario della Lega è vicepresidente, così come non vi è menzione di una strategia per le aree interne. Di certo è l’ennesima bufala gialloverde a scapito degli elettori ”.

- lo dichiara Stefania Pezzopane, della presidenza del gruppo del Partito Democratico alla Camera -

“Matteo Salvini nel suo veemente tour elettorale invitava a “diffidare da chi fa le sparate elettorali” e ora viene sbugiardato da se stesso e dal suo governo.

Evidentemente l’unica “serietà ed onestà” che prometteva il segretario leghista gli elettori l’avranno dal Partito Democratico – conclude Pezzopane - che si accinge a fare una opposizione dura e responsabile, per il bene delle cittadine e dei cittadini italiani”.

https://www.youtube.com/watch?v=DcUvDLG_ho8

06/06/2018 - 14:02

Banco prova conversione Dl terremoto del governo Gentiloni

Non voteremo la fiducia a questo governo, perché siamo di fronte ad un’operazione di potere, inadeguata, che in altri momenti avreste chiamato inciucio e che invece adesso con scaltrezza state provando a nobilitare come governo politico del contratto di programma.  Ma nonostante il titolo originale non potete nascondere il sottotitolo che è governo delle destre, dell’odio e della paura. Il contratto di programma è un’elencazione di cose generiche con gravi omertà. Come si può dopo una campagna fatta nel Mezzogiorno carica di promesse e di risultati, scegliere di non fare mai riferimento alla parola Sud nella lunga relazione del presidente  del Consiglio? Non è di per sé rassicurante rispondere con le origini pugliesi di Conte e con una ministra del Sud che non ha né portafoglio, né una politica specifica. Se non ne avete una, almeno non danneggiate quella che abbiamo messo in atto noi coi governi Renzi e Gentiloni. Particolarmente grave è la mancanza di politiche sulla ricostruzione post- terremoto.  Va benissimo che Conte abbia annunciato la sua visita nei luoghi colpiti dal sisma, una passeggiata non si nega a nessuno, ma non basta, ci servono proposte che moltiplichino gli sforzi di questi anni. Il banco di prova sarà la riconversione del decreto approvato fortunatamente dal governo Gentiloni.  Ci  aspettiamo un sostegno alle nostre proposte migliorative sulla restituzione delle tasse, sulle zone franche e sul rilancio delle attività produttive . Noi dall’opposizione vigileremo".

Lo afferma nell’Aula della Camera Stefania Pezzopane,  componente dell’ufficio di Presidenza del Pd, intervenendo nel dibattito sulla fiducia  al governo.

31/05/2018 - 13:28

“In un quadro generale positivo, con il record storico di occupazione per il nostro Paese, la fotografia dell’Istat sul mondo del lavoro ci segnala in particolar modo un dato che ci dà particolare soddisfazione: l’aumento della partecipazione delle donne con il raggiungimento del nuovo picco massimo per l’occupazione femminile, quota 49,4%. E’ la conferma che le misure assunte in questi anni e la direzione di marcia intrapresa dai governi Renzi e Gentiloni è stata quella giusta. Ora, a chi verrà dopo di noi, chiediamo di sostenere e rafforzare, se possibile, le nostre politiche e di non gettare al vento tutte le cose positive fatte in questi anni inseguendo programmi dannosi e irrealizzabili”.

Così la deputata Dem Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

25/05/2018 - 11:55

“Una cosa è certa: il quadro macroeconomico che i governi Renzi-Gentiloni lasciano in eredità al probabile esecutivo guidato da Conte è positivo. E lo è anche e soprattutto in materia di lavoro. Lo testimoniano ancora un volta i dati diffusi dall’Osservatorio Inps sull’occupazione. Continua infatti il trend di crescita dei contratti di lavoro stabili (+104mila in tre mesi), diminuisce il ricorso alla cassa integrazione e si riducono le domande di disoccupazione. Un andamento che rende infondate, dunque, e lo segnala anche l’Inps, le preoccupazioni da più parte espresse riguardo la possibilità che al termine del periodo di decontribuzione si concludessero i rapporti di lavoro iniziati nel 2015 anche grazie allo sconto contributivo. Questa dinamica positiva ci impone la necessità di difendere quanto fatto, di rafforzarne gli aspetti virtuosi e di puntare ad un ulteriore scatto nel solco delle politiche attive del lavoro. E’ quanto ci accingiamo a compiere con serietà e determinazione all’opposizione di Di Maio e Salvini”.

Così la deputata Dem Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

17/05/2018 - 09:50

Incontro parlamentari Pd con Paola De Micheli

 

“Si è svolto un utile incontro dei parlamentari del Pd delle aree terremotate con il sottosegretario alla ricostruzione e commissario per il terremoto 2016 Paola De Micheli per stringere su alcune emergenze delle aree terremotate sia del 2016/2017 che del 2009”. Lo dichiara la deputata del Partito democratico Stefania Pezzopane.

“Lega e M5S continuano a giocare con l’Italia, dicono che stanno scrivendo la storia – afferma Pezzopane - ma alle popolazioni terremotate servono norme urgenti, non rinviabili. Il 31 maggio ci sono delle scadenze su tasse ed emergenze e bisogna subito intervenire per le proroghe. E’ urgente varare un decreto legge, questa è la richiesta che ho ribadito a Paola De Micheli, che proroghi lo stato di emergenza e che dia continuità alle misure di carattere fiscale, economico e sociale. In particolare, per il terremoto 2016/2017 è urgente la proroga della busta paga pesante, con l’ampliamento dei tempi di restituzione almeno in 60 mesi; la proroga della sospensione dei mutui, delle utenze,    la prosecuzione delle misure di sostegno al reddito (cassa in deroga) e quelle per regolarizzare le soluzioni abitative temporanee.

“Al fine di accelerare l’opera di ricostruzione – continua la deputata democratica -, va presa inoltre una decisione coraggiosa, con l’abolizione della doppia conformità, oltre a  interventi mirati a correggere le difformità gravi riscontrate in questa prima fase di ricostruzione”.

“Quanto al terremoto del 2009  - conclude - ho chiesto a Paola De Micheli di inserire in un necessario ed urgente decreto la norma per fermare definitivamente la richiesta della Ue di restituzione delle tasse alle imprese a cui erano state sospese con legge dello Stato italiano nel 2009 così come richiesto da Regione Abruzzo, Comuni e categorie produttive. Questo governo o quello nascente devono rispettare le popolazioni e produrre un decreto entro il 31 maggio”.

14/05/2018 - 17:16

“I dati delle violenze contro le donne e dei femminicidi raccontano di una vera e propria questione nazionale. Si tratta di vittime di una ferocia che annienta. Ho incontrato tante donne sopravvissute a questo inferno e ad alcune di loro l’odio di uomini feroci ha strappato anche la vita. Ho letto tutto il racconto di una donna sopravvissuta a violenze indicibili: un’infermiera aggredita sul posto di lavoro che ora affronterà in aula il suo aguzzino. Solo un anno fa l’orrore che le ha sconvolto la vita. Ho visto le sue ferite sul corpo ed ascoltato la sua voce ed il suo racconto. Mercoledì prossimo, all’udienza presso il Tribunale dell’Aquila, non possiamo lasciarla sola. Nessuna donna vittima di violenze deve sentirsi emarginata ed impaurita, anche nell’affrontare il percorso giudiziario”.

Così la deputata Dem Stefania Pezzopane, componente dell’Ufficio di presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

“La donna abruzzese - aggiunge la parlamentare democratica - non sarà da sola in un momento delicatissimo della sua vita. Già ci sono persone che, contattate, hanno manifestato la volontà di esserle accanto e sostenerla. Proviamo, quindi, a starle vicini. Mercoledì alle ore 8.45 ci incontriamo nei pressi del Tribunale dell’Aquila, in via XX Settembre 68, per testimoniare sostegno e solidarietà ad una donna forte e coraggiosa che ha diritto alla giustizia, alla certezza della pena, ad un percorso di ritorno agli affetti ed alla normalità”.

Pagine