14/05/2020 - 15:05

“Il superbonus al 110% per l'efficientamento energetico e l'adeguamento antisismico delle abitazioni; l’eco-bonus e il sisma-bonus che permette ai condomini di realizzare interventi anche a beneficio di tutto il Paese; lo stop alla rata Irap a beneficio delle imprese; le misure importanti a sostegno del comparto sanità, della cultura, del turismo, la regolarizzazione dei migranti: il Decreto Rilancio è tutto questo e non solo. Sono particolarmente soddisfatta per il superbonus al 110% che avevo richiesto con forza, ma anche degli interventi per velocizzare le Cigd, un’accelerazione delle pratiche dell'emissione della Cassa integrazione in deroga che potrà dare finalmente risposte ai lavoratori e alle famiglie in difficoltà. Diamo al Sistema Italia la possibilità di resistere all’impatto economico della pandemia del Coronavirus e di ripartire con un modello di sviluppo più rispettoso delle esigenze dei cittadini e dell’ambiente”.

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.
 

13/05/2020 - 17:05

"La Regione Abruzzo è stata troppo lenta nel 'decretare' le istanze relative alla Cig in deroga straordinaria. In questo modo si lasciano nella disperazione lavoratori e famiglie. Il caso abruzzese è molto grave. Oggi, rispondendo a una mia precisa interrogazione in commissione Lavoro, la sottosegretaria Puglisi ha riferito che la Regione governata dal presidente Marsilio ha iniziato solo dallo scorso 20 aprile a 'decretare' sulle casse integrazioni guadagni in deroga per gli effetti del Coronavirus. Le domande istruite sono 8.233 e quelle autorizzate dall'Inps 7.279. Ho chiesto formalmente al ministero di sollecitare Regione e Inps ad accelerare nei tempi, ricordando anche alcuni casi concreti che ogni giorno mi vengono segnalati da lavoratori in difficoltà, come ad esempio quello eclatante della Veco di Martinsicuro dove le maestranze sono ormai in attesa da gennaio. Governo e maggioranza in Parlamento hanno fatto enormi sforzi per impegnare miliardi sulla cassa integrazione che, per la prima volta nella storia, va a proteggere anche soggetti mai coperti prima dagli ammortizzatori sociali, come filiere innovative e imprese con un solo lavoratore. Ma bisogna intervenire su procedure, unificare i percorsi, semplificare, accelerare. Mi auguro che il Decreto Rilancio proponga un sistema più rapido e diretto, considerata anche la positiva proroga degli ammortizzatori sociali". 

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera. 

"Prorogare - aggiunge la deputata dem - è un fatto positivo e necessario finché non riaprirà tutto. Ma ci pensiamo a come possa vivere chi da marzo non percepisce nulla? E ha inoltre anche la sfortuna di risiedere in una Regione che ha avviato con ritardo le pratiche e che non ha stipulato accordi con le banche, come in passato si era fatto, per anticipare la Cig?".

12/05/2020 - 18:32

“Ringrazio Conte per aver mantenuto la parola ed inserito donne di grandi competenze nelle task force. Come parlamentari ed insieme a tante donne avevamo denunciato l’assenza e chiesto di colmare un’assenza inaccettabile. Il ruolo delle donne deve diventare centrale nella ripresa economica e sociale. Le donne vivono un momento di alto rischio, si può tornare indietro. Più donne sempre e più voce delle donne per imprimere cambiamenti radicali che non sacrifichino il genere femminile. La violenza nelle case durante la quarantena, le donne a casa con scuole e servizi educativi chiusi, e tanti altri segni mi preoccupano. È nei momenti di crisi nera come questi che tutto il peso ricade sulle donne e madri. È sulla parità di genere che si fonda la nostra società civile o - sottolineo - si dovrebbe fondare perché oggi purtroppo si sente forte l’esigenza di dover sempre ribadire e ricordare l’importanza del ruolo delle donne, ancora troppo spesso sottovalutato o non considerato adeguatamente”.

Lo dichiara Stefania Pezzopane, deputata del Pd.

11/05/2020 - 15:24

“Ho letto con sconcerto e sgomento il post su Facebook di Simone Angelosante, consigliere leghista alla Regione Abruzzo, il quale, commentando la liberazione di Silvia Romano scrive: ‘avete mai sentito di qualche ebreo che liberato da un campo di concentramento si sia convertito al nazismo e sia tornato a casa in divisa delle SS?’. Trovo talmente allucinante paragonare questa vicenda con il nazismo e il dramma dei campi di sterminio che mi sembra impossibile che un uomo delle istituzioni, peraltro anche sindaco, posso soltanto arrivare a formulare un pensiero del genere.” Così Stefania Pezzopane, deputata abruzzese, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

“Le parole del consigliere regionale leghista - prosegue la deputata dem - si aggiungono all’ondata di odio e di veleno che si è riversata contro la giovane cooperante italiana, rapita, privata dei suoi affetti più cari per 18 mesi è sottoposta a prigionia da Al-Shabab. Preferivate che fosse tornata a casa in una bara e non con il sorriso di chi riabbraccia i genitori? In tutto questo mi domando cosa c’entri una scelta religiosa con il nazismo. Evidentemente per il leghista Angelosanto è normale fare un accostamento del genere forse perché spera, in un momento di grave crisi economica, che le persone si dimentichino che fine abbiano fatto i 49 milioni di soldi pubblici fatti sparire dal suo partito che in questo momento farebbero particolarmente comodo soprattutto ai più fragili.”

08/05/2020 - 12:45

“Nel decreto Maggio ci sarà un aumento dei contratti di formazione per gli specializzandi in medicina, di questa novità sono soddisfatta e felice. Mi sono battuta per questo obiettivo, sollecitata dai tanti studenti anche qui in Abruzzo e a L’Aquila, sede di una importante Facoltà di Medicina. Questo passaggio è fondamentale se vogliamo una sanità che sappia rispondere ai bisogni immediati e futuri e che sia in grado di indirizzare le risorse umane disponibili al meglio mettendo a disposizione tante borse di studio specialistiche per quanti sono i laureandi in medicina. In questa emergenza abbiamo constatato quanto siano utili ed indispensabili le giovani professionalità e gli specializzati. Moltissimi specializzandi sono stati e sono impegnati in questa difficile emergenza. Un plauso va ai ministri Manfredi e Speranza che hanno accolto ciò che proponevamo da tempo. Fondamentale sarà coinvolgere le regioni per i piani di fabbisogno, che oltre all’emergenza del coronavirus dovrà coinvolgere tutte le altre aree sanitarie.” Lo scrive in una nota Stefania Pezzopane, deputata abruzzese, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

07/05/2020 - 13:37

“È molto importante per il futuro del nostro Paese che la ripartenza dopo il lockdown assicuri un nuovo modello di sviluppo rispettoso dell’ambiente e capace di influire positivamente sulla qualità della vita dei cittadini. Bene, dunque, rilanciando l’edilizia, che nel Decreto Maggio si punti sulla sostenibilità attraverso gli ecobonus e i sismabonus, rafforzando cioè due strumenti introdotti con successo dai governi di centro sinistra. Le percentuali di detrazione dovranno salire al 110%, con la previsione di un allungamento del tempo per usufruire degli incentivi e altre novità, come il potenziamento dello sconto in fattura e la cessione del credito alle banche. Suggerisco al governo di inserire, oltre gli interventi strutturali, anche quelli minori da realizzare contemporaneamente, come i bonus facciate, il sostegno al fotovoltaico e agli infissi a risparmio energetico”.

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

“L’edilizia sostenibile - aggiunge la deputata dem - può essere un efficace volano per la ripresa. Avevo già provato con alcuni emendamenti al Decreto Liquidità ad aumentare la maggiorazione della detrazione, ora il Decreto Maggio potrà portarla fino al 110%. È necessario, inoltre, rendere coerenti sismabonus ed ecobonus sia per la percentuale di detrazione, la scadenza, da fissare al 31 dicembre 2021, e per i tempi di rimborso a 5 anni. Sarà così possibile la riqualificazione energetica dell’involucro edilizio, la sostituzione di finestre e infissi, pannelli solari, schermature solari, caldaie a condensazione, scaldacqua a pompa di calore, micro-cogeneratori, caldaie a biomasse, la messa in sicurezza antisismica degli edifici situati in zona sismica 1, 2 e 3. Importante anche la possibilità di cedere il credito corrispondente alla detrazione. In più occasioni, anche al fine di rilanciare il progetto del fascicolo del fabbricato, ho sollecitato l’aumento del bonus assicurazione. Questa è l’occasione per costruire un pacchetto organico, con una detrazione del 90% a favore di chi effettua un intervento con il sismabonus e stipula un’assicurazione anticalamità. Rilanciare l’economia - conclude Stefania Pezzopane - ma investendo su un Paese più sicuro e pulito”.

06/05/2020 - 15:16

“Le assistenti domestiche ossia le badanti sono una componente molto importante per le nostre famiglie perché sono loro che si prendono cura dei nostri nonni, genitori e in generale delle persone anziane. Sono quelle che durante questa pandemia hanno rischiato di più spesso dovendo continuare a lavorare e a spostarsi, poiché gli anziani a volte anche disabili non possono essere lasciati soli. Per questo chiediamo che non solo vengano dati alle badanti tutti gli aiuti economici necessari per poter sopravvivere e maggiori tutele ma anche e soprattutto che vengano regolarizzate, poiché spesso sono pagate in nero. O perché in questo momento, non essendo regolarizzate, non hanno potuto lavorare e hanno dovuto abbandonare tanti anziani. La loro regolarizzazione è importante sia per i diritti e le tutele di chi lavora, che per gli assistiti che ora sono solo e disorientati e ricadono nelle cure della famiglia che spesso non è in grado ed in condizioni di farsi carico. Una comunità disumana che abbandona chi ci ha dato vita e sicurezze sociali”.

Lo dichiara la deputata del Pd, Stefania Pezzopane.

04/05/2020 - 14:24

“Il governo è a conoscenza di come versano i reparti di psichiatria e, nello specifico, quello di Teramo dell'Ospedale Civile Giuseppe Mazzini, da febbraio giustamente trasformato in unità di Terapia Intensiva in quel momento fondamentale e salvavita? I ministri competenti intendono intervenire presso la Regione Abruzzo e la Asl per ripristinare il servizio in maniera adeguata, visto che le persone hanno continuato ad ammalarsi di depressione, schizofrenia, attacchi di panico, ansia o hanno tentato il suicidio e sempre più cittadini (magari prima a basso rischio) con il lockdown stanno ora iniziando a manifestare sintomi psichiatrici emergenti e gravi?”.

Sono le domande rivolte al governo contenute nell’interrogazione parlamentare presentata da Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

“La Regione - segnala la deputata dem - sembra si sia impegnata a riaprire probabilmente entro la fine dell’anno. Ma è tardi e chiediamo perciò la riapertura immediata del Reparto di Psichiatria dell'Ospedale di Teramo, anche in uno spazio temporaneo. Occorre dare una risposta immediata ai bisogni della cittadinanza senza dover gravare su colleghi di altre strutture che, pur molto disponibili, sono essi stessi molto impegnati e allo stremo. Il futuro prossimo che ci aspetta potrebbe essere molto problematico dal punto di vista psichiatrico. Potrebbe esserci una esplosione di quadri psicotici legati all’utilizzo di sostanze stupefacenti o di Trattamenti Sanitari Obbligatori. Potrebbe esserci (o ci sarà sicuramente, a giudicare dai dati scientifici) un aumento della domanda di richieste di consulenza psichiatrica nei Pronti Soccorso e nei Reparti ospedalieri. Non avere una Psichiatria stabile dentro l’ospedale generale significa non riuscire a indirizzare in modo ottimale i bisogni della popolazione. La persona con disabilità psichica o con problematiche emergenti - conclude Stefania Pezzopane - non è l'ultima ruota del carro, ma è una persona fragile e bisognosa che deve essere tutelata a tutti i costi”.

29/04/2020 - 18:36

“Marco Marsilio, Presidente della Regione Abruzzo, nell’inviare a noi parlamentari alcune proposte di emendamenti per i prossimi decreti, ha fatto svariati errori. Io ho avuto la premura di leggerli ed il coraggio di far notare il più grave, riguardante i precari dell’ Usrc, ufficio speciale del cratere 2009. Sugli altri ho sorvolato, ma ci tornerò nei prossimi giorni. E lui che fa? Invece di chiedere scusa e riparare immediatamente all’errore, si scaglia, in pure stile squadrista, contro di me con accuse ridicole sul mio lavoro in questi anni. Il mio impegno è riconosciuto da tutti. Lo invito ad un incontro pubblico, dove potrò raccontare, punto per punto, le tante cose che ho ottenuto per la mia gente.” Lo afferma Stefania Pezzopane, deputata abruzzese, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

“Invece di preoccuparsi di cosa ho fatto io dopo il terremoto - prosegue Pezzopane - dica cosa ha fatto lui per l’Abruzzo in questi 7 anni, dai lavoratori precari e su ogni aspetto della ricostruzione 2009 e 2016/17.

Il Presidente Marsilio è in Abruzzo per caso, perché il centrodestra aveva appaltato la Presidenza a Fratelli d’Italia e Giorgia Meloni non si è fidata di nessun abruzzese. Così è stato scelto un suo fedelissimo, il suo tesoriere, direttamente dal cerchio magico della Capitale. Dovrebbe avere almeno l’umiltà di rispettare chi da sempre è qui a cimentarsi con i problemi di una regione colpita da due terremoti. Ora però, probabilmente mal consigliato da qualche livoroso ‘consigliere’, Marsilio ha espresso un giudizio sul mio lavoro parlamentare che essendo talmente assurdo ha innescato subito una reazione da parte di tanti lavoratori e tantissime persone che mi hanno espresso la loro solidarietà.”

“Il mio è un invito formale - conclude la deputata dem - ad un confronto pubblico in qualsiasi forma permessa dalle regole di sicurezza sanitaria. Sarò in grado di dimostrare il lavoro fatto con date e fatti, e lui potrà fare lo stesso. Immagino sarà un confronto edificante. E magari troveremo anche il tempo di parlare di quello che succede in Regione. Marsilio si preoccupi di fare il suo dovere per il presente e per il futuro. I miei 7 anni di lavoro sono carichi di cose buone. E non sarà certo lui, che non c’era, a poter esprimere sentenze.”

 

28/04/2020 - 17:26

“Ho ricevuto emendamenti proposti dal Presidente della regione Abruzzo Marsilio per i prossimi decreti, ma con stupore ho letto che sul personale addetto alla ricostruzione dei terremoti la Regione propone un emendamento solo per i dipendenti del Comune dell’Aquila e dell’ufficio speciale Usra. Mi adopererò al massimo per i dipendenti del Comune dell’Aquila e dell’Usra che fino al 31 dicembre 2020 sono a lavoro grazie ad un mio emendamento che determino’ la proroga 2012/2017. Però ora, come allora mi impegnerò a prorogare e stabilizzare anche quelli degli altri 56 comuni e dell’Usrc. Con percorsi paralleli e senza discriminazioni. Capisco il rapporto tra “fratelli” con il Sindaco  Biondi, ma noi ci vogliamo preoccupare di tutti e mandare avanti un progetto complessivo per queste preziose lavoratrici e lavoratori. Un percorso avviato con il Decreto sisma dove abbiamo previsto un apposito tavolo con il Ministro Dadone per le procedure di stabilizzazione degli addetti della ricostruzione dei terremoti 2009 e 2016/17. Per noi abruzzesi e sicuramente per le popolazioni delle aree terremotate del sisma 2009 e 2016/17, la ripresa dal colpo drammatico di una emergenza ancora in corso, deve essere accompagnata da una ripresa a pieno regime della ricostruzione. Per questo stiamo ragionando col governo su iniziative puntuali di rilancio di una strategia complessiva e sicuramente di non disperdere le energie preziose coinvolte in questi anni. Lavoratrici e lavoratori possono contare su tutti noi, ma si va avanti tutti insieme, senza “figli di un Dio minore”. Lo dichiara la deputata abruzzese del Pd, Stefania Pezzopane.

27/04/2020 - 18:20

Chi si ama, fidanzati oltre che congiunti.

“Cerchiamo tutti di esercitare la massima responsabilità e il massimo del buon senso. E bene ha fatto Palazzo Chigi a volere chiarire che nel termine congiunti rientrano anche i fidanzati. Sarebbe stato assurdo il contrario. Affrontare questa difficile sfida non può e non deve compromettere i rapporti d’amore e affettivi. Dobbiamo tutti, e ancor di più chi ha responsabilità pubbliche, facilitare la vita ai cittadini in queste settimane difficili. Il termine congiunto, diciamoci la verità, sembra uscito dalla tasca di chissà quale burocrate in vena di arcaiche malinconie. In questa fase due, pur dando la massima priorità alla sicurezza, possiamo recuperare alcuni spazi di libertà, senza complicare la vita di nessuno con inutili contorsionismi lessicali, o bizantinismi”.

Lo dichiara Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

24/04/2020 - 14:05

“L’accoglimento del mio ordine del giorno (n. 29) al Decreto Cura Italia, è un segnale molto importante per le popolazioni dei territori colpiti dal sisma del 2009 e da quello del 2016. In entrambi l’Abruzzo ha ricevuto un colpo ferale. Il governo è stato attento e sollecito a questo Odg. La ricostruzione non si deve fermare. Anzi, ora, approntando la ripartenza in sicurezza superata l’emergenza Coronavirus, occorre accelerare per recuperare il tempo perso mobilitando tutte le risorse finanziarie disponibili nelle casse dei comuni e degli uffici speciali. E avviando un nuovo progetto per le aree interne. Per questo oggi sono molto soddisfatta. Entrando nel merito, l’Odg impegna il governo ad avviare un investimento generale nelle aree colpite e a consentire l'utilizzo delle risorse non spese; a prorogare le scadenze connesse al personale impiegato nella ricostruzione; a garantire l'avvio del tavolo per la stabilizzazione del personale impiegato nella ricostruzione; a introdurre misure di semplificazione con particolare riferimento alla ricostruzione di edilizia pubblica. Un buon viatico, dunque, che si aggiunge agli atti recentemente predisposti dal commissario per la ricostruzione 2016/17, Giovanni Legnini, e da Fabrizio Curcio per l’edilizia scolastica e fondi Cipe 2009, che hanno finalmente dato anche attuazione alle previsioni normative del Dl Sisma. La ripresa dell’Italia dall’emergenza Covid-19 per noi è anche ricostruzione”.

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

22/04/2020 - 15:40

“Le decisioni assunte oggi da Fabrizio Curcio, Capo del Dipartimento CasaItalia e coordinatore della Struttura di missione della Presidenza del Consiglio Sisma 2009, vanno nella direzione giusta. Grazie alle linee guida i comuni potranno rendere più veloci e incisivi gli atti amministrativi rivolti alla ricostruzione degli edifici scolastici a L'Aquila e in tutti i comuni del cratere. Le schede connesse ai fabbisogni di risorse renderanno inoltre ancora più efficace il nuovo Piano annuale di spesa su cui si sta lavorando proprio in questi giorni. L’importante iniziativa di Curcio, dunque, che si aggiunge e opera in stretta connessione con le deliberazioni assunte da governo e Parlamento che hanno avuto il loro apice con l’approvazione del decreto Sisma, stanno dispiegando tutto il loro positivo potenziale. Rispondere alle attese dei cittadini, delle imprese, dei territori, dei comuni, è fondamentale in questo momento doppiamente difficile per l’Abruzzo. Sono certa, e con me tutto il Partito democratico, che questo impegno non verrà mai meno”.

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.

21/04/2020 - 15:46

“Chiediamo al Governo quante richieste complessive sono pervenute dalla Regione Abruzzo all’Inps per la cassa integrazione in deroga e se corrisponde al vero quanto affermato dal presidente dell’Inps secondo cui l’Abruzzo non abbia ancora inviato nessuna richiesta di cassa in deroga”. Lo dichiara la deputata abruzzese del Pd, Stefania Pezzopane, che ha presentato una interrogazione al ministro del Lavoro.

“L'Inps per quanto riguarda l’Abruzzo - spiega Pezzopane - ha ricevuto 2.313 domande per l'accesso al Fondo di integrazione salariale: 675 a Chieti, 667 a Pescara, 540 a Teramo e 431 in provincia dell'Aquila. Il punto di caduta riguarda appunto la cassa integrazione in deroga, gestita dalla Regione tramite la piattaforma telematica, che sta raccogliendo le domande. Il sistema è stato attivato più di dieci giorni fa, ma l'Inps, a quanto pare, non ha ancora ricevuto neppure una pratica dalla Regione, pertanto non può provvedere alla liquidazione delle indennità che riguardano circa 54mila lavoratori in Abruzzo, tutti di micro e piccole imprese, da uno a cinque dipendenti”.

“Sulla cassa integrazione in deroga c'era già stato un problema in Abruzzo, con una partenza in ritardo delle procedure telematiche per la presentazione delle domande da parte delle aziende, poi superata con l'annuncio del via alla presentazione delle istanze. Un provvedimento attesissimo dal sistema economico locale, costretto al lockdown.
Auspichiamo pertanto che il Governo intervenga subito nei confronti della regione per accelerare tutte le procedure necessarie per la cassa integrazione in deroga e perché non siano lavoratrici e lavoratori a pagare le incapacità della regione”, conclude Pezzopane.

20/04/2020 - 15:33

“L’assessore Gallera farebbe bene a non distrarsi dal suo lavoro, vista la grave situazione sanitaria che ancora oggi è chiamato a fronteggiare in Lombardia, specie se distraendosi si concentra nel fare affermazioni farneticanti e insensate. Il Mezzogiorno non si è salvato certo grazie alle misure di contenimento adottate dalla Lombardia. Se i numeri del contagio non sono cresciuti e l'esplosione dell’epidemia è stata contenuta nel tempo al Sud, lo dobbiamo alla responsabilità dei nostri cittadini, all’abnegazione, alla qualità e alla competenza degli operatori della sanità pubblica, alle misure adottate dal governo e alle decisioni efficaci di alcuni governatori delle regioni del Mezzogiorno e non all’assessore Gallera e ai suoi colleghi di giunta”.

Così i deputati del Pd, Piero De Luca, Gavino Manca, Romina Mura, Pietro Navarra, Stefania Pezzopane, Antonio Viscomi.

Pagine