27/05/2020 - 15:06

“L’Europa volta pagina. 750 miliardi per la ripresa e l’Italia è il Paese che riceverà la parte più consistente.

Una svolta senza precedenti per restituire speranza ai cittadini.

Ora bisogna spenderli bene:sanità, istruzione, ambiente, lavoro. In una parola, futuro”. Lo scrive su twitter Laura Boldrini del Pd.

23/05/2020 - 13:17

“Quella contro le mafie è una battaglia culturale. Da condurre, come diceva Giovanni Falcone, impegnando le forze migliori delle istituzioni. Ricordare oggi la Strage di Capaci non è solo esercizio di memoria ma dovere per chi difende i valori di legalità, giustizia e senso dello Stato.” Lo scrive su Twitter la deputata dem Laura Boldrini.

22/05/2020 - 15:31

“Signor Presidente, come Lei sa, il 20 aprile scorso Benjamin Netanyahu e Benny Gantz hanno raggiunto un’intesa per varare in Israele un «governo di emergenza», entrato ufficialmente in carica il 17 maggio, che nel suo programma contiene il progetto, ispirato dal Presidente americano Donald Trump, da sottoporre alla Knesset il prossimo 1 luglio, di annessione di alcuni territori della Cisgiordania.

Numerose sono state le reazioni critiche verso questa decisione. Dal segretario generale dell’Onu António Guterres all’Alto rappresentante per la politica estera europea Josep Borrell, anche a seguito della riunione del Consiglio Affari Esteri della UE del 15 maggio, dalla Lega Araba a diversi governi europei, compreso il nostro, attraverso il ministero degli Affari esteri, tutti hanno ribadito due questioni fondamentali: che tale decisione è in aperta  violazione del diritto internazionale e delle risoluzioni delle Nazioni Unite e che essa, qualora realizzata, porrebbe una pietra tombale su ogni rilancio del processo di pace in Medio Oriente e sulla prospettiva di due popoli e due Stati che convivano in pace e sicurezza reciproca.

È intervenuto anche l’ex Presidente della Knesset Avraham Burg, lanciando un appello ai parlamentari degli Stati europei e ribadendo che l’acquisizione di territori mediante l’uso della forza è esplicitamente vietata dal diritto internazionale.

Nella stessa direzione si sono espressi parlamentari di diversi Paesi europei, come un folto gruppo di parlamentari britannici di maggioranza e di opposizione che hanno indirizzato una lettera aperta al primo ministro Boris Johnson.

Signor Presidente, le deputate e i deputati che sottoscrivono la presente lettera Le chiedono non soltanto di condannare nel modo più esplicito la prospettiva del Governo israeliano, ma anche di adoperarsi attivamente, prima della data dell’1 luglio, in tutte le sedi europee e internazionali, per scongiurarne la realizzazione. Le cui conseguenze potrebbero essere devastanti per l’intera regione.”

Così in una lettera appello al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, pubblicata sul sito del quotidiano La Repubblica, sottoscritta da

Laura BOLDRINI, Nadia APRILE, Stefania ASCARI, Massimo Enrico BARONI, Gianluca BENAMATI, Silvia BENEDETTI, Francesca BONOMO, Enza BRUNO BOSSIO, Pino CABRAS, Carla CANTONE, Elena CARNEVALI, Vittoria CASA, Stefano CECCANTI, Susanna CENNI, Lucia CIAMPI, Emanuela CORDA, Valentina CORNELI, Francesco CRITELLI, Celeste D’ARRANDO, Sabrina DE CARLO, Paola DEIANA, Daniele DEL GROSSO, Rina DE LORENZO, Rosa Maria DI GIORGI, Valentina D’ORSO, Yana EHM, Ettore Guglielmo EPIFANI, Stefano FASSINA, Piero FASSINO, Federico FORNARO, Andrea FRAILIS, Flora FRATE, Nicola FRATOIANNI, Alessandro FUSACCHIA, Luigi GALLO, Veronica GIANNONE, Chiara GRIBAUDO, Marco LACARRA, Mara LAPIA, Antonio LOMBARDO, Alvise MANIERO, Vita MARTINCIGLIO, Gennaro MIGLIORE, Rossella MURONI, Riccardo OLGIATI, Matteo ORFINI, Erasmo PALAZZOTTO, Antonella PAPIRO, Luca PASTORINO, Nicola PELLICANI, Mario PERANTONI, Stefania PEZZOPANE, Giuditta PINI, Barbara POLLASTRINI, Lia QUARTAPELLE, Fausto RACITI, Luca RIZZO NERVO, Cristian ROMANIELLO, Andrea ROSSI, Alessia ROTTA, Doriana SARLI, Debora SERRACCHIANI, Elisa SIRAGUSA, Maria Edera SPADONI, Gilda SPORTIELLO, Nicola STUMPO, Simona SURIANO, Massimo UNGARO, Antonio VISCOMI, Diego ZARDINI.

19/05/2020 - 15:04

“In Italia secondo l’Istat 13 milioni di persone hanno subito ricatti e molestie sessuali. Contro questi abusi ho portato oggi in Aula la Convenzione ILO per l’eliminazione di violenza e molestia sul luogo di lavoro.” Lo scrive su Twitter la deputata dem Laura Boldrini.

17/05/2020 - 16:38

“Non è giusto che lo Stato aiuti imprese che stabiliscono sede fiscale all’estero per non pagare le tasse in Italia. È necessario che non ci siano più paradisi fiscali all’interno dell’Ue, per questo serve una riforma che armonizzi il sistema tributario.

Il sostegno che Fca ha chiesto allo Stato deve essere speso unicamente per gli stabilimenti italiani e Fca si impegni con il governo e i sindacati a non licenziare nessuna lavoratrice e nessun lavoratore e a non trasferire all’estero propri stabilimenti”.

Così l’ex presidente della Camera e deputata dem, Laura Boldrini.

17/05/2020 - 13:30

“Accade troppo spesso che pregiudizi e odio si fanno largo nella società. Discriminazioni e attacchi basati su orientamento o identità sessuale violano il principio costituzionale di uguaglianza. Una buona notizia: a fine luglio porteremo in Aula una legge contro l’omotransfobia”.

Così l’ex presidente della Camera e deputata del Pd, Laura Boldrini, su Twitter.

15/05/2020 - 18:53

“Nessuna donna alla guida di un Tg o di una rete RAI. Nelle zone di guerra vanno bene, ma quando si tratta di dirigere l’informazione e la programmazione di rete, l’azienda finge che non esistano. È tempo di dare alle donne ciò che è delle donne”.

Lo scrive su twitter Laura Boldrini, deputata del Pd ed ex presidente della Camera, dopo essere intervenuta in Aula sul tema.

13/05/2020 - 16:55

"Sconcertante che un deputato possa dire cose così gravi" Roma, 13 mag. (askanews) - "Trovo sconcertante che un deputato della Repubblica, Alessandro Pagano della Lega - Salvini Premier, possa rivolgersi in questo modo nei confronti di una nostra giovane connazionale, Silvia Romano, che è stata tenuta in ostaggio per diciotto mesi dal gruppo terroristico Al-Shabaab, definendola 'neo-terrorista'. Se queste parole possono essere pronunciate nell'Aula di Montecitorio, non deve poi stupire che, come sta purtroppo accadendo, Silvia Romano sia fatta oggetto di insulti e minacce fino a porre il tema di una tutela della sua sicurezza da parte delle forze dell'ordine".

Lo ha scritto l'ex presidente della Camera Laura Boldrini del Pd in una lettera indirizzata al Presidente della Camera, Roberto Fico.

"In base dell'articolo 8 del Regolamento - argomenta Laura Boldrini - la Presidenza deve assicurare il buon andamento dei lavori; l'articolo 58 prevede una particolare tutela per i deputati accusati - nel corso di una discussione - di fatti che ledano la propria onorabilità e l'articolo 59 vincola comunque il deputato a non usare parole sconvenienti nei confronti di chiunque, e quindi una tutela analoga non può che essere riconosciuta anche ai cittadini comuni che vengano anch'essi accusati con le stesse modalità". "In assenza di azioni della Presidenza tese ad assicurare tale tutela, è possibile che, a partire da iniziative giudiziarie a garanzia dei diritti dei cittadini, possa essere messa in questione l'ampiezza della tutela riconosciuta ai parlamentari dell'articolo 68 della Costituzione, che non può essere utilizzata in modo sproporzionato e unilaterale. Le chiedo quindi quali iniziative intenda assumere nei confronti dell'onorevole Pagano per le sue accuse gravi e manifestamente infondate nei confronti della cittadina Silvia Romano", conclude Laura Boldrini.

12/05/2020 - 17:32

“L’ingresso di molte competenze femminili nelle task force governative è un’ottima notizia. Sono molto soddisfatta della decisione del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha dato seguito alle richieste della società civile e delle parlamentari in merito ad un’adeguata rappresentanza di genere negli organi di consulenza per il covid 19”.

Lo dichiara Laura Boldrini, deputata del Pd ed ex presidente della Camera.

“Lo spessore delle figure scelte per integrare comitati e gruppi di lavoro dimostra che in ogni ambito esistono donne capaci ed esperte a cui poter affidare ogni tipo di incarico. In una società evoluta - conclude Boldrini -rispettare la parità di genere dovrebbe essere un dato acquisito e non un risultato da ottenere di volta in volta”.

10/05/2020 - 15:09

Scuole e servizi infanzia non possono restare senza indicazioni

“Ad un settimana dall’ingresso nella cosiddetta “Fase Due”, molti lavoratori e lavoratrici hanno ripreso le proprie attività professionali. Le scuole ed i servizi per l’infanzia restano, però ad oggi, ancora chiusi, senza un’indicazione chiara delle tempistiche e modalità della loro riapertura. Siamo ben consapevoli di come il contenimento del contagio sia il principale presupposto per il ritorno alla normalità. È però altrettanto vero che la necessità di affidare i figli a qualcuno durante la giornata lavorativa sta già portando alla nascita di moltissimi asili abusivi e altri “centri gioco”, assolutamente impossibili da tracciare. Nel migliore dei casi, invece, i bambini sono affidati ai nonni, che appartengono proprio alla classe d’età a più alto rischio. Non possiamo fare finta che tutto ciò non stia accadendo”.

Così in una lettera appello al Professor Locatelli e al Comitato Tecnico Scientifico, pubblicata sull’Huffington Post, le deputate e i deputati del Partito democratico Lia Quartapelle, Laura Boldrini, Elena Carnevali, Rosa Maria Di Giorgi, Chiara Gribaudo, Vanna Iori, Beatrice Lorenzin, Debora Serracchiani, Paolo Siani, Serse Soverini, Alessia Rotta.

“Sono circa 8 milioni i minori di 14 anni che con le loro famiglie attendono delle risposte. Nel caso della chiusura delle scuole - si legge nella lettera - riteniamo che il costo sociale, educativo, relazionale ed umano sia troppo alto perché essa possa protrarsi con tempistiche indefinite, e senza alcuna misura di alleviamento degli effetti collaterali. L’impatto negativo della chiusura su bambini e ragazzi è molto preoccupante. Specie per gli allievi più giovani, nella fascia 0-6, i rischi per la salute fisica e psicologica sono più che rilevanti: mancanza di apporti educativi, di socializzazione, assenza quasi totale di attività motoria, peggioramento delle abitudini alimentari, gravi gap formativi. La stessa condizione di indigenza famigliare porta con sé la possibile o probabile assenza di una stabile connessione internet o di dispositivi informatici fondamentali per la didattica a distanza. Un’ultima grave preoccupazione riguarda la condizione dei bambini con bisogni educativi speciali o affetti da disabilità”.

“Vi consegniamo dunque un accorato invito a riflettere sulle riaperture scolastiche e dei servizi per l’infanzia non solo da una prospettiva epidemiologica, ma soppesando attentamente le gravi conseguenze educative, psicologiche e di salute che il perdurare dell’isolamento può avere sui bambini e sulle loro famiglie. Ci auguriamo dunque che il suo Comitato si attivi per la definizione di protocolli specifici e lavori con solerzia a un piano per la riapertura delle attività educative già da maggio”.

09/05/2020 - 17:30

Grazie a chi si è impegnato per liberarla e a chi non si è mai arreso all’idea della sua scomparsa.

Questa è una notizia che mi commuove.

Silvia è libera!

Così su Twitter la deputata democratica Laura Boldrini

06/05/2020 - 10:54

“Regolizzare chi lavora in nero è una scelta necessaria per garantire la salute collettiva, la legalità, la produzione agricola e il consumo di beni di prima necessità. Non è abbastanza? Basta propaganda, pensiamo alle esigenze del Paese.” Lo scrive su Twitter la deputata dem Laura Boldrini.

30/04/2020 - 12:45

“Usare istituzioni per fare propaganda politica in questa fase ci parla di un Salvini all’ultima spiaggia che non avendo mai saputo come risolvere i problemi, li crea”. Lo scrive su twitter Laura Boldrini del Pd.

28/04/2020 - 14:34

“Ho depositato insieme a 42 deputate interrogazione parlamentare al governo per chiedere di rispettare la parità di genere nelle task force e nelle prossime nomine. Quando toccherà farle al Parlamento se non ci sarà una significativa presenza femminile non le voterò. E non sarò l’unica”.

Così in una nota Laura Boldrini, deputata dem ed ex presidente della Camera.

23/04/2020 - 14:27

“Minacciare di morte chi fa il proprio lavoro è un’intollerabile forma di intimidazione. Lo squadrismo digitale verso i giornalisti è irricevibile in una democrazia. Mentre la magistratura farà il suo corso per accertare le responsabilità noi lo diciamo chiaramente: #IoStoConVerdelli”.

Così su Twitter l’ex presidente della Camera e deputata dem, Laura Boldrini.
 

Pagine