• 12/10/2018

“Il grido d’allarme contenuto nella lettera inviata dalla Protezione civile della Regione Marche a tutti i Comuni conferma ogni nostra preoccupazione. Il documento, infatti, certifica il blocco dei finanziamenti sulla ricostruzione e chiede ai sindaci di non prendere più nessun impegno di spesa poiché non ci sono risorse disponibili. In realtà ancora un po’ di risorse ci sono e vanno sbloccate. Ma da mesi non si affrontano le decisioni e persino la nomina del nuovo commissario, sbandierata da giorni, non è ancora operativa. Gli emendamenti presentati dal Partito democratico nel Decreto Terremoto, a luglio, e nel Mille proroghe, dopo, avevano come scopo principale proprio quello di sostenere con adeguati strumenti economici e organizzativi le aree e le popolazioni terremotate a causa delle scosse del 2016 e del 2017, attraverso: la proroga della struttura commissariale e dell’emergenza fino al 2020; e le proroghe del personale con assegnazione di nuove risorse. Se il 31 dicembre tutto ciò decadrà, sarà impossibile intervenire con efficacia e determinazione. Per questa ragione ci impegneremo in questa battaglia ripresentando i nostri emendamenti nel Decreto Genova. Governo e maggioranza M5s-Lega non possono continuare a tradire le aspettative dei cittadini”.

 

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera.