• 12/10/2018

Chi ha di più deve dare di più. Dichiarazione on. Debora Serracchiani, capogruppo Pd Commissione Lavoro della Camera

 

“Leggo che si vorrebbe inserire il possibile taglio delle pensioni d’oro nel decreto fiscale prevedendo una penalizzazione per gli assegni di importo superiore a 4.500 euro netti, che colpirà soprattutto chi è andato in pensione di anzianità. La proposta di 5 stelle e Lega è il solito annuncio privo di ogni fatto concreto. Di Maio ha sempre dichiarato che i contributi versati per le pensioni  medio alte avrebbero dovuto essere ricalcolati  al fine di evitare che qualcuno prenda una pensione superiore a quanto ha versato e che le pensioni sarebbero state così tagliate. Nella loro proposta non c’è nulla di tutto questo. Non si toccano i contributi e  come hanno evidenziato tutte le audizioni svolte dalla commissione Lavoro,  è palesemente incostituzionale , iniqua e inattuabile. Senza contare che i risparmi sono notevolmente inferiori a quanto sbandierato. Ricordo a Di Maio che noi siamo stati i primi a sostenere che chi ha di più deve dare di più. Ma l’unico strumento  possibile è la proposta del Pd che inserisce   un contributo di solidarietà a carico delle pensioni medio alte, prevedendo   espressamente che i risparmi ricavati dal taglio siano destinati ad un apposito fondo finalizzato a tutelare le giovani generazioni.”