25/05/2017 - 16:37

Dichiarazione della deputata Pd, già relatrice del decreto di abolizione dei voucher

“I numerosi emendamenti e i tempi ristretti per l’esame della manovrina non consentono di affrontare la discussione sul lavoro occasionale e accessorio come sarebbe necessario e come, Parlamento e Governo, ci eravamo impegnati a fare con l’approvazione in aprile del decreto che ha abolito i voucher”.

A dichiararlo è la deputata Pd Patrizia Maestri, componente della Commissione Lavoro e già relatrice alla Camera prima della proposta di riforma e poi del decreto che ha abolito i voucher.

“Chiediamo al Governo - prosegue Maestri - di convocare subito le parti sociali per un confronto di merito che consenta di dare risposte positive tanto alle istanze di famiglie e piccolissime imprese quanto alla necessità di contrastare le irregolarità e migliorare le condizioni di lavoro dei prestatori d’opera occasionale. All’esito del confronto, urgente e irrinunciabile, accoglieremmo con favore la proposizione di uno specifico provvedimento d’urgenza da parte del Governo che recepisse l’intesa con le parti sociali”.

25/05/2017 - 16:03

La vice presidente della Camera inaugura con Franceschini “In volo sull’Umbria”: la bellezza della nostra terra per un messaggio di rinascita e speranza dopo il terremoto

“L’idea di questa mostra nasce qualche mese dopo il terremoto dello scorso anno, quando sindaci e operatori turistici di ogni parte della nostra regione cominciarono a lanciare l’allarme per la drastica caduta di presenze turistiche anche in luoghi per nulla investiti dal sisma. I numeri erano chiari: il terremoto aveva reso l’Umbria un tutt’uno. Nel bene, per l’immediato scatto di solidarietà e di aiuto concreto che da ogni comune si era rivolto alle aree maggiormente colpite. E purtroppo anche nel male, per l’impatto che il messaggio dei  principali mezzi di comunicazione avevano avuto sulla larga opinione pubblica come se l’intera regione fosse al centro degli eventi calamitosi iniziati in agosto. Bisognava reagire. Senza sottovalutare i danni seri, che tuttavia erano e sono concentrati in una porzione di territorio piuttosto delimitata, ma anche ricominciando a mandare un messaggio di rinascita e di speranza. Dimostrando che l’Umbria è un luogo sicuro e straordinariamente bello da visitare, moltiplicando gli eventi e gli sforzi per promuovere il nostro eccezionale patrimonio culturale e ambientale, dando sostegno concreto agli operatori economici del settore turistico”.

Lo dice la vice presidente della Camera e parlamentare umbra, Marina Sereni, inaugurando con il ministro Franceschini “In volo sull’Umbria”: 40 immagini aeree di città, borghi, campi, laghi, fiumi, isole del maestro Ficola. La mostra è aperta fino al 23 giugno presso il Chiostro della Cisterna-Biblioteca della Camera dei Deputati.

“Il Governo e il Parlamento in questi mesi hanno approvato provvedimenti importanti  che vanno in questa direzione – continua -  innanzi tutto riconoscendo la necessità di un ristoro economico per quelle attività turistiche, dei servizi, artigianali, che hanno subito  un “danno indiretto” anche al di fuori dell’area del cratere. Il Ministro Franceschini , in particolare, ha mostrato grande disponibilità e attenzione prevedendo, accanto all’impegno per la messa in sicurezza e il recupero del patrimonio artistico e storico danneggiato dal sisma,  misure e risorse straordinarie mirate alla promozione turistica e all’organizzazione di eventi e attività culturali nelle regioni del Centro-Italia. La stessa manovra che stiamo discutendo in queste ore in Commissione Bilancio alla Camera contiene nuove risorse e nuovi strumenti di intervento in particolare per la ripresa economica e il rilancio delle attività produttive e del settore turistico”.

“Insomma il lavoro va avanti, in Umbria e qui a Roma. Imprenditori coraggiosi sono ripartiti anche nelle città più colpite come Norcia, Cascia, Preci. Certo non mancano i problemi, ma bisogna saper raccontare anche i fatti positivi, le idee nuove che stanno nascendo, la forza e la determinazione di tante e di tanti per tornare alla normalità. Ecco, questa mostra vuole essere un altro piccolo tassello, un altro messaggio di fiducia nelle capacità e nelle risorse dell’Umbria e degli umbri. Insomma una piccola dichiarazione d’amore per la mia Regione – conclude -   resa possibile dalla collaborazione di tanti e soprattutto dalle splendide foto aeree di Paolo Ficola che ringrazio davvero di cuore per la grande disponibilità”.
 

25/05/2017 - 15:58

"Il naufragio al largo della Libia è costato la vita a decine di bambini, ma se altre centinaia di persone sono state messe in salvo e il bilancio non si è ulteriormente aggravato lo si deve all’intervento delle Ong alle quali vanno i nostri ringraziamenti: alla nave umanitaria Phoenix della Ong Moas che per prima ha visto un’imbarcazione rovesciarsi e ha portato a bordo 600 persone, alla Vos Prudence e Aquarius di Msf e a Sos Mediterranee che sono andati in soccorso di altri gommoni e barconi messi in mare nelle stesse ore. Oggi più che mai serve ricordare i risultati di operazioni senza le quali saremo costretti a fare i contri con tragedie quotidiane e fuori da ogni giustificazione. Sarebbe opportuno aggiornare l'Europa quotidianamente sul lavoro che queste organizzazioni, lasciate sole, stanno svolgendo”.

Lo afferma Federico Gelli, deputato del Pd.

25/05/2017 - 15:18

 

Da Tar provincialismo inaccettabile 

“L'incredibile sentenza del Tar del Lazio che ha sospeso cinque direttori selezionati con il bando internazionale del 2015 rimbalza in tutti i canali di comunicazione ed è un caso politico e istituzionale su cui non si può non riflettere a fondo. Oggi l'Italia si distingue per un provincialismo inaccettabile. La sentenza ha posto dei confini alla cultura, quando la cultura in realtà non ha confini, specialmente nella sua culla, ovvero l'Europa. A tal proposito è paradossale che la nostra Claudia Ferrazzi, responsabile per il settore marketing territoriale per il sindaco di Milano, Beppe Sala, sia stata appena chiamata a Parigi dal presidente Macron per occuparsi di Cultura nello staff presidenziale. Non possiamo permetterci questi incredibili errori; ora speriamo che il ricorso al Consiglio di Stato vada a buon fine e venga sancita definitivamente la dimensione internazionale del nostro patrimonio artistico”.

Lo ha detto Giulia Narduolo, deputata del Pd e componente della commissione Cultura.

25/05/2017 - 15:03

"Non conosco il merito strettamente giuridico delle decisioni del TAR  sulla dirigenza dei musei, ma  gli effetti di tale scelta non sono positivi per il Paese e producono un senso di impotenza e asfissia. A maggior ragione nel campo della cultura  che deve essere sempre di più un punto di forza dell’Italia per affrontare il futuro".

Lo afferma Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente della Camera, commentando la notizia della sentenza del TAR del Lazio che ha bocciato la nomina di alcuni direttori dei super-musei.

25/05/2017 - 13:46

“L'Italia è zavorrata da sentenze surreali e retrograde come quella del Tar di oggi, che giudica improprie le nomine di competenti professionisti europei quali direttori dei più importanti musei italiani”. Lo dichiara Gea Schirò, deputata del Partito democratico.

“I nuovi direttori – spiega - sono diventati subito il fiore all'occhiello della museologia italiana nel panorama internazionale. Sottolineare, nelle motivazioni della sentenza, che non sono italiani, o meglio, che sono stranieri, è alto medioevo culturale e storico. Nell'anno dei Trattati di Roma, delle ripercussioni da Brexit, tra le commemorazioni per le nostre studentesse perse durante un Erasmus e gli elogi per i nostri studiosi, nel mondo questa sentenza ci riporta a beghe di bottega e di corrente”.
“Ora gli intellettuali italiani ma soprattutto la politica diano una risposta adeguata”, conclude.

25/05/2017 - 13:21

“Stiamo entrando nella fase più delicata dell'anno in cui si registra l'impennata di sbarchi nel nostro Paese. E' evidente che se ogni territorio non fa la sua parte, sarà davvero difficile fronteggiare con ordine e efficacia il fenomeno migratorio.” Lo afferma Federico Gelli, presidente della Commissione Inchiesta Migranti al termine dell'audizione di oggi  di Gerarda Pantalone, Capo Dipartimento Libertà Civili.

“Stiamo lavorando con la Commissione su tutto il territorio nazionale per incontrare i prefetti di ogni Regione e avere una mappatura completa della distribuzione dei migranti Comune per Comune. Il prossimo 8 giugno saremo in Toscana per capire i motivi di quei Comuni che deliberatamente scelgono di attuare un piano 'accoglienza zero'. Siamo infatti convinti che l'accoglienza diffusa possa  sconfiggere l'emergenza, riducendo l'affidamento ai grandi centri, se tutti si assumono le proprie responsabilità".
 

25/05/2017 - 12:16

“Per coloro che pensano che noi si sia sempre qui a lucrare. Iniziate le votazioni sul testo di Matteo Richetti sui vitalizi in commissione”.

Così il deputato Dem Emanuele Fiano, capogruppo Pd in commissione Affari costituzionali.

25/05/2017 - 12:14
"I dati resi noti da Missing Children Europe sui bambini scomparsi mettono in evidenza la drammaticità di un fenomeno che ogni anno registra oltre 50mila casi al giorno in tutta Europa, uno ogni due minuti". Lo dichiara, in una nota, la deputata del Pd e responsabile nazionale del partito per l'infanzia e l'adolescenza, Vanna Iori. "Anche in Italia, purtroppo, le storie dei bambini invisibili sono tantissime e riguardano nella stragrande maggioranza minori di origine straniera: tra di loro, quelli non accompagnati rappresentano senza dubbio la componente più a rischio", spiega Iori. "La legge sui minori stranieri non accompagnati, approvata recentemente dal Parlamento, rappresenta uno strumento di prevenzione e di contrasto importantissimo contro il fenomeno delle sparizioni dei minori: molti di essi, infatti, finiscono spesso nel buco nero della criminalità organizzata, del lavoro nero e del traffico di organi", aggiunge la deputata del Pd. "È poi necessario lavorare per rafforzare la dimensione educativa: occorre sostenere il ruolo dei genitori per prevenire gli allontanamenti dei minori, sia che siano frutto di una scelta personale o invece indotti da una costrizione", sottolinea. "Oltre alla famiglia devono partecipare a questo obiettivo anche tutti i cittadini superando indifferenza e diffidenza, ma soprattutto i soggetti coinvolti, dalle forze forze dell'ordine al Terzo settore", conclude Iori.
25/05/2017 - 11:45

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati pd 

In tre anni i musei italiani hanno visto crescere i propri visitatori del 15%. Da 38 a 44,5 milioni di biglietti staccati, in controtendenza rispetto al resto d’Europa. Certo, abbiamo uno dei patrimoni artistici, culturali e archeologici più ricchi al Mondo, ma in passato nel nostro Paese la cultura non sempre ha avuto il segno più. E se qualcosa in questi anni è cambiato è grazie al lavoro del ministro Dario Franceschini. Hanno funzionato la riforma dei beni culturali, le domenica gratuite, le nuove direzioni autonome. E così sono state rilanciate anche realtà prima abbandonate al degrado come gli scavi di Pompei o la Reggia di Caserta. Ha contribuito a cambiare l’immagine dell’Italia all’estero anche la scelta di selezionare con bando internazionale i direttori dei principali poli museali italiani. Dopo anni di ritardo, di nomine di Palazzo, abbiamo assicurato al nostro patrimonio culturale il meglio: professionalità, rinomanza internazionale, competenza. Come avviene nelle principali gallerie del Mondo.

Oggi, una sentenza del TAR del Lazio giudica quelle nomine irregolari. Anche se avvenute sulla base del merito e di altissimo prestigio. Un notizia amara per chi sperava e sogna ancora oggi il cambiamento. Ma non ci pentiamo di aver fatto una scelta giusta e coraggiosa. Sulla cultura continueremo a credere ed investire.

25/05/2017 - 10:21

"Non entro nel merito delle valutazioni amministrative. Ci mancherebbe.Ma le scelte compiute in questi anni sui musei italiani, risorse, attenzione e nuovi direttori che vengono da tutto il mondo sono non solo un successo di numeri e presenze misurato ma un'idea dell'Italia come vera superpotenza culturale. Il nostro patrimonio è patrimonio europeo e del mondo e chiede i migliori professionisti del mondo. Su questo non ci piove e non si deve arretrare si un passo anche in giornate in cui gli acquazzoni abbondano". Lo dichiara il deputato dem Roberto Rampi.

25/05/2017 - 10:07

"La protesta dei dirigenti scolastici merita la massima attenzione da parte del PD e del ministero dell'Istruzione.  Innanzitutto è indispensabile indire il concorso per nuovi dirigenti. Oggi quasi un quarto delle istituzioni scolastiche ha un dirigente reggente che oltre alla sua autonomia di competenza ne segue un'altra. Credo sia la questione più urgente per garantire il buon funzionamento del sistema scolastico.  C'è poi tutto il tema delle responsabilità sulla gestione degli edifici scolastici, su questo il PD ha presentato una proposta di legge che speriamo venga presto incardinata in Commissione Istruzione. La funzione del dirigente scolastico è centrale nella gestione del sistema di istruzione e formazione e credo che nella prossima stagione contrattuale possa e debba avere i giusti riconoscimenti anche economici”.

Così il deputato Pd Umberto D’Ottavio.

24/05/2017 - 18:35

"A Giorgia Meloni  che afferma solennemente di preferire il maggioritario e vede rischi di ingovernabilità con un sistema proporzionale, vorremmo semplicemente chiedere per quale misterioso motivo non ha sostenuto la proposta di testo base avanzata dal Pd".

Lo afferma Francesco Sanna, deputato del Pd in commissione Affari costituzionali della Camera.

24/05/2017 - 17:52

“I grillini stanno diventando come la parte peggiore della partitocrazia: a loro i magistrati piacciono solo quando indagano gli altri oppure attaccano il governo” . Lo dichiara David Ermini, deputato del Partito democratico e componente in Commissione Giustizia alla Camera, in risposta alle parole del gruppo Cinque Stelle sull’inchiesta Consip.

“Renzi  - spiega – ha detto e ripetuto che il Partito democratico sta dalla parte dei giudici e della verità. Noi vogliamo la verità su tutto, senza distinzioni. Alla giustizia chiediamo soltanto che faccia presto chiarezza, compreso un eventuale piano contro il governo. Abbiamo piena fiducia nel lavoro dei magistrati: ci diranno se c’è stato e semmai chi ne faceva parte”.

“I grillini, invece, non ci paiono altrettanto fiduciosi nei confronti della magistratura. Per loro le indagini sono corrette finché non tirano in ballo loro o si prestano alle loro strumentalizzazioni. D’altronde, non fu la Sindaca di Roma a dire che la magistratura usava gli avvisi di garanzia come manganelli contro di loro? Anche con Consip viene il sospetto che per i grillini ci sia una verità preferibile rispetto alle altre, ma la verità la accertano i magistrati non il blog" conclude.

24/05/2017 - 16:50

"Alla luce degli incedenti avvenuti sulle strade italiane negli ultimi mesi, abbiamo chiesto al Governo di promuovere dei tavoli tecnici in ambito regionale, coinvolgendo gli enti locali interessati, affinché venga prodotto entro un anno un censimento digitalizzato sullo stato delle infrastrutture viarie sospese, quali ponti, cavalcavia e viadotti, che permetta di stabilirne lo stato di conservazione e adottare nuovi sistemi telematici «aperti», come avviene già in molti Stati europei che rendano possibile il monitoraggio dei veicoli e dei trasporti eccezionali, nonché la condivisione e la consultazione delle informazioni da parte dei soggetti interessati. Questo sistema digitalizzato su base regionale sarà controllato dal Ministero dei Trasporti che dovrà essere dotato di una struttura telematica cosiddetta "open data", che permetta l'inserimento di informazioni in tempo reale quali la possibilità di interventi emergenziali o programmati di manutenzione, che riducano temporaneamente la portata dell'infrastruttura, e consenta la consultazione e la condivisione delle medesime informazioni da parte degli enti territoriali e degli altri soggetti interessati". Lo dichiara il deputato Pd, Gian Mario Fragomeli. “Inoltre - afferma il capogruppo Pd in commissione Trasporti, Mario Tullo - con questa nuova piattaforma renderemo trasparente e condivise le richieste per i trasporti eccezionali su tutta la rete stradale italiana”.