12/09/2017 - 13:26

Laura Garavini interviene in Nord Reno Vestfalia, ospite del collega Axel Schaefer

"L’Europa sta riacquistando forza e consenso. Il pericolo rappresentato dai diversi populismi a livello europeo non è ancora scongiurato al cento per cento. Ma i pronostici di chi si divertiva, negli scorsi mesi, a scommettere sul tracollo dell‘Unione Europea si sono rivelati totalmente sbagliati. Di certo ci siamo dovuti confrontare con sfide molto impegnative, non ancora sempre concluse: la Brexit, il pericolo rappresentato dai sostenitori di Marine Le Pen, i populisti in Austria e in Olanda, la posizione antieuropeista dei Governi di Budapest e di Varsavia.

Ma oggi possiamo dire che nonostante tutte le difficolta l’Europa si sta rafforzando. E’ un‘ottima notizia. A cui hanno contribuito i tanti giovani di Pulse of Europe che sono scesi per le strade per manifestare a favore dell’Europa. Come pure vi hanno contribuito gli elettori in Francia, Olanda e Austria. E anche tutti quei cittadini che si riconoscono in un’Europa unita, pacifica e solidale.

L’Europa ha bisogno di una Germania fortemente solidale. Mi auguro che dalle urne del 24 settembre possa uscire proprio questo“. Lo ha detto Laura Garavini, della presidenza del Pd alla Camera, intervenendo a sostegno del collega del Bundestag Axel Schaefer, candidato della SPD alle politiche per la città di Bochum." 

12/09/2017 - 13:22

“Il dato Istat di oggi comunica una diminuzione della disoccupazione ed arriva dopo una serie continua di indicazioni positive. La costante crescita del PIL pari allo 0,4% in termini congiunturali e all'1,5% su base annua; le eccellenti performance del sistema manifatturiero negli ultimi mesi; la ripresa dei consumi e della fiducia sono solo alcune di queste notizie positive. Dal punto di vista dell'occupazione i dati recenti ISTAT hanno  fotografato in maniera inequivoca l'aumento consistente dei posti di lavoro e l'arretramento degli inattivi e oggi assistiamo a dati relativi ad un calo importante della disoccupazione. Certamente la strada da percorrere è ancora lunga e occorre fare ancora di più e meglio, ma comincia ad essere evidente agli italiani che la ripresa in atto è significativa e produce frutti. Merito anche delle politiche dei governi del Pd, delle riforme dei "millegiorni" e di un impegno costante. Non è più irrealistico pensare che l'aumento del numero dei nuovi occupati salga ad un milione prima della fine della legislatura. Un milione di posti di lavoro veri e non promessi in campagna elettorale”. Lo dichiara il capogruppo Pd in commissione Attività Produttive, Gianluca Benamati.

12/09/2017 - 13:00

"La legge contro l'apologia del fascismo, approvata oggi dall'aula della Camera, rappresenta uno strumento importante per contrastare la propaganda di un regime che ha fatto della ideologia e anche dell'iconografia uno strumento per veicolare valori contrari alla democrazia".

Lo dichiara, in una nota, la deputata del Pd e membro della commissione Giustizia, Vanna Iori. "Fermo restando che l'azione prioritaria è una vera educazione civica delle giovani generazioni contro ogni forma di neofascismo, lo scopo di questo provvedimento è introdurre nel codice penale una nuova fattispecie relativa al reato di propaganda del regime fascista e nazifascista per colpire comportamenti che non possono essere derubricabili a semplice folklore simboli o slogan esplicitamente rievocativi dell'ideologia del regime fascista o nazifascista", spiega Iori. "Importante, poi, è l'aggravante che scatterà se il reato di apologia del fascismo sarà commesso usando Internet e strumenti telematici: il boom delle nuove tecnologie, a iniziare dalla Rete e dai social network, ha infatti ampliato la possibilità di diffondere messaggi che istigano alla violenza e inneggiano a disvalori inaccettabili", conclude Iori.

12/09/2017 - 11:49

“Prima i dati sull’aumento del Pil e della produzione industriale, poi quelli sui consumi e gli investimenti pubblici e privati, ora le cifre sulla disoccupazione: ai minimi dal 2012, con il record dell’occupazione femminile e la contemporanea diminuzione della disoccupazione giovanile. Il quadro macroeconomico fornito dall’Istat è, dunque, ormai univoco: fotografa un Paese uscito dalla crisi e che sta mese dopo mese consolidando la sua crescita economica. Non sono speculazioni politiche o promesse elettorali, ma i risultati positivi frutto di politiche riformiste serie, concrete e ambiziose. Dal Jobs Act a Industria 4.0 i governi Renzi e Gentiloni hanno rimesso in marcia l’Italia. Ora rimbocchiamoci tutti insieme le maniche per accelerare ancora. Abbiamo l’obbligo di costruire un Paese sempre più competitivo nelle sfide internazionali e giusto per ridurre diseguaglianze e sprechi”.

Così il deputato Dem Marco Di Maio, della Presidenza del Gruppo Pd.

12/09/2017 - 11:47

“Siamo riusciti a far partire il circolo virtuoso della crescita: consumi e produzione industriale trainano l’occupazione i disoccupati scendono a 2 milioni 839 mila unità, un calo di 154 mila in un anno. Continuiamo a spingere sui posti di lavoro, l’Italia è sulla strada giusta.” È quanto dichiara Chiara Gribaudo, vice capogruppo PD alla Camera e Responsabile Lavoro del PD, in merito ai dati ISTAT sul II trimestre rilasciati stamattina.

“L’occupazione cresce in tutte le fasce d’età e cresce soprattutto fra i dipendenti, mentre calano gli autonomi: è il segnale che abbiamo regolato adeguatamente il lavoro e abbattuto fortemente le false partite IVA, che costituivano la precarietà peggiore” continua la deputata “adesso lavoriamo per il lavoro stabile e di qualità, il lavoro fatto di diritti come quello del Jobs Act autonomi e il lavoro per i giovani sul quale spingeremo in Legge di Bilancio.”
“Accanto alla decontribuzione daremo sempre più forza alle politiche attive del lavoro, perché nessuno venga lasciato solo. Come con il REI, il reddito di inclusione, la sfida di oggi e di domani è quella di costruire percorsi di reinserimento al lavoro, basati sulla riqualificazione e sul miglioramento del matching fra domanda e offerta. L’investimento più grande che possiamo fare per il Paese è quello per la competenza e la dignità di tutti i lavoratori.” Conclude Gribaudo

12/09/2017 - 11:45

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

Buone notizie oggi dall'Istat: aumentano gli occupati e diminuisce ancora la disoccupazione che si assesta al 10,9% (-0,6 su base annua). Mille giorni fa era sopra al 13%.
Una tendenza che ci mette in sintonia con l'Europa e che ci fa guardare con fiducia al futuro. Abbiamo davanti tanta strada da percorrere, lo sappiamo.
Ogni storia di chi cerca lavoro, e ne sento tante, è per noi stimolo a non mollare. Ma stiamo raccogliendo i frutti di anni di riforme, dal Jobs Act alla crescita degli investimenti pubblici e privati, che si trasformano in storie di migliaia di famiglie che trovano la sicurezza in un impiego che prima non c'era.

12/09/2017 - 11:19

“Disoccupazione ai minimi dal 2012 e forte aumento degli occupati, con il record di posti di lavoro per le donne. I dati diffusi oggi dall’Istat certificano, se ancora ce ne fosse bisogno, un trend di sviluppo e crescita economica dell’intero Sistema Italia continuo e consolidato. Sono numeri che si aggiungono all’andamenti positivi del Pil, della produzione industriale, dei consumi, degli investimenti pubblici e privati, registrati in questi ultimi mesi. Ci dicono in maniera univoca che le riforme avviate dai Mille Giorni di Renzi e che ora stanno proseguendo con il governo Gentiloni non solo hanno portato l’Italia fuori dalla crisi, ma l’hanno ricollocata nel posto che merita in Europa. Ovviamente non ci accontentiamo di andare nella direzione giusta. Ora dobbiamo moltiplicare gli sforzi per rendere il nostro Paese sempre più competitivo e attento alle esigenze delle persone in difficoltà e così faremo con la prossima Legge di Bilancio”.

Così la deputata Dem Stefania Covello, responsabile nazionale Dipartimento Mezzogiorno del Partito democratico.

12/09/2017 - 11:16

Occupazione femminile invita ad andare avanti con riforme

“I dati Istat dimostrano che il mercato del lavoro marca la ripresa del Paese. La diminuzione della disoccupazione e l’aumento dell’occupazione, in particolare quella femminile, non sono solo segnali, ma una realtà che dà speranze per il futuro”.
“Tutto conferma una tendenza positiva. L’aumento della produzione industriale, la crescita del Pil e dell’occupazione sono il frutto delle politiche riformatrici intraprese dal governo Renzi e portate avanti ancor oggi dal governo Gentiloni.  La vera novità – sottolinea la deputata Dem - è il tasso di occupazione delle donne, in crescita stabile nell’ultimo anno, che registra il livello più alto negli ultimi 40 anni. Buone notizie, dunque, che sono un invito ad andare avanti per sciogliere i nodi ancora in campo”. 
“Ora dobbiamo consolidare gli investimenti, a partire dalla legge di bilancio, potenziare le risorse contro la povertà e incentivare l’occupazione di giovani e donne, perché la crescita sia uniforme. L’impegno del Partito Democratico e del governo per la ripresa economica e sociale del Paese è già in campo”.
 

11/09/2017 - 20:30

" L'ISTAT segnala una crescita della produzione industriale del 4,4% su base annua. È positivo il fatto che a fare da traino siano i beni strumentali, i macchinari e le attrezzature: da sempre, questo significa un tendenziale aumento della produzione e dei consumi e l'avvio di una fase economica espansiva. Il merito va anche attribuito al Piano Nazionale Industria 4.0 impostato da Calenda. Il superammortamento, visti i risultati, andrà riconfermato e reso strutturale nella prossima legge di Bilancio". Lo dichiara Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera.

" Quello che va ancora recuperato - prosegue - è il legame, ancora debole, tra crescita degli investimenti e occupazione. Sull'occupazione bisogna impostare due interventi: gli incentivi strutturali e lineari per favorire l'assunzione a tempo indeterminato dei giovani fino a 32 anni; un ammortizzatore sociale, anche temporaneo, per favorire le soluzioni occupazionali dei 150 tavoli di crisi attualmente aperti. Altrimenti c'è il rischio che si verifichi una nuova ondata di disoccupati".
"Aver superato, come ci ha evidenziato l'ISTAT, la soglia dei 23 milioni di occupati, che ci riporta ai livelli ante crisi, non ci può far dimenticare che si tratta di dati occupazionali che sono fortemente contrassegnati di nuovo dal prevalere dei contratti a termine nelle assunzioni: per questo, diventa indispensabile incentivare il lavoro stabile e di qualità dei giovani", conclude.

11/09/2017 - 20:21

“Dopo anni di comizi e attacchi sul blog contro Expo di Milano, definito un fallimento (‘Ma chi volete che ci venga a Rho?’, diceva il leader M5s), con le elezioni siciliane arriva il mea culpa di Beppe Grillo: con Cancelleri, infatti, è candidata anche Federica Argentati, una sostenitrice di Expo 2015, grazie al quale un progetto del Distretto agricolo da lei guidato è stato finanziato dal ministero dell’Agricoltura”. Lo dichiara Ernesto Carbone, deputato del Partito democratico, per commentare la candidatura di Federica Argentati ad assessore di M5S alla Regione Sicilia.

“Peccato che nella presentazione ufficiale della candidata, si siano dimenticati di ricordare questa parte del suo curriculum… La solita doppia faccia dei Cinquestelle”, conclude.

Roma, 11 settembre 2017

11/09/2017 - 19:45

“Ormai è certo: la Raggi vive su un altro mondo, vede una realtà parallela. Oppure mente spudoratamente sapendo di mentire”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico, per commentare il post pubblicato su Facebook dal sindaco di Roma Virginia Raggi, a proposito del nubifragio di sabato e domenica.

“Tutti – spiega - anche molto fuori dalla città di Roma, hanno visto le strade e le piazze sommerse dall'acqua. Veri e propri laghi sui quali galleggiavano migliaia di foglie, neanche fossero ninfee. Pioveva sulle scale mobili all'interno delle stazioni della metropolitana come non può succedere in una città civile. E Roma non ha avuto una precipitazione eccezionale. Cosa può succedere se davvero arriva qualcosa una precipitazione più intensa nella capitale?”

“Se come vediamo ormai benissimo la sindaca non sa nemmeno da che parte cominciare allora chieda aiuto. La Raggi non continui a esporre Roma e chi la vive ai rischi crescenti dovuta alla sua incapacità”, conclude.

Roma, 11 settembre 2017

11/09/2017 - 18:31

“L’evacuazione e la riqualificazione delle palazzine Ex-Moi di Torino rappresentano un obiettivo necessario per far rispettare la legalità e la sicurezza pubblica. L’incontro che abbiamo avuto oggi con il Prefetto e il Project Management, indicato dal Protocollo d’Intesa tra Istituzioni e Compagnia di San Paolo, testimonia l’ampia volontà del Ministero dell’Interno e degli enti territoriali di risolvere il problema. Il governo ha infatti stanziato allo scopo 1,5 milioni di euro. E’ necessario che questa iniziativa riesca dove fino ad ora hanno fallito il M5s e la sindaca Chiara Appendino che, dopo le promesse elettorali, stanno posticipando la soluzione di una situazione per i cittadini ormai insostenibile”.

Così in una nota congiunta i parlamentari Pd Silvia Fregolent, Stefano Lepri, Paola Bragantini, Mauro Marino e Davide Mattiello.

11/09/2017 - 18:30

“L’evacuazione e la riqualificazione delle palazzine Ex-Moi di Torino rappresentano un obiettivo necessario per far rispettare la legalità e la sicurezza pubblica. L’incontro che abbiamo avuto oggi con il Prefetto e il Project Management, indicato dal Protocollo d’Intesa tra Istituzioni e Compagnia di San Paolo, testimonia l’ampia volontà del Ministero dell’Interno e degli enti territoriali di risolvere il problema. Il governo ha infatti stanziato allo scopo 1,5 milioni di euro. E’ necessario che questa iniziativa riesca dove fino ad ora hanno fallito il M5s e la sindaca Chiara Appendino che, dopo le promesse elettorali, stanno posticipando la soluzione di una situazione per i cittadini ormai insostenibile”.

Così in una nota congiunta i parlamentari Pd Silvia Fregolent, Stefano Lepri, Paola Bragantini, Mauro Marino e Davide Mattiello.

 

Roma, 11 settembre 2017

11/09/2017 - 17:00

“Il Movimento 5 Stelle usa la Commissione d’inchiesta sulle banche per uscire dall’angolo in cui lo hanno rinchiuso i fallimenti delle sue amministrazioni”. Lo dichiara Michele Pelillo, capogruppo Pd in Commissione Finanze, in risposta alle dichiarazioni dei deputati Cinquestelle sul tema.

“I grillini – continua – attingono per questo al loro più collaudato repertorio demagogico: le banche e la relativa commissione d’inchiesta. E’ però strano non si siano accorti che il Pd è fortemente interessato a far chiarezza sulle varie vicende bancarie italiane. E, invece che con le dichiarazioni strumentali, lo dimostra con i fatti: questa settimana  presenteremo ai presidenti delle Camere i nomi dei commissari da noi designati. Il passo successivo sarà nominare i componenti”.

“I Cinquestelle sono altrettanto pronti,  o a loro interessa solo temporeggiare per poter meglio speculare sulla questione delle banche?”, conclude.

Roma, 11 settembre 2017                                                                                              

 
11/09/2017 - 16:42

“Siamo sconcertati dal comportamento di un sindaco che dopo 15 mesi di fallimenti, promesse e demagogia ha addirittura il coraggio di rivendicare risultati che Torino ha ottenuto soltanto grazie al governo: mi riferisco ai finanziamenti per riqualificare le periferie, all'intervento del Ministro Delrio per realizzare la Metro 2 e all'impegno del Ministro Minniti per la legalità, i campi rom e le palazzine Ex-Moi per la cui evacuazione sono stati stanziati 1 milione e 500 mila euro. Fatti concreti che fanno emergere ancora una volta l’inconsistenza e l’incapacità dei grillini”. Lo dichiara Silvia Fregolent, vice presidente del gruppo Pd alla Camera.

“Degrado, incuria ed insicurezza stanno distruggendo l'immagine della città ma Chiara Appendino e il M5S riescono soltanto a promettere di bloccare la Tav, mettendo a rischio migliaia di posti di lavoro, nuove infrastrutture e miliardi di euro delle opere di compensazione previste per il territorio”, conclude.

Pagine