Piccoli Comuni: Borghi, governo lascia nel cassetto legge fondamentale

  • 13/11/2018

“È incredibile che mentre emerge l’esigenza della tutela del territorio e di un equilibrio di carattere sociodemografico il governo lasci nel cassetto una legge approvata nella scorsa legislatura all’unanimità e che ha consentito di avviare un nuovo approccio nei confronti delle comunità presenti nei territori dei piccoli comuni”.

- Lo dichiara Enrico Borghi, della presidenza dei deputati del Partito Democratico e sindaco di Vogogna, presentando l’appello degli oltre duecento sindaci al Presidente del Consiglio Conte –

Agricoltura: Gadda, approvare presto legge sul biologico

  • 15/10/2018

“Una economia rispettosa dell’ambiente, e della società nel suo insieme, non è affatto un modello perdente. Ne è evidenza il ruolo di primo piano che l’agricoltura e l’intero comparto dell’agroalimentare hanno assunto in questi anni. L’incontro di oggi alla Camera dei Deputati mette a sistema esperienze positive nate in contesti culturali e sociali differenti, ma unite dalla volontà di coniugare crescita e sostenibilità ambientale e sociale, all’interno del dibattito pubblico e anche nelle scelte dei decisori economici e politici”.

Periferie: Braga, Toninelli senza idee, Lega in imbarazzato silenzio

  • 11/09/2018

“Mentre il ‘governo del cambiamento in peggio’ decide di bloccare i progetti sulle periferie già finanziati e in stato avanzato di realizzazione, il ministro Toninelli che ha una competenza diretta sul tema non ha nessuna idea su come promuovere una strategia di riqualificazione delle nostre città.  Nessuna proposta dall’esecutivo gialloverde su come rilanciare le politiche urbane. Da Toninelli abbiamo sentito solo generici impegni sull’edilizia residenziale pubblica.

Ilva: Braga, chi è il vero ministro dell’Ambiente?

  • 25/07/2018

“Il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, annuncia davanti alle telecamere fantomatici passi in avanti su Ilva, in tema di ambiente, nella trattativa con i rappresentanti di Arcelor-Mittal. Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, alla Camera spiega invece che sta ancora studiando le carte e che al più presto, dice, sarà disponibile ad esprimere un giudizio sulla vicenda. La domanda a questo punto è d’obbligo ed è doppia: chi è il vero ministro dell’Ambiente e a chi spetterà l’ultima parola sulle speranze di risanamento dell’area di Taranto? Già abbiamo un presidente del Consiglio fantasma.

Terremoto: Pd, approvato Odg che impegna il governo a misure sostegno ricostruzione

  • 19/07/2018

“Proroga degli interventi previsti per le scuole per l’anno di corso 2018/2019; proroga della gestione straordinaria e incremento delle risorse per la ricostruzione dei termini di verifica della vulnerabilità sismica degli edifici scolastici; inserimento delle Università tra i soggetti attuatori degli interventi relativi delle opere; allungamento dei tempi per la restituzione delle tasse sospese; indennizzo economico per le vittime del terremoto; potenziamento del personale dei Comuni ricadenti nei territori colpiti dal sisma e loro coinvolgimento all’interno della “cabina di regia” della r

Ambiente: Braga, da Costa dimenticanze gravi e solo buoni propositi

  • 18/07/2018

“Dall’audizione del ministro Costa in commissione Ambiente sulle linee programmatiche abbiamo ascoltato tanti buoni propositi, ma anche qualche dimenticanza su temi rilevanti. Nessun riferimento a dossier importanti come l’Ilva, mentre il vicepremier Di Maio parla di un piano di risanamento ambientale insoddisfacente: qual è l’opinione del ministro Costa a riguardo? Nessuna parola anche sulla legge sul Sistema di Protezione dell’Ambiente, per la quale è urgente che il ministero emani i decreti attuativi, come quello sui livelli essenziali delle prestazioni ambientali.

Terremoto: Braga, traditi impegni presi con le popolazioni

  • 12/07/2018

“Un’occasione mancata, un tradimento degli impegni presi con le popolazioni colpite dal sisma. Questo, a conclusione dei lavori della commissione Ambiente di stasera, è il senso del merito e del metodo con cui la maggioranza giallo verde ha affrontato il decreto terremoto, dimostrando una volta di più di non essere all’altezza dei problemi del Paese, al di là dei continui annunci.

Terremoto: Braga, M5s-Lega mettono ghigliottina a commissione Ambiente

  • 11/07/2018

“Sul decreto Terremoto governo e maggioranza hanno messo la ghigliottina alla commissione Ambiente della Camera. M5s e Lega, non sapendo dare risposte sulla vicenda tasse, sul personale dei Comuni, sull’emergenza a l’Aquila, hanno allora deciso di impedire in maniera sistematica la discussione parlamentare respingendo tutti gli emendamenti, anche quelli più sentiti dalle popolazioni colpite dal sisma. Ciò che più sconcerta è che si stanno rimangiando le loro stesse promesse fatte in campagna elettorale.

Terremoto: Pezzopane e D’Alessandro, gravissima bocciatura emendamenti tutela strutture sanitarie d’Abruzzo.

  • 11/07/2018

“La dichiarazione di inammissibilità degli emendamenti riguardanti gli ospedali d’Abruzzo che abbiamo presentato in commissione Ambiente, a tutela e rilancio delle strutture ospedaliere delle aree terremotate abruzzesi, è assurda e gravissima. Una scelta che impedisce di porre un rimedio al tilt subito dal servizio sanitario regionale a seguito delle scosse sismiche del 2009, 2016 e 2017.

Appalti: Braga, Toninelli riferisca immediatamente in commissione alla Camera

  • 10/07/2018

“Il ministro delle Infrastrutture Toninelli riferisca immediatamente in commissione alla Camera su quali sono le procedure avviate e i nuovi obiettivi individuati dal governo per la modifica del Codice degli appalti e la revisione del ruolo dell’Anac, l’Autorità anticorruzione presieduta da Cantone.

Pagine