Biotestamento: Carnevali, su banca dati ministra invece di accelerare, trova modo per ritardare

  • 27/06/2018

E' compito della ministra Grillo predisporre il decreto per l'istituzione della banca dati delle dichiarazioni anticipate di trattamento. La richiesta di un parere preventivo al Consiglio di Stato ha tutta l'aria di essere un modo per prendere tempo, altro che accelerare. Mancano pochi giorni alla scadenza indicata dalla legge di bilancio 2018 che prevede 180 giorni per istituire presso il ministero della Salute la banca dati destinata alla registrazione delle DAT ed il suo finanziamento in 2 milioni di euro.

Biotestamento: Carnevali, su banca dati ministra invece di accelerare, trova modo per ritardare

  • 27/06/2018

"E' compito della ministra Grillo predisporre il decreto per l'istituzione della banca dati delle dichiarazioni anticipate di trattamento. La richiesta di un parere preventivo al Consiglio di Stato ha tutta l'aria di essere un modo per prendere tempo, altro che accelerare. Mancano pochi giorni alla scadenza indicata dalla legge di bilancio 2018 che prevede 180 giorni per istituire presso il ministero della Salute la banca dati destinata alla registrazione delle DAT ed il suo finanziamento in 2 milioni di euro.

Biotestamento: Carnevali, ministro Grillo renda operativa banca dati nazionale

  • 19/06/2018

“Quali misure urgenti il ministro Giulia Grillo intende adottare per rendere operativa su tutto il territorio la banca dati nazionale destinata alla registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (DAT)”. Lo chiede Elena Carnevali, deputata del Pd, in un’interrogazione al ministro della Salute anche a seguito dell’inchiesta riportata oggi dal quotidiano ‘La Repubblica’, dove si evince che  “La rivoluzione biotestamento è azzoppata dalla burocrazia”.

Biotestamento: Capone, il miglior punto di equilibrio

  • 14/12/2017

“Quell’applauso con cui l’Aula del Senato ha sancito l’approvazione definitiva del disegno di legge sul testamento biologico è di tutti noi, di tutti coloro che hanno creduto in questa legge e si sono impegnati perché venisse approvata. Una legge giusta, che tutela le volontà sul fine vita, e che applica un principio costituzionale”. “Da oggi ogni cittadino ha il diritto alle scelte terapeutiche e alle cure condivise.

Biotestamento: Garavini, lasciamo un Paese più giusto e più civile, per noi democratici questa la soddisfazione maggiore

  • 14/12/2017

“Il biotestamento è legge. È una norma di civiltà. Che ci hanno chiesto tanti cittadini. Che restituisce a tutti noi un diritto inalienabile. Quello di decidere quali cure accettare e quali, invece, rifiutare”.
“Con il biotestamento non si introduce nessun obbligo, ma solo un’opzione. Da oggi, chi vuole, può esprimere le sue disposizioni anticipate di trattamento e pianificare le cure. Nessun provvedimento può limitare la sofferenza causata da alcune malattie. Chi governa, però, può intervenire regolamentando il fine vita e restituendo ai cittadini la possibilità di scegliere”.

Biotestamento: Venittelli, a vita una morte dignitosa

  • 14/12/2017

“Una vita dignitosa deve concludersi con una morte altrettanto dignitosa. E’ questo l’assioma etico che sta alla base della nuova legge sul testamento biologico, uno dei provvedimenti più attesi di questo scorcio di fine mandato parlamentare e che vale l’intera legislatura. Così la deputata dem Laura Venittelli che aggiunge: “ Tra le principali novità introdotte dal bio-testamento vi sono il diritto alle scelte terapeutiche e cure condivise, il rifiuto della cura, il ruolo della famiglia, l'ascolto dei minori, la disciplina di chi è incapace di intendere e volere.

Biotestamento: Sereni, diritti e dignità della persona: questa Italia è più giusta

  • 14/12/2017

La vice presidente della Camera: "Dalle ‘Unioni civili’, al ‘Dopo di noi’, dai 'Minori non accompagnati' al 'DAT', il Parlamento - con il Pd sempre in prima fila - ha saputo interpretare il presente e immaginare un futuro migliore

"Finalmente! Con l’approvazione definitiva da parte del Senato della legge sul Testamento biologico, la XVII legislatura potrà essere ricordata per lo straordinario passo avanti sul terreno dei diritti civili e della cura delle persone".

Lo dice la vice presidente della Camera, Marina Sereni, dopo l'ok alla legge sul Biotestamento 

Biotestamento: Gelli, mantenuto impegno

  • 14/12/2017

"Con l'approvazione del biotestamento il Governo manda un messaggio molto chiaro al Paese. Abbiamo mantenuto nei tempi previsti l'impegno rilanciato di recente alla Leopolda dallo stesso segretario Renzi.  Il PD conferma ancora una volta il suo forte impegno sui diritti civili. Il testo garantisce un giusto equilibrio tra diritto alla salute e libertà personale, senza prevedere nessun abbandono terapeutico del paziente”. Lo dichiara Federico Gelli, responsabile Sanità del Partito democratico.

Pagine