Tabaccaio uccide ladro: Vazio, slogan Salvini producono vittime

  • 11/06/2019

“I fatti ci stanno dando ragione: la ‘legittima difesa’ era una panzana giuridica di nessuna utilità”. Lo dichiara Franco Vazio, vice-presidente della Commissione Giustizia della Camera, a proposito del ladro freddato da un tabaccaio durante un furto nella tra giovedì e venerdì scorso a Pavone Canavese

Legittima difesa: Pd, tabaccaio e ladro prime due vittime della propaganda di Salvini

  • 11/06/2019

“Se fosse vero che il tabaccaio di Ivrea ha sparato dall'alto e alle spalle saremmo di fronte alle prime due vittime delle menzogne di Salvini sulla legittima difesa. Il ladro,  sanzionato per un furto con la pena di morte direttamente eseguita sul posto, e il tabaccaio, ingannato dalla propaganda del governo, che si ritrova indagato per omicidio volontario. Perché anche oggi, nonostante la riforma, la difesa è legittima solo a certe condizioni, e non può mai trasformarsi in giustizia fai da te”. Così il capogruppo del Pd nella commissione Giustizia della Camera, Alfredo Bazoli.

Legittima difesa: Bazoli, rilievi Mattarella sono chiaro monito

  • 26/04/2019

I rilievi espressi dal presidente Mattarella sulla legittima difesa sono un chiaro monito e avvertimento. Un monito agli italiani, perché non scambino le nuove norme con una apertura alla giustizia fai da te, ciò che metterebbe a rischio la sicurezza di tutti. Un avvertimento ai giudici, perché interpretino le nuove norme in senso conforme ai principi costituzionali, senza pericolosi deragliamenti. Le parole del capo dello Stato confermano dunque tutte le preoccupazioni espresse in Aula dal Partito democratico.

Legittima difesa: Verini, da Mattarella richiami giusti e fondati

  • 26/04/2019

“Sulla legittima difesa Presidente della Repubblica, ancora una volta, tiene fede ai principi della Costituzione e della convivenza civile. I richiami rivolti alle Camere sono giusti e fondati e ribadiscono principi intangibili: nessuna giustizia fai da te, nessun arbitrio soggettivo, rispetto della proporzione tra offesa e reazione. Sono principi per i quali il Pd, i mondi della magistratura, dell’Avvocatura, dell’Universitá e delle associazioni si sono battuti, contro il cinismo pericoloso ed elettoralistico di Salvini e la grave condivisione di 5 Stelle”.

Legittima difesa: Fregolent, Salvini delega ad italiani suo ruolo di garante sicurezza nazionale

  • 28/03/2019

"E' quantomeno singolare ed inopportuno che un Ministro dell'Interno, garante e responsabile della sicurezza dei cittadini e dell'ordine pubblico, esulti così platealmente per l'approvazione di una legge che delegittima di fatto il suo ruolo, e sminuisca il lavoro e l'impegno che ogni giorno le Forze dell'Ordine mettono in campo per tutelare la collettività. Prende quindi atto del suo fallimento al Viminale": è quanto dichiara il deputato Pd Silvia Fregolent, sulle reazioni di Matteo Salvini al voto in Senato sulla legge per la Legittima difesa.

Legittima difesa: Bazoli, è grande inganno a danno sicurezza cittadini

  • 06/03/2019

“Quello della legittima difesa è un grande inganno, una grande mistificazione, una grande bugia che la maggioranza sta propinando agli italiani per qualche voto in più”. Lo ha detto Alfredo Bazoli, capogruppo Pd in Commissione Giustizia alla Camera, nel corso della dichiarazione in Aula in merito alla legge sulla legittima difesa.

Legittima difesa: Rosato, C'è una nuova maggioranza di destra, la guida Salvini

  • 06/03/2019

In Parlamento c'è una nuova maggioranza. E la guida Salvini.
Settimana scorsa Forza Italia e Fratelli d'Italia hanno deciso la non adesione al Global compact, il trattato internazionale sulla gestione dei migranti, nel silenzio della maggioranza (link). Oggi assieme alla Lega votano la riforma sulla legittima difesa. Una legge che non crea più sicurezza e rischia di ingannare i cittadini con un principio di impunibilità che non potrà essere realmente applicato.
Anche stavolta i 5 Stelle annuiscono in silenzio e assistono alla ricomposizione della destra.

Legittima difesa: Verini più armi, meno sicurezza: legge sbagliata

  • 06/03/2019

“La legge sulla legittima difesa è sbagliata, perché già oggi chi si difende da pericoli reali viene archiviato o assolto. È pericolosa perché incentiva la diffusione delle armi, che rischieranno di essere usate anche in liti familiari o condominiali e di provocare tragedie, come negli Stati Uniti. Più armi, meno sicurezza. È una legge cinica e pericolosa, che Salvini ha voluto per propaganda e per raccattare voti. E Forza Italia lo insegue, proprio mentre il PPE sta per espellere il suo amico Orban.

Pagine