Stupri di Rimini: Valente, da Meloni subcultura che avvelena civiltà

  • 29/08/2017

“Lo sciacallaggio sulle vittime e l’istigazione dei più bassi istinti razzisti del Paese per ottenere qualche voto in più. A questo si sono ridotte le destre di questo Paese in una folle rincorsa che ci sta trascinando verso un abisso culturale, etico, morale. Ieri l’esponente politico del movimento di Salvini che, commentando gli stupri di Rimini, si chiedeva ‘quando toccherà alla Boldrini e alle donne del Pd?’, oggi la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che tuona contro ‘i vermi magrebini’ e il presunto silenzio della presidente della Camera.