Lavoro: Di Maio, dati confermano tendenza inarrestabile

  • 02/10/2017

“Il mercato del lavoro è in costante ripresa, e l’aumento dell’occupazione e la diminuzione degli inattivi ne sono testimonianza concreta. Non solo un segnale, ma una certezza che rassicura per il futuro”.

- così Marco di Maio della presidenza del Gruppo del Partito Democratico, commentando i dati sull’occupazione dell’Istituto di statistica –

ISTAT: Gribaudo, occupazione grande risultato del Jobs Act, avanti con decontribuzione per i giovani

  • 31/08/2017

“Gli oltre 23 milioni di occupati a luglio significano una cosa sola: il Jobs Act e le riforme dei Mille Giorni hanno rimesso in moto il Paese, creando quasi un milione di posti di lavoro. Si tratta di un risultato importantissimo, impossibile da nascondere, con il quale possiamo affrontare con fiducia la sfida dell’occupazione dei giovani.” Lo dichiara l’On. Chiara Gribaudo, Responsabile Lavoro del Partito Democratico, in merito ai dati diffusi sul lavoro diffusi questa mattina.

Istat: Benamati, grazie ad azione governi Pd Italia più competitiva.

  • 01/06/2017

"Oggi l'Istat ha reso noto che il Pil segna un balzo del +1,2 % su base annua con un +0,4% nel primo trimestre del 2017. Sono dati importanti che dimostrano che le riforme e le misure per sostenere l'economia varate dal governo Renzi prima e Gentiloni poi stanno dando i propri frutti e l'Italia può agganciare una crescita più adeguata alle sue necessità. Stanno riprendendo i consumi, l'occupazione e gli imprenditori tornano ad investire grazie anche agli incentivi  previsti in misure come Industria 4.0. Ma anche le famiglie si sentono più sicure.

Istat: Oliverio, +35% di giovani in agricoltura perché fatto cosa giusta

  • 31/05/2017

“Lo sapevamo che stavamo facendo la cosa giusta: che mettere al centro della politica del paese il comparto agricoltura, dando più strumenti per rivitalizzarsi, crescere e ammodernarsi, sarebbe diventato un fattore trainante per l’intera economia. Con ricadute ottime anche per i giovani e il lavoro.  E così è stato.
I dati Istat ce ne danno ancora una vota conferma e ci dicono che se da un lato la disoccupazione in Italia è ai minimi  dal 2012, in particolare, in agricoltura vi è un impiego dei giovani di più del 35% in  3 anni.

Istat: Gribaudo, Jobs Act e sostegno a imprese funzionano

  • 31/05/2017

“Abbiamo puntato sulla crescita come motore del lavoro e  i dati dell’Istat di oggi sull’occupazione provano che abbiamo scelto bene: +94mila occupati ad aprile rispetto al mese precedente - un record da otto anni a questa parte - di cui 36mila ‘fissi’, e +277mila nuovi posti di lavoro in un anno. Le politiche riformiste di questi anni volute dal Pd e dai Governi Renzi e Gentiloni danno i loro frutti per il Paese, che avanza fuori dalla crisi e dalla stagnazione per tornare a essere un punto di riferimento in Europa”.

Istat: Fregolent, i dati confermano: le riforme fanno bene al Paese

  • 02/05/2017

“L’indice Pmi per il settore manifatturiero al top dal 2011; il dato dei 213mila occupati in più in un anno; la continua discesa della disoccupazione giovanile ai minimi da cinque anni, sono importanti motivi di fiducia per la nostra economia e per una ripresa che può diventare più consistente grazie all’azione riformatrice portata avanti dal governo e dal Pd negli ultimi anni.

Lavoro: Damiano, introdurre fino a 2018 mobilità triennale

  • 19/04/2017

"Fa bene Poletti a dire che il Governo intende sostituire le politiche passive (cioè gli ammortizzatori sociali) con quelle attive (cioè il riaccompagnamento al lavoro): ma, nell'immediato, la crisi perdura e incide negativamente sull'occupazione e occorrono interventi mirati e urgenti". Lo dichiara Cesar Damiano, a Presidente della Commissione Lavoro alla Camera.

Istat. Fregolent, dati positivi grazie a riforme, ora consolidare ripresa

  • 03/04/2017

“I numeri non sono opinioni; e i dati resi noti oggi dall’Istat, seppur provvisori, parlano di 83mila disoccupati in meno a febbraio rispetto il mese precedente e di un tasso di disoccupazione sceso all'11,5 per cento. Questi sono risultati raggiunti grazie alle riforme che governo e Parlamento hanno messo in campo nonostante i tanti ‘signor no a prescindere’ che si oppongono sempre, e solo, per motivi ideologici. Il Pd prosegue il lavoro in Parlamento per rendere questi dati stabili e consolidare la ripresa”.

Pagine