Pensioni: Rosato, Spesa insostenibile, inevitabile tagliare i servizi

  • 11/10/2018

Ci mancava una bella guerra tra generazioni, soprattutto a insaputa di una. Quella dei giovani che pagheranno salato il conto delle scelte scellerate in tema pensioni. Oggi lo ha ribadito il presidente dell’Inps Boeri in Commissione bilancio. Per un po’ di consenso, mettendo mano alla Fornero come vogliono loro, avremo una spesa insostenibile, benefici quasi solo per dipendenti pubblici e, in 9 casi su 10, per gli uomini. Intanto il sistema rischia di saltare, le prossime generazioni dovranno farsi carico del debito accumulato e sarà inevitabile tagliare i servizi e aumentare le tasse.

Pensioni: Rotta, bugie di Di Maio hanno gambe corte

  • 11/10/2018

“Di Maio dichiarava di aver trovato così tanti soldi per il reddito di cittadinanza che ne sarebbero avanzati anche per le pensioni. Bene, tiri fuori il malloppo invece di usare i risparmi degli italiani”.

Lo scrive su Twitter Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico, allegando un’intervista a Luigi Di Maio durante il governo Renzi.

Pensioni, Gribaudo: assurdo spendere 8 miliardi per scaricarne 100 sui giovani

  • 11/10/2018

“In pratica questo governo vuole spendere 8 miliardi oggi per scaricare 100 miliardi di debito pensionistico sui giovani, per di più premiando solo gli uomini, penalizzando e lasciando senza risposte le donne e chi ha carriere discontinue. Mi pare assurdo.  Sono provvedimenti contro il buon senso che minano il sistema pensionistico, per di più creando nuove ingiustizie sociali.” Lo dichiara la deputata Chiara Gribaudo, responsabile Lavoro del Pd, ai margini dell’audizione del Presidente dell’INPS Tito Boeri in Commissione Lavoro alla Camera.

Pensioni: deputati Pd, audizioni bocciano riforma governo

  • 10/10/2018

“Su riforma pensioni, le audizioni in comm. Lavoro bocciano il governo: per Brambilla, esperto Lega, gli investitori non vengono in Italia perché facciamo leggi retroattive creando incertezza; per prof. Cazzola il provvedimento è incostituzionale e iniquo”.

Così i deputati Dem della commissione Lavoro della Camera su twitter.

Conferenza stampa: Pensioni, proposta di legge dei deputati Dem “Quota 100 Giovani”

  • 26/09/2018

Oggi 26 settembre, ore 14.30 - Sala Stampa di Montecitorio

Partecipano: Gian Mario Fragomeli, Michele Anzaldi, Giacomo Portas

Oggi, mercoledì 26 settembre, alle ore 14.30, presso la Sala Stampa della Camera, si terrà la presentazione della proposta di legge dei deputati Dem “Disposizioni per l’introduzione della quota 100 quale requisito per l’accesso dei lavoratori al trattamento pensionistico e istituzione del fondo di solidarietà intergenerazionale”.

Conferenza stampa Pensioni, proposta di legge dei deputati Dem “Quota 100 Giovani”

  • 25/09/2018

Mercoledì 26 settembre, ore 14.30 - Sala Stampa di Montecitorio

Partecipano: Gian Mario Fragomeli, Michele Anzaldi, Giacomo Portas

Domani, mercoledì 26 settembre, alle ore 14.30, presso la Sala Stampa della Camera, si terrà la presentazione della proposta di legge dei deputati Dem “Disposizioni per l’introduzione della quota 100 quale requisito per l’accesso dei lavoratori al trattamento pensionistico e istituzione del fondo di solidarietà intergenerazionale”.

Pensioni: Gribaudo, quota 100 iniqua, ape social non si tocca

  • 03/09/2018

“Le preoccupazioni della Uil in merito agli effetti negativi della cosiddetta ‘quota 100’, riportate oggi sul quotidiano La Stampa, sono le stesse che denunciamo fin dall’insediamento di questo governo. La cancellazione di strumenti pensati per chi è in difficoltà, allo scopo di finanziare una riforma che premia le carriere lunghe e continue, si tradurrebbe in un ingiustificato aumento delle diseguaglianze. I più colpiti sarebbero i disoccupati e le madri lavoratrici, ma Di Maio e Salvini sembrano non rendersene conto. Per il Pd l’Ape Social non si tocca”.

Pensioni: Serracchiani, rendere strutturali ed allargare misure introdotte scorsa legislatura

  • 10/07/2018

Sul sistema pensionistico dal governo non è giunta ancora nessuna proposta concreta, ma solo ipotesi propagandistiche su cui è difficile avviare un confronto. Il Pd incalzerà l’esecutivo per rendere strutturali alcune misure approvate nella scorsa legislatura che stanno già dando alcune positive risposte, allargando le categorie alle quali applicarle a partire dai fasce più deboli come donne, disoccupati, situazioni di disagio sociale. Mi riferisco, ad esempio, all’Ape volontaria e sociale e ad Opzione donna.

Pagine