Lega: Quartapelle, Salvini chiarisca e quereli Savoini che trattava a nome suo

  • 10/07/2019

“Salvini non deve minacciare, deve spiegare. E se proprio pensa di non avere nulla da rimproverarsi allora  quereli Savoini che, da quanto apprendiamo, stava trattando a nome suo. Se non querela Savoini e non spiega i suoi rapporti con la Russia vuol dire che c’è qualcosa di marcio. Non gli daremo tregua”.

Così la democratica Lia Quartapelle.

Sicurezza bis: Delrio, Salvini isolato dai suoi alleati, sforna leggi che non risolvono problemi

  • 08/07/2019

“Salvini isolato anche dai suoi alleati per la sua mancanza di misura. Le leggi che sforna non risolvono problemi ma li creano. Sbarchi disordinati mentre fa guerra alle Ong e si dimentica di fare accordi europei ed internazionali per gestire correttamente e con dignità”. Così su twitter il capogruppo democratico alla Camera, Graziano Delrio.

Migranti: Romano, Di Maio senza vergogna scimmiotta Salvini

  • 05/07/2019

“Ormai Luigi Di Maio non conosce più vergogna e si è ridotto a scimmiottare le parole del vero capo del governo. Come Salvini infatti insulta e soprattutto ha perso qualsiasi umanità. La Mediterranea purtroppo è in condizioni critiche e non ha bisogno di battute che non fanno ridere ma di un intervento che metta in salvo i migranti. I deputati Pd non gireranno mai la testa dall’altra parte.  Serve una diversa politica dell’immigrazione capace di unire umanità e sicurezza”.

Salvini. Fiano, uso politico di foto con poliziotte per scatenare odio sui social

  • 04/07/2019

"È l’odio la benzina della destra. L’individuazione del nemico è il compimento perfetto. Utilizzare per fini politici la fotografia di operatori di Polizia, come fa il ministro Salvini sui social, già di per sé fa sorgere la domanda, che noi svolgeremo in una interrogazione parlamentare, se le stesse poliziotte abbiamo dato autorizzazione all’utilizzo della loro immagine. Ma in più questa immagine serve a dividere come al solito il mondo in amici/nemici. È una tecnica vecchia, vecchissima. Scatenare il consenso sul nemico individuato. Scatenare l’odio. Scatenare la violenza.

Ue, Quartapelle: Salvini ha perso occasione per stare con l'Italia, Conte lo richiami

  • 03/07/2019

“Salvini ha perso un’occasione per stare dalla parte dell’Italia e degli italiani”. Così la capogruppo democratica nella commissione esteri della Camera, Lia Quartapelle commenta le parole ‘indegne e irrispettose’ con cui Il ministro dell’Interno ha ‘salutato’ l’elezione del presidente del parlamento europeo. “Salvini ha perso il controllo, il presidente del consiglio Conte faccia sentire la sua voce e lo richiami”.

Giustizia: Verini, Salvini non vuole riforma ma controllo per condannare avversari

  • 03/07/2019

"Altro che riforma. Salvini vuole una giustizia sotto controllo, che indaghi e condanni i suoi avversari politici, che magari chiuda un'occhio sui reati compiuti dalla Lega e dagli ambientini vicini. C'è bisogno di una riforma, ma dalla parte dei cittadini. E' quello che avevamo iniziato a fare negli anni scorsi: processi più veloci, pene certe, lotta alla corruzione, alle mafie, carceri che rieduchino chi ha sbagliato così da non farlo tornare a delinquere. E basta con nomine dei magistrati che non siamo basate sul merito e sulla trasparenza.

Ue: Quartapelle, ora Salvini non si lagni di asse franco-tedesco

  • 02/07/2019

“Grazie al suo pregiudizio ideologico anti-socialista, Salvini ha permesso con la bocciatura Timmermans,  candidato alla Commissione Ue più vicino all’Italia, la ricostruzione di un forte asse franco-tedesco”. Lo dichiara Lia Quartapelle, capogruppo Pd in Commissione Esteri, a proposito della designazione di Ursula von der Leyen a presidente della Commissione europea.

“I 5Stelle, muti come al solito, gli sono andati dietro. Ora non resta che sperare che non si lagnino poi che in Europa comandano Francia-Germania e che l’Italia è il brutto anatroccolo”, conclude.

Dl sicurezza bis: Migliore, indecente che Lega cancelli audizioni Ong

  • 02/07/2019

“È indecente che ci sia un partito come la Lega che chiede di non audire, in seduta congiunta della I e II commissione sul decreto sicurezza bis, le Ong, in particolare la Sea Watch. Le velleità autoritarie della Lega sono incompatibili con l’autonomia dei singoli deputati che hanno fatto la proposta e con i presidenti delle Commissioni. I leghisti, invece di parlare a vuoto, faranno bene ad ascoltare chi ha qualcosa da dire”.

Lo dichiara Gennaro Migliore, capogruppo del Partito Democratico in Commissioni Affari Costituzionali alla Camera.

Dl sicurezza bis: deputati Pd, è fumo per coprire insuccessi Salvini

  • 02/07/2019

“Le audizioni di oggi hanno confermato la distanza siderale tra i fatti e le parole vuote del Governo, tra sicurezza e norme incostituzionali, inutili e contrarie alle convenzioni internazionali che hanno solo il fine di alzare un fumo denso per coprire i risultati fallimentari di un ministro dell’Interno che si occupa solo di selfie e di annunci”. Lo dichiarano Franco Vazio, Alessia Morani e Carmelo Miceli, componenti Pd in Commissione Giustizia alla Camera, a proposito del Dl Sicurezza bis.

Sea Watch: Fiano, Salvini non ascolta Moavero solo per propaganda

  • 28/06/2019

“Non solo il ministro degli Esteri Moavero ha ribadito che la Libia non è un porto sicuro, ma ha anche affermato che ci sono Paesi europei pronti ad accogliere i migranti della Sea Watch. Quindi il fatto che ancora non sia stato autorizzato lo sbarco può significare soltanto che è in corso una ostinata e disumana campagna di Salvini che vuole tenere aperta a tutti i costi questa vicenda al solo scopo propagandistico. Tutto questo è inaccettabile. La situazione a bordo diviene più drammatica ogni minuto che passa. Basta, si facciano scendere i migranti e si metta fine a questa vergogna”.

Pagine