Lega. Delrio: Salvini scappa, Conte evasivo. Mozione di sfiducia al ministro

  • 24/07/2019

<L’intervento del presidente Conte in Senato ha brillato per evasività e fuga dalle questioni sollevate dal Pd. Nel frattempo il ministro Salvini continua a scappare dal Parlamento non rispettando i suoi doveri istituzionali verso il presidente della Camera e rifiutandosi di fare chiarezza sui rapporti opachi tra esponenti del suo partito e faccendieri russi per un presunto finanziamento alla Lega.

Lega: Borghi, per Salvini prima i russi degli operai italiani

  • 24/07/2019

“Prima i russi! L'ambasciatore russo scrive al ministro Salvini ("Caro Matteo") disturbato del fatto che alcuni operai (italiani!) della raffineria di proprietà russa (toh, guarda un po’, ancora petrolio russo...) ISAB Lukoil di Priolo, vicino a Siracusa, stanno scioperando per difendere i loro diritti. E nel pieno dello stile russo che stiamo importando, il Prefetto di Siracusa emana una circolare con la quale stabilisce il divieto di assembramenti davanti ai cancelli della fabbrica. Altro che gli Italiani, altro che i Siciliani. Prima i Russi. E il loro petrolio. "Caro" Matteo...”.

Lega: De Maria, Salvini spieghi se dei problemi russi se ne occupano suoi amici?

  • 24/07/2019

“Dei problemi veri non ne risolve neanche uno. Dei problemi russi invece sembra che se ne occupino i suoi amici. Dovrebbe venire in Parlamento semplicemente a spiegare questo”. Così il deputato democratico Andrea De Maria, della presidenza del Gruppo, in risposta a Matteo Salvini che ha affermato di occuparsi d problemi veri.

Lega: De Maria, Salvini spieghi se dei problemi russi se ne occupano suoi amici?

  • 24/07/2019

“Dei problemi veri non ne risolve neanche uno. Dei problemi russi invece sembra che se ne occupino i suoi amici. Dovrebbe venire in Parlamento semplicemente a spiegare questo”. Così il deputato democratico Andrea De Maria, della presidenza del Gruppo, in risposta a Matteo Salvini che ha affermato di occuparsi d problemi veri.

Tav: Fregolent, minacce anarchici intollerabili, Salvini faccia ministro

  • 24/07/2019

“Le minacce dei No Tav sono inaccettabili, eversive e non vanno sottovalutate. Le azioni dei teppisti hanno già creato feriti, danni e disordini ai cantieri della Torino-Lione. C’è ora il pericolo che, con il via libera definitivo all’opera, si possano verificare altri atti di violenza. Matteo Salvini, se ne è capace, inizi a fare seriamente il ministro dell’Interno e prenda le necessarie precauzioni per garantire la legalità, l’ordine pubblico e la sicurezza degli italiani”.

 

Così la deputata Dem, Silvia Fregolent.

Camera: Borghi, Fico in Aula per spiegare il rifiuto di Salvini a riferire

  • 23/07/2019

“Alla luce della dichiarazione del presidente della Camera di ieri in merito alle nostre richieste della presenza qui in Aula del ministro dell’Interno a riferire sulla vicenda del cosiddetto Russiagate in cui afferma di non aver avuto alcuna risposta da parte del Viminale, chiediamo che il presidente Fico venga qui a riferire all’apertura dei lavori pomeridiani”. Lo ha dichiarato in Aula alla Camera il deputato democratico Enrico Borghi in un intervento sull’ordine dei lavori.

Lega. Delrio: Inaudito, Salvini fugge anche dalla Commissione Antimafia

  • 22/07/2019

"Salvini scappa dal Parlamento sulla trattativa per finanziare il suo partito con fondi neri della Russia ma fugge anche dalla Commissione Antimafia che aveva chiesto di sentirlo già da diversi mesi. Fatto altrettanto inaudito. Anche in questo caso, come accaduto con il presidente della Camera, Salvini non ha risposto alla convocazione del presidente della Commissione contravvenendo ai suoi doveri e mostrando il medesimo sprezzo per le istituzioni.

Caos treni: Paita, nuovo balletto indecente tra Toninelli e Salvini

  • 22/07/2019

“Anche in una giornata di caos terribile sui treni italiani Toninelli e Salvini riescono a fare balletti indecenti. Gli italiani tutti, sia quelli rimasti bloccati nella paralisi del traffico ferroviario, che quelli a lavoro o a casa, vogliono sapere: come è potuto succedere, perché i due ministri non sono stati capaci di affrontare le emergenze e come mai non sono state aumentate le misure di controllo e prevenzione. Toninelli e Salvini si scaricano le responsabilità a vicenda anche su questo? ‘Parla prima tu, che poi parlo io’? Sono indecenti.

Pagine