Tav: Paita, rispettare i patti? Tria si impegni perché avvenga

  • 25/02/2019

“Siamo felici che il ministro Tria, che fa la parte della Bella addormentata nel bosco, si sia risvegliato”. Lo dichiara Raffaella Paita, capogruppo Pd in Commissione Trasporti alla Camera, a proposito delle parole del ministro Giovanni Tria sull’Alta velocità Torino-Lione.

“Gli vorremmo ricordare – continua – che è una delle persone a cui tocca, in qualità di ministro, il compito di far rispettare i patti. E’ su di lui che ricade la responsabilità di creare le condizioni per attirare gli investimenti. Quindi faccia il possibile perché questo accada”.

Tav: Paita, revisione progetto equivale di fatto a stop

  • 22/02/2019

“Molinari dice che la Lega non voterà mai per lo stop della Tav? Lo ha appena fatto. Perché votare revisione integrale del progetto significa ricominciare da capo”. Lo dichiara Raffaella Paita, capogruppo Pd in Commissione Trasporti alla Camera, a proposito della mozione Lega-M5S sull’Alta velocità Torino-Lione.

“Rivedere il progetto significa anni di studi, di approvazioni, di revisioni. Possibile che Salvini e Molinari non lo sappiano? In una formula si può dire che la Lega bloccano il Paese ma non vogliono prendersi la responsabilità di ammetterlo”.

Tav: Gariglio, Lega d’accordo con M5S o voto di ieri dovuto a ‘manina’?

  • 22/02/2019

"La Lega ha votato lo stop alla Tav, se voleva la ripresa dei lavori dell'opera avrebbe dovuto votare alla Camera la mozione del Pd o delle altre minoranze e non quella del M5S”. Lo dichiara Davide Gariglio, componente Pd in Commissione Trasporti alla Camera, a proposito della mozione di Lega e M5S sull’Alta velocità Torino-Lione.

Tav: Fiano, miliardi e posti lavori buttati per evitare un processo

  • 20/02/2019

“La Lega, avuta in regalo l’assoluzione di Salvini, decide di bloccare la Tav. Dà un calcio alla propria propaganda, alle promesse e alle manifestazioni. Questo il testo della mozione che la maggioranza vuole votare domani. Il progetto viene ridiscusso integralmente. L’Italia butta via miliardi, sviluppo, posti di lavoro. Per un processo scansato. Per una poltrona salvata”. Lo scrive su Twitter Emanuele Fiano, della presidenza del gruppo Pd alla Camera, postando il testo della mozione di Lega e M5S sull’Alta velocità Torino-Lione.

Tav: Gariglio, no a Tav in cambio no a processo per Salvini

  • 20/02/2019

"Salvini sulla Tav ha ceduto su tutta la linea: la mozione della maggioranza sulla Torino-Lione impegna infatti il governo a rivedere completamente l'opera, ignorando quindi il tracciato concordato con l'Europa e i territori coinvolti, gli accordi internazionali assunti e la legge approvata dal Parlamento italiano”. Lo dichiara Davide Gariglio, componente Pd in Commissione Trasporti alla Camera, a proposito della mozione di Lega e M5S sull’Alta velocità Torino-Lione.

Tav: Gariglio, consegnata a Corte Conti Ue lettera Telt su costi stop lavori

  • 11/02/2019

"Ho consegnato alla Corte dei Conti Ue la lettera di Telt, la società italofrancese incaricata della realizzazione della Tav, in cui si quantificano in oltre 75 milioni di euro mensili i danni provocati dal blocco dei lavori e delle gare di appalto. Questo documento non era stato ancora trasmesso all'organismo di controllo comunitario che potrà quindi appurare ufficialmente come l'immobilismo del governo italiano stia creando spese a quelle già stanziate e programmate che ricadranno purtroppo molto probabilmente sui cittadini italiani".

Tav: De Luca, con blocco lavori si perdono 3,4 miliardi di risorse Ue

  • 11/02/2019

“Come emerge dell’audizione della Corte dei conti europea alla Camera, se l’Italia bloccasse il progetto Tav Torino-Lione, sarebbe forte il rischio che l’Unione europea possa chiedere al nostro Paese la restituzione dei 700 milioni di euro già spesi e svincolare gli ulteriori 2,7 miliardi di euro stanziati per l’opera. Una perdita di circa 3,4 miliardi di euro solo di risorse comunitarie per un’opera strategica per l’Italia. Ecco quale potrebbe essere il risultato della battaglia ideologica del governo M5s contro le grandi infrastrutture e contro l’Europa. Complimenti.”.

 

Tav: Gariglio, Governo italiano allarma Corte dei Conti Ue

  • 08/02/2019

“Lunedì consegnerò alla Corte dei Conti europea la lettera di Telt, la società italo-francese incaricata della realizzazione della Tav, in cui si quantificano in oltre 75 milioni di euro mensili i danni provocati dal blocco dei lavori e delle gare di appalto. La Corte dei Conti europea è allarmata dagli atteggiamenti del governo italiano e ha deciso di promuovere un controllo di gestione sulla spesa comunitaria per le grandi opere, tra cui la Torino-Lione. Per questi motivi l’11 febbraio incontrerà a Montecitorio i parlamentari italiani”.

 

TAV: Gariglio, per Toninelli è Caporetto ma chi paga i danni?

  • 04/12/2018

"Il ministro Toninelli  alla fine si  arrende  e dà il via libera alla pubblicazione dei bandi di gara per la realizzazione del tunnel di base della Torino-Lione, a partire dal gennaio 2019. Più che un successo, ottenuto al tavolo negoziale con la sua omologa francese, per Toninelli e i Cinquestelle è una Caporetto, dopo  una campagna elettorale fatta contro la TAV. Alla fine il ministro ha ceduto: l’opera é in corso di realizzazione, ci sono impegni internazionali sottoscritti dai governi italiano e francese, e la Tav è fondamentale per lo sviluppo economico del nord Italia.

Pagine