10/11/2021 - 12:52

“Quali sono le azioni che il ministero dello Sviluppo economico intende mettere in campo e se intende attivare al più presto un tavolo di confronto, nelle sedi istituzionali opportune, che consenta ad un'impresa strategica per l’intero territorio e che ha una importante produzione e tante valide competenze come SaGa Coffee di continuare ad operare”. Lo chiedono in un’interrogazione al ministro dello Sviluppo economico i deputati bolognesi del Pd Benamati, Critelli, De Maria e Rizzo Nervo.
“SaGa Coffee è una azienda bolognese leader nel business mondiale delle macchine per caffè professionali con i marchi Saeco e Gaggia, vere icone del ‘Made in Italy’ per tecnologia, qualità ed eleganza, diventato nel 2017 Evoca Group con circa 1800 persone impiegate in Italia, Spagna e Romania. Lo scorso 5 novembre la proprietà ha annunciato che intende chiudere lo stabilimento di Gaggio Montano nel quale lavorano 220 persone, per l’80% donne, per redistribuire la produzione tra Valbrembo (Bergamo), Romania e Spagna. Tale annuncio è arrivato nonostante l’intervento dello scorso anno, concordato tra azienda e OO.SS, che ha ridotto di 62 unità il numero di lavoratori impiegati per ottenere una riduzione dei costi fissi, salvaguardando però la centralità del sito produttivo all’interno del Gruppo e nonostante il buon andamento dei fatturati dello stabilimento di Gaggio (51 milioni di euro nel 2020) e il bilancio provvisorio presentato a settembre 2021 che sarebbe in attivo.
La chiusura dello stabilimento, un presidio di valore strategico per l'Appennino bolognese, rischia di avere un impatto economico e sociale devastante nell’ex ‘distretto’ delle macchine da caffè dove non molti anni fa lavoravano tremila persone. L’incontro tenutosi il 9 novembre alla Regione a cui hanno partecipato sindacati, istituzioni e azienda purtroppo non è stato proficuo: Saga considera la chiusura dello stabilimento indispensabile per razionalizzare il proprio assetto industriale e migliorare i livelli di competitività richiesti dal segmento. Tali argomentazioni sono da considerarsi deboli e inaccettabili: il Presidente Bonaccini e l’Assessore Colla hanno contestato duramente la scelta della proprietà, inquadrandola come una delocalizzazione che accompagna una operazione meramente finanziaria visto che a fronte di una perdita di tutto il gruppo di 70 milioni, Gaggio Montano perde solo cinque milioni.

“Alla luce di tutto questo, precisa Benamati, trattandosi con tutta evidenza di problemi legati alla delocalizzazione di produzioni chiediamo un intervento deciso del MISE e del Ministro Giorgetti a supporto dell’azione della regione Emilia Romagna per salvaguardare un’azienda strategica e i posti di lavoro italiani”

21/10/2021 - 13:01

L’ennesima morte sul lavoro non fa altro che confermare una situazione inaccettabile, dovuta ad una precarietà che scarica la ricerca del profitto sulle spalle dei lavoratori e sulla loro sicurezza.  Quanto accaduto all’Interporto di Bologna deve spingere il governo a mettere in campo, al più presto, tutte le soluzioni necessarie per poter contrastare un fenomeno ormai dilagante.

Esprimo le mie più sentite condoglianze ai cari del giovane deceduto, il mio pieno sostegno allo sciopero indetto dalle organizzazioni sindacali e chiedo al Ministro del Lavoro, di cui conosco la sensibilità e l’attenzione per il tema della sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici, di visitare l’Interporto per testimoniare la presenza e la vicinanza del governo rispetto ad un polo attraversato da molteplici problematicità.

Lo afferma il deputato del Pd Francesco Critelli.

08/10/2021 - 20:22

“Saluto con soddisfazione l’importante e positivo accordo raggiunto pochi minuti fa, relativo ai lavoratori e alle lavoratrici interessati dalla vicenda Logista. Un risultato significativo del Tavolo di Salvaguardia metropolitano, raggiunto grazie alla determinazione delle organizzazioni sindacali, delle associazioni di categoria e al prezioso e costante impegno degli enti locali. 
Un ringraziamento particolare alla Città metropolitana di Bologna e al Consigliere delegato Fausto Tinti, con cui sin dai primi giorni di agosto abbiamo seguito costantemente l’evolversi delle trattative.
Quella di oggi è una pagina positiva per tutto il nostro territorio”. Lo afferma Francesco Critelli, deputato Pd eletto nel collegio di San Giovanni in Persiceto.

06/08/2021 - 17:15

“La vicenda relativa al futuro dei lavoratori di Logista ha vissuto una giornata positiva, anche grazie ai proficui sforzi compiuti dagli enti locali. Il Tavolo odierno, al quale ho partecipato in veste di uditore, ha infatti raggiunto l’obiettivo di riportare l’iter all’interno di quanto previsto dai Patti per il lavoro regionale e metropolitano. Il rinvio della chiusura del magazzino, inizialmente prevista per la fine del mese, rappresenta un buon punto di partenza a cui però dovranno fare seguito risultati da raggiungere in sede di trattative sindacali: soluzioni positive per la salvaguardia dei lavoratori da individuare entro il 31 ottobre, in modo da evitare la possibilità di effettuare licenziamenti.
Continuerò a seguire la vicenda, insieme al gruppo parlamentare del Pd e informandone il Governo, nel Tavolo metropolitano di salvaguardia, consapevole di come occorrerà verificare passo dopo passo gli sviluppi della trattativa sindacale”.

Così Francesco Critelli, eletto nel collegio di San Giovanni in Persiceto (Bo).

04/08/2021 - 14:20

“Stamattina ho partecipato da uditore, in qualità di parlamentare eletto nel collegio territoriale su cui ricade la sede interessata dalla vicenda Logista, al tavolo di salvaguardia convocato dalla Città metropolitana di Bologna. In seguito a questo incontro, in cui l’azienda ha precisato di non aver avviato nessuna procedura di licenziamento, si è manifestata la possibilità, previa una verifica interna da parte di Logista, di rinviare la chiusura del magazzino a oggi prevista per il 31/08 e di valutare le possibili attività di produzione da espletare al suo interno. Alla luce di quanto emerso, ringraziando tutte le Istituzioni locali coinvolte per il prezioso lavoro svolto, auspico che all’esito delle 36 ore di riflessione richieste, l’azienda dia risposte concrete e positive sia sul tema della salvaguardia di tutti i posti di lavoro che sulla ripresa della produzione nel nostro territorio, che sono i due punti veri che ora necessitano di passare dalle buone intenzioni alle decisioni effettive”.

Così il deputato dem, Francesco Critelli, eletto nel collegio di San Giovanni in Persiceto (Bo).

“Per queste ragioni - aggiunge - assieme agli altri colleghi del Pd che hanno manifestato attenzione alla vicenda, continuerò a monitorare le evoluzioni del confronto e ad affiancare le organizzazioni sindacali che stanno lottando a fianco dei lavoratori interessati. Auspico che il ministero del Lavoro, per quanto di propria competenza, affianchi le Istituzioni locali per trovare una soluzione positiva che salvaguardi tutti i lavoratori coinvolti e che non penalizzi il nostro territorio metropolitano”.

03/08/2021 - 10:28

“La decisione di cessare le attività da parte di Logista è inaccettabile nei confronti dei lavoratori interessati e del territorio metropolitano bolognese. Si tratta di una decisione doppiamente immotivata: da un lato, infatti, il settore della logistica non è in crisi e non vi sono, dunque, ragioni di tipo economico; dall’altro, si conferma un'inspiegabile volontà di non investire in un territorio la cui centralità, invece, è assolutamente conclamata e che meriterebbe serie politiche di rilancio. Esprimo a tutti i lavoratori interessati la mia vicinanza e la mia solidarietà, il mio pieno sostegno alle organizzazioni sindacali interessate e preannuncio, a seguito del tavolo di salvaguardia convocato per mercoledì in città metropolitana, un’interrogazione al ministero competente. Bisogna salvaguardare i posti di lavoro e costruire, a tutti i livelli, le necessarie condizioni per ottenere gli investimenti necessari”.

Così il deputato dem, Francesco Critelli.

28/07/2021 - 15:32

“La notizia dei Portici di Bologna dichiarati patrimonio dell'Umanità Unesco riempie il cuore di emozione e di orgoglio. Uno straordinario riconoscimento per la nostra città, per un pezzo importante della sua anima, per uno dei tanti elementi che rendono Bologna famosa ed apprezzata nel mondo. Un ringraziamento a tutti quelli che, nei vari e diversi livelli Istituzionali, si sono spesi per questa bellissima notizia: è la vittoria di tutti i bolognesi e del loro amore per la città”.

Lo dichiara il deputato dem Francesco Critelli, segretario della commissione Agricoltura e membro della Direzione nazionale del Partito Democratico.

01/07/2021 - 11:26

In un’interrogazione al Ministro degli Esteri Di Maio i deputati Pd Ceccanti, Quartapelle, Fassino, Critelli e Berlinghieri segnalano la delicatezza della situazione peruviana, dove “in data 6 giugno si è svolto il secondo turno delle elezioni presidenziali, che a giudizio di tutti i principali osservatori internazionali si è svolto in modo assolutamente trasparente e regolare” e dove “da qualche settimana è terminato da parte dell’autorità competente il conteggio nazionale dei voti assegnando il primato al candidato Pedro Castillo”, mentre “la candidata risultata perdente Keiko Fujimori ha fatto presentare vari ricorsi che in questi giorni sono stati sistematicamente bocciati dall’organismo di giustizia elettorale competente”.
Gli interroganti segnalano poi che “in ultimo, nella giornata di ieri, aggiungendosi a varie altre prese di posizione in senso analogo l’arcivescovo cattolico di Lima mons. Carlos Castillo, che si è mantenuto scrupolosamente al di sopra delle parti durante tutto il processo elettorale, sono emerse preoccupazioni per i ritardi con cui si sta procedendo a concludere le operazioni e per i timori su possibili interventi di manipolazione di informazioni e di violazione della legalità, analoghi a quelli che si sono manifestati nelle recenti elezioni presidenziali americane”.
Per queste ragioni i deputati Pd chiedono al Ministro quali iniziative intenda assumere, sia bilaterali sia concertate con gli altri Paesi dell’Unione europea, per favorire una rapida proclamazione del Presidente eletto e per rispettare le successive scadenze costituzionali prevenendo i rischi di esiti violenti e illegali.

22/04/2021 - 13:49

"Finalmente è stata calendarizzata in commissione Affari costituzionali della Camera la proposta di legge presentata due anni fa dal PD per consentire il diritto di voto ai fuori sede nelle elezioni nazionali, europee e referendum". Lo affermano i deputati del Pd firmatari della pdl Madia, Ceccanti, Giorgis, Pini, Piccoli Nardelli, Pezzopane, Pagano, Critelli, De Filippo, Fiano, Bruno Bossio, Sensi, Quartapelle, Verini, Lotti, Bonomo, Serracchiani, Braga, Ciampi, Gribaudo, Navarra e Incerti.

"La nostra proposta è complementare rispetto al disegno di legge presentato in questi giorni dal Presidente Brescia, che interessa invece le elezioni regionali e amministrative. Chiediamo quindi di procedere velocemente nella discussione per arrivare il prima possibile all'approvazione. Sarebbe un passo importante che rafforzerebbe  la nostra democrazia, soprattutto in questa difficile crisi pandemica".

14/03/2021 - 17:25

“Giovani, diritti, cultura e crescita. Per un Pd  progressista nei valori e con una chiara impronta riformista.
Un partito che si apra alla societa' e che sia protagonista di un più forte sostegno al Governo Draghi.
Il profilo indicato da Enrico Letta rappresenta la strada giusta per rigenerare il Partito, affrontare le grandi sfide del presente e costruire il futuro del Paese.
Congratulazioni ed auguri  di buon lavoro al nostro segretario”.

Lo dichiara Francesco Critelli, Responsabile nazionale Tesseramento Pd.

12/03/2021 - 16:26

“La disponibilità di Enrico Letta a guidare il Partito Democratico è una buona notizia non solo per la nostra comunità politica, ma per tutto il centrosinistra e per l’intero Paese: per questo la sua candidatura va accolta positivamente e sostenuta nel modo più unitario possibile alla ormai prossima Assemblea nazionale. Da domenica si aprirà così una nuova stagione in cui il PD saprà sostenere con più forza l’agenda Draghi, discutere della sua identità e del suo profilo, a partire dal condivisibile coinvolgimento dei nostri circoli e dei nostri iscritti”.

Lo dichiara Francesco Critelli, deputato del Partito democratico e responsabile nazionale del tesseramento PD.

11/03/2021 - 11:18

“Valutare l’opportunità di inserire i sindaci, in qualità di autorità sanitarie locali, tra le categorie ammesse prioritariamente alla vaccinazione anti Covid nel nuovo piano vaccinale”.

Questo l’ordine del giorno approvato dalla Camera presentato dai deputati dem Carmelo Miceli, Andrea Rossi, Francesco Critelli e Gian Mario Fragomeli.

“I sindaci - segnalano i parlamentari del Pd - hanno già pagato un prezzo altissimo sul fronte dell’emergenza pandemica, per tipo di attività e funzione sono sicuramente da considerare tra le categorie maggiormente esposte al rischio di contrarre il Covid”.

11/11/2020 - 17:50

“Le minacce ad opera delle sedicenti nuove brigate rosse, al Presidente Bonaccini e ai Sindaci di Bologna, Ferrara, Modena, Rimini e Ravenna, pur se di dubbia provenienza rappresentano un fatto da non sottovalutare. Non permetteremo a nessuno di riportarci indietro a pagine buie della nostra democrazia. Al Presidente Bonaccini ed a tutti i Sindaci coinvolti, la mia massima solidarietà e la mia profonda vicinanza”. Lo dichiara il deputato Pd, Francesco Critelli
Responsabile nazionale Tesseramento Pd.

10/11/2020 - 17:23

“La ministra del Lavoro ha avviato le procedure necessarie per verificare quanto accaduto alla Marelli di Crevalcore lo scorso 5 novembre dove, per occultare un grave infortunio sul lavoro, quattro responsabili dell’azienda avrebbero obbligato una lavoratrice a mettersi in malattia e a inventarsi un incidente domestico per non compromettere il nome dello stabilimento? La ministra ha in programma la convocazione di un tavolo di confronto con le direzioni aziendali e le organizzazioni sindacali per verificare i fatti?”.

È quanto chiede l’interrogazione presentata dal deputato dem, Francesco Critelli, rivolta alla ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo.

“I Carabinieri - scrive il parlamentare del Pd - parlano di ‘estorsione’, ‘lesioni personali colpose’ e altre violazioni della normativa sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro in relazione alle pressioni effettuate su una lavoratrice per nascondere l’incidente. La donna ha riferito ai militari di essersi gravemente ferita a una mano mentre stava lavorando con un trapano industriale non a norma. Una denuncia poi confermata dagli stessi militari che durante un’ispezione all’interno dello stabilimento hanno verificato la presenza di macchinari da lavoro irregolari, come quello utilizzato dall’operaia. La ministra Catalfo - conclude Francesco Critelli - intervenga subito con tutti gli strumenti istituzionali a sua disposizione a tutela dei lavoratori”.

05/08/2020 - 17:12

“Abbiamo chiesto alla ministra Bellanova quale sia lo stato di attuazione della Strategia nazionale per il risparmio idrico. L’emergenza dovuta alla mancanza di acqua, infatti, sta avendo gravi ripercussioni sul settore agricolo. Sempre più spesso si verificano eventi meteorologici estremi di grande intensità alternati a periodi di forte siccità. Il 2020 ha ulteriormente dimostrato come il cambiamento climatico stia diventando sempre più severo con un incremento delle temperature medie di quasi 2 gradi e conseguente maggiore necessità d’irrigazione. Secondo alcuni studi pubblicati recentemente nel nostro Paese mancano all'appello 23,4 miliardi di metri cubi di acqua. Una situazione che può avere conseguenze economiche estremamente gravi per agricoltura, silvicoltura e pesca, che impiegano 1,3 milioni di italiani, generando un valore di 61,6 miliardi di euro. Ci preoccupano i livelli di laghi e fiumi, pericolosamente al di sotto della media stagionale. Sono crollati del 24% i livelli del Po a fine luglio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno mentre i maggiori laghi del nord che servono a dissetare i campi della pianura padana, dove si produce un terzo del Made in Italy agroalimentare nazionale, sono in affanno; in forte deficit da mesi sono anche i bacini del centro-sud. Quest’emergenza sollecita politiche efficaci e credibili, dunque siamo soddisfatti nell’aver riscontrato da parte del governo una grande attenzione a questo tema, e riteniamo che al momento gli interventi e gli investimenti previsti siano senz’altro positivi, oltre che estremamente necessari. Bene l'avvio da parte del Ministero di un bando nazionale per investimenti in infrastrutture irrigue, di bonifica idraulica e difesa dalle inondazioni, e bene i progetti e le risorse messe in campo con la Strategia nazionale per il risparmio idrico e la tutela territoriale. Continueremo, però, a vigilare per essere sicuri che i fondi messi a disposizione siano adeguati alla gravità della situazione”.

Così in una nota al termine del Question time, Antonella Incerti capogruppo Pd in commissione Agricoltura alla Camera, e Francesco Critelli deputato Pd.

Pagine