07/08/2020 - 18:03

“I migliori auguri di buon lavoro a Matteo Piantedosi, nuovo Prefetto di Roma. Un uomo delle istituzioni di grande serietà e qualità, ha ricoperto in più occasioni importanti responsabilità a Bologna, l'ultima come Prefetto, meritandosi la stima dell'intera comunità bolognese. Poi chiamato per importanti compiti a livello ministeriale, sono certo che farà un ottimo lavoro, in questa nuova e importante responsabilità”. Lo ha scritto su Facebook Andrea De Maria, deputato Pd, Ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati

04/08/2020 - 13:11

“‪12 morti e 48 feriti chiedono ancora verità e giustizia. Non lasceremo sole le loro famiglie, non smetteremo di cercare risposte. Anche così si difende la democrazia”. Lo ha scritto su Twitter Andrea De Maria, deputato Pd, dell’Ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati.

02/08/2020 - 11:25

"Bologna si è stretta oggi  ancora una volta intorno ai familiari delle vittime della strage del 2 Agosto. Le parole importanti e forti del Presidente Bolognesi, pronunciate questa mattina, meritano una risposta altrettanto determinata di tutte le istituzioni. Deve essere respinto ogni tentativo di inquinamento e depistaggio sulla strage fascista alla Stazione di Bologna.  È fondamentale  sostenere la Procura Generale di Bologna nella sua preziosa iniziativa giudiziaria. Bisogna fare di tutto per accettare tutta la verità sui mandanti e gli ispiratori politici della strage. Lo dobbiamo alla vittime ed ai loro familiari. Lo dobbiamo al futuro della nostra Democrazia".

Così Andrea De Maria, deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera

31/07/2020 - 13:04

"Considero molto importante  l'intesa di maggioranza raggiunta sul dl Immigrazione, di cui ha dato notizia il Viceministro Mauri. Si affrontano finalmente le criticità del decreto Salvini. Si mette in campo una normativa per tenere insieme legalità, capacità di governare un fenomeno complesso, rispetto dei diritti delle persone e solidarietà. La determinazione del Partito Democratico è stata certamente fondamentale  per raggiungere questo risultato".

Così Andrea De Maria, deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera.

30/07/2020 - 14:32

Il 2 agosto 1980, quarant'anni fa, una bomba scoppiava alla Stazione di Bologna. I morti furono 85 e 200 i feriti. Si tratta dell'episodio più tragico della terribile stagione del terrorismo e della strategia della tensione che ha insanguinato il nostro Paese. Oggi il Presidente della Repubblica è stato a Bologna, per portare la solidarietà di tutto il Paese ai familiari delle vittime della strage del 2 agosto e di quella di Ustica. Voglio ringraziarlo per questo.

Il 2 saremo in tanti, ancora una volta, a Bologna, alla manifestazione promossa dalla Associazione dei Familiari e dal Comune. Sappiamo la verità giudiziaria sugli esecutori della strage fascista: una verità che continua ad essere messa in discussione dopo anni di inquinamenti e depistaggi. Una verità invece molto importante. Anche perché, grazie alla iniziativa tenace dei familiari ed alla azione della Magistratura, si sta riaprendo la concreta possibilità di fare finalmente luce sui mandanti della strage.

La verità completa sul 2 agosto rappresenta un dovere delle istituzioni verso le vittime ed i loro familiari ed anche verso la nostra Democrazia, che sarà più forte se saprà fare i conti con una lunga storia di violenza, destabilizzazione, deviazioni negli apparati dello Stato che ha influito pesantemente sui nostri assetti istituzionali.

Lo ha detto in Aula nell'intervento di fine seduta Andrea De Maria, Deputato Pd, Ufficio di Presidenza Camera dei Deputati

29/07/2020 - 20:40

“Ci troviamo in un passaggio cruciale nell’affrontare una delle crisi più gravi, dobbiamo essere all’altezza della sfida perché ripartano la crescita e lo sviluppo del Paese.
Abbiamo già avviato importanti interventi per fronteggiare la fase più dura. Ora si tratta di utilizzare tutti gli strumenti messi a disposizione dell’Europa – unica dimensione possibile per le sfide globali – per settori strategici della nostra economia, dall’automotive al turismo, e di avviare riforme fondamentali che investano fisco, pubblica amministrazione e scuola.
Quanto alla scuola per il Partito democratico si tratta della vera priorità che segnerà la ripartenza insieme alla sanità che anche attraverso l’uso delle risorse del Mes può superare le criticità manifestate nella pandemia.
E così il Programma  Nazionale di Riforma potrà manifestare tutta la sua azione supportato da un patto sempre più forte tra impresa e lavoro perchè comuni sono gli obiettivi di sviluppo.
Ma accanto alla progettazione sarà necessaria una spinta politica unitaria fondamentale in questa fase: senza propaganda, ma uniti per quella stessa speranza di rinascita che caratterizzò la ricostruzione nel Dopoguerra”.

Cosi Andrea De Maria deputato Pd membro dell’Ufficio di Presidenza della Camera nel suo intervento sullo scostamento di Bilancio.

29/07/2020 - 20:35

"Il voto del Consiglio comunale di Terracina per intitolare una piazza insieme ad Almirante e Berlinguer rappresenta una gravissima provocazione. Quella fra Berlinguer ed Almirante è una equiparazione inaccettabile. La storia di Enrico Berlinguer, il suo impegno democratico e costituzionale, l'insegnamento che ci ha lasciato ci dicono come sia davvero improponibile ed offensivo legare il suo nome a quello di Giorgio Almirante."

Così Andrea De Maria e Claudio Mancini deputati PD.

28/07/2020 - 10:20

"Anche con le giuste misure di sicurezza, dovute al coronavirus, saremo in tanti la mattina del 2 agosto a Bologna, a fianco della Associazione dei Familiari delle Vittime della strage fascista alla Stazione.
Leggo oggi di una sorta di contromanifestazione "revisionista" promossa per il pomeriggio del due, che risulta  promossa con il sostegno di alcune forze politiche.
Certo con il rispetto per la libertà di manifestazione e di opinione credo che la scelta di organizzare quella manifestazioni non possa passare sotto silenzio. Ritengo molto grave che si ripropongono vecchie e logore teorie, per mettere in discussione la verità giudiziaria accertata da sentenze passate in giudicato, proprio quando peraltro si apre la concreta possibilità di arrivare ad individuare i mandanti della strage. E poi, soprattutto, dividersi il 2 agosto è inaccettabile. Tutte le forze politiche e tutti coloro che hanno ruoli istituzionali dovrebbero essere quel giorno in un unico posto: a fianco dei familiari delle vittime".

Così Andrea De Maria, deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera.

27/07/2020 - 16:38

"La carcerazione preventiva per Partrick Zaky è stata prolungata per altri 45 giorni. Siamo evidentemente di fronte ad una ripetuta ed inaccettabile violazione dei suoi diritti umani e del suo diritto alla giustizia. A maggior ragione deve continuare l'impegno del Governo Italiano e di tutte le nostre istituzioni per chiederne la liberazione".

Così Andrea De Maria, deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera.

23/07/2020 - 15:11

"L'ipotesi di una commissione Bicamerale dedicata alla riforme legate al Recovery Fund rappresenta un'interessante ipotesi di lavoro. Sarebbe un'occasione per creare le condizioni di un positivo confronto parlamentare e per valorizzare il ruolo del Parlamento, in sinergia con l'azione del governo".

Così Andrea De Maria, deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera.

17/07/2020 - 14:23

"Voglio manifestare grande soddisfazione per l' accordo raggiunto alla Fiac Compressori di Pontecchio Marconi. Un accordo importante che garantisce la continuità di un presidio produttivo di grandissimo valore per il nostro territorio e la tutela dei posti di lavoro. Grazie ai lavoratori ed alle loro organizzazioni sindacali per la lotta determinata e coraggiosa che hanno messo in atto. Fondamentale l'impegno delle istituzioni che insieme hanno lavorato per questo risultato".

Così Andrea De Maria, deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera.

17/07/2020 - 12:08

L’emergenza Covid cambia anche il malaffare. Come era purtroppo prevedibile, in una situazione generale di difficoltà, le organizzazioni criminali possono decidere di sviluppare commerci illeciti, organizzare sistemi di usura, alterare mercati e intervenire per interessi su appalti e commesse pubbliche.
Per questo abbiamo chiesto al Governo tramite un’interpellanza urgente al Vice Ministro degli Interni Matteo Mauri, di conoscere il monitoraggio sul fenomeno e le iniziative che sono state assunte e che si si intendono assumere.
A nostro avviso devono essere ispirate a due principi: effettivo sostegno delle istituzioni ai settori più indeboliti dalla crisi (quindi efficacia e rapidità dei finanziamenti alle imprese) e azione pratica di contrasto (con il presidio del territorio e l'azione investigativa delle Forze dell' Ordine).
Da parte del Governo è giunta una risposta che ci ha soddisfatto e che testimonia attenzione e impegno. Un impegno che non dovrà venire meno anche in prospettiva di una crisi che potrebbe aggravarsi nei prossimi mesi.

Lo ha dichiarato Andrea De Maria (Pd), Ufficio Presidenza Camera dei Deputati

15/07/2020 - 16:35

“Proseguiremo in tutte le iniziative che facciano pressione sul governo egiziano per il rilascio di Patrick Zaky” lo ha dichiarato oggi in Aula l’on Andrea De Maria durante il Question time alla presenza le ministro degli Esteri Di Maio.
“Si tratta di difendere i diritti civili in un paese che ha solidi rapporti con l’Italia, ma che ha anche un ruolo determinante nell’area del Mediterraneo e del Medio Oriente e tanto più potrà esercitare una funzione stabilizzante quanto più sarà capace di rispettare diritti umani e democratici al suo interno”.
“La liberazione di Zaky, studente all’università di Bologna, è anche una questione di dignità nazionale del nostro paese – ha concluso De Maria – come lo è la ricerca di verità sulla tragica morte di Giulio Regeni”
L’interrogazione era stata illustrata dall’on. Lia Quartapelle che ricordando la vicenda di Zaky ha ribadito che l’ansia per la sorte dello studente “trattenuto ormai da più di 160 giorni, senza un capo d’accusa e quindi senza la possibilità di difendersi, rimane la preoccupazione di tutti gli italiani”.

13/07/2020 - 16:01

Senza sprechi e con trasparenza

“A costo di dire qualcosa di impopolare, voglio sottolineare che le risorse impegnate per far funzionare la democrazia sono ben spese. Il punto è evitare sprechi e rendere conto con serietà e trasparenza del loro utilizzo.

Così sta operando la Camera dei Deputati. Un'azione che ha consentito e  sta consentendo alla Camera di assolvere, pur in fase di emergenza sanitaria, alle sue responsabilità e ha portato a realizzare ulteriori risparmi per 80 milioni di Euro. Risorse di cui abbiamo indicato la destinazione ai terremotati e al personale sanitario impegnato nelle emergenza per il Coronavirus, con due odg condivisi da tutti i gruppi politici in occasione della conversione del decreto Rilancio”.

Lo ha dichiarato Andrea De Maria, deputato e tesoriere del Gruppo Pd alla Camera dei Deputati.

13/07/2020 - 14:55

"Il rinnovo della detenzione in carcere per Patrick Zaky per altri 45 giorni rappresenta una scelta grave ed inaccettabile delle autorità egiziane. Una decisione inumana che colpisce un giovane detenuto senza processo e senza alcuna garanzia, per il proprio impegno per i diritti umani. Una scelta che rappresenta anche uno sfregio all' Italia come per il caso Regeni, perché Zaky studia all'Università di Bologna e le nostre autorità si erano impegnate con forza nel suo caso. Auspico a maggior ragione un ulteriore impegno del governo Italiano, per chiedere la liberazione di Zaky ed il rispetto dei suoi diritti umani e della sua incolumità".

Così Andrea De Maria, deputato del Partito democratico e Segretario di Presidenza della Camera.

Pagine