21/10/2020 - 14:46

"Il nuovo programma Garanzia Giovani allo studio dell'Unione europea deve essere l'occasione definitiva per colmare i forti deficit di orientamento del nostro sistema scolastico e universitario, fra le cause principali del mismatch delle competenze. Al nuovo strumento per i neet dobbiamo affiancare una riforma della normativa per i tirocini, abolendo ogni tipo di tirocinio gratuito e rendendo più stringenti le percentuali di assunzioni obbligatorie da parte delle aziende. Altrimenti i tirocini rimangono solo un taglio del costo del lavoro”.

Lo dichiara la vice capogruppo del Pd, Chiara Gribaudo, durante l'audizione della ministra Catalfo su Garanzia Giovani.

20/10/2020 - 14:50

"I dati riportati oggi dalla sottosegretaria Cecilia Guerra sul gender gap in Italia sono gravissimi e impongono scelte immediate. Abbiamo bisogno di approvare la legge per la parità e pari opportunità sul luogo di lavoro per ridurre le disuguaglianze in azienda e contrastare il part time involontario, abbiamo bisogno di servizi all'infanzia e alla terza età che consentano alle donne di scegliere di lavorare. Le risorse del Recovery Fund devono andare in questa direzione. Quella delle donne che guadagnano in media il 60% degli uomini è una fotografia che deve diventare solo un ricordo. Dobbiamo puntare tutto sul lavoro delle donne".

Lo dichiara la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo.

15/10/2020 - 10:16

“Si può essere avversari politici, ma la scomparsa prematura di Jole Santelli è una notizia tremenda. Se ne va una donna forte e combattiva impegnata per la sua terra. Un abbraccio commosso alla sua famiglia”.

Lo scrive su Twitter Chiara Gribaudo, vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera.

14/10/2020 - 16:12

“Ringrazio il premier Conte per l’impegno preso oggi di fronte al Parlamento di utilizzare una parte importante delle risorse del Recovery Fund per appianare le disuguaglianze di genere. Come ho già ricordato ieri alla Camera, abbiamo bisogno di investimenti nell’economia della cura, dai nidi per l’infanzia ai servizi per la terza età, abbiamo bisogno del tempo pieno garantito in tutta Italia e di incentivi veri all’occupazione e all’autoimprenditorialità delle donne, sia fiscali che di welfare, attraverso il potenziamento dei congedi.  E dobbiamo approvare e dare gambe alla legge per la parità salariale. Il gender gap non è stato causato dal covid, ma abbiamo il dovere di non perdere quest’occasione per affrontarlo”.

Lo dichiara la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo.
“Voglio ringraziare anche il Ministro Amendola - ha aggiunto la deputata dem - per la disponibilità a incontrare le donne de #ilgiustomezzo, che ci hanno accompagnato in questi giorni di dibattito importante con la loro manifestazione e i loro messaggi di incoraggiamento. Ho firmato con convinzione il loro appello al governo, perché ciò che chiedono è semplicemente ciò che la Costituzione ci assegna di diritto: un’uguaglianza fra uomo e donna che sia sostanziale, ‘di fatto’, come volle che fosse scritto la madre costituente Nilde Iotti”.

08/10/2020 - 15:52

"Le testimonianze portate oggi alla Camera dal comitato NO ENPAF disegnano un quadro di gravissime penalizzazioni per i farmacisti dipendenti, a partire dai neolaureati ai quali vengono chieste cifre assurde per rimanere iscritti all'albo e poi dai disoccupati, che si ritrovano con cartelle esattoriali da pagare senza ricevere mai niente in cambio dalla loro cassa di previdenza. La doppia imposizione per i farmacisti dipendenti deve essere abolita, oggi come oggi è una vera e propria vessazione”.

Lo dichiara Chiara Gribaudo, vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera,, a margine della conferenza stampa seguita alla manifestazione del Comitato NO ENPAF di questa mattina.

"Abbiamo una legge del 1946 - aggiunge Chiara Gribaudo - che crea disuguaglianze gravissime e che impone regole e soglie per maturare la pensione che non si ritrovano in alcuna professione sanitaria. Enpaf non è nemmeno passata al sistema contributivo. È ora di cambiare questo sistema assurdo che distrugge il reddito dei farmacisti dipendenti e impoverisce quelli disoccupati, prepareremo una proposta di legge che metta fine a queste ingiustizie”.

07/10/2020 - 18:05

"Il tunnel di Tenda ha bisogno di un commissario che riveda il progetto e lo riporti più a valle. Si tratta di un'infrastruttura fondamentale per le aziende della provincia di Cuneo e per la sopravvivenza del turismo in valle Vermenagna. È un valico che serve all'Europa."

Lo dichiara la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo, intervenendo in aula alla Camera dopo l'informativa del ministro Costa.

"Ora il Piemonte ha bisogno che non ci sia rimpallo di responsabilità, che arrivino le risorse per le infrastrutture e per i privati, che i cantieri per la ricostruzione dei collegamenti e la messa in sicurezza del territorio partano subito. Altrimenti rischiamo l'abbandono di interi territori. Dobbiamo lavorare insieme perché queste comunità si vogliono rialzare e hanno il diritto di vivere in sicurezza e dignitosamente".

06/10/2020 - 13:13

"Ho passato gli ultimi giorni a visitare la Valle Vermenagna, la Val Tanaro e la Valle Gesso. Ho trovato una situazione disastrosa, i danni provocati dal maltempo alle infrastrutture pubbliche e ai privati rischiano di cancellare per sempre intere comunità. Le immagini che arrivano dal Biella, dal vercellese e da altre zone del Piemonte sono altrettanto tremende. Abbiamo bisogno di risorse straordinarie e mezzi eccezionali per spenderle bene e velocemente. Il Piemonte ha bisogno di almeno un miliardo di euro per uscire da questa emergenza. Bene che la ministra De Micheli sia pronta a decretare lo stato di emergenza nel prossimo Cdm. Serviranno risposte e restituzione dei danni anche alle attività economiche, aziende, agricoltori e operatori del turismo. I livelli occupazionali vanno tenuti sotto controllo, con il lavoro rischiano di scomparire le comunità. A Ceva ho trovato i ragazzi del centro di formazione professionale a spalare fango per liberare i loro spazi. Dobbiamo garantire a loro e a tutti i nostri giovani di poter costruire qui il loro futuro. Queste comunità non si vogliono arrendere alla furia dell'acqua, ma servono soldi e opere pubbliche perché questo territorio non venga definitivamente abbandonato".

Così la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo.

05/10/2020 - 12:06

“Quanto dolore in questa perdita... Se ne va una combattente, una fiera antifascista, una donna impegnata per le donne e per tutta la vita al servizio della Repubblica e della democrazia. Con il tuo ricordo continueremo a combattere. Ciao Carla, ciao comandante”.

 

Così Chiara Gribaudo, vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera, su Twitter.

04/10/2020 - 12:07

“Ci rialzeremo, ma servirà ridisegnare con efficacia e immediatezza il nostro territorio. Serviranno fatti subito e non parole. Ancora scossa ringrazio tutte le persone che oggi hanno lavorato per la nostra collettività. Ci rialzeremo, insieme”.

Così Chiara Gribaudo, vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera, su Twitter.

02/10/2020 - 17:45

" È gravissimo il passo indietro della Regione Piemonte sulla RU486. La circolare decisa dall’assessore Marrone di Fratelli d’Italia mette i consultori in mano alle associazioni anti abortiste e obbliga le donne a recarsi in ospedale solo per ricevere una pillola. Un atto grave contro la libertà di scelta garantita dalla legge 194 e che va in diretto contrasto agli indirizzi del Ministero della salute. Presenterò un’interrogazione parlamentare contro quest’ingiustizia sulla pelle delle donne." Lo dichiara in una nota la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo.

02/10/2020 - 12:12

“Il 30 settembre 253 precari Anpal hanno visto scadere il loro contratto e invece di essere stabilizzati con procedure semplificate come previsto dalla legge 128/2019, il loro limbo di precarietà è stato prorogato di un altro anno con il rinnovo dei contratti. La gestione Parisi compie di nuovo un passo grave contro gli indirizzi del Parlamento e, vista la discussione sulla riforma del reddito di cittadinanza e sul rilancio delle politiche attive, non possiamo non affrontare anche la governance di questo ente pubblico fondamentale”.

Lo dichiara la vicecapogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo, intervistata nella serata di ieri a Piazzapulita. Ai giornalisti del programma tv, ha dichiarato: “In questo tempo in cui è stato a capo dell’Anpal, Parisi ha preso oltre 160mila euro di rimborsi spese, voli in business class, auto con autista, tutto ciò non è mai stato rendicontato in modo trasparente sul sito dell’Anpal”. Il programma ha approfondito anche la questione della piattaforma per l’incrocio di offerta e domanda di lavoro, per la quale erano stati stanziati 25 milioni di euro. “Anche la piattaforma di cui si parla tanto in questi giorni risulta dispersa – dichiara la deputata dem – nonostante dovesse essere centrale nel funzionamento del reddito di cittadinanza. Se dobbiamo andare a rivedere quei meccanismi, è inevitabile affrontare anche il tema di chi li gestisce e come. Qui ci sono inefficienze e sprechi che non possono essere più tollerati”.

30/09/2020 - 19:32

“Al presidente Cirio voglio esprimere la solidarietà e la vicinanza mia e di tutti i democratici. Indegno e inquietante il volantino comparso a Torino che ritrae il presidente del Piemonte come Aldo Moro nei giorni del rapimento a opera delle Brigate Rosse. Rievocare quegli anni di piombo, alludere a un possibile ritorno di quella terribile violenza deve suonare come un allarme per tutte le istituzioni democratiche a non abbassare la guardia”.

Così in una nota la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo.

22/09/2020 - 17:10

“La legge sull'equo compenso va attuata subito. Dopo la scandalosa vicenda del bonus 600 euro, indebitamente sottratto ai giovani professionisti dai grandi studi, è ancora più urgente procedere alla sua attuazione. Oggi in occasione dell'audizione della ministra Catalfo in commissione Lavoro ho chiesto, di nuovo, la convocazione del tavolo previsto all'art.17 della legge 81/20017”.

Lo dichiara la vice capogruppo del Pd alla Camera Chiara Gribaudo.

“Bisogna coinvolgere al più presto tutte le associazioni dei professionisti più rappresentative, oltre naturalmente agli Ordini, per definire insieme e al più presto i parametri sull’equo compenso, attraverso l’approvazione di un apposito decreto parametri. Lo dobbiamo fare perché i dati sull'occupazione, travolta dall'emergenza Covid, sono inequivocabili nell'individuare nei giovani e nelle donne i soggetti più fragili e maggiormente colpiti dallo tsunami economico. L'equo compenso – prosegue l'esponente dem - è una legge di giustizia e dignità per le lavoratrici e i lavoratori autonomi, che hanno pagato e stanno pagando pesantemente quanto accaduto. Non possiamo sprecare altro tempo”.

“L’equo compenso rappresenta un’importante arma per la difesa dei diritti e della professionalità di questi lavoratori, anche rispetto ai grandi studi committenti, e inoltre aiuterebbe a smascherare le finte partite Iva. L'attenzione dimostrata dalla ministra e l'impegno a procedere in questa direzione sono buone notizie. Noi – conclude Gribaudo – continueremo a lavorare affinché si tramutino in fatti concreti il più velocemente possibile”.

18/09/2020 - 12:20

“Ho rispetto per le sentenze e la magistratura, ma si resta basiti nel leggere notizie come questa. Non ci sono ragioni che possano giustificare o attenuare la violenza di genere o lo stupro. Lo devono capire tutti: è in atto una deriva pericolosa a danno delle donne. Attenzione!”. Lo scrive su Twitter la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo, commentando la pena ridotta, inflitta dai giudici della I Corte d’Appello di Milano che hanno considerato come attenuante l’esasperazione del marito per la moglie infedele.

16/09/2020 - 12:56

"Grave, gravissimo quanto rischia di accadere, in Piemonte, sul fronte della salute delle donne e dei loro diritti di autodeterminazione e libertà. Conquiste di decenni, confermate e aggiornate recentemente anche dal ministro Speranza, ascoltato il Consiglio superiore di Sanità, potrebbero essere messe in discussione dalla giunta di Cirio. L'idea dell'assessore di FdI Marrone di  reintrodurre il ricovero obbligatorio per l'assunzione della RU486 è inaccettabile. In agosto sono stata emanate le nuove linee guida, basate sull’evidenza scientifica, ed hanno previsto l’interruzione volontaria di gravidanza con metodo farmacologico in day hospital e fino alla nona settimana. Un passo avanti importante nel pieno rispetto della salute delle donne e della legge 194, una legge di civiltà che sempre difenderemo.
Diciamo chiaramente a Cirio e alla sua giunta che non consentiremo alcun passo indietro della storia delle donne. Quando qualcuno ha provato a farlo, come nel caso della Regione Umbria a guida leghista, le donne hanno difeso le loro conquiste e la loro libertà. Lo faremo sempre, lo faremo ovunque. Anche adesso, in Piemonte". Così in una nota Anna Rossomando, vicepresidente del Senato, Chiara Gribaudo, vicepresidente gruppo deputati PD e Francesca Bonomo, deputata del PD.

Pagine