01/07/2022 - 12:47

“L’approvazione del nostro emendamento al Decreto Aiuti a sostegno delle federazioni sportive nazionali, delle discipline sportive associate, degli enti di promozione sportiva e delle associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche, è un successo importante, che segna un punto a favore dell’iniziativa parlamentare sviluppata dal Partito democratico. La sospensione dei versamenti relativi a imposte e contributi previdenziali e assistenziali fino al 30 novembre, con un unico pagamento previsto entro il 16 di dicembre, che garantisce per i prossimi mesi maggiore liquidità alle realtà del mondo dello sport, rappresenta un atto dovuto per le società professionistiche e dilettantistiche che hanno pagato un costo elevato in questi due anni di pandemia e, non da ultimo, dall’aumento dei costi energetici. È nostra intenzione continuare, anche nei prossimi provvedimenti di natura economica, a prevedere iniziative per dare risposta a un settore straordinario per il nostro tessuto sociale e comunitario”.

Così i deputati dem, Andrea Rossi, Luca Lotti e Patrizia Prestipino.

29/06/2022 - 18:51

“Con la conversione in legge nella seduta odierna del Decreto relativo alle misure urgenti per l'attuazione del PNRR, si modifica l'art. 16 del Dlhs 9/2008 in materia di titolarità e di commercializzazione dei diritti televisivi sul mercato Internazionale. Siamo soddisfatti per una decisione importante che aiuta il mondo dello sport e in particolare il calcio italiano nel valorizzare e aumentare di conseguenza i ricavi per la vendita dei diritti audiovisivi, con la possibilità da parte dell'organizzatore della competizione di concedere in licenza i diritti direttamente agli operatori della Comunicazione, al fine di perseguire il miglior risultato economico. Un intervento che avevamo richiesto in diversi strumenti legislativi in questi anni, che consente alla nostra Serie A di ottenere maggiori introiti, far valere di più e rendere più competitivo il nostro campionato rispetto alle altre leghe europee, vista l'attuale distanza di valore economico con le stesse. Non sarà sicuramente un intervento risolutivo, ma sicuramente è un sostegno concreto indiretto al sistema del calcio italiano”.

Così i deputati democratici Andrea Rossi, Luca Lotti e Patrizia Prestipino

08/06/2022 - 16:35

“Abbiamo presentato un pacchetto di emendamenti all’articolo 39 del Decreto Aiuti relativo agli interventi urgenti in favore del fondo unico a sostegno del potenziamento del movimento sportivo italiano. L’obiettivo è ottimizzare l’utilizzo degli 11 milioni di euro stanziati attraverso una serie di disposizioni che non comportano maggiori oneri per la finanza pubblica ma, addirittura, nuove risorse per l’erario”.

Così i deputati dem, Andrea Rossi, Luca Lotti e Patrizia Prestipino.

“Si tratta - spiegano - della proroga della sospensione dei versamenti fiscali e previdenziali per gli organismi sportivi al 31 dicembre 2022, per far fronte ai diminuiti ricavi a causa del Covid e dell’emergenza energetica. Delle agevolazioni nella commercializzazione dei diritti audiovisivi sportivi. Delle agevolazioni per le associazioni e società sportive dilettantistiche senza scopo di lucro, la cui attività si svolge sulle aree demaniali marittime, lacuali e fluviali, che potranno alleggerire il peso dei costi fissi. Della proroga delle detrazioni fino al 110% al 31 dicembre 2023 e della proroga delle concessioni per le società dilettantistiche. E, infine, della proroga del riconoscimento del credito d’imposta pari al 50% a favore di imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali che effettuano investimenti   in   campagne pubblicitarie nei confronti di leghe che organizzano campionati nazionali a squadre nell'ambito delle discipline olimpiche e paralimpiche ovvero società sportive professionistiche o dilettantistiche iscritte al Coni operanti in discipline ammesse ai Giochi”.

06/05/2022 - 13:45

“Accolta una nostra richiesta avanzata da tempo. Una misura che aiuterà tutto il sistema calcio italiano”

“Bene la decisione del Governo sui diritti audiovisivi esteri. Lo chiedevamo da oltre un anno, meglio tardi che mai. Anche perché era un oggettivo limite, che tra l’altro bloccava lo sviluppo e la vendita all’estero del nostro campionato di calcio”. Così, in una nota, i deputati del Pd Luca Lotti, Andrea Rossi e Patrizia Prestipino esprimono soddisfazione per la decisione del Consiglio dei Ministri che ieri ha approvato, all’interno del decreto Aiuti, alcune modifiche alla cosiddetta legge Melandri. 

“Si tratta di una decisione accolta positivamente - proseguono Lotti, Rossi e Prestipino - anche perché condivisa da tutto il mondo del calcio. Un intervento che avvicina sempre di più la nostra Serie A ad altri blasonati campionati esteri. Nel dettaglio, la commercializzazione all’estero dei diritti audiovisivi potrà avvenire senza restrizioni o limiti, agevolando di conseguenza l’aumento dei ricavi. Questo, di fatto, porterà maggiori benefici a tutto il sistema calcio italiano”.

08/04/2022 - 15:47

“Soddisfazione per l’approvazione di un nostro emendamento al Dl Energia, raccogliendo la riformulazione proposta dal governo, per il sostegno delle federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportivi e le associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche che prevede la sospensione dei versamenti fiscali e contributi fino al 31 agosto, con possibilità di pagamento, senza sanzioni, in unica soluzione o con una rateizzazione fino a un massimo di quattro rate entro il 2022”. Lo dichiarano i deputati dem Andrea Rossi, della commissione Cultura della Camera e l’ex ministro dello Sport, Luca Lotti, a seguito dell’approvazione di un emendamento a loro firma.

“L’emendamento - proseguono gli esponenti Pd - è un passaggio importante per un settore, che come tanti altri, in questi anni di pandemia ha subito enormi perdite finanziarie. L’attenzione per il mondo dello sport da parte del governo è molto positiva. Non è certamente un provvedimento risolutivo, pertanto cercheremo di intervenire con altre misure di sostegno nei prossimi provvedimenti”.

22/02/2022 - 16:44

“Esprimiamo enorme preoccupazione per quello che sta avvenendo lungo il confine orientale dell’Ucraina, la decisione di Putin di riconoscere le due repubbliche autoproclamate di Donetsk e Lugansk e l’invio di truppe nel Donbass spingono l’Europa sull’orlo della guerra. In queste ore tutte le iniziative diplomatiche sono indispensabili per scongiurare l’aggravarsi della situazione, così come le sanzioni che l’Europa e gli Stati Uniti riterranno utili applicare. In questo contesto, anche il mondo dello sport da sempre portatore dei valori di pace e fratellanza si interroghi sul prossimo futuro. Riteniamo opportuno prendere seriamente in considerazione l’ipotesi di spostare in altra sede la finale di Champions League, prevista a San Pietroburgo. Uno degli eventi sportivi più importanti dell’anno, con un seguito e un’attenzione mondiale, difficilmente potrebbe svolgersi come se niente fosse in un contesto come quello che si va delineando. Del resto fu avanzata una proposta simile anche nel 2020, quando chiedemmo lo spostamento da Istanbul in nome dei diritti civili. Lo sport è partecipazione, è fratellanza, è competizione nel rispetto reciproco. Tutti valori incompatibili con i venti di guerra”.

Così in una nota i deputati del Partito democratico Andrea Rossi, Luca Lotti e Patrizia Prestipino, insieme al responsabile nazionale Sport Pd Mauro Berruto.

17/02/2022 - 13:15

Si concretizza il riconoscimento del valore dello sport nella nostra Costituzione. Ieri la Commissione Affari Costituzionali del Senato ha condiviso il testo base su cui verrà innestata la modifica dell’articolo 33 della Costituzione, ai fini di garantire il riconoscimento nella Carta del valore dello sport in termini educativi, sociali e di promozione del benessere psicofisico.

Una bellissima notizia per un settore fondamentale del nostro Paese, che in questi anni non ha avuto dalle istituzioni e dalle politiche pubbliche il giusto riconoscimento, sia nel merito per l’importanza sociale che ricopre a vari livelli, sia sul lato economico. Lo sport è la terza agenzia educativa dopo famiglia e scuola: educa a corretti stili di vita e insegna i valori di uguaglianza e rispetto verso il prossimo e la comunità. Lo sport è di tutti e per tutti. La valorizzazione di questi principi nella Costituzione ampia e rafforza i diritti sociali e civili riconosciuti in essa.

Con la pandemia, il settore sportivo ha subito pesanti contraccolpi economici dovuti da una parte alle ripetute chiusure sociali, e dall’altra, a causa della diminuzione delle attività per giovani e ragazzi. Questo ha impoverito l’offerta formativa per i giovani, già duramente colpiti a causa dei mesi trascorsi in dad. Investire nello sport di base consente di investire nel futuro delle giovani generazioni, sviluppando, nelle ragazze e nei ragazzi, il rispetto verso il prossimo, la socialità e la formazione di un pensiero di squadra improntato sul mutuo aiuto e sul rispetto autentico di se stessi e degli altri.

Lo affermano i deputati del PD Luca Lotti, Patrizia Prestipino e Andrea Rossi.

24/09/2021 - 16:13
Ristoro per disservizi a milioni di utenti. 

Ancora nella giornata di ieri si sono registrati vari disservizi da parte della piattaforma Dazn che detiene i diritti televisivi per il campionato di Serie A. Disservizi che sono stati riconosciuti anche dalla stessa società di streaming, che hanno impedito una corretta visione della quinta giornata di Serie A e che si sono registrati fin dalle prime giornate di campionato. Considerata l'importanza di un evento come il campionato di calcio da molteplici punti di vista e tenuto conto dei relativi costi sostenuti da milioni di utenti per gli abbonamenti, riteniamo necessaria un'immediata iniziativa da parte di Dazn e della Lega di Serie A, che è detentrice dei diritti, a ristoro degli abbonati per il disservizio, ma soprattutto per risolvere e garantire per le prossime giornate di campionato che il prodotto offerto sia di una qualità adeguata. Proprio questa settimana vogliamo evidenziare come già la commissione Trasporti abbia approvato una risoluzione  presentata dalla maggioranza a riguardo, affinché anche il governo si adoperi per far fronte ai problemi riscontrati sulla distribuzione delle piattaforme streaming, come segnale di attenzione ai tanti italiani appassionati di sport.

Lo affermano i deputati del Pd Andrea Rossi, Enrico Borghi, Luca Lotti e Patrizia Prestipino.

24/09/2021 - 12:19

“Oggi i lavoratori e le lavoratrici di Mps sono in sciopero e la loro mobilitazione è accompagnata da una lettera molto forte. Noi crediamo che la loro legittima richiesta di essere convocati ed ascoltati dal Governo, e di non pagare il costo della crisi,  sia giusta e che vada sostenuta. Dobbiamo ricordare che Mps è la più antica banca del Paese e la prima azienda toscana”. Così scrivono i deputati toscani del Pd.

“Abbiamo sempre posto la salvaguardia dell’occupazione, assieme alla tutela del marchio e della integrità dell’istituto, tra i punti per noi irrinunciabili in questa delicata fase di confronto con UniCredit. Lo abbiamo chiesto al ministro Franco durante la sua audizione e lo ha ribadito Enrico Letta, impegnato su questi punti.
Ieri il premier Draghi ha parlato di un Patto per la crescita e di una necessaria condivisione delle scelte. Lo condividiamo molto. Noi pensiamo - aggiungono i deputati - che condivisione e ascolto siano necessari anche per il futuro di Mps e per questo chiediamo al Governo di convocare i sindacati”.

Susanna Cenni, Umberto Buratti, Rosa Maria Di Giorgi, Luca Sani, Andrea Romano, Stefano Ceccanti, Lucia Ciampi, Martina Nardi, Luca Lotti, Laura Cantini, Alessia Rotta
Filippo Sensi

13/09/2021 - 10:42

“E’ vero ciò che i sindaci toscani, a partire da quelli di Campi Bisenzio e di Firenze, ma con l’adesione di tantissimi primi cittadini, scrivono: ciò che e accaduto alla Gkn ci riguarda tutti. Riguarda le persone, i lavoratori e le lavoratrici, riguarda le comunità, riguarda l’economia reale, troppe volte travolta da quella finanziaria, troppe volte piegata agli interessi di pochi soggetti. Riguarda gli imprenditori veri, quelli che fanno i conti ogni giorno con le difficoltà dei mercati, il cui sforzo in questo passaggio stiamo sostenendo anche con le opportunità del Pnrr, riguarda il futuro di un Paese, il nostro, che sta ripartendo dopo quasi due anni di crisi legata alla pandemia, e dell’Europa. Noi quell’appello lo sentiamo nostro. Lo abbiamo testimoniato con le nostre presenze nelle mobilitazioni, con i nostri atti parlamentari, con la nostra vicinanza alle istituzioni e alla loro posizione ferma, ai tavoli che hanno sempre visto rifuggire l’impresa. Sentiamo però anche tutti i limiti dell’assenza di regole più stringenti che consentano in positivo interventi fattivi, incisivi, che richiamino al senso di responsabilità chi decide chiusure che non hanno giustificazioni di mercato, di bilancio. I tentativi in atto in questo momento da parte del Governo possono essere uno strumento utile e devono arrivare a conclusione. Si lavori per modificare norme non più attuali, si lavori perché l’Europa si interroghi su una mobilità ‘a la carte’, secondo convenienza che non può avvenire senza contrappesi”.

Così le deputate e i deputati dem della Toscana, Susanna Cenni, Lucia Ciampi, Luca Sani, Laura Cantini, Rosa Maria Di Giorgi, Umberto Buratti, Martina Nardi, Alessia Rotta, Andrea Romano, Luca Lotti, Filippo Sensi, Stefano Ceccanti.

“Anni fa - aggiungono - sembrava impossibile intervenire sulla tassazione dei giganti del web. Oggi, con un ruolo nuovo di questa Europa, abbiamo visto che invece si può fare.
Ecco, noi crediamo che proprio perché quello che è avvenuto a Campi con Gkn, ancor prima alla Bekaert e in altri luoghi, ci riguarda tutti, su questo terreno si debba con determinazione lavorare. Noi ci saremo. Con i Sindaci, con le istituzioni toscane, con i lavoratori e le lavoratrici, con le nostre comunità”.

10/06/2021 - 17:56

“Abbiamo presentato un pacchetto di emendamenti per sostenere e accompagnare la ripresa dello sport, il quale rappresenta un tassello fondamentale per il ritorno alla normalità. Sono decine di migliaia le società sportive diffuse sul territorio che in questi mesi hanno sofferto difficoltà enormi, per le necessarie restrizioni dovute alla pandemia. Con questi emendamenti vogliamo, quindi, rafforzare le già importanti misure contenute nel decreto Sostegni bis. Parliamo di circa 250 milioni aggiuntivi per interventi significativi di sostegno: 120 milioni da destinare al Fondo sport; 100 milioni è l'incremento previsto per potenziare il credito d'imposta per le sponsorizzazioni, allargando la platea anche alle società sportive dilettantistiche in regime di 398; 20 milioni per le garanzie per gli istituti di credito sportivo a sostegno della liquidità per le società; 10 milioni a fondo perduto per le piscine, che sono tra le strutture che più hanno subito le restrizioni anti-covid”.

Lo dichiarano in una nota congiunta i deputati del Partito democratico Patrizia Prestipino, Luca Lotti, Andrea Rossi e Roger De Menech, e il responsabile nazionale sport Pd Mauro Berruto.

“Inoltre – proseguono gli esponenti dem - vogliamo riattivare lo sport-bonus, concluso nel 2020, per attrarre risorse private per gli investimenti edilizi sportivi. E chiediamo l’estensione del superbonus per l’impiantistica, non più limitatamente agli spazi dedicati agli spogliatoi. Senza incidere sui costi pubblici, chiediamo poi che venga esteso il tempo della durata dei voucher per chi ha sottoscritto abbonamenti per l'attività sportiva, e una ulteriore proroga delle concessioni di gestione degli impianti sportivi pubblici, consentendo quindi alle società di dilatare in un arco temporale più ampio i piani economici di gestione finanziaria”.

“Questo pacchetto di emendamenti – concludono i dem - rappresenta un ulteriore sostegno a tutto il mondo dello sport, abbiamo ascoltato rappresentanti di categoria e di associazioni, e siamo convinti che si possa dare un contributo fattivo a questo settore anche attraverso un lavoro bipartisan, così come in alcuni casi è già avvenuto”.

20/05/2021 - 17:46

“Il decreto Sostegni bis sembra fare un buon passo in avanti nella tutela e il supporto al mondo dello sport, soprattutto in confronto al precedente decreto Sostegni che da questo punto di vista era assolutamente carente. Il risultato arriva grazie anche al lavoro delle forze parlamentari e dei molti esponenti del mondo dello sport che si sono spesi in tal senso, e va dato atto al governo di aver lavorato per ascoltare quelle esigenze e dare delle prime risposte”. 

Così in una nota congiunta Patrizia Prestipino, Andrea Rossi e Luca Lotti deputati del Partito democratico.

“Rispetto alla richiesta di un miliardo di euro forse si poteva fare di più, ma i 550 milioni stanziati per questo settore sono un segnale di attenzione importante. A partire dai 190 milioni stanziati per le lavoratrici e i lavoratori che riceveranno due mensilità fino a 1.600 euro. Sempre sui lavoratori sportivi si risolve la complessa questione dell'indennità per alcune migliaia di collaboratori sportivi, i quali, si erano trovati in un limbo normativo e non percepivano alcun reddito né dall'Inps, né da Sport e Salute. Per le società 90 milioni per il credito di imposta sulle sponsorizzazioni per tutto il 2021 e 180 milioni per il fondo a sostegno delle Asd e SSD. Bene anche i 56 milioni a copertura delle spese sostenute dalle società professionistiche e dilettantistiche per le spese sanitarie, i test e i tamponi, nonché il Fondo di garanzia da 30 milioni per l’accesso al credito sempre per le stesse”.

“Tutti questi interventi, in linea con i precedenti decreti, hanno il pregio di far fronte alle difficoltà economiche che le tante realtà sportive hanno registrato in questo anno, e possono in questa fase difficile accompagnare la ripresa e il rilancio del settore a pochi mesi da quello che speriamo sia l'avvio della stagione 2021-2022, la quale è l'augurio che ci facciamo tutti speriamo segni un ritorno alla normalità.  A fronte di questo ottimismo moderato, il nostro impegno sarà quello di far comprendere al governo la necessità di incrementare alcuni di questi fondi, compresa la possibilità di valutare il voucher sportivo per le famiglie in difficoltà, l'estensione e incremento del credito di imposta anche alle società sportive dilettantistiche in regime di 398, la possibilità di proroga dei contratti di gestione dell'impiantistica pubblica, e contestualmente stanziare risorse specifiche per quelle attività come le piscine che ancora oggi sono oggetto a restrizioni di chiusura”.

 

18/05/2021 - 19:33

“Esprimiamo tutta la nostra attenzione al mondo dello sport, alle problematiche delle lavoratrici e dei lavoratori di questo settore, alle difficoltà della associazioni sportive, e in particolare al mondo delle piscine. Un'attenzione costante in questi mesi e oggi lo abbiamo ribadito nell'incontro che con Marco Sublimi, portavoce del Coordinamento gestori impianti natatori, e Giorgio Lamberti, leggenda del nuoto italiano e presidente dell’Associazione gestori impianti sportivi italiani - AGISI”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Debora Serracchiani, capogruppo Pd, Patrizia Prestipino, Luca Lotti e Andrea Rossi, deputati del Partito democratico.

“Abbiamo ascoltato le tante difficoltà che stanno vivendo gli impianti sportivi - prosegue la nota - specialmente le piscine, che ancora oggi scontano restrizioni, e le  preoccupazioni per le mancate aperture. A fronte degli ingenti danni economici, correlati alla difficoltà di gestione, chiedono: le riaperture degli impianti il prima possibile, un sostegno economico già nei prossimi decreti, e l’estensione del super bonus anche alla gestione degli impianti, che li aiuterebbe a ridurre i costi e potrebbe rappresentare un volano per la ripresa degli investimenti nello sport”.

“Noi riteniamo fondamentale il settore dello sport, anche per il suo ruolo sociale nelle nostre comunità, e ci siamo battuti in questi mesi per ottenere  l'estensione del bonus del 110% sugli spogliatoi, l'accesso al credito con Garanzia dello Stato per le società sportive, la proroga per le concessione degli impianti sportivi di proprietà pubblica, nuove risorse a fondo perduto per la santificazione degli impianti e il credito d'imposta su sponsorizzazioni e locazioni. Siamo convinti che il governo già a partire dal decreto Sostegni bis metterà le necessarie risorse per continuare a dare supporto al mondo dello sport, e che ci sarà un'attenzione nelle risorse a fondo perduto per quelle realtà dilettantistiche che con grande fatica gestiscono le piscine, e che ancora oggi vedono rinviata la riapertura della propria attività sportiva.”

22/04/2021 - 13:49

"Finalmente è stata calendarizzata in commissione Affari costituzionali della Camera la proposta di legge presentata due anni fa dal PD per consentire il diritto di voto ai fuori sede nelle elezioni nazionali, europee e referendum". Lo affermano i deputati del Pd firmatari della pdl Madia, Ceccanti, Giorgis, Pini, Piccoli Nardelli, Pezzopane, Pagano, Critelli, De Filippo, Fiano, Bruno Bossio, Sensi, Quartapelle, Verini, Lotti, Bonomo, Serracchiani, Braga, Ciampi, Gribaudo, Navarra e Incerti.

"La nostra proposta è complementare rispetto al disegno di legge presentato in questi giorni dal Presidente Brescia, che interessa invece le elezioni regionali e amministrative. Chiediamo quindi di procedere velocemente nella discussione per arrivare il prima possibile all'approvazione. Sarebbe un passo importante che rafforzerebbe  la nostra democrazia, soprattutto in questa difficile crisi pandemica".

21/01/2021 - 20:31

“Facciamo i nostri migliori auguri di buon lavoro al rieletto presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino e a Luigi De Siervo, confermato ad della Lega Serie A”. Lo dicono i deputati dem Patrizia Prestipino, Luca Lotti e Andrea Rossi.

“Un grande in bocca al lupo - aggiungono i deputati dem - per le nomine ottenute in una fase molto complessa e difficile del calcio italiano e della Serie A, che, al pari di altri settori industriali, vive una forte contrazione dei ricavi. Con fiducia però bisogna guardare alle sfide future a partire dall'ingresso dei fondi che rappresentano un boccata d'ossigeno e di rilancio”.

Pagine