18/09/2020 - 12:55

“L’ipotesi che il G20 Salute, in programma nel 2021 in Italia, possa essere ospitato a Milano e Bergamo sarebbe senza dubbio una scelta giusta e significativa per l’intero Paese”. Lo dichiarano congiuntamente i Parlamentari PD Elena Carnevali e Maurizio Martina e il Viceministro Antonio Misiani.

“Siamo certi della sensibilità del governo nel valutare con interesse questa proposta. Supportiamo dunque l’idea avanzata dal Sindaco di Milano Beppe Sala e dal nostro primo cittadino Giorgio Gori, e siamo pronti a promuovere anche in sede parlamentare tutte le iniziative più opportune affinché questo proposito venga realizzato. Poter ospitare questo evento di straordinaria importanza nelle due città avrebbe, oltre al significato simbolico, anche quello di rilancio  per territori all’avanguardia nell’ambito della scienza della vita, della ricerca tecnologica e farmaceutica, per l’intero Paese. È una grande opportunità per continuare a costruire quell’alleanza tra Paesi necessaria per affrontare emergenze epidemiche come quella causata dal Covid-19 e valorizzare, come bene comune essenziale, l’investimento nella salute dei cittadini”.

23/07/2020 - 15:02

“Con spirito unitario fra tutte le forze di maggioranza e opposizione, abbiamo lavorato per istituite il 18 Marzo di ogni anno la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'epidemia. Per ricordare tutte le vittime di questa tragedia, senza eccezioni e distinguo. Il 18 marzo è una data che rimarrà scolpita nella mente di tutti con l'immagine straziante dei carri militari che nella mia città, Bergamo, accompagnavano in altri luoghi le salme di tanti, troppi, nostri concittadini. Noi sentiamo ancora il silenzio drammatico di quei giorni, rotto dal suono delle ambulanze a ogni ora del giorno e delle notte. Quel momento e quelle immagini hanno segnato il passaggio di comprensione collettiva dell'immane tragedia che stavamo vivendo. C'è un prima e un dopo, assai diverso, da quella notte”.

Lo ha dichiarato, fra le altre cose, l'ex segretario del Partito democratico Maurizio Martina, intervenendo in Aula per la dichiarazione di voto del Pd sulla proposta di legge per istituire la Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid-19.

“Qualcuno può pensare che questo passo sia inutile. Che una giornata della memoria non cambia le cose. E invece no. Noi - ha proseguito l’esponente dem -  crediamo tenacemente nel bisogno di costruire una memoria collettiva di quello che il Paese ha vissuto con questa tragedia. Perché un Paese coeso e forte si riconosce anche in questa capacità di elaborare le proprie tragedie insieme e di lasciare questa eredità nel futuro”.

“Il Presidente Mattarella, davanti al cimitero monumentale di Bergamo lo scorso 18 giugno, ha detto ‘la memoria ci carica di responsabilità e senza coltivarla rischieremmo di restare prigionieri di inerzie, pigrizie, vecchi vizi’. Penso davvero non ci siano parole migliori per spiegare il senso di questa proposta per fare del 18 marzo di ogni anno una giornata di memoria, di impegno e di responsabilità. La speranza - ha concluso Martina - è che serva a tutto il Paese e anche a noi qui. Per essere ogni giorno all'altezza dei nostri compiti di fronte agli italiani”.

18/06/2020 - 17:11

“Che Salvini utilizzi per fini strumentali qualsiasi cosa, piegandola alla sua propaganda di giornata, è cosa ormai nota. Lo fa sempre, senza il senso del limite e lo fa anche con Bergamo in queste ore. Abbia rispetto della magistratura sempre, non solo quando gli fa comodo. E abbia rispetto di realtà come la Caritas che è impegnata ogni giorno sulla frontiera difficilissima del sostegno ai più deboli. Non tutto può essere distorto per beceri fini politici. Lasci in pace chi come il sindaco Gori e tanti amministratori locali stanno facendo il loro dovere con impegno e serietà. Pensi invece ai danni che fa al Paese, delle sue falsità il territorio non se ne fa nulla”.

Così i deputati del Pd, Maurizio Martina ed Elena Carnevali.

20/04/2020 - 12:59

“Fra le misure necessarie a breve per sostenere una parte cruciale del sistema agroalimentare di qualità del nostro paese serve una norma nazionale nel decreto di aprile che autorizzi l’ammasso privato per il settore lattiero caseario e delle carni. Chiediamo al governo di procedere celermente con una misura specifica nel prossimo decreto, poiché la gestione dei magazzini e degli stock di produzione sarà fondamentale per gestire questa difficile fase per tanti prodotti anche del nostro sistema certificato delle qualità.” Lo dichiarano in una nota i parlamentari dem Susanna Cenni, vicepresidente della commissione Agricoltura della Camera e responsabile Agricoltura del Pd e Maurizio Martina, ex ministro dell’Agricoltura.

15/04/2020 - 17:24

“L’emergenza coronavirus colpisce anche il mondo dell’agricoltura. Si stima una diminuzione di circa 350mila tra lavoratrici e lavoratori agricoli dopo l'inizio dell'emergenza sanitaria. Tutte le principali associazioni del mondo agricolo sottolineano la gravità della situazione che rischia di lasciare senza manodopera una parte rilevante della filiera agricolo alimentare. A questo si aggiunge il tema dei richiedenti asilo che hanno visto respinta la propria domanda e che quindi sono in condizioni di irregolarità per la legge e oggetto di sfruttamento lavorativo; questi lavoratori oltre allo sfruttamento subiscono anche una fragilità abitativa, veri e propri ghetti in prossimità dei campi. Per queste ragioni abbiamo chiesto alla ministra Bellanova quali iniziative intenda adottare per garantire forme e soluzioni che mettano in sicurezza chi lavora nei campi sia dal punto di vista contrattuale, che abitativo, della salute e della dignità sociale”.

Lo dichiara la capogruppo Pd in commissione Agricoltura Antonella Incerti, intervenendo in Aula per il Question time.

Nella replica affidata a Maurizio Martina, già ministro delle Politiche agricole, è stato ricordato come “proprio questa mattina in Romagna sono stati arrestati dei caporali, a significare che il tema della lotta al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori è un tema che c’è e che si incrocia anche con la situazione che stiamo vivendo. Come Partito democratico siamo favorevoli alla proroga dei permessi di soggiorno fino al 31 dicembre di quest’anno, e siamo al fianco del governo per rafforzare tutti i percorsi di regolarità nel mondo agricolo. Perché più regolarità significa più sicurezza. Bene, dunque, anche l’avvio rapido di una piattaforma per l’incontro tra domanda e offerta nel mondo agricolo in questa fase emergenziale. Bene le agevolazioni e gli esoneri fiscali e contributivi, e siamo favorevoli ad affrontare una discussione limpida sui permessi rinnovabili per chi può avere contratti di lavoro regolari per far emergere il lavoro nero. Non dobbiamo aver paura se qualcuno cercherà di infiammare il dibattito con della propaganda, noi dobbiamo agire in favore di questi lavoratori perché è fondamentale”.

28/03/2020 - 14:41

“Nella difficilissima emergenza che continua, anche secondo i dati forniti in queste ore sul numero dei contagi nella nostra provincia, la questione prioritaria che ci poniamo è cosa possiamo fare subito perché le tante persone ammalate e domiciliate non si aggravino al punto di far crescere ancora di più la domanda verso le terapie intensive o verso i bisogni assistenziali sempre più importanti.

Monitoraggio della situazione clinica del paziente a domicilio, isolamento intradomiciliare e approvvigionamento dell’ossigeno terapia sono la cura che dobbiamo fare “a monte” se non vogliamo che “a valle” prosegua la crescita dei ricoverati in terapia intensiva.

Bergamo è stato un esempio per cercare di fronteggiare l’emergenza ossigeno e la raccolta dei contenitori e delle ricariche per l’approvvigionamento domiciliare. Una preziosa collaborazione tra le aziende associate ad Assogastecnica, l’Azienda di Tutela della Salute, la Protezione civile provinciale e l’Arma dei Carabinieri ha implementato un modello che altre province vorrebbero replicare sul territorio ma che risulta tuttavia difficile perché la grande criticità non deriva dalla disponibilità del farmaco ossigeno, ma dalla dotazione di recipienti che nell’attuale contesto – in tempi brevissimi- non è affatto possibile reperire dai fabbricanti.

In questo senso è certamente da segnalare anche la campagna nazionale #vuotanonserve per sollecitare chiunque abbia in casa una o più bombole vuote a riconsegnarle dando tutti i riferimenti utili in tempo reale mediante un link dedicato.

È chiaro a tutti come sia fondamentale garantire ad ogni singolo paziente Covid-19 o in condizioni di dispnea tutte le terapie farmacologiche e la sorveglianza medica attraverso i medici di base e le Unità speciali “mobili” da implementare. Ma solo nella nostra provincia oltre 1200 bombole giornaliere vengono distribuite con un aumento delle quantità sempre più crescente e di difficile gestione.

Per poter sopperire alla crisi di ossigeno che stiamo affrontando, Regione Lombardia ha ricevuto una proposta dall’associazione delle aziende fornitrici per poter concentrare l’utilizzo dell’ossigeno in alcuni HUB territoriali da realizzare anche identificando spazi già “collettati”, alcuni di questi peraltro già identificati.  

In provincia di Reggio Emilia, seguendo questo approccio, si stanno già utilizzando 68 strutture per ospitare pazienti per prevenire l’ospedalizzazione o la post dimissione (solo in questo caso simili ai progetti bergamaschi).

Dunque non è per nulla una proposta peregrina. Anzi. Se vogliamo rafforzare subito il sistema territoriale questa ci pare proprio la strada da percorrere.”

 

Lo dichiarano:

On. Elena Carnevali 

On. Maurizio Martina

Giorgio Gori, Sindaco di Bergamo

Jacopo Scandella, Consigliere regionale

Davide Casati, Segretario provinciale PD

21/03/2020 - 13:58

“Servono misure ancora più restrittive. A Bergamo, nella nostra provincia,   come in altre terre colpire duramente dal virus, bisogna stringere ulteriormente le attività non essenziali e aumentare al massimo le disposizioni di fermo. Sappiamo benissimo che non è semplice attuare divieti così forti, ma sono necessari ora per sostenere con forza il contenimento del virus”.

Lo dichiarano i deputati democratici Maurizio Martina ed Elena Carnevali

19/03/2020 - 16:49

“L'ospedale da campo a Bergamo si farà. Grazie a chi, con pragmatismo e determinazione, ha lavorato a diversi livelli istituzionali per superare le titubanze di Regione Lombardia. Grazie alle Regioni che hanno risposto cogliendo la disponibilità del Governo per l’invio di medici e personale sanitario. Perché Bergamo ha davvero bisogno di questo ospedale da campo".

Lo dichiarano i deputati del Pd bergamasco Maurizio Martina ed Elena Carnevali, il senatore e viceministro dell’Economia, Antonio Misiani, assieme al sindaco, Giorgio Gori, il segretario provinciale, Davide Casati, e al consigliere regionale della Lombardia, Jacopo Scandella.

29/01/2020 - 16:55

"Il made in Italy è qualità del cibo ma anche dignità del lavoro e qualità ambientale dei territori. Oggi stiamo discutendo proprio di questo; di agroalimentare e di diritti sul lavoro che vengono sottratti da un fatturato spaventoso rappresentato dalle agromafie, insieme alla mancanza di sicurezza alimentare e di sicurezza sul lavoro. Il Partito democratico ha lavorato in questi anni su questi temi essendo protagonista della legge contro il caporalato e della legge sulle aste già approvata alla Camera, che ci auguriamo venga licenziata presto dal Senato. Siamo qui per discutere di questo con chi è stato attore di battaglie importanti, come Marco Omizzolo, l'autore del libro 'Sotto padrone, uomini, donne e caporali nell' agromafia italiana', con i lavoratori indiani che hanno svolto una battaglia per la loro dignità e con le imprese che credono nella trasparenza di questo settore". Lo ha detto la vicepresidente Pd della commissione Agricoltura di Montecitorio, Susanna Cenni, che ha promosso l'evento di presentazione del libro di Omizzolo alla Camera dei Deputati.
"Attraverso il lavoro di Marco Omizzolo nell'agropontino e l'esperienza raccontata in questo libro facciamo il punto della nostra battaglia contro il caporalato in agricoltura con la consapevolezza che la legge 199 che abbiamo fortemente voluto è stata cruciale per fare un salto di qualità nel contrasto alla lotta al caporalato. Adesso però dobbiamo andare avanti; il piano di lavoro che il governo ha approntato proprio poche settimane fa per alloggi, occupazione e intramediazione regolare anche a partire da alcuni servizi come i trasporti la via giusta per continuare questa sfida", ha aggiunto l'ex ministro dell'Agricoltura, Maurizio Martina.
“Come Pd ci attiveremo per ulteriori iniziative per ciò che resta da fare: la piena applicazione della rete del lavoro agricolo di qualità e la protezione dei lavoratori che denunciano”, concludono i due deputati a margine dell’evento.

28/01/2020 - 19:21

“La diffusione della cimice asiatica inizia a prendere le proporzioni di una vera e propria calamità naturale, con forti danni economici e la perdita di migliaia di posti di lavoro nel settore ortofrutticolo italiano. Solo in Emilia Romagna e Veneto sono già stati persi circa 3mila posti di lavoro, con un mancato reddito per gli agricoltori che supera gli 8mila euro a ettaro. Le Regioni più colpite sono appunto Emilia Romagna e Veneto, ma anche Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e le Province autonome di Trento e Bolzano. Domani sono previste manifestazioni degli agricoltori in molte regioni italiane, il Pd è al loro fianco in questa difficile battaglia”.

Lo dichiara in una nota Antonella Incerti, capogruppo Pd in Commissione Agricoltura alla Camera, insieme ai colleghi del Pd Susanna Cenni, Maurizio Martina, Gianni Dal Moro e Francesco Critelli.

“Nonostante il lavoro di ricercatori di varie Università e dei servizi fitosanitari regionali, che hanno consentito di mappare la presenza di questo insetto e di indicare possibili strategie di contenimento, nonostante l’impegno del ministero delle politiche agricole – proseguono i dem -  la soluzione della crisi appare ancora lontana. Nella legge di Bilancio abbiamo previsto un finanziamento di 80 milioni per affrontare questa emergenza e per intervenire a supporto delle imprese danneggiate dalla diffusione dell'insetto. Chiediamo al governo di adottare tempestivamente misure che prevedano l’immissione di antagonisti naturali anche non autoctoni, e di istituire una Cabina di regia con il compito di coordinare le attività del Servizio Fitosanitario Nazionale con i corrispondenti Servizi a livello regionale”.

07/10/2019 - 12:50

Alla cerimonia funebre per la scomparsa dell’ex presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, prevista oggi alle ore 14.45 nel Duomo di Milano, il Gruppo del Partito democratico alla Camera sarà rappresentato dai deputati Maurizio Martina e Andrea Rossi.

24/06/2019 - 10:47

“Nel momento in cui rinnoviamo le nostre congratulazioni e l’augurio di buon lavoro al nuovo direttore generale della Fao Qu Dongyu e ringraziamo Graziano Da Silva per il lavoro di questi anni, in particolare per la collaborazione che abbiamo avuto verso l’obiettivo del programma Zero Hunger, non possiamo non denunciare il comportamento del nostro governo. E’ incredibile infatti che proprio l’Italia, Paese dove è ospitata la sede della Fao e dove si è tenuta l’ultima esposizione universale dedicata proprio alla sostenibilità alimentare, non abbia chiarito a quale candidato sia andato il nostro voto e non abbia contribuito minimamente al confronto fra i paesi sulle strategie da mettere in campo per rilanciare gli obiettivi della lotta alla fame e del nuovo modello di sviluppo integralmente sostenibile che i cambiamenti climatici impongono. Il ministro Moavero deve rendere esplicita la nostra scelta e spiegare le ragioni di questa clamorosa assenza del nostro Paese su un tema che ci ha sempre qualificato nel mondo”.

Lo dichiarano i deputati democratici Maurizio Martina, Lia Quartapelle e il senatore Alessandro Alfieri.

17/06/2019 - 13:14

“Siamo vicini alla famiglia di Emanuele Anzini, il carabiniere travolto e ucciso durante il servizio a un posto di blocco da un’auto guidata da un pirata della strada. Un dolore profondo e una sincera tristezza per questa vita spezzata. Alla moglie e alla figlia inviamo tutto il nostro cordoglio, un sentimento che rivolgiamo anche all’intera Arma dei Carabinieri. Ci lascia un servitore dello Stato che con dedizione e impegno lavorava per garantire la sicurezza di tutti noi”.

Così i parlamentari bergamaschi del Pd, Elena Carnevali, Maurizio Martina e Antonio Misiani.

29/05/2019 - 13:52

"Vicinanza e solidarietà a Maurizio Martina mia e di tutti i deputati del partito democratico. L’atto vile ai suoi danni colpisce l’intera nostra comunità. Chiediamo che venga fatta presto luce e ribadiamo che nessuna intimidazione, nessuna minaccia può fermare Maurizio e tutti noi".

Lo ha dichiarato il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio dopo l’invio di una busta con un proiettile all’ex segretario del Pd Maurizio Martina.

10/04/2019 - 15:33

Domani, 11 aprile, alle ore 16, presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati (via della Missione, 4) il Pd presenterà in una conferenza stampa le sue iniziative parlamentari per mettere fine alla pratica delle aste al doppio ribasso ed evitare le vendite sottocosto. Lo farà con una proposta di legge contro le vendite sottocosto e le aste al doppio ribasso (prima firma Cenni) e altre iniziative che saranno illustrate.

Intervengono Susanna Cenni, vice-presidente della Commissione Agricoltura della Camera, Maria Chiara Gadda, capogruppo Pd della stessa commissione, Maurizio Martina, deputato Pd, già ministro delle Politiche agricole.

(Per gli accrediti mandare un’email a pd.ufficiostampa@camera.it entro le 14 dell’11 aprile).

Pagine