10/11/2021 - 12:52

“Quali sono le azioni che il ministero dello Sviluppo economico intende mettere in campo e se intende attivare al più presto un tavolo di confronto, nelle sedi istituzionali opportune, che consenta ad un'impresa strategica per l’intero territorio e che ha una importante produzione e tante valide competenze come SaGa Coffee di continuare ad operare”. Lo chiedono in un’interrogazione al ministro dello Sviluppo economico i deputati bolognesi del Pd Benamati, Critelli, De Maria e Rizzo Nervo.
“SaGa Coffee è una azienda bolognese leader nel business mondiale delle macchine per caffè professionali con i marchi Saeco e Gaggia, vere icone del ‘Made in Italy’ per tecnologia, qualità ed eleganza, diventato nel 2017 Evoca Group con circa 1800 persone impiegate in Italia, Spagna e Romania. Lo scorso 5 novembre la proprietà ha annunciato che intende chiudere lo stabilimento di Gaggio Montano nel quale lavorano 220 persone, per l’80% donne, per redistribuire la produzione tra Valbrembo (Bergamo), Romania e Spagna. Tale annuncio è arrivato nonostante l’intervento dello scorso anno, concordato tra azienda e OO.SS, che ha ridotto di 62 unità il numero di lavoratori impiegati per ottenere una riduzione dei costi fissi, salvaguardando però la centralità del sito produttivo all’interno del Gruppo e nonostante il buon andamento dei fatturati dello stabilimento di Gaggio (51 milioni di euro nel 2020) e il bilancio provvisorio presentato a settembre 2021 che sarebbe in attivo.
La chiusura dello stabilimento, un presidio di valore strategico per l'Appennino bolognese, rischia di avere un impatto economico e sociale devastante nell’ex ‘distretto’ delle macchine da caffè dove non molti anni fa lavoravano tremila persone. L’incontro tenutosi il 9 novembre alla Regione a cui hanno partecipato sindacati, istituzioni e azienda purtroppo non è stato proficuo: Saga considera la chiusura dello stabilimento indispensabile per razionalizzare il proprio assetto industriale e migliorare i livelli di competitività richiesti dal segmento. Tali argomentazioni sono da considerarsi deboli e inaccettabili: il Presidente Bonaccini e l’Assessore Colla hanno contestato duramente la scelta della proprietà, inquadrandola come una delocalizzazione che accompagna una operazione meramente finanziaria visto che a fronte di una perdita di tutto il gruppo di 70 milioni, Gaggio Montano perde solo cinque milioni.

“Alla luce di tutto questo, precisa Benamati, trattandosi con tutta evidenza di problemi legati alla delocalizzazione di produzioni chiediamo un intervento deciso del MISE e del Ministro Giorgetti a supporto dell’azione della regione Emilia Romagna per salvaguardare un’azienda strategica e i posti di lavoro italiani”

02/11/2021 - 16:52

“Le Usca (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) si sono dimostrate lungo tutto questo periodo pandemico uno strumento di efficacia e capillarità della risposta sanitaria rispetto ai bisogni di salute legati alla pandemia. Non di meno però questo livello di assistenza e cura sì è dimostrato un utile punto di partenza per una riflessione concreta per riformare la sanità territoriale e domiciliare che è una delle grandi sfide contenute nel PNRR. Per questo è utile e necessario dare continuità a questa esperienza oltre il termine ad oggi fissato nel 31 dicembre. Sarebbe irrazionale chiudere esperienze che si sono consolidate in questi mesi difficili, dando ottima prova di sé, per poi avviare un percorso di riforma dei servizi territoriali che di risposte dinamiche, flessibili e prossime come questa avrà assolutamente bisogno”.

Lo dichiara in una nota Luca Rizzo Nervo, deputato PD e assessore al Welfare del Comune di Bologna.

18/09/2021 - 14:55

“Questo Signore è un dirigente scolastico a Ferrara. Usa una tragedia e la irride, calpestando la memoria di milioni di morti innocenti con la volgarità oscena del suo esempio. A me questo fotomontaggio fa vomitare.
Lunedì insieme al nostro collega di Ferrara, il deputato Luca Rizzo Nervo e a tutto il gruppo del PD presenteremo una interrogazione urgente al Ministro dell’Istruzione Bianchi, chiedendo di estromettere questo soggetto dall’insegnamento e dalla direzione scolastica. Per fare il suo lavoro bisogna dimostrare di aver conosciuto la lezione della storia e di saperla trasmettere”. Lo scrive su facebook Emanuele Fiano, della presidenza del gruppo Pd alla Camera, riprendendo un post di un dirigente scolastico di Ferrara, Stefano Gargioni, che ha postato un fotomontaggio della foto dell’entrata del campo di sterminio di Auschwitz scrivendo “il green pass rende liberi”.

16/09/2021 - 19:27

“Accogliamo con soddisfazione l’impegno del governo a sanare, in caso di parere favorevole da parte del Cts, il limbo legislativo che prevede per i guariti dal Covid-19 un green pass della durata di soli 6 mesi, rispetto ai 12 mesi previsti per effettuare la monodose di vaccino. Avevamo tentato di correggere questa spiacevole situazione già al momento della conversione del primo decreto green pass con un nostro emendamento, successivamente trasformato in un ordine del giorno che il governo aveva accolto. Se, come tutte le evidenze scientifiche sembrano indicare, il Cts darà parere favorevole, il governo interverrà immediatamente con una circolare ministeriale rendendo chiara, esplicita e rapidamente attuabile l’estensione della validità del Green pass, per questa categoria di persone, a 12 mesi”.

Lo affermano i deputati dem Luca Rizzo Nervo ed Elena Carnevali, presentatori dell’emendamento.

16/09/2021 - 19:25

“Siamo soddisfatti che nel decreto green pass sia stata inserita la possibilità di ottenere la certificazione subito dopo la prima dose di vaccino anticovid e non, come succedeva fino ad oggi, soltanto dopo 15 giorni dalla stessa. Come Partito democratico ci siamo battuti in commissione Affari sociali per questa importante modifica, e avevamo presentato anche un emendamento al decreto n. 105 che andava esattamente in questa direzione. Bene dunque che ci sia questa norma e che, con l'approvazione del decreto in consiglio dei ministri, sia operativa immediatamente. Un passo in avanti per semplificare la vita di tutti i cittadini e proseguire nella strada della ripresa”.

Lo dichiarano con una nota congiunta Elena Carnevali, capogruppo Pd in commissione Affari sociali alla Camera, e Luca Rizzo Nervo, deputato Pd e componente della commissione Affari sociali.

09/09/2021 - 14:54

Il Green pass è la scelta con cui restituire progressivamente la normalità e la libertà agli italiani. L' alternativa sono le chiusure, la didattica a distanza, i ristoranti chiusi con i lavoratori in cassa integrazione e tutte le fatiche dell'anno e mezzo che abbiamo alle spalle. Non possiamo e non vogliamo tornare indietro. Bene quindi le modifiche apportate dal Parlamento dopo una approfondita discussione su un tema decisivo. Avanti ora per estendere l'uso del green pass, senza esitazioni e ambiguità da parte chi sta in maggioranza.

Lo afferma il deputato del Pd Luca Rizzo Nervo, relatore del decreto Green pass.

09/09/2021 - 14:26

“L’accoglimento da parte del governo dell’ordine del giorno che impegna a prolungare a dodici mesi la durata temporale del green pass per coloro che abbiano contratto il covid-19 e che si siano negativizzati, ma che ancora non abbiano fatto la dose unica di vaccino, è una buona notizia e una scelta molto importante. Da un lato, permette agli oltre 4,5 milioni di italiani che sono entrati in contatto il virus di poter accedere a una vita sociale e lavorativa più serena e, dall’altro, sana finalmente una incongruenza contenuta nell’attuale normativa. L’Odg prevede inoltre per le persone negativizzate ma non ancora immunizzate percorsi vaccinali ad hoc che tengano conto anche della presenza di anticorpi prima di procedere alla vaccinazione. Si tratta di un ulteriore passo in avanti per dotare il Paese di uno strumento sempre più efficace nell’opera di contrasto alla diffusione della pandemia”.

Così il deputato dem della commissione Affari sociali della Camera, Luca Rizzo Nervo, e la capogruppo Pd, Elena Carnevali.

29/07/2021 - 14:34

“I dati sulla cancellazione dei residui passivi e sulla crescita dell'avanzo di amministrazione confermano che siamo in presenza di un’attenta opera di monitoraggio da parte degli organismi competenti alla gestione delle risorse. Una tendenza che ha portato questa istituzione a restituire al bilancio dello stato, a partire dal 2013, 500 milioni di euro. Un traguardo significativo che è stato raggiunto contenendo una pericolosa deriva antiparlamentare, senza indebolire il prestigio di questa istituzione, senza compromettere la qualità dei servizi che supportano il funzionamento della democrazia parlamentare. L'azione di contenimento e di revisione della spesa continua ad impegnare il Collegio dei questori e l'Ufficio di Presidenza, con il prezioso supporto dell'amministrazione, in modo straordinariamente intenso, attraverso operazioni di riorganizzazione molto complesse sul piano tecnico, giuridico ed operativo. Un lavoro che dimostra efficienza e solidità delle istituzioni e sobrietà che si autoalimentano vicendevolmente. Non sono solo i costi che interessano i nostri cittadini, ma anche l'efficienza della vita delle istituzioni, lo snellimento delle procedure, più efficienza nell’azione di governo e più capacità di controllo nelle Assemblee parlamentari. Due le questioni aperte: il tema dei collaboratori parlamentari e il come questa Istituzione riuscirà a rafforzare gli strumenti per affrontare gli impegni derivanti dall’attuazione del Recovery Plan”.

Così il deputato dem, Luca Rizzo Nervo, intervenendo in Aula per la dichiarazione di voto favorevole del Pd al conto consuntivo per l’anno finanziario 2020 e al progetto di bilancio per l'anno finanziario 2021.

28/07/2021 - 17:46

“Il via libera definitivo alla legge sui defibrillatori è un risultato importante e atteso.  Una legge di sistema che rappresenta un passo avanti decisivo per salvare più vite, per avere strumenti importanti per evitare la morte di molti cittadini per arresto cardiaco, prima causa di morte. Strumenti fondamentali saranno la diffusione di defibrillatori pubblici utilizzabili h24 nelle nostre città, la formazione specifica nelle scuole e il ricorso all’utilizzo del defibrillatore anche da parte di soccorritori occasionali. Su questo in particolare è motivo di orgoglio che siano state recepite due proposte contenute nel progetto di legge del PD ossia la scriminante penale per il soccorritore laico occasionale - anche non formato - che interviene con il defibrillatore per salvare una vita e l’applicazione. L'applicazione integrata con le centrali operative del 118 consentirà la rapida geolocalizzazione dei soccorritori e dei defibrillatori più vicini al luogo dove si è verificata l’emergenza (sulla base di una virtuosa esperienza Emiliano-romagnola in essere dal 2017). Una legge importante per la nostra sanità, per il sistema dell’emergenza-urgenza, e soprattutto una legge concretamente utile per la salute dei nostri cittadini”.
Lo dichiara il deputato democratico Luca Rizzo Nervo, primo firmatario della proposta di legge del Pd su questo tema.

28/07/2021 - 13:26

“L’annuncio dell’Unesco del riconoscimento dei Portici di Bologna come ‘patrimonio dell’Umanità’ è una straordinaria notizia. Viene riconosciuta la bellezza, l’unicità architettonica di questo patrimonio artistico e culturale che è un tratto identitario della città di Bologna a cui tutti i cittadini bolognesi sono affezionati ed un elemento di fascino per i tanti che la scoprono. Questo grande risultato è l’esito di un lungo lavoro di valorizzazione e riconoscimento che ha visto impegnate tutte le istituzioni cittadine. In primis il Comune di Bologna e in particolare l’assessore alla Cultura, Matteo Lepore, insieme al ministero della Cultura e ai cittadini di Bologna che in varie forme hanno contribuito negli anni a questo risultato. È certo che questo prezioso riconoscimento contribuirà ulteriormente alla scelta di Bologna come meta di interesse nazionale e internazionale che ha già visto negli ultimi dieci anni una crescita enorme di interesse e di turisti verso la nostra città. Sarà anche un presupposto importante per ulteriori sforzi di valorizzazione, perché Bologna venga scelta ogni giorno da tanti incuriositi dalla sua storia, dalla sua bellezza, dal suo essere un luogo e una comunità speciale, che cresce nelle relazioni, nell’apertura, nell’incontro fra le persone e nella socialità, tutte cose di cui i portici sono un simbolo e un emblema.

Lo dichiara il deputato bolognese del Pd Luca Rizzo Nervo.

14/07/2021 - 17:30

Dichiarazione di Elena Carnevali e Luca Rizzo Nervo, deputati Pd

"Occorre rafforzare e potenziare il tracciamento dei contagi,  il sequenziamento delle varianti per intercettarle tempestivamente  e incrementare la campagna vaccinale sia per il restante 23 per cento degli ultra sessantenni, sia per la popolazione giovanile. Passiamo alla chiamata diretta del personale scolastico e guardiamo in modo laico all’estensione dell’uso del green pass per l’accesso anche ad altre attività economiche o di relazione sociale" . Queste le richieste al QT dai deputati del Pd Elena Carnevali e Luca  Rizzo Nervo al ministro della Salute Roberto Speranza. "L’aumento significativo delle varianti al 90 per cento entro l’estate  ci chiede di rafforzare la strategia che sta dando significativi risultati ( 59 milioni di dosi somministrate e   28 milioni di green pass ) per garantire la partenza della scuola in presenza e sicurezza". Concludono  i deputati dem.

21/06/2021 - 11:18

Una bella, chiara, netta vittoria quella di Matteo Lepore, in grande giornata di partecipazione e democrazia dopo un anno di pandemia, in cui anche gli spazi di confronto, di politica condivisa, di democrazia partecipata si erano necessariamente ridotti. Oltre 26.000 persone venute a condividere la scelta del candidato Sindaco di centrosinistra sono la prova della bontà della scelta delle primarie, di una scelta fatta insieme ai cittadini e non sulla loro testa.

Un esito figlio della determinazione di Lepore a proporre la sua idea di Bologna, in un incontro con la città che dura incessantemente da mesi, realizzato insieme a tante e a tanti. Senza mediazioni al ribasso. Figlio della comunità del PD, che queste primarie ha voluto e organizzato, e che si è dimostrata unita intorno alla volontà di dare a Bologna un candidato sindaco democratico e progressista.

Oggi il centrosinistra ha un candidato fortemente legittimato, con una proposta forte per la città, senza ambiguità e con capacità di rappresentanza, ha una coalizione larga e plurale. Condizioni ottime e favorenti per vincere bene, tutti insieme, le elezioni di ottobre.

Lo afferma il deputato del Pd Luca Rizzo Nervo.

12/05/2021 - 15:55

Una delegazione di Farmindustria guidata dal presidente, Massimo Scaccabarozzi,, ha incontrato questa mattina alla Camera la presidente del Gruppo Pd, Debora Serracchiani, l’ex ministra della Salute e componente della Presidenza del Gruppo, Beatrice Lorenzin, la capogruppo in commissione Affari sociali, Elena Carnevali, il capogruppo in commissione Attività produttive, Gianluca Benamati, e i deputati dem, Luca Rizzo Nervo e Vito de Filippo.
Al centro dell’incontro il settore farmaceutico come asset strategico nazionale e la campagna vaccinale. Il confronto si è poi concentrato sulle sfide per il prossimo futuro in vista dei richiami e del tema varianti, sulla produzione italiana dei vaccini e la promozione della competitività della filiera a livello europeo e globale. Pnrr e investimenti nella sanità pubblica sono obiettivi prioritari così come sostenere la ricerca, le riforme e un sistema regolatorio  avanzato per assicurare l’accesso alle terapie innovative per i pazienti italiani.

27/04/2021 - 19:01

“L’avvio della fase operativa e attuativa del Pnrr è un momento importante, che raccoglie le aspettative degli italiani per una fase di rilancio e ricostruzione dopo il dramma collettivo rappresentato dalla pandemia da Covid-19. È un momento storico anche per gli investimenti sulla salute dei cittadini. Oltre 20 miliardi destinati alla Sanità rappresentano una occasione storica per rendere effettive quelle prospettive che oramai da molto tempo sono nelle parole di tutti noi: medicina di prossimità, domiciliarità, investimenti sulle infrastrutture diagnostiche, ricerca”. Lo dichiara in una nota il deputato dem Luca Rizzo Nervo.

“Una sfida che - conclude il deputato Pd - chiede non solo di implementare quantitativamente le dotazioni sanitarie del nostro Paese, ma di utilizzare le risorse a disposizione come presupposto fondamentale per una riforma profonda dei meccanismi di presa in carico dei bisogni sanitari dei cittadini, di valorizzazione di un approccio olistico verso i bisogni delle persone, di processi di diagnosi e cura multidimensionali e multiprofessionali e di attenuazione delle ancora troppe diseguaglianze territoriali. Una sfida imperdibile che chiederà un grande impegno, un grande coraggio e una grande capacità di ideazione e riforma nei prossimi mesi e nei prossimi anni”.

02/04/2021 - 15:23

“L'autismo è una realtà per 1 bambino ogni 77 nel nostro Paese. La giornata mondiale di consapevolezza sull'autismo non può dunque ridursi ad un fatto celebrativo. Ne' a un generico sostegno alle famiglie che vivono questa esperienza totalizzante. Abbiamo bisogno di accelerare per vedere la concretezza degli impegni che abbiamo assunto con la legge sull'autismo e con il suo inserimento nei livelli essenziali di assistenza. Bisogna lavorare per superare le grandi disomogeneità della risposta che ancora vi sono”. Lo dichiara in una nota il deputato dem Luca Rizzo Nervo

“Servono fatti concreti - conclude il deputato Pd - come garantire l'accesso alla terapia comportamentale ABA, riconosciuta anche dall'Istituto Superiore di Sanità come l'approccio più efficace all'autismo nei primi anni di vita, oggi precluso a tantissime famiglie perchè i suoi costi non sono coperti dalle Ausl. Questo ha prodotto negli anni lunghi e dolorosi contenziosi legali con sentenze che hanno dato ragione alle famiglie riconoscendo infine il diritto all'accesso alla terapia. È necessario, e sarebbe un modo di onorare questa giornata, garantire questa possibilità senza che debbano stabilirlo i giudici, senza ulteriori percorsi faticosi e dolorosi per famiglie che vanno invece sostenute e aiutate”.

Pagine