04/03/2021 - 19:32

“Le dimissioni di Nicola Zingaretti vanno respinte. Da un Partito Democratico che deve ritrovare la sua coesione in un momento difficile per il Paese, e confermare il senso di responsabilità che lo ha contraddistinto nella gestione e nel superamento di una delicata crisi politica. Nicola deve rimanere al suo posto per affrontare le altre grandi sfide che attendono l’Italia, il governo e il Partito”. Così il deputato dem Andrea Frailis, componente delle commissioni Difesa e Agricoltura di Montecitorio.

12/02/2021 - 17:19

"Abbiamo depositato un'interrogazione al Ministero per i beni culturali per chiarire e se possibile contribuire a risolvere il conflitto insorto tra il Comune di Cabras e la Sovrintendenza".

Così in una nota i deputati del Partito democratico Romina Mura, Gavino Manca e Andrea Frailis.

"Intendiamo dare una mano - proseguono gli esponenti dem - per risolvere una situazione che riteniamo poco consona con i principi che regolano i rapporti fra lo Stato e il sistema delle autonomie locali, primo fra tutti quello di leale collaborazione fra i livelli istituzionali in cui si articola la Repubblica".

"Con questo spirito ribadiamo nostra vicinanza al Sindaco e all’Amministrazione di Cabras rispetto alla legittima pretesa di avere voce in capitolo su tempi, modi e luoghi in cui debbano realizzarsi gli interventi di recupero e conservazione dei Giganti di Mont'e Prama, e sopratutto di avere le dovute garanzia circa il permanere dei Giganti presso il museo del territorio  di Cabras"

"Il Comune di Cabras di concerto con il Ministero dei Beni culturali ha individuato già da tempo percorsi di intervento conservativo e la realizzazione di un Museo del territorio all'interno del quale i Giganti vengano sistemati e resi disponibili alla fruizione. Le risorse necessarie sono già state impegnate dal Mibac. Non sfugge, infine, che i Giganti, oltre a rappresentare un inestimabile patrimonio storico culturale, rivestono il ruolo di ambasciatori del territorio in cui sono stati rinvenuti e un'occasione fondamentale per l'offerta turistica culturale".

02/02/2021 - 16:07

“C'erano anche tre rappresentanti della Regione Sardegna nel comitato che ha dettato le regole sulle zone rosse, arancioni e gialle. La declassificazione è avvenuta perché la Regione ha inviato in ritardo dati sbagliati. Il presidente Solinas non può fingere di non sapere tutte queste cose: la Sardegna ha gestito male il monitoraggio. E la zona arancione è anche una conseguenza di questo”. Così i deputati del Pd Gavino Manca, Romina Mura e Andrea Frailis commentano il pronunciamento del Tar sul ricorso presentato dalla Regione e la successiva reazione del Presidente della Giunta.
“Sono stati condivisi parametri e finalità della suddivisione in aree - proseguono i parlamentari sardi - e il ministero sta semplicemente applicando quanto stabilito. Per quanto sacrificanti, si tratta di disposizioni a tutela della salute pubblica. Il Tar ha confermato la correttezza e i tempi del provvedimento, sottolineando di essersi basato sui dati forniti da Cagliari. Non è colpa loro se sui dati del contagio si sia pasticciato molto nell'isola. In questo momento è pericoloso soffiare sul comprensibile disagio di tante categorie produttive. Ricordiamo che più tardi si uscirà dall'epidemia più si allontanerà la ripartenza dell'economia. La Regione pensi piuttosto ai ritardi con cui sono state potenziate le terapie intensive, alle incertezze nella campagna di screening e alla campagna di vaccinazioni che ci vede agli ultimi posti in Italia. Sono queste le zavorre che non consentono alla Sardegna di uscire da questa crisi e tornare alla normalità. Il presidente Solinas chieda scusa ai Sardi per l’ennesimo scivolone e se proprio vuole sostenere gli operatori che in queste due settimane hanno registrato perdite rilevanti, destini agli stessi quei 6 milioni di euro che ha deciso di utilizzare per la moltiplicazione delle poltrone del suo staff”.

18/12/2020 - 12:21

“Ho presentato un’interrogazione alla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli riguardo il rischio di ridimensionamento o addirittura di chiusura dell’aeroporto di Cagliari Mario Mameli, gestito dalla società Sogaer. Il lockdown è costato alla Sogaer un calo dell'85 per cento dei passeggeri tra marzo e agosto 2020. Sono stati inoltre investiti 250mila euro per attrezzature sanitarie in modo da garantire la massima sicurezza dei passeggeri e del personale. Attualmente 540 lavoratori, tra operativi e amministrativi si alternano in cassa integrazione fino a Marzo 2021.” Così il deputato sardo del Partito Democratico Andrea Frailis.

“Ho chiesto alla ministra De Micheli - conclude Frailis - quali iniziative intenda assumere al fine di garantire il diritto alla mobilità dei cittadini sardi e per salvaguardare le diverse centinaia di posti di lavoro a rischio”.

02/12/2020 - 16:27

“La Sardegna, colpita dal violento nubifragio che si è abbattuto tra il 27 e il 28 novembre causando la morte di un allevatore e devastando interi Comuni e aree rurali, sta vivendo giorni difficilissimi che si sommano alle difficoltà dovute alla pandemia. Serve un'immediata risposta del governo e le parole della ministra Bellanova, interpellata oggi nel Question time, ci fanno sperare in un intervento tempestivo”.

Lo dichiara Andrea Frailis, deputato del Pd, a margine del Question time.

“I territori più colpiti dal maltempo - prosegue l'esponente dem - sono i comuni di Bitti, Lula, Dorgali, Oliena, Valle del Cedrino, oltre a Torpè, Siniscola e Posada. La furia dell'acqua ha inondato i campi dalla Baronia al basso Oristanese, al Medio Campidano, all’Ogliastra e Sarrabus. L'agricoltura paga un tributo pesante in termini di perdite e disagi. Molte strade rurali sono state cancellate dalle valanghe di acqua e fango. Le aziende agricole hanno riportato danni incalcolabili, con interi terreni finiti sott'acqua, stalle con gli animali allagate e coltivazioni appena seminate completamente distrutte. Molti allevatori risultano ancora isolati”.

“La previsione del governo di inserire all'interno del Piano nazionale di ripresa investimenti strutturali e di manutenzione straordinaria del territorio per ridurre il rischio alluvioni e contrastare il fenomeno del dissesto idrogeologico, ci trova pienamente d'accordo. E auspichiamo che venga dichiarato al più presto lo stato di emergenza. Chiediamo però - conclude Frailis - che vengano affrontati anche i problemi che da anni affliggono il settore agro-pastorale, soprattutto nelle zone interne della Sardegna”.

19/11/2020 - 13:44

“La tragedia del Moby Prince, che provocò 140 morti la sera del 10 aprile 1991, non ha finito di svelare i suoi misteri. La recente sentenza del tribunale di Firenze è solo l’ultimo anello di una catena che nel tempo ha causato continue sofferenze ai familiari delle vittime. La commissione parlamentare d’inchiesta della passata legislatura ha svolto un lavoro importantissimo nell’escludere alcuni elementi che negli anni immediatamente successivi alla tragedia hanno di fatto ostacolato le indagini, come ad esempio la presenza della nebbia nella rada di Livorno la sera della tragedia. Quel lavoro va però proseguito e approfondito, ecco perché ci facciamo promotori di una proposta di legge che istituisca una nuova commissione parlamentare d’inchiesta, capace di squarciare il velo che ancora avvolge molti aspetti della vicenda e chieda la non più rinviabile riapertura dell’inchiesta della magistratura. Ma abbia anche riguardo delle legittime aspettative dei familiari delle vittime. Su questa proposta di legge auspichiamo ci possa essere il più ampio consenso di tutte le forze politiche”. Lo dichiarano in una nota i deputati dem Andrea Frailis e Andrea Romano.

18/11/2020 - 16:13

"Voglio ancora rivolgere il mio plauso e ringraziamento all’Esercito, al governo e al ministero della Difesa per l’attenzione mostrata nei confronti della Sardegna per aver inviato medici e infermieri militari  presso l’ospedale da campo allestito all’ospedale San Francesco di Nuoro, per aiutare ad arginare e gestire l’emergenza sanitaria causata dal Covid-19. Un plauso anche alla Protezione civile regionale e alla Croce Rossa che in sinergia con l’Esercito hanno permesso la realizzazione della struttura in pochissimo tempo”. Così il deputato sardo del Partito Democratico Andrea Frailis, componente della commissione Difesa di Montecitorio.

09/11/2020 - 15:01

“Esprimo grande soddisfazione per l’avvio dell’operazione Igea in Sardegna voluta fortemente dal sottosegretario alla Difesa Giulio Calvisi, a cui va il mio ringraziamento. L’operazione Igea consiste nell’utilizzo di medici militari per incrementare la capacità  giornaliera di effettuare tamponi. Lo dichiara il deputato sardo del PD Andrea Frailis, componente della commissione Difesa di Montecitorio.

“L’iniziativa conferma ancora una volta - prosegue Frailis - la piena collaborazione tra governo e sindaci sardi. Una collaborazione di cui io e i miei colleghi deputati sardi del Partito Democratico, Romina Mura e Gavino Manca, siamo sempre stati convinti sostenitori”.

“L’operazione - conclude - conferma anche la fondamentale importanza dell’esercito a sostegno della Sanità isolana come già dimostrato dal progetto ‘Ad Adiuvandum’ iniziato l’estate scorsa”

08/10/2020 - 12:54

“La bocciatura del Tar dell’ordinanza del presidente della Regione Sardegna, che prevedeva test di negatività al Covid per i passeggeri in arrivo nell’isola, conferma quanto Christian Solinas sappia solo fare dell’inutile propaganda, abbandonando i territori a se stessi. Infatti, mentre il presidente persevera con il suo immobilismo, i comuni sono costretti a sostituirsi all’azione dell’azienda regionale sanitaria nel compiere gli screening di massa. L’arrivo dell’ondata epidemica autunnale non è un fulmine che arriva a ciel sereno. La giunta regionale ha sprecato tutti questi mesi nascondendosi dietro l’inutile e falsa ricetta dei test d’ingresso, invece di potenziare la raccolta dei tamponi e il numero dei posti letto nelle terapie intensive. La bocciatura del Tar mette oggi Solinas davanti alle sue responsabilità. Chiediamo al presidente della Regione Sardegna di interrompere questa sua inerzia, di intervenire a sostegno dei comuni, che sono stati lasciati soli nella prima linea di trincea contro la pandemia e di attivarsi per potenziare, almeno raddoppiandoli, i posti in terapia intensiva”.

Così i deputati sardi del Partito democratico, Gavino Manca, Romina Mura e Andrea Frailis.

17/09/2020 - 12:02

“I giudici del Tar della Sardegna hanno accolto le motivazioni con le quali il governo aveva impugnato l’ultima sconclusionata ordinanza del Governatore Christian Solinas, che aveva creato confusione e una marea di problemi al comparto turistico sardo. Ora è il momento della ragionevolezza e della consapevolezza di cosa è realmente utile alla Sardegna e alla salute dei sardi, la cui sicurezza sanitaria resta per noi prioritaria. Chiediamo ancora al Governatore di mettere da parte l’armatura donchisciottesca e farsi promotore di una campagna di tamponi e di test sierologici in tutta la Sardegna, ma anche di chiarire quale sia stato il reale incremento dei posti in terapia intensiva. E infine, gli chiediamo di accettare l’offerta di collaborazione che viene dal governo e dalla Protezione Civile”

Lo dichiarano in una nota congiunta i deputati sardi del Partito Democratico Romina Mura, Andrea Frailis e Gavino Manca a seguito dell’accoglimento da parte del Tar della Sardegna della domanda cautelare di sospensiva proposta dal governo in vista dell’udienza di merito fissata per il 7 ottobre.

16/09/2020 - 12:47

“Il Governatore Christian Solinas continua a crearsi un suo personale film sull’emergenza Coronavirus e a non dare risposte ai sardi. La sua ordinanza ha creato il caos in porti e aeroporti, le proteste vibranti di operatori turistici, albergatori e commercianti che speravano nelle ultime settimane di settembre per risollevarsi dalla crisi. Turisti che non capiscono cosa fare e tornano indietro, operatori aeroportuali che segnalano i problemi e non vengono ascoltati. Il tutto riportato da articoli sui quotidiani e servizi tv. E Solinas cosa fa? Attacca il governo che ha giustamente impugnato un’ordinanza non applicata perché inapplicabile e che a nostro giudizio non garantiva la salute pubblica né dei sardi e né dei turisti. Ma a Solinas non interessa proteggere la salute pubblica di tutti, a lui interessa solo tutelare se stesso. Noi gli chiediamo ancora una volta di predisporre migliaia di tamponi in tutta l’Isola e all’arrivo in porti e aeroporti e di accettare la collaborazione che la Protezione Civile gli ha offerto, con la disponibilità a inviare nell’Isola, in qualsiasi momento, personale sanitario volontario. Peccato che Solinas, inspiegabilmente, non ne abbia ancora richiesto l’aiuto”. Così in una nota congiunta i deputati sardi del Partito Democratico Romina Mura, Andrea Frailis e Gavino Manca replicando alle dichiarazioni del presidente della Regione Christian Solinas, in seguito all’impugnazione da parte del governo dell’ordinanza da lui firmata che prevede test per i passeggeri in entrata nell’Isola.

14/09/2020 - 14:52

Dichiarazione on. Andrea Frailis , deputato Pd

"Il centrodestra la smetta di cercare consenso attraverso una volgare  propaganda sulle pelle dei cittadini sardi. Questa irresponsabilità  può essere pagata a duro prezzo".
Così il deputato del Pd Andrea Frailis , che polemizza duramente nei  confronti dell'ultima ordinanza del governatore della Sardegna  Solinas e delle prese di posizioni dei parlamentari sardi del centrodestra . Per Frailis “l'ultima ordinanza è talmente confusa e pasticciata da compromettere seriamente la lotta  al coronovirus . Il  governo nazionale ha fornito alla Sardegna tutta la strumentazione necessaria per attivare le dovute terapie intensive ma dalla Regione registriamo  un drammatico ritardo, cosi come denunciamo che di  tamponi  se ne stanno facendo  pochi, troppo pochi. Chiediamo a Solinas e ai suoi sodali di smetterla di scaricare sul governo nazionale responsabilità che sono solo in capo a loro stessi . Da parte nostra - ha concluso Frailis - ribadiamo che  c'è il massimo  aiuto e  collaborazione  per trovare tutte le soluzioni più adeguate per mettere in sicurezza la popolazione, seppur in presenza  di una preoccupante e reiterata  inadeguatezza del governo regionale".

13/09/2020 - 19:30

Il Governatore Solinas continua a ingenerare confusione, e con l’ultima pasticciata ordinanza mette la Sardegna al di fuori del sistema costruito in collaborazione da Governo e amministrazioni locali per affrontare la recrudescenza del virus. Aveva a disposizione la possibilità di un accordo di reciprocità con la Regione Lazio e le altre Regioni ma non lo ha voluto sottoscrivere, invocando per l’ennesima volta un passaporto sanitario da esibire all’ingresso nell’Isola che, non solo non si può fare perché palesemente incostituzionale, ma che gli scienziati sono concordi nel ritenere totalmente inutile, perché portatore di un risultato cosi parziale da poter essere smentito nel giro di poche ore. La sanità sarda avrebbe bisogno di ben altro che abborracciate e propagandistiche soluzioni autarchiche, come dimostra il flop del sistema regionale. E’ bastato un lievissimo incremento nei contagi per mettere in crisi la rete delle terapie intensive a Cagliari e a Sassari, mentre gli insegnanti e il personale scolastico ancora attendono di poter fare tamponi e test (la Sardegna è l’ultima in Italia) e altrettanto accade con il personale sanitario. Il ministro Boccia ha confermato che iI Governo è al fianco della Sardegna per affrontare efficacemente l’emergenza; a patto che la Regione la smetta di utilizzare questo dramma per fare propaganda politica, e si decida una volta per tutte a imboccare la strada della soluzione dei problemi. Finora non lo ha fatto.

Lo dichiarano i deputati dem Andrea Frailis, Gavino Manca e Romina Mura.

09/09/2020 - 20:37

“Sono molto soddisfatto perché finalmente arrivano le risorse per la bonifica dei poligoni militari, problema particolarmente sentito in Sardegna. In commissione Difesa alla Camera è stato approvato un decreto del governo che stanzia 1 milione di euro per il 2020, 5 milioni per il 2021 e 20 milioni ciascuno per 2022 e 2023. Le risorse serviranno al recupero dei residuati delle munizioni sparate nel corso delle esercitazioni, ma anche alla riduzione dell’amianto su navi e aerei militari. Grazie al decreto del governo si avvia concretamente l’attività di bonifica dei poligoni sardi, per troppi anni trascurata a causa di una normativa inadeguata”. Lo dichiara il deputato dem Andrea Frailis, il quale ha illustrato in commissione Difesa la posizione a nome del Gruppo del Partito Democratico.

02/09/2020 - 20:53

“Presidente Solinas, ma davvero ha intenzione di chiedere i danni a coloro che hanno contribuito a diffondere il virus in Sardegna? Bene, le diamo qualche idea e le forniamo l’ordine che segue: 1) inizi con il perseguire chi ha emanato l’ordinanza che ha consentito di riaprire le discoteche e lo ha fatto con un protocollo di sicurezza surreale; 2) successivamente persegua chi non ha mai fatto controlli in entrata nei porti e negli aeroporti; 3) infine, persegua tutti coloro che non hanno osservato e fatto osservare misure di sicurezza adeguate e, anzi, hanno attaccato i sindaci che chiedevano che quelle misure venissero applicate. Presidente Solinas, anziché perdere tempo a cercare nemici ovunque, si occupi di tutelare la salute dei Sardi, facendo tamponi a tappeto e vaccini antinfluenzali ad anziani e persone fragili. Presidente Solinas se cerca i responsabili di tutto questo si autodenunci!”. Così in una nota congiunta i deputati sardi del PD Romina Mura, Andrea Frailis e Gavino Manca replicando alle dichiarazioni di ieri del presidente della Regione Christian Solinas, intervenuto nell’Aula del Consiglio Regionale circa il danno di immagine che sarebbe stato causato all'isola sulla questione dei nuovi casi di positivi al Covid-19.

Pagine