Giustizia

21/01/2016

INTRODOTTO IL NUOVO REATO DI OMICIDIO STRADALE

Approvata in terza lettura alla Camera (ora torna al Senato) la legge che introduce due nuovi reati colposi: l’omicidio stradale e le lesioni personali stradali.

Si tratta di un provvedimento atteso da tempo da cittadini e associazioni, al quale nei prossimi mesi affiancheremo iniziative sull’educazione stradale,  l’aumento dei controlli e la manutenzione stradale e della segnaletica.

Tre i livelli di pena per l’omicidio stradale, corrispondenti alla gravità della condotta del conducente:

  • da 8 a 12 anni di carcere se l’omicidio è commesso in stato di ubriachezza grave (con un tasso superiore a 1,5 grammi per litro) o sotto effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope;
  •  da 5 a 10 anni di carcere se l’omicidio è commesso in uno stato di ubriachezza (con un tasso tra 0,8 e a 1,5 grammi per litro) e  in presenza di violazioni stradali (eccesso di velocità, guida contromano, il mancato rispetto del semaforo, sorpassi e inversioni a rischio);
  •  da 2 a 7 anni se l’omicidio è commesso in violazione del codice della strada.

Specularmente sono tre anche i livelli di pena per le lesioni personali. Nel caso in cui il conducente sia ubriaco o drogato le pene vanno da 3 a 5 anni di carcere per lesioni gravi e da 4 a 7 per quelle gravissime. Nel caso in cui il conducente abbia nel sangue un tasso tra 0,8 e a 1,5 grammi di alcool per litro o l’incidente sia causato da manovre pericolose scatta la reclusione da 1 anno e 6 mesi a 3 anni per lesioni gravi e da 2 a 4 anni per le gravissime. Nel caso di violazione del codice della strada (senza alterazioni psicofisiche) resta la pena prevista attualmente.

 

Aggravanti

Se il conducente fugge dopo l’incidente la pena aumenterà da un terzo a due terzi, e non potrà comunque essere inferiore a 5 anni per l’omicidio e a 3 anni per le lesioni. Altre aggravanti sono previste se vi è la morte o lesioni di più persone oppure se si è alla guida senza patente o senza assicurazione.

 

Revoca patente

In caso di condanna o patteggiamento per omicidio o lesioni stradali viene automaticamente revocata la patente. Una nuova patente sarà conseguibile solo dopo 15 anni in caso di omicidio o 5 anni in caso di lesioni. Tale termine è però aumentato nelle ipotesi più gravi: se ad esempio il conducente è fuggito dopo l’omicidio stradale, dovranno trascorrere almeno 30 anni dalla revoca.

 

Raddoppio prescrizione

Per il nuovo reato di omicidio stradale sono previsti il raddoppio dei termini di prescrizione e l’arresto obbligatorio in flagranza.

Dossier

Interventi in aula

Comunicati stampa