n. 20 - 16 novembre 2018

IL DECRETO SICUREZZA È SBAGLIATO NELL'IMPIANTO E NEI CONTENUTI  

Respinte le nostre pregiudiziali
Questo provvedimento, nonostante la gran cassa della propaganda, non migliora di una virgola la sicurezza degli italiani. Non solo, tende a configurare in maniera ideologica il diritto di asilo e il diritto di sicurezza come in contraddizione tra di loro: come se si trattasse di limitare il diritto di asilo per favorire il diritto di sicurezza, mentre niente di positivo per la sicurezza può venire dal sospingere verso la clandestinità coloro che hanno il diritto di asilo. Abbiamo presentato le nostre pregiudiziali che però sono state bocciate dall’Aula.

TEMI DELLA SETTIMANA

IL GOVERNO TAGLIA LE RISORSE PER IL CONTRASTO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

Cinque mesi sono passati dall'insediamento di questo Governo e sono stati cinque mesi di silenzio assordante sui temi legati alle pari opportunità ma, soprattutto, al contrasto della violenza di genere. La legge di bilancio presentata da Lega e MoVimento 5 Stelle taglia le risorse del Piano nazionale antiviolenza, del fondo pari opportunità e anche le risorse del Piano nazionale antitratta. Noi siamo disponibili a dare una mano ma occorrono degli impegni concreti sul ritiro del disegno di legge Pillon, sull'attuazione della legge per gli orfani delle donne vittime di femminicidio, sul finanziamento serio del fondo per le donne vittime di femminicidio.

 

RIFIUTI, SU BRESCIA OCCASIONE PERSA

Sulla moratoria in grado di impedire l’apertura di nuove discariche a Brescia, prima che sia stato fatto un censimento e un monitoraggio complessivo di tutti i siti compromessi, hanno votato contro M5s-Lega. Al cosiddetto fattore di pressione ambientale, cioè lo strumento che permette di tener conto quando si rilascia un’autorizzazione a una discarica delle condizioni complessive del territorio in cui essa si va ad inserire, si è opposta Forza Italia. Brescia è sede di una quantità enorme di discariche, di rifiuti speciali, che non ha eguali, come incidenza rispetto al territorio, in tutta Italia. Questo dovrebbe imporre l’adozione di misure di particolare rilevanza per fermare l’apertura di nuove discariche.

 

IN EUROPA LEGA E 5 STELLE GIOCANO COL FUOCO

Sulla legge di delegazione europea ci siamo astenuti – mentre abbiamo espresso un voto favorevole in merito alla relazione sulla partecipazione dell'Italia all'Unione stessa nel 2017 - per rimarcare la nostra differenza e la nostra contrarietà alle politiche del governo messe in campo in Europa. Lega e M5s stanno svendendo gli interessi dei cittadini italiani a esigenze di forze sovraniste che stanno imponendo soluzioni dannose per il nostro Paese. Stanno sostenendo governi che ricevono dall'Europa risorse per fare investimenti, attrarre aziende italiane, facendo anche politiche di dumping fiscale, e poi dichiarano di voler alzare muri, senza rispettare gli obblighi di solidarietà ed equa ripartizione delle responsabilità nella gestione dei fenomeni migratori. l'Italia è uno dei sei Paesi fondatori dell'integrazione europea, non merita un simile atteggiamento.

QUESTION TIME

ATTACCO ALLA STAMPA, LA SUA LIBERTA' VENGA TUTELATA

Dopo i recenti attacchi alla stampa da esponenti della maggioranza, abbiamo chiesto al Ministro Bonafede quali iniziative intendesse prendere per difendere la libertà di stampa e la sicurezza e la libertà dei giornalisti. E, inoltre, se non ritesse doveroso fare chiarezza in merito agli effettivi rapporti professionali intercorsi con l'avvocato Lanzalone nel 2016, quando era già deputato della Repubblica. Purtroppo la risposta del Ministro è stata imbarazzante. Su Lanzalone Bonafede non ha detto la verità. E – cosa forse ancor più grave - non ha pronunciato una sola parola a difesa dell'informazione e dei giornalisti che sono stati attaccati, insultati, intimiditi da suoi compagni di partito e di governo.  

Vai allo speciale

IN AULA LA PROSSIMA SETTIMANA

Reati contro la P.A.

Da lunedì ore 13.00, discussione con votazione sul disegno di legge per il contrasto ai reati contro la Pubblica Amministrazione.

Codice della strada

Da martedì, discussione con votazioni sull'accertamento delle violazioni in materia di sosta da parte degli ausiliari del traffico e del personale ispettivo delle aziende di trasporto pubblico.

Decreto sicurezza

Da venerdì, con prosecuzione sabato e domenica, discissione con votazioni del decreto in materia di protezione internazionale, immigrazione e sicurezza pubblica.

No alla violenza fascista

Da mercoledì, discussione con votazioni sulla mozione contro la violenza neofascista e neonazista.

Vai al Calendario