Violenza donne: Delrio, Abbiamo buone leggi, serve nuova cultura

  • 25/11/2019

“Abbiamo buone leggi per combattere la violenza delle donne, dobbiamo fare ancora molto per cambiare la cultura della sopraffazione. Ci sono in gioco i diritti umani di tutti. Educhiamo i giovani: ogni bambina, ragazza e donna sia libera da discriminazioni, sottomissioni e violenza”.

Così su twitter il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio.

Violenza donne: Rotta, cambiare la cultura di genere e del rispetto, non solo atti normativi

  • 12/11/2019

"Il 25 novembre è purtroppo per noi l'occasione per ricordare che la violenza contro le donne è una delle vere emergenze del nostro Paese. Nell'ultimo anno i femminicidi in Italia sono stati 92, donne assassinate dai propri mariti, fidanzati, ex o colleghi di lavoro. Una donna su 3, 7 milioni in Italia di donne tra i 16 e i 70 anni hanno subito nella loro vita almeno una volta qualche forma di violenza fisica o sessuale.

Violenza su donne: Pezzopane, Bonafede e Salvini ascoltino appello della docente abruzzese

  • 15/07/2019

La democratica Stefania Pezzopane si fa portavoce dell’appello della docente abruzzese che ha scritto al presidente della Repubblica supplicandolo di prendere a cuore la sua drammatica vicenda fatta di violenze e insulti da parte del suo ex marito. “Ilustrissimo signor presidente – scrive la docente in una appello pubblico -  la prego, non voglio diventare un'altra scarpetta rossa. Ho paura. Se non viene fermato il prima possibile, il mio ex compagno potrebbe farmi male irrimediabilmente”.

Violenza donne, Cenni: governo faccia fatti e non parole e attui il Piano bloccato da un anno

  • 09/07/2019

"Ancora un volta vediamo un governo allo sbando, dove le due forze politiche Lega e M5S litigano a colpi di dichiarazioni a mezzo stampa ed interviste sulla pelle degli italiani, e in questo caso soprattutto delle italiane, strumentalizzando problemi gravi radicati nel tessuto sociale: oggi è il caso della violenza contro le donne.

Violenza donne: Pd, governo assente e opaco

  • 03/07/2019

Servono risposte non propaganda

“Un governo assente, opaco e colpevolmente in ritardo sul contrasto alla violenza contro le donne. È questa la triste fotografia di una maggioranza inadeguata di fronte a un’emergenza che vede negli ultimi mesi aumentare le violenze sessuali e le percosse e che sta coinvolgendo drammaticamente le donne, e troppi uomini violenti, nel nostro Paese”.

Lo dichiarano Lucia Annibali e Maria Elena Boschi, deputate del Partito Democratico

Violenza donne: Fregolent, non accettiamo lezioni da governo che ha tolto risorse e azzerato la prevenzione

  • 26/06/2019

“Non accettiamo dal M5S e dal governo nessuna lezione sui diritti delle donne. Nel famoso contratto di governo che sta alla base dell’attuale esecutivo sono stati cancellati anni di conquiste e le donne sono state rilegate fra i capitoli dedicati gli anziani ed alle periferie. Non deve quindi sorprendere che su temi delicati come la prevenzione contro il femminicidio in un anno non sia stato fatto praticamente nulla, a partire dal mancato trasferimento dei fondi del 2018 e 2019 alle Regioni da destinare ai centri antiviolenza e alle case rifugio.

Violenza donne: Annibali, da m5s polemica insensata.

  • 26/06/2019

Al Senato su codice rosso auspico più apertura

“Stupisce la polemica dei componenti pentastellati della delegazione italiana al Consiglio d'Europa. I fondi  2018/2019 destinati alle Regioni per finanziare i centri antiviolenza e le case rifugio sono stati stanziati, è bene ricordarlo, dal Governo Gentiloni e la collega Boschi ha semplicemente certificato lo stato delle cose”.

Violenza donne: Annibali, Bonafede e Spadafora intervengano

  • 24/06/2019

“Negli ultimi giorni sono accaduti fatti davvero terribili che hanno al centro minori e donne vittime di violenza maschile. A Cremona, una bambina di due anni è stata uccisa dal padre, denunciato dalla moglie a seguito di una aggressione. A Padova invece dei minori sono stati affidati dal tribunale civile ad un padre già condannato in due gradi di giudizio per maltrattamenti in famiglia e violenza assistita. Come è possibile tutto ciò?”

Lo denuncia di Lucia Annibali, deputata del Partito Democratico.

Pagine