Tav. Borghi, governo in confusione, non sprechi soldi Italiani

  • 09/10/2018

Sulla Tav le parole del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Buffagni non lasciano dubbi. Per l’esponente del M5s “la Torino-Lione è un’opera vecchia e inutile che non ha traffici adeguati”. È sempre più chiaro che sull’Alta velocità regna sovrana la confusione nel governo con M5s e Lega che continuano a litigare perché in campagna elettorale hanno sostenuto posizioni opposte. La Lega, che punta a governare la Regione Piemonte, ha fatto la campagna elettorale a favore della Tav, il M5s che ha vinto le elezioni in Val di Susa l’ha fatta contro.

Tav: Fregolent, valutazione costi/benefici sarà imparziale?

  • 11/09/2018

“L’analisi costi e benefici sulla Tav, affidata ad un docente universitario da sempre contrario alla Torino Lione come Marco Ponti, non potrà essere neutrale ed obiettiva. Chiediamo al Ministro delle Infrastrutture di riferire in Parlamento sui criteri ed i parametri con cui viene effettuata tale indagine”. Lo dichiara la Silvia Fregolent, deputata del Partito democratico, che presenterà un’interrogazione al ministro delle Infrastrutture sul tema.

Tav: Gariglio, Toninelli rispetti decisioni governo e Parlamento italiano e francese

  • 06/06/2018

“La battuta del ministro Toninelli ‘potrebbe non esserci mai un treno’ sulla Torino-Lione é inaccettabile dalla bocca di un ministro della Repubblica, chiamato ad attuare decisioni legittimamente assunte da governo e Parlamento, italiano e francese.

Non consentiremo che il Piemonte venga messo ai margini dello sviluppo economico europeo per rincorrere le battaglie ideologiche del Movimento Cinque stelle.

Tav: Fregolent, con stop danni per ambiente, occupazione e Pil

  • 21/05/2018

“La Tav va completata perché è un’opera fondamentale per l’Italia. Non perché ce lo dice la Francia o per paura di pagare le penali. Questa infrastruttura, che rappresenta da sola il 2% di Pil del Piemonte, avrà notevoli ricadute per l’economia, l’occupazione e soprattutto per l’ambiente. É stato infatti stimato che l’impatto sulla qualità dell’aria sarà impressionante dal momento che la nuova opera eliminerà dalle strade circa 1,3 milioni di Tir l’anno. Rinunciare alla Tav sarebbe un atto irresponsabile ed un sopruso verso le comunità locali con cui è stata condivisa”.

Tav: Fregolent, opera strategica concordata con comunità locali

  • 18/05/2018

"In questi anni il tracciato della Tav è stato modificato dagli amministratori locali per salvaguardare interi territori coniugando l'ammodernamento infrastrutturale, lo sviluppo economico ed occupazionale e la sostenibilità paesaggistica ed ambientale. Oggi rinunciare all'alta velocità Torino-Lione danneggerebbe il nostro Paese: per questi motivi faremo di tutto per evitare che l'opera si blocchi.

Tav: Giorgis, sospenderla è un grave danno per l'Italia e per il Piemonte

  • 17/05/2018

“Interrompere la realizzazione della Tav Torino-Lione è una scelta sbagliata e dannosa per Torino, per il Piemonte e per l'Italia. Risorse pubbliche nazionali ed europee già spese e impegnate sarebbero sprecate e il nostro Paese verrebbe privato  di un’importante opera strategica per lo sviluppo economico dei prossimi anni. Interrompere i lavori esporrebbe inoltre l'Italia al rischio di essere marginalizzata sia nei confronti dell'Ovest che dell'Est Europa”.

Lo dichiara il deputato democratico Andrea Giorgis.