Assegno unico: Lepri, riforma rivoluzionaria a sostegno della natalità

  • 30/06/2020

“Sono molto soddisfatto del lavoro fatto finora. La discussione in Aula ci consentirà, con il contributo di tutti, di approvare una riforma che sarà rivoluzionaria per sostenere la natalità, la genitorialità, i servizi pubblici e i consumi”.

Così Stefano Lepri, relatore ed estensore della proposta di legge d’iniziativa del Partito Democratico, commentando il via libera al testo per l’Aula della commissione Affari Sociali. Testo che verrà esaminato da domani in discussione generale alla Camera.

Assegno unico: Carnevali, passo importante per sostegno a famiglie

  • 30/06/2020

“Da domani il progetto di legge sull'assegno unico universale arriva in Aula dopo l'approvazione della commissione Affari sociali. La proposta di legge, a prima firma Delrio, rappresenta l’architrave che insieme al Family Act riconosce il valore sociale dei figli e delle famiglie. Con la legge delega si mette ordine tra le varie misure attualmente previste e pone fine all’esclusione di incapienti e lavoratori autonomi, riconoscendo il bisogno di sostenere i figli più fragili.

Famiglia. Delrio: assegno unico contro inverno demografico

  • 15/06/2020

"Il nostro Paese vive il più grande inverno demografico della sua storia. Senza crescita demografica non c'è sviluppo. Perciò occorre agire con urgenza. Il governo ha approvato un piano importante. C'è un modo molto semplice per aiutare le famiglie ed è l'assegno unico universale, fino a 200 euro al mese per ogni figlio, che oggi cominciamo a votare alla Camera. È uno strumento che va a semplificare tutte le misure e a superare le disparità esistenti oggi. Facciamo presto. Vogliamo il decreto attuativo già per gennaio prossimo.

Scuola: Ciampi, occorre nuovo patto tra scuola e famiglia

  • 18/05/2020

"L'emergenza sanitaria ha rinnovato e rafforzato il patto che deve essere alla base del rapporto scuola-famiglia: dove istituzione scolastica e nucleo familiare assumono un ruolo complementare per la crescita personale, sociale e formativa dei ragazzi. E' innegabile che in questi mesi di didattica a distanza lo sforzo degli insegnanti e degli istituti hanno avuto bisogno, per essere veramente efficaci per gli alunni, del sostegno attento e continuo dei familiari.

Istat: Lorenzin, favorire politiche per la natalità

  • 11/02/2020

“Proviamo a immaginare come sarà l'Italia con così pochi giovani, cosa significa avere solo 435.000 bambini nati. Ad esempio, tra 14 anni, in ognuna delle circa 2.700 scuole secondarie di II grado (a parità di tutte le altre condizioni) avremo al I anno iscritti, in media, circa 170/180 ragazzi, a fronte dei circa 220 di oggi: ciò vuol dire che avremo perduto 2 sezioni per anno scolastico. Fa impressione vedere come, anno dopo anno, i bambini nati diminuiscono e i giovani finiscono per appartenere ad una specie protetta anziché essere la base vitale e costitutiva del paese.

Istat. Delrio: Contro recessione demografica, 2020 anno della famiglia

  • 11/02/2020

"I dati resi noti dall’Istat, mentre confermano che viviamo una vera e propria “recessione” demografica, con un numero di nuovi nati in costante calo da almeno un decennio e crollato di ben 140mila unità rispetto al 2008, segnalano con l’evidenza dei numeri che siamo dinanzi ad un’emergenza che richiede risposte non rinviabili.

Famiglia. Delrio: Questione decisiva per futuro del paese. Avanti con assegno unico

  • 20/01/2020

"Governo e maggioranza stanno mostrando la consapevolezza della centralità strategica della “questione famiglia” che quindi non può più essere affrontata con azioni settoriali e temporali ma con politiche strutturali e universali, a partire dall’assegno unico e dalla dote unica per i servizi in discussione alla Camera.

Manovra: Delrio, si può migliorare. Ma sbaglia chi non ne rivendica le buone scelte

  • 04/11/2019

"E’ ovvio che il Parlamento è sovrano e che si lavorerà per rendere la manovra ancora più rispondente agli obiettivi sottoscritti nel programma, avendo – tra l’altro – già bloccato l’aumento dell’Iva per 23 miliardi, tagliato il costo del lavoro, previsto l’avvio di misure a sostegno della famiglia, adottato decisioni attese da tempo dai sindaci, rilanciato investimenti e incentivi alle imprese.

Pagine