Cybersecurity, Bruno Bossio: unire sicurezza e vantaggio competitivo dell'Italia sul 5G

  • 17/10/2019

"Questo decreto sul perimetro nazionale della sicurezza cibernetica è un passo importante sulla strada della tutela della sicurezza nazionale su quello che oggi è il pericolo più grosso, quello della vulnerabilità delle reti. Con questo decreto si mette in ordine una situazione e l'Italia si allinea completamente con gli altri Paesi europei e le direttive e regolamenti emanati sul tema dall'Ue, la direttiva Nis, il Cyber Security Act e un regolamento sui rischi della sicurezza rispetto alle reti 5G che essendo delle reti molto più pervasive sono più a rischio attacchi.

Italia-Francia: Fassino, si apre una nuova stagione

  • 19/09/2019

“Con gli incontri del Presidente Macron con il Presidente Mattarella e il Premier Conte, con la visita oggi e domani a Roma di una delegazione di Senatori francesi dell’associazione interparlamentare Italia-Francia, con l’incontro il prossimo 10 ottobre delle Commissioni Esteri della Camera dei Deputati e dell’Assemblee Nationale, si apre una nuova stagione nelle relazioni tra Italia e Francia, due Paesi ‘complementari’, legati da storici vincoli politici e culturali e da vasti interessi comuni, e la cui intesa è essenziale per il rilancio della integrazione europea, per la costruzione di s

Governo: Delrio, solo dispetti e gite in spiaggia, Italia crescita zero

  • 06/08/2019

“All’Italia, portata a zero investimenti e zero crescita da questo governo, servono proposte serie su investimenti, sostenibilità, occupazione, politica industriale, sostegno alle famiglie, Mezzogiorno. Una visione strategica del paese e non incontri separati con le parti sociali e dispetti con un pezzo del governo che, mentre fa gite in spiaggia, smonta platealmente le proposte dell’altro pezzo”.  

Lo ha dichiarato il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio.

Ue: P. De Luca, Governo cambi rotta o il Paese va a sbattere. Non c’è più tempo da perdere

  • 05/06/2019

“Eravamo stati, purtroppo, facili profeti. Del resto, non occorreva consultare un oracolo per capire che il governo M5s-Lega stava portando l'Italia a sbattere contro un muro. Il fatto che oggi la Commissione europea ritenga giustificata una procedura per debito eccessivo nei confronti dell’Italia è l’ovvia conseguenza delle politiche economiche profondamente sbagliate e dannose adottate dal governo Conte. Il problema non è rappresentato da ciechi parametri europei che rappresentano dogmi immutabili e deleteri per l'Italia, come vorrebbero far credere Lega e M5S.

Def: Delrio, certifica disastro. Governo prenda atto del fallimento

  • 10/04/2019

"Doveva essere, secondo la spavalda affermazione del presidente del Consiglio, un “anno bellissimo”. Il 2019 invece riporterà gli italiani indietro agli anni bui della crisi economica e sociale e del disastro finanziario. Lega e Cinquestelle sono riusciti in pochi mesi a trascinare il Paese in recessione, a far fuggire gli investitori internazionali, a demolire la fiducia degli imprenditori e delle famiglie, a riportare verso l’alto disoccupazione, cassa integrazione e tasse.

Via dellla Seta: Scalfarotto, paradosso che governo sovranista svenda Italia

  • 19/03/2019

"Dal presidente Conte abbiamo sentito le solite parole vuote sul riconoscimento dell’approccio europeo e sulla necessità di avere in Europa unità di intenti e spirito solidale. Peccato che poi nei fatti il governo faccia precisamente il contrario. Sulla Brexit Conte viene in Aula e non dice cosa farà il governo se la Gran Bretagna chiederà una proroga. La domanda non è peregrina, perché gli amici sovranisti di Salvini hanno chiesto di bloccarla. Ma ancora una volta Conte si sottrae e non sa rispondere al Parlamento.

Venezuela: Quartapelle, Italia stia con partner Ue, non con dittatori

  • 04/02/2019

“Dopo il riconoscimento di Guaidò, come presidente ad interim del Venezuela, da parte di Francia, Spagna, Germania, Gran Bretagna, Austria, Svezia, Danimarca, la posizione del governo italiano è diventata ormai insostenibile, come se non fosse già bastato il riconoscimento di fatto di Maduro. Oggi l’Italia, per colpa dell’esecutivo M5s-Lega, si è ridotta ad essere lontana dai modelli e dai sistemi democratici e più vicina ai dittatori.

Giustizia. Verini: oltre cinegiornali, Bonafede che fa per estradare criminali da Emirati arabi?

  • 16/01/2019

“Sono passati mesi, ormai, da quando - su iniziativa del Pd - il Parlamento ha ratificato l’accordo di cooperazione giudiziaria tra Italia ed Emirati Arabi, che può consentire di estradare da quel Paese criminali latitanti e già condannati in via definitiva. Si tratta, in diversi casi, di persone che hanno commesso gravissimi reati e che hanno avuto ed hanno legami con organizzazioni criminali e mafiose. Non chiediamo che i latitanti, una volta assicurati alla giustizia italiana e alle carceri dove dovranno scontare le pene, vengano esibiti come trofei.

Pagine