Caccia, Prestipino : ministro costa tuteli fauna selvatica e uccelli migratori da attacchi della maggioranza.

  • 20/02/2019

“Oggi, nel corso della riunione dell’intergruppo animalista Camera e Senato, ho chiesto al Ministro dell’Ambiente Costa di mettere in campo azioni di tutela per la fauna selvatica e per gli uccelli migratori, già sottoposti a forte pressione venatoria”.

Lo scrive in una nota Patrizia Prestipino, Deputata del Partito e responsabile Dipartimento Difesa degli Animali del PD.

Caccia: Prestipino, governo tenta colpo di mano su gestione faunistica

  • 08/02/2019

“Il Governo Lega-5Stelle, con il sostegno della lobby della caccia, sta tentando di modificare, in Commissione Agricoltura, le norme che delegano al mondo venatorio la ‘gestione’ faunistica, materia, per altro, strettamente scientifica e di competenza della pubblica amministrazione”. Lo dichiara Patrizia Prestipino, deputata del Partito e responsabile Dipartimento Difesa degli Animali.

Tags: 

Ecatombe di fauna selvatica a causa dell’ondata di maltempo che ha colpito l’Italia. Stop alla caccia.

  • 14/11/2018

Dopo gli eventi meteo straordinari che hanno colpito diverse regioni d’Italia, sta calando il silenzio su un tema che in genere non fa mai troppo rumore: la consistente perdita di fauna selvatica, soprattutto nelle aree del Nord-est investite dall’uragano.
Le istituzioni, e in particolare il Ministero dell’Ambiente, dovrebbero invece intervenire per garantire la tutela delle popolazioni di animali selvatici scampati al disastro.

Ne parleremo in una Conferenza stampa mercoledì 14 novembre, alle ore 13,30, presso Palazzo Valdina piazza in Campo Marzio 42- sala sopra la Chiesa.

Caccia: Fiorio, a Martina, troppi danni fauna selvatica occorrono nuove figure per abbattimenti selettivi

  • 19/09/2017

“Gli abbattimenti selettivi delle fauna selvatica devono poter essere effettuati anche da personale esterno abilitato”: è quanto chiede Massimo Fiorio deputato Pd e vicepresidente della Commissione Agricoltura di Montecitorio in una interrogazione al Ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina.