Birmania: De Maria, Italia chiede libertà arrestati e rispetto diritti umani

  • 16/03/2021

“Secondo l’Onu, 149 persone sono state uccise in Birmania dal 1 febbraio. La repressione militare contro le proteste pacifiche seguite al colpo di stato è sempre più brutale e sanguinosa. Per questo oggi, a nome del Gruppo del Partito Democratico, ho chiesto al governo quali iniziative intende prendere l’Italia”. Così Andrea De Maria, deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera.

Myanmar: De Maria, notizie drammatiche, serve iniziativa europea

  • 09/02/2021

"In queste ore ci giungono notizie drammatiche dal Myanmar. La macchina del colpo di stato che si è messa in moto il 1 febbraio, poche ore prima dell'insediamento del nuovo Parlamento nato dalle elezioni politiche dell’8 novembre scorso, sta opprimendo il popolo birmano e lo stato di diritto. Si registrano molti arresti, incarcerazioni di massa, ordine alle forze armate di sparare sui manifestanti, oscuramento di internet, interruzioni della telefonia. Se prima venivano confinati, adesso numerosi parlamentari vengono arrestati.

Birmania: De Maria, agire per ripristino legalità

  • 01/02/2021

“Il colpo di stato militare in Myanmar, con l'arresto di Aung San Suu Kyi, rappresenta un attacco alle libertà democratiche, che la comunità internazionale non può e non deve ignorare. Anche dall'Italia esercitiamo il massimo di pressione per il ripristino della legalità”.

Lo ha scritto su Twitter Andrea De Maria, deputato Pd e Segretario di Presidenza della Camera dei Deputati.

Myanmar: P. De Luca, condanniamo colpo di stato, liberare immediatamente Aung San Suu Kyi

  • 01/02/2021

“Condanniamo con fermezza il colpo di Stato in #Birmania. Chiediamo l'immediata liberazione di #AungSanSuuKyi e di tutti i prigionieri politici. L'#UE e la comunità internazionale si mobilitino a difesa dei diritti umani, della libertà e della transizione democratica del #Myanmar”. Lo scrive su Twitter il deputato dem Piero De Luca capogruppo Pd in commissione Politiche europee della Camera.

Myanmar: Fassino, Italia e Ue sostengano transizione democratica

  • 09/11/2020

“In Myanmar la Lega Nazionale per la Democrazia di Aung San Suu Kyi vince le elezioni politiche con oltre l’80%, esito che apre la strada alle riforme politiche e costituzionali necessarie a consolidare la transizione democratica. L’Italia, la Ue, la comunità internazionale sostengano”.  Lo scrive su Twitter il Presidente della commissione Esteri della Camera dei Deputati Piero Fassino.