Zaki: De Maria, rinvio ulteriore atto di ingiustizia e sopraffazione

  • 21/06/2022

“Apprendiamo di un nuovo aggiornamento del processo a Patrick Zaki, che lo priva ancora della sua piena libertà. Un ulteriore atto di ingiustizia e sopraffazione delle autorità egiziane. Zaki paga il suo impegno coraggioso per i diritti civili. Deve continuare la mobilitazione per chiedere che sia finalmente scagionato e possa tornare completamente libero”.

Così Andrea De Maria, deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera.

Zaki: De Maria, Continui l' impegno perché sia definitivamente libero

  • 01/02/2022

"Continua il calvario giudiziario di Patrick Zaki. Una offesa ai diritti umani ed ai principi democratici. Non si può che essere delusi per il nuovo rinvio di un'udienza che sembrava potesse essere invece l' occasione per arrivare finalmente ad un esito positivo. A maggior ragione deve continuare con ancora maggiore determinazione l' impegno per chiedere che Zaki sia assolto e sia definitivamente libero".

Così Andrea De Maria, deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera.

Zaki: De Maria, Vicino allo studente egiziano come sempre da due anni.

  • 31/01/2022

Zaki torni libero di tornare ai suoi studi e alla sua città di adozione, Bologna. Domani conosceremo le decisioni dei giudici egiziani, ma non lasciamo solo Patrick in queste ore di ansia e attesa. Non lo abbiamo mai fatto in due anni: io stesso sollevai per primo in Parlamento la preoccupazione per quello che stava accadendo allo studente dell’Alma Mater. Ventidue mesi fa come oggi non è in gioco solo il futuro di un brillante studioso, ma anche la tutela dei diritti umani ovunque nel mondo.

Zaki: De Maria, vittoria cittadini e istituzioni, per primo presentai interrogazione

  • 09/12/2021

“Le immagini di Patrick Zaki finalmente libero ci riempiono di gioia e ci rassicurano nella battaglia che le istituzioni, accanto a tante migliaia di cittadini, hanno portato avanti per lui. Non lo abbiamo mai lasciato solo: io stesso fui il primo a presentare un’interrogazione parlamentare ormai 22 mesi fa. Va ringraziato il Governo italiano per la pressione diplomatica esercitata in questi mesi. La battaglia non è finita bisogna ora agire perché cadano tutte le accuse e Patrick possa tornare a studiare a Bologna.

Zaki: P. De Luca, primo sospiro di sollievo

  • 07/12/2021

“Finalmente, dopo 22 mesi di prigionia e cancellazione dei suoi diritti, Patrick Zaki lascerà il carcere, in attesa del processo di febbraio. Un primo sospiro di sollievo per le tantissime persone che si sono mobilitate. La battaglia continua per la sua definitiva assoluzione!”. Lo scrive su Twitter Piero De Luca, vicepresidente del Gruppo dei deputati del Pd.

Zaki: Quartapelle, mobilitazione e solidarietà hanno funzionato

  • 07/12/2021

“La mobilitazione e la solidarietà di centinaia di migliaia di cittadini italiani hanno funzionato. Patrick Zaki sarà scarcerato (ma non assolto). Ora, avanti, per tutti quelli come lui”.

 

Così la capogruppo dem in commissione Esteri alla Camera, e responsabile esteri del Pd, Lia Quartapelle su twitter

Zaki: De Maria, A fianco di Patrick per la libertà di pensiero e parola

  • 20/10/2021

“Non dobbiamo lasciare solo Patrick Zaki e la sua famiglia. Per questo oggi ho partecipato all’iniziativa ‘Walking for Patrick’ promossa dalla community ‘Station to Station’ che con una petizione ha chiesto la cittadinanza per il giovane egiziano detenuto in carcere da oltre un anno in attesa del processo.

Zaki: Pollastrini, governo muova ogni passo per libertà e giustizia

  • 28/09/2021

“Libertà per Patrick Zaki e invece oggi un altro rinvio lo lascia in cella. Il governo muova ogni passo per un ‘nostro’ studente che attende giustizia. Questa vicenda straziante ricorda che in Egitto e altrove carceri e oppressioni sono quotidiane. Il voto in Parlamento per la cittadinanza italiana a Patrick ha ogni autorevolezza per essere ascoltata”.

Lo dichiara Barbara Pollastrini, deputata del Partito democratico.

Pagine