Cdp, Benamati-Soverini: importante ruolo per sostegno Paese

  • 31/03/2021

“La Presentazione del bilancio di esercizio e consolidato di Cdp, con gli importanti risultati in termine di risorse mobilitate e il numero considerevole di aziende coinvolte, danno atto dell’importante ruolo della Cassa nel sostegno del settore produttivo del Paese in questa fase critica conseguente alla epidemia. In questo ci attendiamo anche un notevole contributo dall’avvio delle attività collegate a “Patrimonio destinato””.

Cdp, Melilli: Ruolo fondamentale per il futuro post pandemia del Paese

  • 31/03/2021

“Il bilancio della Cassa Depositi e Prestiti dimostra come la partecipazione del “pubblico” possa essere uno strumento positivo  nell’economia italiana. Infatti grazie ai suoi interventi, ai suoi progetti e ai suoi finanziamenti, Cdp ha svolto una funzione di sostegno e promozione di molte attività economiche e quindi dell'occupazione. Una realtà importante che ha alla sua base la fiducia dei cittadini italiani attraverso il sistema dei depositi postali.

Delrio e Soverini: il Parlamento vigilerà sugli “aiuti di Stato” del Fondo Patrimonio Destinato di Cassa Depositi e Prestiti

  • 22/12/2020

Le Commissioni Finanze e Attività Produttive della Camera dei Deputati hanno approvato un articolato parere sul fondo di 44 miliardi di Euro, denominato Patrimonio Destinato,  in capo a Cassa Depositi e Prestiti, contenente anche la richiesta di permettere al Parlamento di vigilare sugli investimenti pubblici in aziende in crisi e ad alto rischio.

Cdp: deputate Pd, nomine declinate solo al maschile insulto a donne

  • 27/11/2019

“Le nomine ai vertici delle società controllate di Cassa Depositi e Prestiti, decisamente declinate al maschile, rappresentano un’occasione persa per le politiche di genere e sono l’ennesima dimostrazione di quanto sia in salita la scalata delle donne. In questa triste vicenda regna un’ipocrisia di fondo, segno che la battaglia contro i pregiudizi è ancora lunga. Senza nulla togliere alle professionalità dei nominati, non riteniamo possibile che non se ne sia trovata nemmeno una tra le numerosissime competenze femminili italiane.