Consob: Fregolent, su Savona nuovo atto di forza M5S-Lega

  • 07/03/2019

“Il voto su Savona rappresenta l’ennesimo atto di forza di Lega e M5S: anche in questo caso la brama di poltrone ha avuto la meglio sul rispetto delle regole”. Lo dichiara Silvia Fregolent, capogruppo Pd in Commissione Finanze alla Camera, a proposito del voto con il quale la Commissione Finanze della Camera, ha dato l’ok alla nomina di Paolo Savona alla presidenza della Consonb.

Consob: Mancini, rinviato voto segreto su nomina Savona

  • 12/02/2019

“Nella seduta dell’Ufficio di presidenza della commissione Finanze alla Camera di oggi, abbiamo appreso che non è ancora fissata l’audizione del professor Savona come candidato alla presidenza della Consob e che, quindi, il voto segreto della Commissione slitterà, probabilmente, ai primi di marzo”.

Lo dichiara in una nota Claudio Mancini, deputato del Partito democratico e segretario della commissione Finanze alla Camera.

Consob: Fregolent-Mancini, audizione Savona per verifica compatibilità

  • 07/02/2019

“In vista della votazione in Commissione del parere obbligatorio sulla nomina del prossimo presidente Consob, chiediamo la convocazione in audizione del professor Paolo Savona nella sua qualità di candidato, per verificare compatibilità e opportunità di una sua eventuale nomina”. Lo dichiarano Silvia Fregolent e Claudio Mancini, rispettivamente capogruppo Pd e segretario in Commissione Finanze alla Camera.

Consob: De Luca, Savona vuol dire rifiuto regole e ostilità politiche Ue

  • 05/02/2019

“L’ostinazione di Lega e M5s nella nomina di Savona alla Consob, nonostante le sue numerose e palesi incompatibilità, conferma non solo la riluttanza di fondo al rispetto delle regole, ma anche la totale ostilità ed indifferenza del governo nei confronti delle politiche europee, che il Pd sta denunciando da tempo. In effetti, il ministro vive da mesi ormai da separato in casa a Roma, completamente isolato dai suoi colleghi che non vedono l’ora di liberarsene, ed è un fantasma a Bruxelles, assente su tutti i dossier europei più importanti e delicati.

Usura bancaria: Verini, da chi Di Maio ha saputo di indagine su Savona?

  • 20/07/2018

“II vice-presidente del Consiglio Di Maio dice di essere stato già a conoscenza dell’indagine a carico del ministro Savona per l’ipotesi di reato di usura bancaria. Sarebbe bene che Di Maio chiarisse subito le modalità con le quali è venuto a conoscenza della notizia”. Lo dichiara Walter Verini, deputato del Partito democratico e componente della Commissione Giustizia, a proposito delle parole di Luigi Di Maio sull’indagine per usura bancaria della procura di Campobasso.