Referendum: Dal Moro a Di Maio, tagliare stipendi? Allora facciamolo seriamente

  • 05/09/2020

“Leggo che Di Maio annuncia che dopo il taglio del numero dei parlamentari taglierà anche lo stipendio agli stessi. Io propongo invece che tutti i deputati e i senatori percepiscano uno stipendio pari a quello che gli stessi percepivano nell’ultimo anno prima di diventare parlamentari. Magari fissando un tetto massimo per chi è ricco e minimo per chi non aveva lavorato.

Governo: Fassino, piena solidarietà al ministro Di Maio

  • 10/06/2020
"Piena solidarietà e vicinanza al ministro Di Maio destinatario di minacce di morte, ennesima conferma di un clima di odio e rancore che va combattuto e stroncato nel modo piu fermo, a tutela della convivenza civile e della liberta di ogni cittadino". Lo ha dichiarato l'on. Piero Fassino, vicepresidente della commissione Esteri della Camera dei Deputati.

 

UE: Deputati Pd scrivono a Conte e Di Maio, avviare procedura europea contro Orban

  • 01/04/2020

Vari deputati del Partito Democratico hanno presentato un’interrogazione al Presidente del Consiglio Conte e al Ministro degli Esteri Di Maio per chiedere che l’Italia contribuisca in sede europea a prendere un’iniziativa contro la deriva illiberale del Governo Orban.
I primi aderenti sono i deputati: Ceccanti, Quartapelle, Fiano, Romano, La Marca, Raciti, Berlinghieri, Pellicani, Bruno Bossio, Pini, Frailis, Boldrini, Lacarra, Serracchiani, De Luca, Cenni, Gribaudo, Cantone, Incerti e Rizzo Nervo.

Libia: Quartapelle-Borghi, Ue intervenga e Di Maio venga a riferire in Parlamento

  • 02/01/2020

“Siamo molto preoccupati per il via libera da parte del parlamento turco all’invio di truppe in Libia. Si tratta di una decisione che aumenta esponenzialmente il rischio di un conflitto aperto in un paese già fragile e destabilizzato. Noi ribadiamo convintamente che per la Libia non c’è una soluzione militare. Era sbagliato pensare nel 2011 che l’intervento armato risolvesse tutti i problemi, ed e sbagliato oggi pensare all’intervento militare come a una scorciatoia. È ancora più necessario che l’Europa intervenga per trovare una soluzione politica al conflitto.

Libia, Romano: Di Maio ammette errori del precedente governo; ora vigilare su campi migranti

  • 18/12/2019

“In Libia abbiamo perso tempo (e prezioso terreno diplomatico) perché abbiamo inseguito emergenze fantasiose e frutto solo di propaganda (come la cosiddetta emergenza migranti) invece di concentrarci sulla vera emergenza che stava esplodendo sotto i nostri occhi: una guerra per procura combattuta sul terreno libico da potenze straniere (in primis la Turchia e la Russia) che non subiscono le conseguenze dirette del caos libico e che possono dunque permettersi di inviare armi, di fomentare scontri, di giocare a Risiko sulla pelle dei libici e anche sulla pelle degli italiani”.

Giustizia: Verini, Di Maio arrogante su prescrizione. Grave indebolire impegno di Conte

  • 04/12/2019

"I toni ultimativi e ai limiti dell'arroganza politica che usa Di Maio su alcuni temi, come quello della prescrizione, non solo sono inaccettabili ma colpiscono direttamente il lavoro del Presidente del Consiglio Conte, iI quale proprio stamattina, in una intervista, aveva dichiarato: 'stiamo già lavorando a un compromesso la prescrizione col primo grado di giudizio è una soluzione assolutamente sostenibile ma sicuramente va corredata con misure di garanzia che assicurino la ragionevole durata del processo - troveremo sicuramente una soluzione sostenibile a tutela di un giusto processo'.

Mes: Rotta, Di Maio dica chiaramente da che parte sta

  • 02/12/2019

‘Nessuno dei ministri presenti, compresi quelli della Lega, ha mosso obiezioni sul punto’. Conte smonta le bugie sovraniste sul Mes. Ora Di Maio dica chiaramente da che parte sta. Con chi vuole stare nell’euro o con chi vuole sfasciare tutto, mettendo a rischio risparmi italiani?”.

Così la vicepresidente vicaria del Gruppo Pd alla camera, Alessia Rotta, in un commento sul suo profilo Twitter.

Tags: 

Radio Radicale: Bordo, da Di Maio grave caduta di stile

  • 30/10/2019

“Quella di Luigi Di Maio su radio Radicale è più che una caduta di stile. Abbiamo condotto una battaglia l’anno scorso contro il governo per salvarla. Per noi il discorso è chiuso. Aprire poi una polemica sfruttando le difficoltà delle popolazioni terremotate per riproporre questo tema è davvero assurdo. Ed è grave che a farlo sia stato un ministro della Repubblica”.

Lo dichiara il vice capogruppo democratico alla Camera Michele Bordo.

Pagine