Caso procure: Vazio, problema vero è ruolo improprio magistrati

  • 14/06/2019

“Quello che emerge con devastante chiarezza è che in questa tempesta che ha travolto il Csm sono i magistrati a giocare un ruolo quantomeno improprio, a tentare di orientare promozioni e carriere, sono loro che hanno interessi evidenti e diretti che li coinvolgono”. Lo scrive su Facabook Franco Vazio, vicepresidente della Camera.

Legittima difesa: Verini, Salvini sfida e usa la clava contro i magistrati e Bonafede tace

  • 27/02/2019

“Il Ministro della Giustizia ancora una volta non difende il principio dell’indipendenza della magistratura dagli attacchi di un personaggio come Salvini, che usa come una clava -  con cinismo e nessun rispetto istituzionale - il suo ruolo di Ministro dell’Interno. Attacca la magistratura quando questa interviene con sentenze ed esecuzioni sui 49 milioni rubati dalla Lega. Sfida i magistrati ( e scappa dai processi ) quando questi indagano sulle sue violazioni di diritti umani di persone disperate e sfrenate.

Fondi Lega: Verini, Bonafede difenda pm da minacce Salvini

  • 07/09/2018

“Ma è possibile che il ministro della Giustizia possa assistere impassibile agli attacchi e alle intimidazioni che il ministro Salvini rivolge ai magistrati? É possibile che i ‘bravacci’ di Salvini minaccino di andare sotto casa dei magistrati che applicano le leggi senza che il Ministro della Giustizia batta ciglio?”. Lo dichiara Walter Verini, deputato e responsabile Giustizia del Partito democratico, a proposito delle dichiarazioni di Salvini in merito alla sentenza del Riesame sul sequestro dei fondi della Lega.

Toghe e politica: Di Maio, nuove norme rafforzano autonomia dei poteri

  • 30/03/2017

Nell’interesse dei cittadini

"Mettere dei paletti senza negare a nessuno il sacrosanto diritto all'elettorato passivo è una questione non più rinviabile per l'ordinamento italiano: non per limitare la libertà dei magistrati, ma per rafforzare l'autonomia dei poteri nell'interesse dei cittadini". E' il commento di Marco Di Maio, membro dell'ufficio di presidenza del Gruppo Pd alla Camera e componente della Commissione Affari costituzionali, per la quale è stato relatore del provvedimento

Dl Magistrati: Di Maio, il cuore della legge è nel rispetto dei principi costituzionali”

  • 20/03/2017

“Il principio fondamentale di questo provvedimento è impedire che lo svolgimento di funzioni che attengono alla politica possano essere utilizzate dal magistrato in maniera contrastante con il principio di autonomia e terzietà che deve sempre caratterizzare l'esercizio della funzione di magistrato: una tutela che dobbiamo rafforzare nell'interesse dei cittadini, dei magistrati e della politica”. Lo afferma Marco Di Maio, relatore di maggioranza per la Commissione Affari costituzionali del "Dl Magistrati" che ha preso la parola oggi in discussione generale.