Cirio: Gariglio minacce inaccettabili, piena solidarietà

  • 30/09/2020

"Piena solidarietà ad Alberto Cirio vittima di minacce gravi ed inaccettabili che rievocano un passato terribile che a Torino ha causato vittime, dolore e violenza".

È quanto dichiara Davide Gariglio, deputato Pd, in merito ai volantini che ritraggono il presidente del Piemonte con le sembianze di Aldo Moro nel covo delle Brigate Rosse.

Cirio: Gribaudo, solidarietà, istituzioni non abbassino la guardia

  • 30/09/2020

“Al presidente Cirio voglio esprimere la solidarietà e la vicinanza mia e di tutti i democratici. Indegno e inquietante il volantino comparso a Torino che ritrae il presidente del Piemonte come Aldo Moro nei giorni del rapimento a opera delle Brigate Rosse. Rievocare quegli anni di piombo, alludere a un possibile ritorno di quella terribile violenza deve suonare come un allarme per tutte le istituzioni democratiche a non abbassare la guardia”.

Così in una nota la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo.

Cirio: Borghi, ignobile volantino che lo ritrae come Moro durante prigionia

  • 30/09/2020

“Il volantino che ritrae Alberto Cirio come Aldo Moro durante la sua prigionia nelle mani delle Brigate Rosse è ignobile e frutto di un atto che lascia sgomenti. Desidero esprimere la più ferma condanna degli autori e la vicinanza dei deputati democratici al presidente della Regione Piemonte, insieme all’auspicio che le forze inquirenti e di polizia facciano al più presto luce su questa vicenda”. Lo dichiara il deputato democratico Enrico Borghi, della presidenza del Gruppo.

Moro: Delrio, lo spirito che lo animò prezioso per l’Italia di oggi

  • 09/05/2018

Oggi, a quarant’anni di distanza, non possiamo che ricordare, per prima cosa, la morte di Aldo Moro, il suo assassinio da parte delle Brigate Rosse. La pagina drammatica e conclusiva di un capitolo, aperto il giorno del suo rapimento e dell’uccisione degli uomini della sua scorta, che è stato il più buio, il più duro, e probabilmente anche quella più carico di conseguenze politiche, della storia della nostra Repubblica.

Moro: Grassi, da Balzerani bullismo brigatista, sue parole frutto dell’impunità

  • 20/03/2018

“L’apertura di un fascicolo da parte della procura di Firenze sulle parole dell’ex Br Barbara Balzerani è un atto dovuto, conseguente all’esistenza di un dossier redatto dalla Digos dopo la perfomance della signora secondo la quale "fare la vittima è diventato un mestiere". “Certamente quell’atto di bullismo brigatista è frutto dell’impunità. L’assassinio di Moro e degli agenti della sua scorta, infatti, non ha trovato una adeguata sanzione penale grazie al patteggiamento voluto da Francesco Cossiga: Memoriale Morucci contro libertà.