Stellantis: De Filippo, settore in ginocchio, governo intervenga

  • 29/09/2021

“La situazione in cui versa Stellantis sta ormai mettendo in ginocchio tutto il settore dell’automotive. Siamo molto preoccupati per la produzione fortemente ridotta e per l’ulteriore cassa integrazione prevista per il personale. Nei prossimi giorni in Parlamento solleciterò l’attenzione del Governo per far fronte al disastro economico che ormai i lavoratori stanno affrontando. Chiederemo al Governo di intervenire e mettere in campo misure straordinarie per far fronte alla situazione”. Lo dichiara il deputato del Pd, Vito De Filippo.

Dl Sostegni bis: Benamati, bene incentivi automotive ora politica di settore organica

  • 05/07/2021

“La riformulazione proposta dal governo ai diversi emendamenti presentati, fra cui quello del Gruppo Pd a mia prima firma, che prevede il rifinanziamento degli incentivi previsti in Legge di Bilancio 2021 per l’acquisto di autovetture e veicoli commerciali a ridotto impatto ambientale, è un risultato che risponde a una nostra esplicita richiesta e che giudichiamo importante per sostenere questa filiera fondamentale per l’economia italiana. L’automobile e la sua filiera produttiva, infatti, sono una voce fondamentale del nostro comparto industriale.

Dl sostegni bis: Benamati, sostenere automotive importante per ripartenza del Paese

  • 24/06/2021

“Il tema del sostegno alle grandi filiere è centrale per la ripartenza del Paese. Fra queste, l’automotive è sicuramente una delle più rilevanti per l’economia italiana. Il numero degli emendamenti presentati da tutte le forze politiche per riattivare sostegni alla domanda nel settore dell’automotive mediante incentivi danno la misura di quanto il Parlamento consideri importante questo tema.

Manovra: Benamati, risorse importanti su automotive permettono guardare al futuro

  • 20/12/2020

“Con l'approvazione dell’emendamento sull'automotive a prima firma Delrio, fortemente voluto dal tutto il Gruppo Pd, si dà concretezza a misure importanti per un settore tra i più colpiti dalle conseguenze della pandemia e che produce Pil, occupazione e innovazione tecnologica. Si tratta di interventi rispettosi dell’ambiente, perché viene finanziata la rottamazione di veicoli vecchi e inquinanti a favore dell’acquisto di altri con minore impatto ambientale.

Automotive: Nardi, Indispensabile incentivare nuove rottamazioni

  • 04/12/2020

“Purtroppo i dati del mercato auto ci dicono che siamo di fronte a una nuova contrazione nelle vendite che fa presagire un possibile ridimensionamento della forza produttiva in uno dei  settore con il più alto valore aggiunto e con alti investimenti in ricerca e tecnologia. Non aiutare in questo momento l'automotive significa non aiutare il sistema Paese a mantenere e ampliare un sistema produttivo che è la spina dorsale per gran parte della manifattura italiana ed europea.

Dl Rilancio: Bonomo, nostro emendamento per transizione mobilità ibrido-elettrica e rinnovo parco auto motore termico

  • 04/06/2020

“Il lockdown, necessario per contrastare la diffusione del coronavirus, ha acuito una crisi del settore automobilistico senza precedenti, non solo in Italia, ma a livello globale, e la ripresa appare molto difficile. Il primo mese di riapertura delle concessionarie in Italia ha registrato circa il 50% in meno di vendite rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Fca-Peugeot: Benamati, operazione positiva da seguire con attenzione per futuro auto

  • 31/10/2019

“La fusione #Fca e #Peugeot è potenzialmente molto positiva per un settore come #Automotive ove l’innovazione richiede grandi investimenti e porterà a concentrazione dei produttori. Una operazione di mercato che si dovrà seguire con attenzione per il futuro dell’auto in Italia”.

Lo scrive su twitter il vicepresidente Pd della commissione Attività produttive di Montecitorio, Gianluca Benamati.

FCA-Renault: Moretto, avvilente disattenzione governo su fusione

  • 26/06/2019

"Il settore automotive e in particolare la produzione di automobili vive una delicata e sfidante fase di transizione verso una nuova industria dell’auto. Una fase che necessita in primis di investimenti privati, ma che non può non essere sostenuta da politiche industriali ed energetiche coerenti.
Ciò impone al governo di un Paese che in questo settore è storicamente protagonista di seguire con attenzione e fattivo impegno l’ipotesi di fusione tra FCA e Renault. Operazione che dopo un primo stop pare possa riprendere avvio.

Ecotassa: Moretto, su auto governo non ha visione di politica industriale

  • 10/01/2019

“Il governo M5s-Lega è privo di una visione di politica industriale e non ha un piano nazionale di sostegno delle produzioni green da mettere in campo in favore e a sostegno degli interessi degli operatori del mercato automobilistico, in particolare di quelli della filiera italiana dell’automotive, oltre che di quelli dei consumatori. L’introduzione a partire dal marzo 2019 delle tasse bonus-malus pone in seria difficoltà proprio le nostre aziende, poiché premia di fatto i marchi esteri già presenti sul mercato in questo settore.