Camera: Delrio, divisioni nella maggioranza bloccano Parlamento

  • 28/05/2019

“Oggi alla Camera, primo assaggio delle conseguenze del voto tra Lega e Cinquestelle”. Lo dichiara Graziano Delrio, capogruppo Pd alla Camera.

“Il disaccordo della maggioranza ha causato rinvii e sospensioni. Prima delle elezioni hanno paralizzato il governo. Ora la loro interminabile resa dei conti rischia di paralizzare l’attività del Parlamento”, conclude.

Camera: Fiano, M5S e Lega rinviano tutto, meglio non discutere

  • 28/05/2019

“Dopo i risultati delle Europee, qui alla Camera 5S e Lega rinviano tutto. Il Decreto sulla sanità della Calabria, la legge sugli ausiliari del traffico, la legge sulla rappresentanza sindacale dei militari. Con quello che è successo meglio rinviare che discutere, evidentemente”. Lo scrive su Twitter Emanuele Fiano, della presidenza del gruppo Pd alla Camera.

Libia: Delrio, Conte venga a riferire in Parlamento

  • 05/04/2019

"Chiediamo al presidente del Consiglio di venire in Parlamento a riferire sulla grave situazione in corso in Libia. Nonostante l’evidente nulla di fatto della conferenza di Palermo del novembre scorso, il presidente del Consiglio aveva assicurato che il 2019 sarebbe stato l’anno della svolta per la Libia mentre siamo già dentro una nuova guerra civile libica".

Lo ha dichiarato il capogruppo democratico alla Camera Graziano Delrio.

Violenza donne: Cenni, su revenge porn Pd vince battaglia civiltà

  • 02/04/2019

"Il revenge porn è reato grazie alla battaglia del Pd e alla mobilitazione delle donne che tutte insieme hanno protestato occupando i banchi del Governo la scorsa settimana”. Così Susanna Cenni, parlamentare del Pd, commenta l'approvazione alla Camera dell'emendamento al ddl sul Codice rosso sul revenge porn.

Referendum: Borghi, assenze e giochini Lega-5 stelle mettono a rischio numero legale

  • 19/02/2019

“Durante le votazioni di oggi in Aula alla Camera sono mancati circa 100 voti alla maggioranza che ha rischiato per pochi numeri di non garantire il numero legale. Tutto questo avveniva in contemporanea con la messa in scena del salvataggio di Salvini in Senato. Cosa stava avvenendo? Dopo aver salvato il ministro dell’Interno, i deputati 5 stelle stanno trattando in modo sotterraneo sulla riforma dell’autonomia che hanno minacciato di far saltare?

Pagine