Dl Sicurezza: Delrio, Fiducia? Parlamento zittito per scambio favori tra Lega e Cinquestelle

  • 26/11/2018

"La richiesta di fiducia non ha mai avuto motivazioni così chiare come quelle che sono alla base di quella sul decreto sicurezza. Dopo il ritiro degli emendamenti in commissione da parte nostra, dopo la dimostrata inesistenza di rischi di dilatazione dei tempi per il voto finale, la necessità di chiudere la bocca alle considerazioni dei deputati cinquestelle che in questi giorni hanno manifestato le loro critiche al provvedimento resta l’unico motivo per cui è stato bloccato il confronto in Aula.

Anticorruzione: Migliore, Sarti mente per giustificare comportamento intollerabile

  • 08/11/2018

“Può la Presidente di una Commissione come quella Giustizia mentire deliberatamente ai fini di oscurare una sua condotta assolutamente intollerabile? La Presidente Sarti in Aula ha riferito di aggressione nei confronti dei funzionari della Camera da parte dell’opposizione. Questa circostanza è falsa, basterebbe chiederlo ai diretti interessati”.

Lo dichiara Gennaro Migliore, capogruppo del Partito Democratico in Commissione Affari Costituzionali alla Camera

Milleproroghe: Fiano, interveniamo tutti perché linea governo gravissima

  • 13/09/2018

“Il Pd sta intervenendo nell’Aula con tutti i suoi parlamentari sul merito delle gravi decisione che la maggioranza sta prendendo con l’approvazione del Milleproroghe”. Lo dichiara Emanuele Fiano, della presidenza del gruppo Pd, a proposito del decreto Milleproroghe.

Camera: Nardi, 5 stelle aggredivano colleghi non le spese

  • 20/07/2018

“Più che aggredire la spesa la scorsa legislatura i 5 stelle hanno aggredito i colleghi e i banchi dei governo. D’Incà si vanta di tagli ai costi di gestione della Camera a cui il suo gruppo ha partecipato poco o niente, preferendo arrampicarsi sui tetti che impegnarsi davvero per ridurre gli sprechi e le spese eccessive”.

Lo dichiara Martina Nardi, deputata del Partito Democratico

Camera: Fregolent, D’Incà si vanta di risparmi su scelte che il M5S non condivise

  • 20/07/2018

“Appare perlomeno singolare il vanto che l’on. D’Incà ostenta per i risparmi ottenuti nei bilanci Camera degli scorsi anni e che hanno permesso di destinare ai territori colpiti dal terremoto ben 212 milioni di euro. Addirittura fa sorridere che attribuisca il merito di quell’azione a Luigi Di Maio. In realtà si è trattato di una costante attenzione alla razionalizzazione delle spese condotta dall’ufficio di presidenza della Camera nella scorsa legislatura che ha visto più volte l’astensione o addirittura l’opposizione del M5S.

Vaccini - Conferenza stampa Gruppo Pd

  • 17/07/2018

Domani - mercoledì 18 luglio - ore 14.30

Sala Stampa Montecitorio

Si terrà domani, mercoledì 18, alle ore 14.30, presso la Sala Stampa della Camera, una conferenza stampa sul tema dei vaccini e della circolare sull’autocertificazione del ministero della Salute.

Partecipano: Elena Carnevali e Antonio Viscomi (presidenza Gruppo Pd), Vito De Filippo e Paolo Siani rispettivamente capogruppo e componente della commissione Affari sociali.

Governo: Fiano, molti selfie e dirette fb, zero fatti

  • 28/06/2018

"Un governo di molti annunci e fatti zero. La prossima settimana la Camera dei Deputati non lavorerà perché il governo non è riuscito a portare in esame nessun provvedimento. A luglio invece è previsto in calendario un decreto importante come il dl Terremoto, con  misure urgenti per le popolazioni colpite, ma che è frutto del lavoro del governo Gentiloni non Conte. Il vice premier Salvini è riuscito però ieri a camuffare la somma zero del suo governo sinora, attaccando il Pd per presunte assenze durante la sua risposta ad interrogazione urgente.

Camera: Delrio, subito via alle Commissioni, Parlamento deve lavorare

  • 07/06/2018

“Tra poco la Conferenza dei Capigruppo. Chiederemo l’immediata costituzione delle Commissioni permanenti. Il Parlamento deve essere messo in condizione di lavorare. Ci avviamo ai cento giorni dalla data delle elezioni e ancora la Camera non può occuparsi dei problemi del Paese. Non si può restare ancora fermi perché Lega e Cinquestelle si devono occupare di quante poltrone spettano a l’una e quante agli altri: questo non è porre in cima gli interessi degli italiani ma gli interessi dei due partiti.

Pagine