Autonomia: Capigruppo opposizione, rivedere tempi esame ddl. Lettera al Presidente Fontana

  • 05/04/2024

Una lettera per chiedere di ridefinire i tempi di esame del ddl sull’autonomia differenziata, firmata da tutti i gruppi di opposizione, è stata inviata al Presidente Fontana. Nella lettera si esprime preoccupazione per la decisione del presidente della I Commissione di comprimere drasticamente i tempi di discussione e di presentazione degli emendamenti su temi delicati e decisivi per i diritti di cittadinanza, per approdare in Aula entro la fine di aprile. Si rammenta inoltre che il provvedimento non è sorretto da alcuna ragione di necessità o di urgenza.

Camera: Pd vota contro società in house, scelta sbagliata e divisiva

  • 26/03/2024

“I componenti del gruppo parlamentare del Pd nell’ufficio di presidenza della Camera hanno votato contro la proposta di costituzione della nuova società in house di Montecitorio esprimendo molte perplessità e dubbi sulla scelta sia da un punto di vista giuridico che economico”.

M. O.: Scotto, se governo è per due popoli due stati, voti mozione PD

  • 11/02/2024

Il cessate il fuoco a Gaza che chiediamo da tempo non può essere separato dal riconoscimento dello stato di Palestina.
Le due cose vanno insieme affinché non sia ripetibile un aggressione su vasta scala come quella a cui assistiamo inermi da quattro mesi. E perché una comunità internazionale che accetta passiva un doppio standard sui diritti umani rischia di non avere più alcuna credibilità politica.

Medio Oriente: Braga, Governo sostenga mozione per azione diplomatica forte

  • 11/02/2024

Ci hanno chiesto unità, ora dimostrino che sanno farne buon uso. Il governo raccolga l’appello della segretaria Schlein sulla tragica situazione in Medio Oriente e sostenga la mozione del Pd che sarà in aula questa settimana. Serve un’azione diplomatica forte all’altezza della tradizione del nostro paese per chiedere un cessate il fuoco umanitario immediato e un sostegno a tutti gli sforzi e i tentativi per una soluzione politica del conflitto. In troppi e da entrambe le parti hanno pagato un prezzo altissimo di sofferenze e per lasciarci ancora indifferenti e inerti.

Vaccari, regole Giurì chiare, c’è chi voleva vincere a tavolino

  • 08/02/2024

“Le regole di ingaggio del Gran Giurì sono chiare ed erano state evidenziate nella prima seduta dal presidente Mulè, sulla base della prassi consolidata che non ha mai previsto relazioni di minoranza e tantomeno votazioni che non ho mai richiamato. Evito, per rispetto delle istituzioni e di Mulè stesso, di entrare nel merito dei giudizi di dettaglio che conosciamo bene entrambi. Non c’è da aggiungere altro. Oggi agli atti della Camera rimarrà come un precedente importante lo scioglimento del Gran Giurì da parte del presidente Fontana.

Camera: Vaccari, scioglimento Giurì scelta logica e equilibrata

  • 08/02/2024

“Lo scioglimento del Gran Giurì da parte del presidente della Camera Fontana è la conclusione più logica ed equilibrata.

Sono stato costretto, con dispiacere, a rimettere il mandato a salvaguardia della terzietà del Gran Giurì per non consentire che venissero sviliti i compiti e la missione attraverso conclusioni parziali che rischiavano di mettere in discussione il potere di indirizzo del Parlamento rispetto all’Esecutivo, così come avevo segnalato nella mia lettera di dimissioni.

Poste: Fossi, Meloni prometteva di investire ma svende

  • 28/01/2024

“Tra le virtù di Georgia Meloni, sicuramente brava ad ingannare gli elettori, non è vi è certamente la coerenza. A pochi giorni dalla miserabile gaffe durante il question time alla Camera dove addossava la colpa dei tagli alla Sanità al governo di centrodestra di cui era però ministro, la Premier continua a collezionare voltafaccia imbarazzanti: mentre annuncia che le Poste verranno privatizzare fuori un suo appello di pochi anni fa in cui accusava il Pd di voler svendere un gioiello del nostro paese che andava preservato.

Autonomia: Braga, anche alla Camera opposizione durissima

  • 23/01/2024

Non accetteremo forzature

“Anche alla Camera faremo opposizione durissima a un provvedimento che punta a spaccare l’Italia” così la capogruppo democratica, Chiara Braga, che sottolinea “non accetteremo forzature o scorciatoie, la Camera deve adesso poter discutere nel merito e nel rispetto dei tempi questa becera riforma che la maggioranza vorrebbe imporre al paese”.

Pagine